Decorazioni per Pasqua: l’uovo fiorito

Un centrotavola elegante, facile da realizzare ed economico vede protagonista una piantina perenne. Che, se trasferita in giardino, potrà diventare tappezzante.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 30/03/2015 Aggiornato il 16/09/2016
Decorazioni per Pasqua: l’uovo fiorito

Per rallegrare la casa per Pasqua, possiamo usare i primi fiori che sbocciano nei giardini, le fioriture delle bulbose e quelle delle più classiche e amate piantine primaverili. La loro fresca presenza assieme alle tradizionali uova, simbolo dell’origine e della creazione, sottolineano la festa. La composizione che vi proponiamo riunisce in un facile progetto i più classici degli elementi che rappresentano il ciclo della vita che si rinnova e sono allegoria della resurrezione: una piantina perenne che, seguendo le semplici indicazioni colturali, continuerà vivere per tanti anni e un mezzo guscio d’uovo in carta pesta, che potrà essere riutilizzato tante altre volte. Tempo di preparazione: circa un’ora più il tempo di essiccazione dell’uovo di cartapesta.
La composizione può restare in casa per tre giorni circa; va bagnata solo lo stretto necessario con pochissima acqua, meglio nebulizzata. Finiti i festeggiamenti pasquali, bisognerà avere cura di togliere l’uovo, di eliminare il sacchetto che contiene le radici, di riporre la pianta in piena terra o in un vaso all’aperto in posizione di mezz’ombra.

Materiale occorrente

  • palloncino gonfiabile
  • colla liquida o colla da tappezziere
  • fogli di carta tagliati a mano in piccoli pezzetti quadrati
  • pittura acrilica
  • pennello
  • muschio nordico stabilizzato
  • piantina primaverile

Clicca sulle immagini per vederle full screen. Sotto trovi le foto e la spiegazione step by step

Come si deve procedere
fig-2-ph.-S.C.-

Gonfiare il palloncino nella dimensione desiderata e ricoprirlo attaccando un pezzetto di carta per volta con la colla liquida.

fig-3-ph.-S.C.-

Ripetere l’operazione fino ad arrivare a sovrapporre almeno 5 strati di pezzetti di carta. Evitare di incollarli con troppa precisione lungo tutto il bordo per ottenere un risultato più naturale.

fig-4-ph.-S.C.-

Lasciare asciugare, quindi estrarre il palloncino dall’uovo di cartapesta da noi realizzato.

fig-5-ph.-S.C.-

Passare più mani di colla al suo interno per renderlo impermeabile. Quando l’uovo sarà asciutto, possiamo colorarlo esternamente nella tinta desiderata con una pittura acrilica.

fig-6-ph.-S.C.-

Avvolgere il pane di terra della piantina in un sacchetto di nylon (ideali quelli della verdura del supermercato), quindi metterla nell’uovo. La chioma folta della piantina deve ricoprire tutta l’imboccatura del contenitore. Se così non fosse, per non lasciare intravedere il pane di terra e il sacchetto di nylon che lo contiene, è consigliabile mascherarli con un po’ di muschio nordico stabilizzato reperibile presso fioristi specializzati. La composizione è pronta per abbellire la tavola o un angolo della casa.

 Foto di Simonetta Chiarugi

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!