Decorare un tessuto e rinnovare il pouf

Per decorare un tessuto, magari anche recuperandone uno rovinato da qualche piccola macchia, può bastare un pennello specifico e un disegno schematico da ripetere in modo sistematico.

Samantha Ceccobelli
A cura di Samantha Ceccobelli
Pubblicato il 20/06/2019 Aggiornato il 20/06/2019
Decorare un tessuto e rinnovare il pouf

Con un pennarello apposito si può trasformare l’aspetto di una stoffa, che sia quello di una tenda, di un cuscino o di qualsiasi altro tessuto d’arredamento. Si tratta di un intervento semplice e veloce che permette di recuperare anche materiali danneggiati, ad esempio da macchie. In questo caso abbiamo scelto di decorare la copertura di un pouf.

Lavate e stirate il tessuto da decorare e cercate un disegno da riportare sulla stoffa. Scegliete un motivo semplice da poter dipingere a mano libera senza problemi. Per disegni più complessi, è necessario ricalcare la stampa sulla stoffa con la carta grafite.

Per la copertura del pouf, dovete lavorare separatamente su ogni lato e aspettare ogni volta che si asciughi.

Prendete il cartone e fissatelo sotto la stoffa con l’aiuto delle mollette (Foto 3). Iniziate a disegnare sulla stoffa fino a ricoprire tutta la superficie del lato (Foto 4). Lasciate asciugare in piano per il numero di ore indicato sul pennarello e procedete allo stesso modo per tutti gli altri lati.

Ci sono pennarelli che non richiedono il fissaggio del colore con il ferro da stiro ma, nel caso ce ne fosse bisogno, dovete procedere così: poggiate la parte del tessuto dipinta sul cartone e passate il ferro da stiro sul retro per alcuni minuti (Foto 5). Il ferro va usato a calore medio e senza vapore. In entrambi i casi, potete eseguire un lavaggio delicato per rendere la stoffa meno rigida e togliere il colore in eccesso. Stirate normalmente e il tessuto è pronto (Foto 6).

Il ferro va usato a calore medio e senza vapore. In entrambi i casi, potete eseguire un lavaggio delicato per rendere la stoffa meno rigida e togliere il colore in eccesso. Stirate normalmente e il tessuto è pronto.

Materiale occorrente
  • Tessuto di cotone (fodera cuscino, tenda..)
  • Pennarello per stoffa
  • Cartone spesso
  • Mollette per panni
  • Ferro da stiro


Pouf dipinto

Clicca per vedere full screen

  • Con un pennarello apposito si può trasformare l’aspetto di una stoffa, che sia quello di una tenda, di un cuscino o di qualsiasi altro tessuto d’arredamento. Si tratta di un intervento semplice e veloce che permette di recuperare anche materiali danneggiati, ad esempio da macchie. In questo caso abbiamo scelto di decorare la copertura di un pouf.
  • Lavate e stirate il tessuto da decorare e cercate un disegno da riportare sulla stoffa. Scegliete un motivo semplice da poter dipingere a mano libera senza problemi. Per disegni più complessi, è necessario ricalcare la stampa sulla stoffa con la carta grafite.
Per la copertura del pouf, dovete lavorare separatamente su ogni lato e aspettare ogni volta che si asciughi.
  • Prendete il cartone e fissatelo sotto la stoffa con l’aiuto delle mollette.
  • Iniziate a disegnare sulla stoffa fino a ricoprire tutta la superficie del lato.
  • Lasciate asciugare in piano per il numero di ore indicato sul pennarello e procedete allo stesso modo per tutti gli altri lati.  Ci sono pennarelli che non richiedono il fissaggio del colore con il ferro da stiro ma, nel caso ce ne fosse bisogno, dovete procedere così: poggiate la parte del tessuto dipinta sul cartone e passate il ferro da stiro sul retro per alcuni minuti.
  • Il ferro va usato a calore medio e senza vapore. In entrambi i casi, potete eseguire un lavaggio delicato per rendere la stoffa meno rigida e togliere il colore in eccesso. Stirate normalmente e il tessuto è pronto.

Lavoro di Samantha, http://samanthaceccobelli.jimdo.com

Con un pennarello apposito si può trasformare l’aspetto di una stoffa, che sia quello di una tenda, di un cuscino o di qualsiasi altro tessuto d’arredamento. Si tratta di un intervento semplice e veloce che permette di recuperare anche materiali danneggiati, ad esempio da macchie. In questo caso abbiamo scelto di decorare la copertura di un pouf.

Con un pennarello apposito si può trasformare l’aspetto di una stoffa, che sia quello di una tenda, di un cuscino o di qualsiasi altro tessuto d’arredamento. Si tratta di un intervento semplice e veloce che permette di recuperare anche materiali danneggiati, ad esempio da macchie. In questo caso abbiamo scelto di decorare la copertura di un pouf.

Lavate e stirate il tessuto da decorare e cercate un disegno da riportare sulla stoffa. Scegliete un motivo semplice da poter dipingere a mano libera senza problemi. Per disegni più complessi, è necessario ricalcare la stampa sulla stoffa con la carta grafite.
Per la copertura del pouf, dovete lavorare separatamente su ogni lato e aspettare ogni volta che si asciughi.

Lavate e stirate il tessuto da decorare e cercate un disegno da riportare sulla stoffa. Scegliete un motivo semplice da poter dipingere a mano libera senza problemi. Per disegni più complessi, è necessario ricalcare la stampa sulla stoffa con la carta grafite.
Per la copertura del pouf, dovete lavorare separatamente su ogni lato e aspettare ogni volta che si asciughi.

Prendete il cartone e fissatelo sotto la stoffa con l’aiuto delle mollette.

Prendete il cartone e fissatelo sotto la stoffa con l’aiuto delle mollette.

Iniziate a disegnare sulla stoffa fino a ricoprire tutta la superficie del lato.

Iniziate a disegnare sulla stoffa fino a ricoprire tutta la superficie del lato.

Lasciate asciugare in piano per il numero di ore indicato sul pennarello e procedete allo stesso modo per tutti gli altri lati.  Ci sono pennarelli che non richiedono il fissaggio del colore con il ferro da stiro ma, nel caso ce ne fosse bisogno, dovete procedere così: poggiate la parte del tessuto dipinta sul cartone e passate il ferro da stiro sul retro per alcuni minuti.

Lasciate asciugare in piano per il numero di ore indicato sul pennarello e procedete allo stesso modo per tutti gli altri lati. Ci sono pennarelli che non richiedono il fissaggio del colore con il ferro da stiro ma, nel caso ce ne fosse bisogno, dovete procedere così: poggiate la parte del tessuto dipinta sul cartone e passate il ferro da stiro sul retro per alcuni minuti.

Il ferro va usato a calore medio e senza vapore. In entrambi i casi, potete eseguire un lavaggio delicato per rendere la stoffa meno rigida e togliere il colore in eccesso. Stirate normalmente e il tessuto è pronto.

Il ferro va usato a calore medio e senza vapore. In entrambi i casi, potete eseguire un lavaggio delicato per rendere la stoffa meno rigida e togliere il colore in eccesso. Stirate normalmente e il tessuto è pronto.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 8 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!