Per la festa della mamma, una borsa fiorita

Avete una vecchia borsa in paglia? Potete riciclarla per trasformarla in un bellissimo omaggio floreale per la festa della mamma, che quest'anno sarà domenica 10 maggio. Ecco come procedere per decorarla con fiori freschi.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/05/2015 Aggiornato il 16/09/2016
Per la festa della mamma, una borsa fiorita

Per la festa della mamma, che quest’anno sarà il 10 maggio 2015 potreste trasformare una vecchia borsa in paglia in un insolito cesto portafiori, da spostare dove serve: all’ingresso di casa accoglierà festosamente, appoggiato su una credenza crea un angolo colorato, sotto il patio o in un terrazzo coperto aggiunge un tocco “country”. Una volta preparata e regalata, la sera, basta aggiungere acqua alla spugna (e non poca, perché per esempio i ranuncoli ne assorbono più di quanto si possa immaginare) e poi riporla sul davanzale perché le temperature basse aumentano la durata dei fiori. Ben tenuta potrà durare più di sette giorni. Mettendoci un mazzo di tulipani e uno di ranuncoli si può pensare di spendere circa 7,50 euro per ognuno. Ecco come procedere:

  • Con un foglio intero di materiale plastico, senza praticare tagli ma solo piegature, foderiamo l’interno della borsa.
  • Fissiamo il foglio di plastica lungo i bordi con una graffettatrice o, per le più esperte, con ago e filo.
  • All’interno della borsa poniamo una spugna da fiorista, tagliandola della giusta misura, così che non sporga dal bordo ma resti uno-due centimetri sotto.
  • Prima di iniziare, bagnate un poco la spugna, versando l’acqua in modo che tutta la superficie, schiacciandola, sia umida.

     

2-A&M-STUDIO-FOTO-A001

Procurarsi il materiale

Per questa semplice preparazione abbiamo scelto dei ranuncoli di colore rosa e salmone e dei tulipani Super Parrot di colore bianco e verde.

  • I ranuncoli sono fra i fiori che più fanno primavera: di colore fresco, di forme semplici ma ricchi e capaci di durare più giorni aprendosi progressivamente, sono da sempre cari alla tradizione del nostro paese, e negli ultimi anni sono tornati di moda grazie all’intenso lavoro di selezione e ibridazione.
  • I tulipani scelti differiscono molto dall’iconografia classica di questo fiore, nella forma, nei colori e nel portamento. Hanno corolle con petali arricciati, alternano in bande larghe il verde erba e il bianco, non hanno steli rigidi e diritti ma decombenti e morbidi come i “tulipani francesi” di grande taglia.
  • Completeremo con del verde preso in giardino a costo zero dalle piante sempreverdi: edera variegata, lonicera nitida a foglia bicolore e ceanotus.
Il verde e i tulipani

Prima di tutto inseriamo nella spugna una serie di lunghi rametti di edera variegata.

  • Poi disponiamo i tulipani alle due estremità della borsa. Toglieremo le foglie lasciando solo l’ultima, accorciando lo stelo a circa 20 cm di lunghezza.
  • Li inseriremo nella spugna con un angolo di circa 30°, questo accorgimento unito al loro portamento farà si che i tulipani si sporgano oltre il margine della borsa, in due macchie di colore primaverili.
  • Li porremo in due o tre ordini sovrapposti. I più alti per mantenere la posizione e non appoggiarsi pesantemente sugli altri dovranno essere inferrettati.
  • Per terminare questa fase aggiungiamo il verde raccolto in giardino.
  • 3-A&M-STUDIO-FOTO-D-004

     

    I ranuncoli

    Sono venduti come fiore reciso in lunghi rami, con un capolino ben sviluppato pronto ad aprirsi e altri più piccoli.

    • Tagliamo lo stelo principale alla lunghezza di circa 15 cm e fissiamolo nella spugna. Poniamo i ranuncoli leggermente inclinati verso l’esterno, quasi si appoggiassero sui tulipani.
    • Dovranno essere abbastanza vicini ma non troppo perché al secondo giorno le corolle aperte raddoppieranno il diametro.
    • I ranuncoli eretti contrasteranno con i tulipani decombenti e il colore tenue, rosa e salmone, ammorbidirà la loro rigidità.
    • Aggiungiamo altro verde per porre più in risalto il colore e per colmare gli spazi.
    • 4-A&M-STUDIO-FOTO-E-004
    •  

      Legare i manici

      I manici, fino ad ora lasciati liberi, andranno legati insieme con un nastro giallo di raso alto circa 3 cm, lasciando due estremità lunghe una decina di centimetri perché serviranno ancora.

      • I manici, ora legati, definiranno uno spazio centrale che non è ancora stato decorato e che riempiremo con tulipani, verde e ranuncoli, tagliati corti così da restare al di sotto dell’impugnatura, ma non troppo da sprofondare dentro la borsa.
      • Dopo un controllo finale per riposizionare i fiori e colmare eventuali vuoti, formiamo con le estremità libere del nastro un bel fiocco.
        5-A&M-STUDIO-FOTO-F-001
         

        Foto di Alessandro Mesini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!