Mostra Ad occhi chiusi - Gavi

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/06/2018 Aggiornato il 21/06/2018

In mostra le sculture realizzate dal 2002 al 2018 da Nino Ventura (1959), che porta le sue opere, sirene, angeli e arcangeli, pesci, soldati di ogni sorta, a Forte dei Gavi con una sezione antologica, mentre le opere più recenti dell’artista sono ospitate presso altre sedi rappresentative del territorio. Le sue sculture, impulsive, instabili e assurde, sono creature dal sapore fiabesco, deformi e innaturali che affascinano e contagiano il grande pubblico. Sono immagini magnifiche appartenenti a un universo che solo un artista può essere in grado di vedere e riportare, evocando un mondo antico e gesta eroiche di una civiltà che non c’è più. L’evento è realizzato dal Polo Museale del Piemonte, con la Direzione del Forte di Gavi, in collaborazione con l'Associazione Amici del Forte di Gavi e dà l'avvio alla programmazione di mostre d'Arte Contemporanea per meglio valorizzare il sito museale e il suo territorio. Durante l’esposizione sono previsti eventi collaterali per sensibilizzare il pubblico su argomenti specifici. Tre conferenze dal titolo “I materiali dell’Arte” prevedono la presenza di relatori di fama nazionale e internazionale, esperti nel campo della scultura che utilizza materiali della produzione artistica italiana e mediterranea come marmo, bronzo e ceramica. La prima conferenza è dedicata al Marmo, con Luciano Massari, scultore, direttore artistico del Laboratorio Cave Michelangelo di Carrara e Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. La seconda conferenza è dedicata al Bronzo, con la Fonderia Artistica De Carli (To), azienda che negli ultimi anni ha sviluppato una notevole esperienza su lavori artistici che, per le particolari condizioni progettuali relative a finalità, dimensioni e impegno, possono definirsi di pubblico rilievo. La terza conferenza tratta invece la Ceramica, con la Ceramica Gatti, fondata nel 1928 da Riccardo Gatti, ceramista e scultore. Gatti si distinse nel panorama artistico faentino sin dal 1908 perché inventore di tecniche complesse ottenendo risultati eccezionali come i riflessi metallici. Una quarta conferenza, prevista per la giornata di chiusura mostra, sempre negli spazi del Forte di Gavi, è dedicata al Vino e all’Arte, per valorizzare l’Anno del Cibo Europeo. 

Dal al
Gavi (AL)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Piemonte
Luogo: Forte di Gavi, via al Forte
Telefono: 0143/643554
Orari di apertura: 9,30-17,30
Costo: 2 euro
Ad occhi chiusi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com