Casetta in camera, l’ideale per grandi e piccini

Chi non l'ha desiderata da bambino una casetta in camera? Per nascondersi o nascondere i giochi, o anche da utilizzare come cabina armadio, attrezzata con bastone appendiabiti e cassettiera. Ecco il progetto della nostra lettrice Lucia, di professione architetto.
Luisa Bellotto
A cura di Luisa Bellotto
Pubblicato il 12/01/2017 Aggiornato il 17/08/2018
Casetta in camera, l’ideale per grandi e piccini

Una casetta in camera la desidera ogni bambino. Perché vi vede un nascondiglio perfetto, uno scrigno per contenere i propri giocattoli… Ma può essere decisamente utile anche alle mamme, che possono usarla per “fare piazza pulita” di tutto quello che rovina l’estetica di un ambiente progettato e arredato con cura. Una casetta in camera può servire come ripostiglio per i giochi, ingombranti e non, ma anche come cabina armadio. Ed è davvero perfetta, per esempio, per accogliere e nascondere alla vista anche una vecchia cassettiera che non piace più. Cassettiera sempre utilissima in camera per riporre intimo e maglie, che non verrebbe così inutilmente relegata in soffitta o in cantina, ma riportata a nuova vita, con vantaggio anche economico. 

La casetta in camera che vi presentiamo è un guardaroba su misura, anzi una piccola cabina armadio, realizzata in pannelli di compensato su disegno della nostra lettrice Lucia Garofolini, di professione architetto, e attrezzato internamente. I diversi pezzi sono stati trattati con date due mani di fondo all’acqua e poi tinteggiati di bianco e di verde. Gli elementi sono stati, poi, assemblati sul posto con viti autofilettanti e staffe a L. La porta è stata fissata con due cerniere. La parete che funge da testata del letto è stata invece trattata con una mano di intonaco magnetico ed una di vernice-lavagna. L’attrezzatura interna è costituita da un bastone appendiabiti e da una cassettiera bianca (in questo caso quindi perfettamente coordinata ai mobili della stanza), decorata con stickers 3D.
 

Che cosa occorre

Per una casetta che misura L 175 x P80 x H max 275 cm, Lucia ha utilizzato

  • Pannelli compensato sp 18 mm per la struttura
  • Pannelli compensato sp 12 mm per il tetto
  • Cornice legno 30 x 10 mm per la finestra (H 50 x L 20 cm)
  • Plexiglass spessore 5 mm per la finestra (H 52 x L 22 cm)
  • Fondo all’acqua
  • Vernice per legno
  • Intonaco magnetico
  • Vernice lavagna
  • Staffe a L n. 36
  • Viti autofilettanti n. 80
  • Cerniere n. 2 (porta)
  • Gancetti a L autofilettanti n. 4 per fissare il plaxiglass alla struttura
  • Bastone appendiabiti con supporti

Clicca per vedere full screen le immagini della casetta, progettata dall’architetto Lucia Garofolini

  • 03-IMG_1558m
  • 01-IMG_1461
  • 04-IMG_1426
  • 02-IMG_1477

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!