Cassettiera decor con lo stencil a tampone

Come personalizzare un anonimo contenitore in metallo in un pezzo decorativo in modo semplice, adatto a tutti, anche a chi non ha particolari abilità nel disegno. Ecco il lavoro della nostra lettrice Samantha.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 13/01/2016 Aggiornato il 13/09/2016
Cassettiera decor con lo stencil a tampone
  • Per decorare mobili (o pareti) o anche per modernizzare vecchi, danneggiati o che non piacciono più, si può usare la tecnica dello stencil a tampone ed ottenere anche effetti diversi con un piccolo rullo, una spugna o della vernice spray. Vediamo l’esempio che ci propone la nostra lettrice Samantha, che ha usato della colla spray per fissare le sagome. Più sotto trovi riassunto il materiale occorrente per il lavoro.

    1. Stampare, o disegnare a mano libera, immagini di vario tipo da cui ricavare sagome e stencil.
    2. Per realizzare le sagome, riportare i disegni scelti sulla carta da pacchi o sul cartoncino con la carta copiativa. Ritagliare i disegni ottenuti con le forbici.
    3. Per creare le mascherine degli stencil, posizionare il foglio di acetato trasparente sul disegno e ricalcarlo con la matita. Incidere il disegno con il taglierino per togliere tutte le parti in eccesso.
    4. Dopo aver studiato e provato una composizione aiutandosi con il nastro carta, fissare con cura un elemento alla volta utilizzando sul retro delle immagini il nastro biadesivo o la colla spray riposizionabile (non usare assolutamente quella permanente). Con il nastro carta, proteggere le parti che non si vogliono dipingere (es. la serratura di metallo). Per dipingere il mobile si possono usare dei pennelli da stencil o dei tamponi già pronti. Io preferisco creare dei tamponi con un cubo di gommapiuma legato con del nastro carta (foto n. 6) perché si evitano i segni netti dei tamponi già pronti.
    5. A questo punto, si è pronti per dipingere. Versare un po’ di smalto su un piatto di plastica e sporcare il tampone nel colore. Scaricare il colore in eccesso su della carta da cucina. Tamponare il colore su tutta la superficie. Se si vuole ottenere un bianco più compatto e i disegni a contrasto più nitidi, si deve lasciare asciugare tutto per 24 ore, senza rimuovere le figure di carta. Quindi si deve ripetere la stessa operazione il giorno dopo.
    6. Io ho preferito lasciare il fondo sfumato, rimuovere le sagome dopo circa un’ora e lasciare asciugare molto bene per un giorno intero. Una volta asciutto il mobile, con un nuovo tampone appena sporco di smalto bianco, ho schiarito leggermente tutte le sagome grigie.
    7. Lasciare asciugare bene per un altro giorno.

Materiale occorrente:

  1. Cassettiera di recupero in metallo
  2. Smalto per ferro bianco (satinato, perché la mia base è satinata)
  3. Carta da pacco o cartoncino
  4. Carta copiativa
  5. Foglio di acetato
  6. Matita
  7. Nastro carta
  8. Nastro biadesivo o colla spray
  9. Piatto di plastica
  10. Carta da cucina
  11. Gommapiuma o, in alternativa, spugna o pennelli e tamponi da stencil
  12. Forbicine o taglierino
  13. Disegni o sagome di vari tipi e dimensioni

     

Clicca sulle immagini per vedere full screen il lavoro di Samantha (http://samanthaceccobelli.jimdo.com). Sotto le didascalie commentate

 

 

 

 

CASSETTIERA-Foto--1

Questa tecnica può servire per decorare mobili anonimi come quello della foto, per modernizzare mobili vecchi e danneggiati o che semplicemente non ci piacciono. Io ho scelto la tecnica dello stencil a tampone ma si possono ottenere effetti diversi con un piccolo rullo, una spugna o della vernice spray, in questo caso sarà meglio usare della colla spray per fissare le sagome.

CASSETTIERA-Foto-2

Stampare, o disegnare a mano libera, immagini di vario tipo da cui ricavare sagome e stencil.

CASSETTIERA-Foto-3

Per realizzare le sagome, riportare i disegni scelti sulla carta da pacchi o sul cartoncino con la carta copiativa. Ritagliare i disegni ottenuti con le forbici.

CASSETTIERA-Foto-4

Per creare le mascherine degli stencil, posizionare il foglio di acetato trasparente sul disegno e ricalcarlo con la matita. Incidere il disegno con il taglierino per togliere tutte le parti in eccesso.

CASSETTIERA-Foto-5-A-b

Dopo aver studiato e provato una composizione aiutandosi con il nastro carta, fissare con cura un elemento alla volta utilizzando sul retro delle immagini il nastro biadesivo o la colla spray riposizionabile (non usare assolutamente quella permanente).

CASSETTIERA-Foto-6

Con il nastro carta, proteggere le parti che non si vogliono dipingere (es. la serratura di metallo). Per dipingere il mobile si possono usare dei pennelli da stencil o dei tamponi già pronti. I tamponi con un cubo di gommapiuma legato con del nastro carta permettono di evitare i segni netti dei tamponi già pronti.

CASSETTIERA-Foto-7

A questo punto, si è pronti per dipingere. Versare un po’ di smalto su un piatto di plastica e sporcare il tampone nel colore. Scaricare il colore in eccesso su della carta da cucina. Tamponare il colore su tutta la superficie. Se si vuole ottenere un bianco più compatto e i disegni a contrasto più nitidi, si deve lasciare asciugare tutto per 24 ore, senza rimuovere le figure di carta. Quindi si deve ripetere la stessa operazione il giorno dopo.

CASSETTIERA-Foto-8

Io ho preferito lasciare il fondo sfumato, rimuovere le sagome dopo circa un’ora e lasciare asciugare molto bene per un giorno intero. Una volta asciutto il mobile, con un nuovo tampone appena sporco di smalto bianco, ho schiarito leggermente tutte le sagome grigie.

CASSETTIERA-Foto-8a

Lasciare asciugare bene per un altro giorno.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!