Portavaso effetto cartapesta

Avete un vaso che non vi piace o di un colore che non si abbina bene ai vostri nuovi mobili? Riciclatelo così, con una decorazione tipo cartapesta.
Samantha Ceccobelli
A cura di Samantha Ceccobelli
Pubblicato il 23/07/2020 Aggiornato il 23/07/2020
Portavaso di recupero decorato con tecnica cartapesta e dipinto

Per recuperare un vecchio vaso danneggiato dal sole o dall’umidità, o anche solo per cambiarne il colore, potete rivestirne la superficie con una tecnica che si ispira a quella della cartapesta. Con colla vinilica e diversi tipi di carta si possono rivestire oggetti di qualsiasi materiale. Nel caso di carte più spesse, sarà meglio metterle a bagno nell’acqua per qualche secondo, in modo da ammorbidire le fibre e facilitare il lavoro.

Potete riciclare qualsiasi tipo di carta, anche se il consiglio è quello di preferire una tinta unita che metta in risalto la trama ruvida. Noi qui abbiamo scelto della carta velina.

Materiale occorrente

  •  Vaso di recupero
  •  Colla vinilica
  •  Carta velina
  •  Nastro carta
  •  Colore acrilico di un colore a scelta
  •  Piccolo contenitore di plastica (per es. un vasetto di yogurt)
  •  Pennello sintetico piatto
  •  Vernice trasparente opaca all’acqua

Prendete un portavaso, che non vi piace più o che magari è rovinato, e pulitelo bene in base al tipo di materiale.

In un piccolo contenitore, per esempio un vasetto dello yogurt, diluite la colla con dell’acqua (metà acqua e metà colla) e mescolate bene.

Strappate la carta velina in strisce irregolari ed iniziate ad incollarle passando la colla prima sul vaso e poi anche sopra la carta.

Fate un primo strato e lasciate asciugare almeno mezz’ora. Proseguite con più strati fino ad ottenere il risultato che desiderate (nel nostro caso, coprire il viola).

Una volta asciutto, delimitate una o più strisce con il nastro carta e dipingete con il colore acrilico non diluito tutta la striscia. Passate una seconda mano, fate asciugare bene e staccate delicatamente il nastro carta, scaldandolo magari con un phon per facilitare l’operazione.

Per proteggere ulteriormente il vaso, potete passare una o due mani di vernice trasparente opaca all’acqua.

Foto dei passaggi del fai da te

  • Pulite bene la superficie del vaso. In questo caso il vaso che abbiamo utilizzato è nuovo, in un bel colore e in buone condizioni, ma il lavoro ha ancor più valore se ricicliamo un vecchio vaso, magari macchiato o rovinato.
  • Passate la colla diluita con acqua sul vaso e poggiate le strisce di carta.
  • Passate la colla anche sopra la carta.
  • Una volta asciutto, delimitate una o più strisce con il nastro carta.
  • Dipingete la striscia con il colore acrilico non diluito.
  • Potete proteggere ulteriormente il vaso passando una o due mani di vernice finale opaca all’acqua.

 

Portavaso di recupero da decorare con tecnica cartapesta 1

Pulite bene la superficie del vaso. In questo caso il contenitore scelto è viola e si vuole renderlo adatto a essere inserito in un ambiente con una parete bordeaux. La tecnica utilizzata è utile anche per riciclare un vecchio vaso, magari macchiato o rovinato.

Portavaso di recupero decorazione tecnica cartapesta con colla e carta 2

Passate la colla diluita con acqua sul vaso e poggiate le strisce di carta.

Portavaso di recupero decorazione tecnica cartapesta con colla vinilica e carta

Passate la colla anche sopra la carta.

Portavaso decorato con tecnica cartapesta mascheratura con nastro carta

Una volta asciutto, delimitate una o più strisce con il nastro carta.

Portavaso decorato con tecnica cartapesta mascheratura con nastro carta e pittura

Dipingete la striscia con il colore acrilico non diluito.

Portavaso di recupero decorato con tecnica cartapesta e dipinto

Potete proteggere ulteriormente il vaso passando una o due mani di vernice finale opaca all’acqua.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!