Dipingere le piastrelle: effetto mosaico per il relooking di un vecchio rivestimento

Rivestimento ceramico spesso costoso, il mosaico può essere "imitato" anche con un intervento fai da te di pittura a parete. Con grande effetto, piccola spesa. Scopri i consigli della nostra decoratrice per eseguirne uno a regola d'arte sopra le vecchie piastrelle.

Samantha Ceccobelli
A cura di Samantha Ceccobelli
Pubblicato il 21/09/2022 Aggiornato il 21/09/2022
finto mosaico dipinto

Se amate il mosaico per i rivestimenti di bagni e cucine ma non avete intenzione di impegnarvi in lavori di ristrutturazione per sostituire le vecchie piastrelle, esiste un’alternativa economica e veloce, che garantisce un ottimo risultato estetico e duraturo nel tempo; si può dipingere un finto mosaico con vernici per piastrelle.

Gli attuali prodotti bicomponenti sono sempre più pratici da usare, quindi destinate anche ai principianti. Inoltre, a parità di resistenza, sono anche più ecologici.

Si tratta di vernici a base di resine epossidiche in soluzioni acquose, da miscelare con un agente indurente al momento dell’uso. Questo provoca una reazione chimica che rende il prodotto altamente resistente a graffi, all’usura e all’umidità, facilitando la pulizia frequente di superfici dipinte come pavimenti e pareti di bagni e cucine e sanitari (piatti doccia e lavandini).

Trattandosi di un lavoro semplice ma che richiede una buona dose di pazienza e di precisione, consigliamo di eseguirlo su superfici ridotte come una parete del vano doccia, una nicchia o il paraschizzi della cucina.

Alternare i colori, seguendo uno schema o con liberi accostamenti

In base al risultato che si vuole ottenere, si può scegliere di dipingere il mosaico, con uno o più colori abbinati tra di loro, seguendo uno schema, o dipingere le tessere alternando liberamente i colori. Il risultato finale sarà comunque di grande effetto, rendendo difficile distinguere a prima vista il finto mosaico da uno vero.

Trucchi che facilitano

Stencil a griglia

Gli strumenti indispensabili per ottenere un risultato impeccabile sono: uno stencil già pronto a griglia e un pennello piatto della larghezza esatta della maglia della rete. Questo renderà estremamente semplice dipingere le singole tessere del mosaico con una sola pennellata, che corrisponderanno così ai quadratini della griglia.

Se non trovate uno stencil adatto, potete disegnare una griglia delle misure adatte, riportarla su un foglio di acetato o cartoncino spesso e ritagliare i singoli quadrati con una taglierina.

Calcolo della grandezza giusta per i quadratini

Per un risultato ben fatto e realistico, è importante calcolare la grandezza delle tessere in base alle dimensioni delle mattonelle, per non “spezzare a metà” i piccoli riquadri in corrispondenza delle fughe.

finto mosaico dipinto

Che cosa serve per dipingere il mosaico

  • Stencil griglia quadrata (on line, 5 € circa, ma verificate bene la misura dei quadrati) oppure Foglio  di acetato o cartoncino spesso su cui ritagliare dei quadratini della misura adatta (Per es. 1,5 cm).
  • Pennello sintetico piatto largo come il riquadro della griglia (uno per ogni colore).
  • Smalto all’acqua bicomponente per piastrelle e ceramiche.
  • Colla spray riposizionabile per stencil (facoltativa).
  • Nastro carta.
  • Cartoni o teli di plastica di protezione.
Procedimento
  • Acquistate uno stencil  e a griglia quadrata o realizzatelo voi stessi con un foglio di acetato o cartoncino spesso. Procuratevi un pennello piatto della larghezza esatta della maglia della griglia (per es. 1,5 cm).
  • Sgrassate molto bene le superfici da dipingere, meglio se con  un detergente professionale alcalino, sciacquatele molto bene e fatele asciugare all’aria.
  • Delimitate le aree da dipingere con il nastro carta e proteggete il pavimento o i piani di lavoro con dei cartoni o dei teli di plastica.
  • Preparate uno o più colori seguendo le indicazioni del produttore sulle confezioni e miscelate tra di loro i due prodotti della vernice bicomponente per ciascun colore.
  • Fissate lo stencil alle mattonelle con del nastro carta o, ancora meglio, con della colla spray riposizionabile.
  • Prendete poco colore con il pennello (scaricatelo lungo il bordo del barattolo per evitare gocce e accumuli sotto la griglia) e con una sola pennellata dipingete la prima tessera all’interno del riquadro della rete. Proseguite fino a riempire tutti gli spazi a disposizione.
  • Fate asciugare almeno un’ora prima di rimuovere lo stencil e di riposizionarlo.

 

Un solo smalto per rivestire piastrelle, docce, vasche, mobili…

Prodotto realizzato con attenzione alla sostenibilità ambientale, RIGENERA SEMI-GLOSS è uno smalto all’acqua bicomponente ideale per rinnovare l’aspetto di diverse superfici e ammodernare in poco tempo e senza interventi invasivi ambienti quali bagni e cucine. Si può usare su piastrelle, piatti doccia, lavandini, elementi metallici, laminati, mobili, complementi d’arredo, intonaci di calce e cemento, ceramiche, materie plastiche e legno ed è indicato anche per la verniciatura di box auto e garage privati. Non necessita di una preparazione specifica del fondo e consente di ottenere delle finiture semilucide resistenti a urti, graffi, calpestio e agli agenti chimici dei comuni detergenti domestici. Certificato in classe A+, RIGENERA SEMI-GLOSS assicura basse emissioni di VOC ed è privo di formaldeide e plastificanti aggiunti, per un maggior benessere abitativo e il rispetto dell’applicatore. Disponibile in un’ampia e completa gamma di colori chiari, pastello, vivaci e scuri. 

san marco smalto all acqua rigenera

RIGENERA SEMI-GLOSS, smalto all’acqua bicomponente

 

Come pitturare sopra le piastrelle: progetti e “how to do”

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!