Decorare la madia effetto foglia argento

Per rinnovare un vecchio mobile può bastare sostituire le ante o decorarle con qualche particolare tecnica. Ecco la madia che ha realizzato il nostro lettore Giovanni C. prendendo spunto, ci dice, da arredi visti sulla nostra rivista.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 11/06/2015 Aggiornato il 16/09/2016
Decorare la madia effetto foglia argento

Per cambiare look a un vecchio mobile può bastare trovare una bella idea per decoargli le ante o anche solo sostituirle. Guardate la madia con finitura effetto foglia argento, che ha decorato il nostro lettore Giovanni C. prendendo spunto proprio da quanto visto sulla nostra rivista.

Si tratta di un mobile da soggiorno, costruito nel garage di casa e verniciato di colore bianco per far risaltare le ante, che giovanni ha scelto di rivestire con foglia argento per un moderno effetto decor. Il disegno superiore è stato fatto per creare un gradevole contrasto con la struttura chiara; sul piano è stato poi fissato un vetro per non rovinare la superficie.

Giovanni lo ha costruito ex novo, non solo decorato, con materiali molto semplici: per il telaio, multistrato di pioppo (da carteggiare poi più volte con carta vetro fine per non avere una superficie disomogenea) e mdf per quanto riguarda le ante, tutti acquistati presso negozi di hobbistica (costo totale intorno ai 350 euro, per la madia da L 180 cm di larghezza x P 52 x H 80 cm). Per il montaggio del mobile, una volta finita la fase delle misure da segnare sui vari pezzi, si prosegue con i fori  per i giunti e l’assemblaggio delle varie parti. La base del mobile è costituita da 5 piedi: 4 perimetrali e uno centrale, dato che la madia è stata destinata a sorreggere pesi, il piede centrale conferisce alla base stabilità ed evita incurvamenti della stessa, che poi andrebbero ad incidere sulla regolazione delle ante. Una volta finito l’assemblaggio, si passa alla creazione della cornice per le ante. In una delle foto, quella in cui c’è anche un cavalletto a sorreggere la struttura, la cornice non c’è: è stata fatta con i pezzi di scarto ricavati dal taglio dei pannelli di legno e fissata alla struttura del mobile con semplice colla e spine di legno. Ultimo passaggio, la carteggiatura della vernice con carta vetro adatta per uniformare il tutto.

Per la realizzazione delle ante del mobile, è stata usata una fresa verticale, dopo aver segnato delle linee guida; per creare la base per la foglia argento ha usato una vernice catramata, in modo che il collante aderisse perfettamente. Per il resto, nei punti di giunzione, tra le varie parti del mobile è stata usata della pasta legno per poi ottenere una superficie omogenea per la stesura della vernice.

Clicca le immagini per vederle full screen

  • 1-madia-faidate
  • 2-madia-faidate
  • 3-madia-faidate
  • 4-madia-faidate
  • 5-madia-faidate
  • 6-madia-faidate
  • 7-madia-faidate
  • 8-madia-faidate
  • 9-madia-faidate
  • 10-faidate
  • 11-madia-faidate

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!