Dipingere una boiserie sul muro per dare un tocco decor all’ambiente

Vuoi rendere protagonista una parete, anche senza arredarla? Dipingi sul muro una boiserie! Ecco come si fa.

La boiserie permette di arredare una parete spoglia e anche di riproporzionarne visivamente le altezze, oltre a rendere l’ambiente più originale, meno anonimo. La boiserie può essere in gesso (come una volta, quando era spesso abbinata a profili sulla parte superiore del muro e a rosoni a soffitto) o in polistirolo, oppure dipinta, come nel caso che vi proponiamo qui. 

Per realizzare una boiserie dipinta bisogna lavorare su una parete in buone condizioni e già tinteggiata. Fondamentale prendere con precisione le poche misure necessarie. Misurate 90 cm da terra alle estremità di ogni parete. Non è necessario prendere le misure intermedie lungo la parete, perché usando il tiralinee (strumento che consente di tracciare linee diritte sulla parete) la riga sarà perfetta e verranno nascoste eventuali irregolarità o pendenze del pavimento. Meglio essere in due per tendere molto bene il filo alle due estremità, altrimenti ci si può aiutare con del nastro carta con cui attaccare l’occhiello del tiralinee.

In questo caso vi proponiamo una boiserie grigia con decoro geometrico bianco, e sopra la boiserie – per meglio ridefinirla e aggiungere un tocco raffinato – prevediamo un bordo sempre grigio a chiusura. Voi potrete scegliere qualunque tinta, vivace per la camera dei ragazzi, soft per il soggiorno, chiara per un ambiente piccolo… anche dark per uno molto grande. 

Dopo aver teso molto bene il filo, tiratelo verso di voi e lasciatelo andare (Foto 1). La riga è tracciata e potete iniziare la mascheratura con il nastro carta, senza dimenticare di proteggere battiscopa e pavimento.

Attaccate il nastro carta sopra la linea, misurate 2 cm sotto di essa (Foto 2) e questa volta, con l’aiuto di riga e matita, tracciate una seconda linea su tutta la parete. Attaccate il nastro sotto questa seconda linea (Foto 3).

Prendete la pittura bianca e conservatene una parte non diluita che vi servirà per la decorazione a stencil. Con il bianco, leggermente diluito, dipingete con il rullo o la pennellessa la metà superiore del muro e la riga tra i due nastri. In alternativa, si può dipingere l’intera parete di bianco e saltare questi passaggi passando direttamente alla decorazione. Fate asciugare molto bene e, se necessario, passate una seconda mano. I tempi di asciugatura variano in base all’umidità dell’aria.

Una volta asciutto il bianco, rimuovete il nastro carta aiutandovi con il phon, procedendo molto lentamente (Foto 4). Il calore del phon scioglierà la colla del nastro carta, evitando che si stacchi la pittura dal muro. Riposizionate il nastro carta per proteggere le parti dipinte di bianco (Foto 5).

Mescolate una parte di lavabile bianca e due di nero, fino ad ottenere un grigio molto scuro. Diluite con pochissima acqua.
Con il pennello, dipingete la linea tra i due nastri tirando bene il colore per evitare accumuli (Foto 6). Asciugate il colore con il phon per lavorare alla fase successiva senza il rischio di sporcare il muro con il colore ancora fresco. Con il rullo o la pennellessa dipingete tutta la parte inferiore del muro. Non rimuovete ancora i nastri e fate asciugare molto bene per almeno un giorno.

Posizionate lo stencil e fissatelo con il nastro carta (Foto 7). Immergete la pugna o il pennello nella lavabile bianca non diluita e scaricate l’eccesso su un foglio di carta da cucina. Iniziate a riempire lo stencil in modo uniforme. Procedete così per tutta la superficie della parete, spostando lo stencil di volta in volta (Foto 8). Ogni volta che spostate lo stencil, asciugate con il phon sia il muro che lo stencil per evitare macchie e sbavature.

Una volta dipinto tutto il muro, potete staccare tutto il nastro carta. (Foto 9). Questo procedimento può essere usato anche sulla carta da parati.

BOISERIE Foto 10 bis

Materiale occorrente

  • Parete già preparata per essere dipinta
  • Nastro carta alto 2 cm
  • Phon
  • Pittura lavabile bianca e nera
  • Stencil
  • Gommapiuma o pennello da stencil in gommapiuma
  • Carta da cucina
  • Teli di protezione per battiscopa e pavimento
  • Metro e riga
  • Matita
  • Tiralinee
  • Pennello sintetico piatto di 2-3 cm
  • Pennellessa o rullo

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Meglio essere in due per tendere molto bene il filo alle due estremità, altrimenti ci si può aiutare con del nastro carta con cui attaccare l’occhiello del tiralinee. Dopo aver teso molto bene il filo, tiratelo verso di voi e lasciatelo andare. La riga è tracciata e potete iniziare la mascheratura con il nastro carta, senza dimenticare di proteggere battiscopa e pavimento.
  • Attaccate il nastro carta sopra la linea, misurate 2 cm sotto di essa.
  • Questa volta, con l’aiuto di riga e matita, tracciate una seconda linea su tutta la parete. Attaccate il nastro sotto questa seconda linea.
  • Una volta asciutto il bianco, rimuovete il nastro carta aiutandovi con il phon, procedendo molto lentamente.
  • Il calore del phon scioglierà la colla del nastro carta, evitando che si stacchi la pittura dal muro. Riposizionate il nastro carta per proteggere le parti dipinte di bianco.
  • Con il pennello, dipingete la linea tra i due nastri tirando bene il colore per evitare accumuli.
  • Posizionate lo stencil e fissatelo con il nastro carta.
  • Immergete la spugna o il pennello nella lavabile bianca non diluita e scaricate l’eccesso su un foglio di carta da cucina. Iniziate a riempire lo stencil in modo uniforme. Procedete così per tutta la superficie della parete, spostando lo stencil di volta in volta.
  • Una volta dipinto tutto il muro, potete staccare tutto il nastro carta. Questo procedimento può essere usato anche sulla carta da parati.

Lavoro di Samantha http://samanthaceccobelli.jimdo.com