Da piastrelle a poggia pentole

Vi avanzano delle piastrelle in cotto? Potete recuperarle e trasformarle in un originale poggia pentole o in un vassoio. Con lo stesso procedimento potete realizzare anche un tavolino per esterno. Ecco il lavoro del nostro lettore Danilo.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 29/03/2017 Aggiornato il 29/03/2017
Da piastrelle a poggia pentole

Per realizzare il poggia pentole oltre alle piastrelle in cotto, a cui si possono aggiungere anche delle pietre di colori differenti per aumentare l’effetto decorativo, servono anche appositi profili in metallo, della vernice, collanti, compensato marino e altro ancora, che vedremo in seguito. Si può acquistare tutto nei centri di bricolage, dove è possibile anche far tagliare i pezzi su misura. Il nostro lettore Danilo ne ha realizzato uno di circa 45 x 20 cm, procedendo così.

Per prima cosa ha costruito la struttura impiegando dei profili in ferro angolare 25×25, tagliati su misura. Li ha impiegati sia per ottenere i manici sia per formare la base, in questo caso rettangolare, su cui ha appoggiato in seguito il piano del poggia pentola. Quindi li ha saldati; se non avete una saldatrice, che tra l’altro richiede una certa manualità e abilità, potete rivolgervi a un fabbro o a una carpenteria. Una volta ottenuta la struttura l’ha dipinta con una vernice per metalli color grigio scuro grafite.

Per formare il piano del poggia pentola ha utilizzato un foglio di compensato marino tagliato su misura, in modo da poterlo inserire nel telaio metallico (il piano deve essere circa un centimetro meno della struttura interna). Sopra vi ha incollato, con apposito adesivo, le piastrelle di cotto Impruneta, precedentemente tagliate nella dimensione e nella forma desiderate. Per un risultato ottimale conviene disegnare uno schema di posa comprensivo di misure e colori, così si facilitano la realizzazione e il montaggio dei singoli pezzi e ci si può fare un’idea dell’effetto finale.

Ha disposto le piastrelle lungo i bordi, mentre al centro ha sistemato dei ciotoli e delle pietre di diverso colore, che si possono anche acquistare nei centri di bricolage, dove è possibile reperirne in grande varietà.

Dopo avere incollato con precisione tutti i pezzi, utilizzando la colla per compensato, ha inserito il piano del poggia pentole nel telaio in metallo, incollandolo con del silicone per renderlo più stabile.

Successivamente ha stuccato le fughe fra le piastrelle con apposito collante, ha ripulito la superficie dai residui di adesivo e l’ha trattata con uno strato superficiale di cera liquida per cotto o parquet. Infine ha ritoccato le parti metalliche con la vernice.

Seguendo questi suggerimenti, si possono realizzare oggetti di forme e dimensioni differenti, perfino tavoli e tavolini, impiegando in alternativa anche altri materiali di finitura, come travertino, marmo, pietra serena a seconda della palette cromatica che si preferisce.

 

MATERIALE OCCORRENTE
  • Ferro angolare 25×25 mm
  • Vernice color grafite per metallo
  • Piastrelle di cotto imprunetino (di colore diverso, in formato 15×30 o 30 x 30 cm)
  • Ciotoli e pietre colorati
  • Compensato di tipo marino
  • Silicone
  • Collante per fughe
  • Cera liquida per cotto o parquet

 

 

Clicca per vedere full screen le immagini

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!