Sculture con materiali di recupero

"I tuoi lavori diventano protagonisti": nel nostro appuntamento di oggi vi presentiamo le sculture di Simone P., realizzate con materiale di recupero.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 25/11/2013 Aggiornato il 26/11/2013
Sculture con materiali di recupero

Materiale occorrente

  • tavole di un vecchio tetto
  • scarti di rame
  • viti
  • chiodi
  • silicone
  • tempera bianca
  • lana d’acciaio

Dal cielo al mare: Simone P. ha utilizzato le tavole di un vecchio tetto (quelle a ridosso della grondaia di rame, denominate “seggiola”) per costruire una scultura a forma di pesce. Per realizzarla, spiega Simone a I tuoi lavori diventano protagonisti, è innanzitutto necessario procurarsi i materiali di riciclo, che lui ha reperito in cantieri di ristrutturazione di abitazione civile. Bisogna tagliare le assi secondo il profilo a forma di pesce. Ogni parte deve essere tracciata sul legno, dall’occhio alla coda. Tutte le parti poi dovranno essere assemblate con silicone, chiodi e viti. Per realizzare le squame, la pinna dorsale e i denti, Simone ha usato scarti di rame precedentemente spazzolati per riconferire al materiale la brillantezza perduta a causa dell’ossidazione del tempo. La parte in legno va tinteggiata con tempera bianca, successivamente graffiata con lana d’acciaio per conferire un effetto chiaro scuro (detto sbiancatura). Con lo stesso procedimento è possibile realizzare altre sculture.

WP_20130415_003WP_20130415_004

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!