Portaorecchini da appendere, ricavato da una vecchia cornice

Come realizzare un portaorecchini semplice ma dall’aspetto prezioso? Si può usare una cornice di recupero, decorata o da dipingere per renderla adatta all'ambiente dove verrà inserita.
Samantha Ceccobelli
A cura di Samantha Ceccobelli
Pubblicato il 13/04/2022 Aggiornato il 13/04/2022
Fai da te portaorecchini cornice

Tra gli oggetti che non usiamo più, spesso, nel ripostiglio o in cantina o in solaio  conserviamo vecchie cornici, magari molto elaborate, messe da parte magari perché il dipinto o la stampa non piacciono più. Rimuovendo l’interno, è però possibile riutilizzarle per altro scopo, semplicemente per il loro valore decorativo. A volte si tratta di cornici talmente belle che è sufficiente appenderle vuote; singolarmente, se sono sufficientemente grandi, o in composizioni anche numerose nel caso siano di misure ridotte.

Se invece all’aspetto decorativo si vuole unire anche quello funzionale, si può riciclare la cornice e trasformarla in qualcosa di utile, come un portaorecchini, facile da realizzare, un espositore per molte paia di pendenti.

Dove appendere il portaorecchini

Il posto ideale dove appendere il portaorecchini è la camera da letto, in particolare vicino a un mobile da toeletta o al guardaroba, anche all’interno di una cabina armadio. Non è indispensabile fare dei fori per appenderlo, lo si può anche appoggiare su una mensola o il piano della cassettiera.

Dipingere la cornice

Se la cornice non è del colore adatto all’ambiente in cui va inserita, potete dipingerla velocemente con delle vernici all’acqua che trovate nei colorifici, nei negozi di belle arti o in quelli di ferramenta. Per realizzare una cornice dorata, come quella del nostro fai da te, potete scegliere tra le tonalità oro preferite, da quella più accesa a quella più anticata e calda.

Materiale occorrente

  • Cornice di recupero dorata
  • Colore acrilico dorato
  • Pennello sintetico piatto
  • Alcool denaturato
  • Carta assorbente
  • Puntine da disegno
  • Martello
  • Righello e matita
  • Nastrino o filo metallico dorato

Per rendere dorata una cornice di un altro colore, sgrassate bene la superficie con della carta assorbente e dell’alcool denaturato. Quindi dipingetela con il colore acrilico dorato non diluito. Trattandosi di tinte poco coprenti, saranno necessarie due o tre mani di colore, facendo asciugare molto bene la vernice tra una mano e l’altra (almeno 2 ore). Dipingete tirando bene il colore, soprattutto se intagliata, per evitare gocce e accumuli di prodotto.

Portaorecchini cornice rimuovere fondo

Rimuovete il pannello del retro della cornice e il suo vetro.

Portaorecchini cornice prendere misure nastro

Con il righello e la matita, segnate i punti a distanza regolare su cui andranno inserite le puntine da disegno.

Portaorecchini cornice fissare nastro con puntine

Poggiate la cornice su un panno per evitare che si graffi e fissate i pezzi di nastro con le puntine.

Portaorecchini cornice tagliare eccedenza nastro

Se necessario aiutatevi con un martello fino a che il nastro non risulterà ben teso. Tagliate l’eccedenza del nastro.

Se usate il filo metallico, fissate le puntine senza  inserirle completamente nel legno, perché quello spazio servirà per avvolgere il filo attorno ad ogni puntina.

Portaorecchini cornice

La bacheca è pronta per essere utilizzata come portaorecchini, appesa o poggiata su un ripiano o una mensola.

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!