Come pulire le fughe delle piastrelle a pavimento e parete: metodi casalinghi e prodotti specifici

Tecniche di pulizia efficaci, metodi casalinghi e prodotti utili per eliminare al più presto lo sporco dalle fughe del pavimento.

Redazione digital
A cura di Redazione digital
Pubblicato il 30/03/2024 Aggiornato il 30/03/2024
come pulire le fughe

Pulire le fughe del pavimento, ovvero le strette scanalature tra le piastrelle, è un lavoro molto spesso scoraggiante che richiede più di una semplice passata dello straccio per garantire che il pavimento brilli veramente. Col tempo sporco, germi e, in particolare, muffe tendono a concentrarsi in questi interstizi, soprattutto negli ambienti umidi come bagni e cucine, sottraendo lucentezza al pavimento e compromettendo l’igiene dell’ambiente domestico.

Quando si affronta questo tipo di lavoro – consigliabile almeno una volta al mese – si può essere tentati di utilizzare detersivi aggressivi per ottenere risultati rapidi, ma può essere utile anche fare prima ricorso a soluzioni più delicate e naturali.

Le fughe, solitamente riempite con materiali come malta o leganti elastici per assicurare uniformità di livello al pavimento, rappresentano un aspetto cruciale della sua estetica e funzionalità. Pulire queste zone non solo migliora l’aspetto generale della casa, ma contribuisce anche a mantenere l’ambiente più salubre e accogliente. Vediamo quali sono i rimedi più efficaci e come pulire le fughe del pavimento.

Perché si sporcano i pavimenti e quali sono quelli più difficili da smacchiare?

I pavimenti sono una delle superfici più esposte e utilizzate nelle case, soggette a un continuo passaggio e quindi a un inevitabile accumulo di sporco, germi e, in certi contesti, muffa. Quest’ultima trova un terreno fertile specialmente in ambienti umidi come bagni e cucine, dove l’umidità persistente ne favorisce la crescita tra le fughe delle piastrelle. Nonostante la routine quotidiana di pulizia con stracci e detergenti possa sembrare sufficiente per mantenere i pavimenti in buono stato, la realtà è che questi metodi spesso non riescono a rimuovere lo sporco incrostato nelle fughe, luoghi prediletti per l’accumulo di impurità.

Ogni tipo di pavimento, da quelli porosi ai non porosi, richiede una cura specifica, e l’uso delle attrezzature adatte è cruciale per una pulizia ottimale. La differenza tra pulito apparente e pulito reale è fondamentale: l’uso corretto degli strumenti e dei metodi di pulizia assicura che i pavimenti non solo appaiano puliti, ma lo siano veramente, garantendo inoltre superfici sane e sicure.

La sfida si intensifica quando i materiali delle pavimentazioni sono diversi e richiedono cura differenti. Con il gres porcellanato, sebbene sia noto per la sua durabilità e facilità di manutenzione, le fughe possono essere più strette e sottili, secondo l’estetica di tendenza, il che può complicare l’eliminazione delle macchie senza un trattamento specifico. Un cotto, d’altro canto, richiede attenzione particolare per evitare danni alle piastrelle stesse durante la pulizia delle fughe, poiché i prodotti utilizzati possono non essere adatti oltre che alle fughe anche al materiale stesso delle mattonelle.

La soluzione a questo dilemma di pulizia non risiede necessariamente nell’uso eccessivo di detergenti chimici aggressivi, che possono danneggiare le superfici ed avere un impatto non indifferente sull’ambiente, ma anche nell’adozione di metodi casalinghi più delicati. Tecniche come la pulizia a vapore emergono come alleati potenti, capaci di sciogliere e rimuovere efficacemente sporco e muffa senza il bisogno di prodotti chimici, un’opzione che non solo restituisce alle fughe e alle piastrelle il loro splendore originario ma garantisce anche un ambiente domestico più sano e sicuro.

Ogni quanto tempo pulire le fughe

La chiave per assicurare che le fughe del pavimento rimangano sempre impeccabili è adottare un approccio costante e metodico alla pulizia, dedicandovi attenzione almeno una volta al mese. Un’azione di lavaggio dei pavimenti tutti i giorni o a giorni alterni assicura per esempio che restino visivamente puliti, ma anche igienici e sicuri per tutti. Questa routine preventiva eviterà imbarazzi quando si ricevono ospiti, eliminando la necessità di interventi di pulizia d’emergenza.

Oltre a migliorare l’aspetto estetico del pavimento, una manutenzione regolare delle fughe aiuta a conservare la loro integrità strutturale, prevenendo danni e prolungando la durata del pavimento stesso. La pulizia periodica con prodotti delicati e l’utilizzo di una spazzola morbida sono essenziali per rimuovere lo sporco accumulato. Inoltre, l’applicazione occasionale di un sigillante per fughe può offrire una protezione aggiuntiva contro l’assorbimento di liquidi e sporco, facilitando la pulizia futura e salvaguardando l’estetica delle fughe.

Per mantenere le fughe pulite più a lungo e ridurre la frequenza di pulizia, è raccomandabile l’applicazione periodica di cera sul pavimento (su quei materiali in piastrelle che necessitino di questo genere di prodotto) per creare uno strato protettivo che preservi le fughe e le mantenga più facilmente pulite.

La pulizia della fughe nella doccia invece varia in base al numero di persone in casa, oltre alla durezza dell’acqua, che può influenzare la necessità di pulizie più frequenti. Le fughe nella doccia, depositi di residui di sapone e batteri, richiedono una pulizia profonda per motivi estetici e igienici, utilizzando una soluzione di bicarbonato e acqua calda applicata con uno spazzolino. Idealmente, la doccia dovrebbe essere pulita a fondo una volta a settimana, con interventi di manutenzione quotidiani.

Per le piastrelle del bagno a parete, è consigliabile invece un lavaggio mensile con prodotti specifici per rimuovere sporco (ed eventuale calcare), applicando bicarbonato e utilizzando una spazzola a setole dure per eliminare sapone, sporco e muffa, per mantenere un ambiente bagno pulito e igienico.

Questa metodica di pulizia e manutenzione aiuta a mantenere l’attrattiva dei pavimenti e anche a prevenire danni a lungo termine.

Come pulire le fughe del pavimento con metodi casalinghi

È possibile optare per soluzioni efficaci anche evitando prodotti chimici aggressivi. Ingredienti come bicarbonato, aceto e acqua calda si rivelano prodotti efficaci nel combattere lo sporco, restituendo alle fughe un bianco splendente e una pulizia profonda. Questi metodi casalinghi, meno invasivi rispetto ai detergenti convenzionali, da un lato preservano l’integrità dei pavimenti, dall’altro offrono anche un’opzione ecologica ed economica per mantenere le superfici igienizzate.

  • Bicarbonato di sodio: uno dei metodi casalinghi più comunemente usati per la pulizia domestica è il bicarbonato di sodio. Per pulire le fughe del pavimento, prima di tutto è necessario scopare la zona interessata e aspirare, concentrandosi soprattutto sulle fughe. Una volta compiuta questa operazione preliminare è necessario mescolare il bicarbonato (3 tazzine) con dell’acqua calda (1 tazzina) e spalmare per bene il composto sulle fughe, lasciare agire per cinque minuti e poi passare con uno spazzolino da denti, strofinando per bene sulle fughe. Si lascia agire per ulteriori 5 minuti, poi con un panno si va a pulire. 
  • Al posto dell’acqua calda è possibile usare anche una soluzione di acqua e candeggina (3 parti di acqua e 1 di candeggina), approfittando della sua forza sbiancante e dell’azione antimuffa di quest’ultima, particolarmente valida anche in zone soggette a umidità e frequenti ristagni d’acqua, come vicino al lavabo o sulle pareti della doccia. Basta immergere uno spazzolino nella soluzione e strofinare delicatamente le fughe per riportarle alla loro originaria bellezza. Non occorre sprecare molta acqua, basta un bicchiere con la soluzione per passare tutta una doccia.
  • Aceto bianco o aceto di alcol: il metodo sopra descritto è replicabile utilizzando acqua e aceto bianco. Strofinando le fughe con uno spazzolino immerso nella soluzione, il potere sbiancante e pulente si rivela anche un ottimo antimuffa. L’unico aspetto negativo è l’odore che lascia, che può non piacere a tutti: una volta compiuta questa operazione di pulizia si consiglia di passare lo straccio con sola acqua, pulire e asciugare.
  • Detersivi, più bicarbonato e aceto: un altro metodo è quello di usare detersivo per lavatrice o per pavimenti, che però richiedono di essere bene risciacquati: si inumidisce l’area interessata, si intinge uno spazzolino in una pasta creata con detersivo, bicarbonato e aceto e si strofinano le fughe sporche. A questo punto bisognerà risciacquare l’area con acqua e poi asciugare con un panno morbido per eliminare eventuali residui di sporco.

Tecniche per pulire le fughe, in base alla tipologia di pavimento 

La manutenzione delle fughe del pavimento richiede un approccio mirato per conservarne l’aspetto e l’igiene a seconda dei materiali delle piastrelle, perché in genere le cautele che si devono avere sono casomai legate al tipo di rivestimento più che non alle fughe stesse, che si possono di solito pulire con tantissimi tipi di prodotto, mentre non si può dire altrettanto per i pavimenti.

Se la regola consigliata è quella di prediligere sempre in prima battuta soluzioni naturali o ecologiche, nei casi di sporco persistente può rendersi necessario l’uso di prodotti e detergenti chimici per intervento efficace che non comprometta la bellezza di superfici magari anche delicate come quelle in marmo.

Per pulire i pavimenti in piastrelle di marmo, che hanno in realtà fughe quasi impercettibili, bisogna fare molta attenzione perché non tanto le fughe quanto il marmo è un materiale pregiato, ma delicato perché assorbente e soggetto a macchie. Quindi, in caso si deve eseguire un trattamento intensivo sulle fughe di questo materiale,  bisogna prima di tutto badare a che il prodotto sia adatto al marmo e magari sempre fare una prova solo su una piccola parte. Per esempio non tutti i marmi possono essere lavati in sicurezza con una soluzione di acqua e poca candeggina o acqua e poca ammoniaca o con detergenti aggressivi. In ogni caso bisogna pulire sempre con uno straccio ben pulito e strizzato, risciacquare e asciugare. 

Il gres porcellanato – che oggi viene posato con fughe minime (per scelta estetica ma anche preservando in generale maggiormente il pavimento dallo sporco) e che negli anni 90′ aveva invece fughe molto larghe – si può lavare con quasi tutti i tipi di prodotti senza timore di rovinarlo. Lo stesso si può dire delle fughe, anche se il consiglio è sempre quello di usare prodotti delicati e amici dell’ambiente, oltre che della salute delle persone. Tra le soluzioni pulenti più ecologiche, anche quelle che sfruttano l’azione del vapore o di prodotti come l’aceto, soprattutto in zone critiche come cucine e bagni, dove si accumula il grasso. Una pulizia quotidiana con acqua calda e detergente neutro è generalmente sufficiente per mantenere questi pavimenti in condizioni ideali, evitando l’uso di prodotti chimici aggressivi e panni abrasivi. In presenza di fughe bianche tra le piastrelle, l’uso di prodotti naturali è raccomandato anche per il gres, che nelle sue versioni attuali è in genere davvero molto facile da pulire.

Prodotti specifici per pulire le fughe del pavimento

Esistono in commercio diversi prodotti specifici per pulire in modo impeccabile le fughe del pavimento. Il ricorso a questi prodotti si rende necessario in caso di sporco notevole e quando non si puliscono le fughe da tempo, ma anche in tutti quei casi in cui si voglia sveltire il lavoro senza dover creare soluzioni o preparazioni fai da te e utilizzare un prodotto già pronto all’uso (ovvero senza necessità di diluizioni) e indicato come sicuro su determinate superfici e materiali.

SARATOGA con SBIANCA-FUGHE e SALVA-FUGHE

SARATOGA SALVA-FUGHE

Per mantenere i risultati nel tempo, Saratoga Salva-Fughe protegge le fughe da sporco, acqua e calcare, facilitando l’applicazione con un sistema analogo e impermeabilizzando efficacemente le fughe. Prezzo 7,50 euro.  http://www.saratoga.it

SARATOGA SBIANCA-FUGHE.

SARATOGA SBIANCA-FUGHE

Una singola applicazione di Saratoga Sbianca-Fughe, arricchito con l’agente FungHalt™, blocca la crescita di batteri e muffe, responsabili delle macchie nere tipiche delle aree umide, migliorando la luminosità delle piastrelle grazie al suo elevato livello di bianchezza. Facile da applicare grazie a un tampone speciale con valvola dinamica, Sbianca-Fughe assicura un’applicazione uniforme senza sbavature, anche per chi non è esperto. Prezzo 10, 21 euro. http://www.saratoga.it.

Distribuiti da Saratoga Int. Sforza S.p.A., Sbianca-Fughe e Salva-Fughe sono reperibili nei migliori punti vendita specializzati. Ideali entrambi per piastrelle da parete in ceramica non porose. Da non usare, invece, su pietra naturale e cotto.

Per contrastare l’accumulo di sporco sulle fughe che porta a una compromissione estetica e igienica del pavimento, si suggerisce l’utilizzo di soluzioni specifiche.

Fuganet FILA

Detergente per fughe di piastrelle Fila Fuganet

Per le superfici verticali, il detergente spray FUGANET è una soluzione pratica, da applicare a circa 15 cm dalla superficie, e da strofinare successivamente con una spugna abrasiva prima del risciacquo. Nei casi in cui le fughe presentano sporco particolarmente tenace, il lavaggio con disincrostante DETERDEK PRO o EASYDEK, per la linea fai-da-te, diluito 1:10, risulta indispensabile per una pulizia profonda, seguita da un accurato risciacquo. Prezzo 9,95 euro. http://www.filasolution.com

fuga pervinca

 

FUGANET, specificamente formulato per la pulizia delle fughe su pavimenti e rivestimenti ceramici di vari tipi, tranne quelli porosi trattati a cera, agisce efficacemente senza diluizione. Pronto all’uso, viene spruzzato direttamente sulla fuga, necessitando di un breve periodo di attivazione prima di procedere con la pulizia. Con ingredienti biodegradabili, la sua formula non aggredisce le piastrelle e non contiene sostanze nocive. Disponibile in confezioni da 750 ml con erogatore a spruzzo, garantisce un’elevata resa. È importante evitare il contatto con acqua per le prime 24 ore dopo il trattamento e rimuovere i residui secchi con soluzioni come EASYWASH o CLEANER PRO.

FugaProof

Fugaproof – Protezione Antimacchia per Fughe

Dopo aver assicurato la pulizia e l’asciugatura delle superfici, è raccomandato proteggere le fughe con FUGAPROOF, un protettivo antimacchia ecologico che allunga la vita della pulizia. Questi prodotti, insieme al detergente DETERDEK PRO e al protettivo FUGAPROOF, sono inclusi nel FILA KIT CERAMICA, un insieme di soluzioni pensate per la cura ottimale delle superfici ceramiche. Prezzo 17,95 circa. http://www.filasolution.com

 

Vileda Revolution

Vileda Revolution con panno in microfibra.

Il Vileda Revolution trasforma radicalmente l’approccio alla pulizia dei pavimenti combinando efficacia, sostenibilità e comodità in un unico sistema. Con il 40% di plastica riciclata e prodotto in Europa per un minore impatto di CO2, il kit include un secchio, una piastra e un panno in microfibra, certificato STANDARD 100 by OEKO-TEX®, per una pulizia profonda che rispetta l’ambiente. Ideato per unire la potenza di uno spazzolone alla praticità di un mocio tradizionale, questo sistema garantisce risultati brillanti su varie superfici come parquet, ceramica e laminato, grazie al panno 2-in-1 in microfibra e al secchio con strizzatore innovativo. Sistema lavapavimenti Revolution con secchio. Prezzo 16,90 euro. http://www.vileda.it

Vileda scopa a vapore Steam Plus

Vileda scopa a vapore Steam Plus.

La scopa a vapore Steam Plus è invece una soluzione di pulizia ad alta efficienza che unisce leggerezza e maneggevolezza grazie al suo design slim e alla testa snodabile. La piastra rettangolare larga 40 cm assicura una copertura ottimale per una pulizia rapida ed efficace, anche sotto i mobili. L’uso del vapore, di cui parleremo in modo più approfondito nel paragrafo successivo, disinfetta i pavimenti eliminando il 99,9% di batteri e virus con solo acqua, rendendo superfluo l’uso di detergenti chimici. Prezzo 84,90 euro. http://www.vileda.it

Panni Ricambio Steam Plus XXL

Panni Ricambio Steam Plus XXL

Il panno in microfibra riutilizzabile e lavabile fino a 60° riduce gli sprechi, offrendo una soluzione eco-compatibile. La Steam Plus riscalda in soli 15 secondi e ha impostazioni di vapore variabili, adattandosi a tutte le superfici, compresi tappeti e moquette grazie a un accessorio incluso. Disponibile online anche nella versione Steam Plus XXL con panno Power Pad, per una pulizia ancora più profonda grazie all’unione di due fibre in microfibra. Panni Ricambio Steam Plus XXL. Prezzo 14,99. http://www.vileda.it

Nell’ambito della pulizia domestica, l’uso del vapore si distingue come soluzione ottimale per affrontare le sfide più ardue, come la rimozione di sporco e muffa dalle fughe dei pavimenti. Questo metodo non solo garantisce una pulizia profonda ed efficace, ma si rivela anche particolarmente delicato su superfici sensibili quali parquet e marmo. Mentre il legno richiede un’attenzione particolare per evitare danni dall’umidità, mediante l’uso di panni in microfibra, il marmo beneficia della pulizia a vapore prima dell’applicazione di trattamenti protettivi come cera e lucidatura.

La tecnologia a vapore, con l’ausilio di apparecchiature avanzate come il Vaporetto di Polti, semplifica notevolmente il processo di pulizia, trasformando un’attività faticosa in un compito gestibile e meno oneroso. Gli accessori dedicati di questi dispositivi sono progettati per affrontare le incrostazioni più tenaci, facilitando la rimozione dello sporco attraverso un getto di vapore mirato seguito da un semplice passaggio con panno o spazzolino.

La versatilità dell’aspirapolvere a vapore eleva ulteriormente l’efficienza della pulizia, permettendo non solo di sciogliere le incrostazioni ma anche di aspirarne i residui, offrendo una superficie asciutta e pulita. Questa caratteristica è particolarmente utile per chi cerca una soluzione rapida ed efficace, riducendo al minimo lo sforzo fisico e il tempo dedicato alla pulizia.

Nonostante i numerosi vantaggi, è fondamentale procedere con cautela, regolando l’intensità del vapore in base alla delicata natura di alcune superfici per prevenire danni. Questo approccio attento consente di mantenere l’integrità del pavimento garantendo al contempo una pulizia efficace e sicura.

I benefici della pulizia a vapore si estendono oltre l’efficacia e la praticità, offrendo vantaggi significativi in termini di sicurezza e sostenibilità ambientale. Questo metodo elimina la necessità di detergenti chimici, riducendo l’impatto ambientale e rendendolo ideale per case con bambini, animali domestici, o individui con sensibilità chimiche. Inoltre, il vapore è in grado di uccidere germi e batteri, migliorando la qualità dell’aria e contribuendo a un ambiente domestico più sano.

Prodotti per sbiancare o pulire le fughe

Per una pulizia approfondita e per sbiancare al meglio le fughe, esistono altri prodotti e strumenti utili.

La spazzola Fuginator, ideale per pulire le fughe e le piastrelle di pareti e pavimenti, utile anche su grandi superfici e caratterizzato da un’elevata resistenza, grazie alla robustezza delle setole che non subiscono danni nemmeno quando la pressione è alta. Il prezzo non è dei più economici (siamo sui 13 euro), ma è comunque rapportato alla qualità.

Un’alternativa più tecnologica è rappresentata dalla spazzola elettrica Leebein, progettata per una pulizia profonda in casa, specializzata per bagni e cucine, con coppia elevata per eliminare muffe e sporco. Offre controllo telecomandato, due velocità di rotazione, angoli regolabili e viene con 8 testine sostituibili. Si ricarica in 4 ore, dura fino a 90 minuti e include una garanzia a vita con assistenza clienti rapida.

Camp PULIFUGA è un kit detergente concentrato efficace per la pulizia delle fughe di pavimenti e piastrelle, elogiato per i suoi risultati duraturi e la capacità di rendere le fughe “bianchissime”. Utile anche per superfici in cotto, richiede un risciacquo immediato per evitare macchie. Sebbene abbia un odore forte, soprattutto se applicato con uno spazzolino, il prodotto è altamente raccomandato per la sua efficacia. Necessita di tempo e pazienza per un risultato ottimale, ma è considerato uno dei migliori sul mercato per questa specifica esigenza.

HG Detergente per fughe offre una soluzione efficace e rapida per rimuovere sporco ostinato, macchie e segni da cucine, bagni e piscine. Sbianca lo stucco, è compatibile con diverse tipologie di piastrelle e non danneggia la malta. Facile da usare, agisce in meno di 5 minuti senza necessità di diluizione. Include precauzioni per l’uso sicuro e consigli per la rimozione di calcare e muffa con prodotti HG specifici. Tra i migliori prodotti per pulire le fughe del pavimento in cotto.

Pectro pennarello per fughe, un prodotto che offre una soluzione pratica e efficace per sbiancare e ripristinare le fughe in bagno e cucina. Ogni pennarello copre fino a 100 metri lineari di fughe e viene fornito con 4 punte extra per una lunga durata. Impermeabile e resistente ai detergenti, è facile da applicare in qualsiasi area piastrellata. Efficace e duraturo nel tempo, può presentare alcune limitazioni come la resistenza all’acqua e l’usura della punta.

 

Ultracare Fuga Fresca MAPEI: Mapei Ultracare Fuga Fresca 100 Bianco è una vernice polimerica ideale per rinnovare o cambiare il colore delle fughe cementizie interne, con un’applicazione semplice grazie al flacone dosatore. Offre eccellente copertura, protezione e facilità di pulizia, disponibile in 52 colori. Non adatto per esterni o zone immerse. Agisce efficacemente su fughe stagionate, non su malte epossidiche o giunti sigillati con silicone. Necessita di agitazione prima dell’uso e di rimozione di sbavature post-applicazione. Il prodotto risulta piuttosto efficace, ma la durata e la facilità di applicazione possono variare a seconda del tipo di fuga da trattare, consigliando preparazione e pazienza per migliori risultati.

Sbiancafuga Magazzini GM, un detergente concentrato efficace per pulire e rinnovare fughe di pavimenti e rivestimenti, eliminando sporco, annerimenti, e muffe. Agisce rapidamente su materiali come ceramica e gres porcellanato, sia interni che esterni. Apprezzato per la sua formula concentrata e profumazione gradevole, richiede cautela nell’uso per il suo odore forte. I risultati sono sorprendenti con poco sforzo, ma si consiglia di permettere la ventilazione durante l’applicazione.

 

 

Altri prodotti per le fughe delle piastrelle 

In alcuni casi potrebbe rivelarsi necessario considerare l’utilizzo di sigillanti specifici o il rinnovo dello stucco, anche se si tratta di lavori che non tutti realizzano in autonomia. Anche in questo caso l’utilizzo di prodotti ad hoc permette di mantenere il bagno in condizioni impeccabili.

Prodotti per cambiare il colore delle fughe

Nel corso del tempo, le fughe tra le piastrelle tendono a perdere il loro colore originale e ad accumulare sporco, diventando un dettaglio che molte persone trovano antiestetico. Per affrontare questo problema, si possono adottare due approcci principali:

  • la colorazione dello stucco;
  • una pulizia profonda.

In commercio esistono vernici polimeriche pronte all’uso o anche malte ecocompatibili, sicure per l’ambiente e la salute, che facilitano notevolmente questo lavoro, permettendo di rinnovare il colore delle fughe ed eliminare macchie e aloni causati da lavaggi impropri o dall’usura generale. Questi prodotti offrono un’eccellente copertura e rendono le superfici più facili da pulire, grazie a un minor assorbimento d’acqua.

La scelta del colore dello stucco può variare: molti optano per colori scuri per ridurre la visibilità dello sporco. Inoltre, è consigliabile selezionare vernici che agiscono anche come sigillanti, evitando così un ulteriore passaggio di applicazione. Prima della colorazione, è essenziale una pulizia approfondita dello stucco e delle piastrelle per garantire l’aderenza della vernice. L’applicazione richiede precisione, specialmente per evitare di macchiare le piastrelle, e potrebbe essere necessario applicare più mani per ottenere il risultato desiderato. Infine, sigillare lo stucco con un prodotto specifico può prolungare la durata del risultato e facilitare la manutenzione futura.

 

Ambiente bagno - malta per fughe ecompatibile Litokol bagno Starlike Crystal Evo

Malta per fughe ecompatibile Litokol Starlike Crystal EVO

Litokol Starlike Crystal EVO è una malta per fughe ecocompatibile, un sigillante “a zero rischi”, che riduce drasticamente l’emissione di sostanze organiche volatili (VOC), principale causa dell’inquinamento indoor. L’innovativo utilizzo delle micro sfere di quarzo colorate, a granulometria extrafine, permette di realizzare fughe dall’aspetto più liscio e compatto e i colori risultano così più intensi e si fondono perfettamente con la superficie delle piastrelle, rendendo la fuga, nei colori tono su tono, praticamente invisibile. In questo modo la bellezza della fuga è inalterata nel tempo, facile da pulire e idrorepellente grazie alla mancata assorbenza di qualsiasi tipo di macchia, anche quelle più difficili. Prezzo 49,58 euro. http://www.litokol.it

 

*** In questo articolo sono presenti link di affiliazione: se acquisti o ordini un prodotto tramite questi link, riceveremo una commissione. Offerte e prezzi dei prodotti potrebbero subire variazione in base alla disponibilità, anche dopo la pubblicazione degli articoli***

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!