Comodini e testiera di recupero

Continua la nostra "rassegna" di recupero creativo. Questa volta vi mostriamo il lavoro della nostra lettrice Aurora, che ha trovato i pezzi in un mercatino dell'usato, e di Giuseppe, il marito, che li ha riportati a nuova vita: due comodini, che hanno mantenuto la loro funzione originaria, e una porta, che è diventata invece la testiera del letto.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 27/08/2015 Aggiornato il 15/09/2016
Comodini e testiera di recupero

È una vera e propria arte: vedere un vecchio arredo, a volte anche dall’aria dismessa, e sapere andare oltre l’apparenza, immaginandoselo in un nuovo contesto abitativo con una nuova finitura che lo attualizzi o addiritttura in altri casi con una nuova funzione. E i nostri lettori Aurora e Giuseppe, da quando hanno comprato un piccolo appartamento al mare, si stanno dedicando con successo a questa passione del recupero e riciclo creativo. Gli è sempre piaciuto, ci raccontano, ridare vita a pezzi che altri scartano. Ecco i comodini e una vecchia porta che hanno acquistato per pochissimo in un mercatino dell’usato. I lavori necessari sono stati quelli di un semplice recupero. Si sono muniti quindi per i comodini di sverniciatore, carta vetrata e paglietta, stucco normale per legno, vernice ad acqua e cera per lucidatura. Il costo complessivo di acquisto e recupero è stato di 60 euro; per la porta invece (costo totale 60 euro) hanno deciso di riportare a vista le venature del legno e di usare poi un impregnante ad acqua. Poi è bastato fissarla alla parete.

 

 Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

  • DSCN9577
  • DSCN9127
  • DSCN9110

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!