Per la stanza delle bimbe, fatine decorative di pasta fimo

Volete un'idea a costo zero per la stanza della vostra bimba? Annamaria B. ci racconta come ha plasmato le sue bamboline in pasta fimo.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 30/04/2014 Aggiornato il 30/04/2014
Per la stanza delle bimbe, fatine decorative di pasta fimo

Materiale occorrente

  • fimo (ogni colore è un panetto diverso)
  • cutter per tagliare le parti di fimo da utilizzare
  • un forno per cuocere il fimo (va bene qualsiasi forno elettrico)
  • rametti di legno
  • chiodino a T
  • un ago da cucito
  • carta da forno
Le mani in pasta – fimo – per dar vita a fatine decorative. L’idea è di Annamaria B. che ha preparato per la camera delle bambine 4 bambole sedute su rametti, interamente lavorate a mano. Ci sono la fatina golosa, seduta tra fiocchi di panna, quella della fortuna in compagnia di una coccinella, la fatina dell’arte, con la sua tavolozza di colori e la fata dell’amore, circondata da ghirlande di cuoricini.  
Per la preparazione è necessario lavorare con le mani i panetti di fimo, da scegliere di diversi colori (fondamentale è il n. 43 per l’incarnato, poi per i vestitini, capelli e occhi si possono scegliere i colori che si preferiscono) e da plasmare ciascuno a forma di rami, capelli, facce, vestiti, braccia e gambe. Tagliate la porzione di fimo necessaria e lavoratela con le mani per ammorbidirla. Per creare il busto della fatina, formate un piccolo cilindro che infilerete nel chiodino a T, mentre il viso va modellato come se fosse una piccola sfera. Particolare attenzione e tempo richiedono gli occhi: fare una base nera (il n. del panetto fimo è il 9), su cui applicherete pallini di fimo del colore delle pupille che preferite. Con lo stesso tono, “tracciate” la linea dell’occhio e “infoltite” le ciglia. Realizzate infine un piccolo cerchio bianco (n. colore fimo lo 0) da applicare all’interno dell’occhio. Pulite bene le mani quando passate da un colore all’altro per evitare che si sporchino i colori più chiari.

Avvolgete il busto con un “vestito” di fimo sottile e del colore desiderato. Anche per le gambe che scendono dal rametto, basta servirsi di una sottile linea di fimo. Come ultima operazione, create l’acconciatura delle fatine, senza trascurare la parte posteriore, in quanto le sculture di pasta devono non solo essere godibili a tutto tondo, ma anche essere bilanciate con il rametto. Per legare le fatine al rametto, forare quest’ultimo con un ago da cucito e infilare dentro un chiodino a T, che servirà a sorreggere la fatina. Plasmata ogni parte della vostra opera, assemblatela e cuocetela in forno caldo a 110 °C per 25 minuti circa (tempi e temperatura possono variare a seconda del forno utilizzato), premunendovi di coprire la fatina con la carta forno durante la cottura, al fine di evitare che i colori chiari imbruniscano. Terminata la cottura, tirate fuori la creazione dal forno e fatela raffreddare all’aria.

fai-da-te-botti-rametto-rossafai-da-te-botti-rametto-morafai-da-te-botti-rametto-castanafai-da-te-botti-rametto-biondafai-da-te-botti-rametti-totale

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!