Da cassettiera in legno fuori moda a settimanale shabby chic

Una vecchia cassettiera in noce scuro, di impronta decisamente classica, può diventare il pezzo forte di un camera, un ingresso o anche un living shabby chic. Bastano pochi e semplici passaggi. La nostra lettrice, Silvia D., ha trasformato la sua in un settimanale in versione shabby.
Luisa Bellotto
A cura di Luisa Bellotto
Pubblicato il 29/06/2017 Aggiornato il 16/08/2018
cassettiera

Cassettiera e settimanale un tempo erano parte integrante dell’arredo della camera e affiancavano letti, comodini e guardaroba, in un insieme perfettamente coordinato. Nel tempo, sempre più liberi da vincoli stilistici, sono diventati pezzi a sé.

Un particolare tipo di cassettiera è il settimale, detto anche settimino, mobile molto versatil, alto e stretto,  largo circa 70 cm e alto in media 140-150 cm. È una buona scelta per valorizzare anche piccole porzioni di parete, in tutti gli ambienti della casa.

A fronte di un ingombro ridotto, infatti, questa cassettiera offre pratici e capienti spazi per contenere dalla biancheria personale, a quella per la tavola o il letto. In questa nuova veste, ecco che anche i vecchi settimanali old style riacquistano valore e con un piccolo intervento di restyling possono entrare in scena da veri protagonisti.

La nostra lettrice Silvia D. ha pensato a un rinnovamento in chiave shabby chic della sua cassettiera. Vediamo insieme gli step che hanno permesso di ricavare da una cassettiera scura e  un po’ superata un complemento di grande attualità.

Per facilitare tutte le operazioni, innanzitutto ha svitato i pomelli dei cassetti.
Dopo aver pulito e sgrassato a fondo tutto il settimanale con stracci e candeggina ha carteggiato leggermente la superficie così da favorire l’aggrappaggio delle finiture successive.
La prima è stata un mano di cementite, un materiale che fa da tramite fra il legno e la vernice e che esiste in versione all’acqua e a solvente. La prima asciuga velocente ed è inodore. L’altra ha un effetto più coprente, ma contiene come diluente una percentuale di acqua ragia o di petrolio bianco che hanno un odore penetrante.
Silvia ha utilizzato quella a solvente che ha steso alternando due pennelli: uno per dipingere e l’altro, pulito, per togliere l’eccesso di prodotto e lasciare trasparire il colore sottostante in modo da sottolineare l’effetto della venatura e enfatizzare il contrasto.
Ha proceduto in maniera metodica, stendendo prima una mano di vernice e passando successivamente il pennello pulito (sempre nella stessa direzione).

Dopo avere lasciato asciugare un’intera notte ha passato una mano di flatting trasparente (non diluito) su tutta la superficie per proteggerla e ottenere una finitura lucida, più facile da pulire.

A mobile asciutto ha quindi ha riavvitato i pomelli.
Ed ecco pronto il nuovo settimanale con una gradevole immagine shabby.
Per farlo risaltare, addossatelo a una parete colorata: ideali uno sfondo grigio scuro o azzurro polvere.

L’idea in più per personalizzare il mobile: sostituire i pomelli con una versione in ceramica dipinta.

Materiale occorrente per trasformare la cassettiera

  • carta abrasiva a grana fine
  • 1 litro di candeggina
  •  vecchi strofinacci
  • 1 litro di acquaragia (per la pulizia dei pennelli)
  • 1 barattolo di cementite
  • 1 barattolo di flatting


cassettiera

 

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!