Mostra Adelchi-Riccardo Mantovani. Il sogno di Ferrara - Rovereto

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 07/12/2022 Aggiornato il 07/12/2022
Dal al
Rovereto (TN)
Regione: Trentino Alto Adige
Luogo: Mart Rovereto, corso Bettini 43
Telefono: 0464/438887
Orari di apertura: 10-18; venerdì 10-21. Lunedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
Dove acquistare: www.mart.tn.it/
Sito web: www.mart.tn.it/
Organizzatore: Mart insieme a Ferrara Arte e al Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara
Note:
Il Mart ospita la seconda tappa della prima grande esposizione dedicata al ferrarese Adelchi-Riccardo Mantovani. Straordinario pittore e disegnatore è noto principalmente in Germania, sua terra d’adozione dove frequenta le scuole serali di pittura, i corsi di nudo, studia la storia dell’arte ed espone in mostre collettive insieme ad altri artisti.

La sua singolare ricerca, tesa alla creazione di un mondo allegorico e fiabesco, affonda le radici nell’arte antica e raccoglie al contempo i suggerimenti delle più affascinanti correnti figurative del primo Novecento, dalla Metafisica di de Chirico alla Nuova oggettività tedesca, dal Surrealismo di Delvaux e di Magritte al Realismo magico.

È come se tutta l’opera di Mantovani restasse in equilibrio tra due istanze e ne facesse sintesi: se da un lato c’è l’osservazione quasi maniacale della realtà e la sua fedele rappresentazione, dall’altro ci sono il sogno e quell’evocazione del fantastico squisitamente ferrarese.

La mostra ripercorre attraverso oltre cento opere l’intera produzione di Mantovani, che, recuperando i valori tradizionali della pittura e del disegno, destabilizza la percezione del dato reale proiettandolo in atmosfere oniriche e sospese: dalle composizioni del periodo giovanile alle opere di sapore autobiografico e fiabesco degli anni Ottanta e Novanta; dalle immagini di gusto allegorico e popolare alle visioni specificatamente padane, agli ultimi lavori legati al tempo presente.

Un viaggio ricco di delicate, intime suggestioni che racconta la vicenda umana e creativa di un uomo che «fin da bambino ha sempre avvertito l’impulso di tradurre pensieri e fantasie in immagini».

Da un’idea di Vittorio Sgarbi. A cura di Beatrice Avanzi. In collaborazione con Fondazione Ferrara Arte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com