Applique per la cucina in stile country. Riciclo & risparmio

Come recuperare un vecchio barattolo in vetro, trasformandolo in applique per una cucina in stile tradizionale. Ecco l'idea di Sara Z.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 04/06/2015 Aggiornato il 04/06/2015
Applique per la cucina in stile country. Riciclo & risparmio

Oltre all’uso tradizionale, un barattolo in vetro può prestarsi a tante funzioni; si può per esempio riciclare per realizzare un’applique originale, che regalerà un tocco country alla cucina. Una volta visualizzata l’idea di base (una lampadina dentro un barattolo), bisogna trovare gli elementi per farla funzionare: lampadina, cavi elettrici e una struttura che permetta di sostenere la lampada e fissarla alla parete, da acquistare in un centro per il fai da te. Per questa applique, si è fatto ricorso a una serie di pezzi di tubature idrauliche in ottone. Questi componenti, oltre a essere in tema con l’ambiente della cucina, hanno una caratteristica fondamentale: la flangia, cioè quella parte forata che permette di fissare la tubatura alla parete. Una volta trovato l’elemento indispensabile, si possono scegliere le altre parti secondo il proprio gusto, ma sempre tenendo d’occhio le dimensioni.

I materiali utilizzati
 

Foto-2-(materiali)

La dimensione delle viti dipende dalla consistenza di muro. La struttura della lampada è piuttosto pesante per cui se la parete è resistente bastano i tasselli da 6 mm; altrimenti meglio scegliere tasselli da 8 mm. Se, una volta forata la parete, ci si dovesse accorgere che i tasselli tradizionali non reggono, si può optare per tasselli chimici bi-componente. Una volta asciutti garantiranno una tenuta perfetta. È importante che la lampadina sia a LED per evitare che riscaldandosi faccia scoppiare il barattolo.  

Prezzi
 
  • Gomito in ottone con flangia € 3,32
  • Barilotto in ottone € 1,38
  • Gomito in ottone € 1,42
  • Trecciola tripolare (matassa da 5 metri) € 7,8
  • Portalampada in metallo € 1,6
  • Lampadina a LED (secondo i modelli e delle marche) € 7-8
  • Viti + tasselli circa € 0,3
  • Tubature idrauliche, trecciola e portalampada sono stati acquistati da Bricoman.
  • Per la base: in questo caso, il disco di legno utilizzato come supporto per attaccare la struttura in ottone al muro è stato ricavato da un pannello di legno massello (spessore 15mm). Per ritagliare il disco è stata utilizzata una sega a tazza (diametro 92 mm) e il flessibile per arrotondare gli angoli. Sulla base sono stati poi praticati due fori diametralmente opposti, a circa 10-15 mm dal bordo, per le viti di fissaggio alla parete. 
  • In alternativa è possibile usare anche un disco preconfezionato o di recupero, magari di metallo: l’importante è che il materiale sia resistente e facile da bucare. Se si usa un disco preconfezionato, ricordarsi di fare anche un foro centrale per il passaggio della trecciola.
 Attrezzatura
 
  • Trapano con punta in Widia da muro da 6 o 8 mm (secondo le dimensioni dei tasselli) + punta da legno da 4 mm + punta a tazza da 92 mm (se si deve ricavare la base)
  • Avvitatore o cacciavite a stella
  • Forbici da elettricista a punta curva o cesoie
  • Punteruolo
  • Flessibile con mola da taglio + disco carta vetrata grana 60 (per arrotondare la base); se non si ha disposizione un flessibile, si possono usare un seghetto per il ferro e della carta vetrata.
Procedimento
 
  1. Modificare il gomito con flangia. Come si vede in figura, il pezzo ha due vie: una orizzontale, di diametro maggiore, e una verticale ricoperta da un cilindretto di acciaio inox. Rimuovere il cilindretto e, usando il flessibile o il seghetto per il ferro, tagliare il filetto sottostante dorato, che servirà in un secondo momento.
  2. Attaccare il gomito con flangia alla base. Usare le tre viti da 2 x 10 mm, facendo attenzione a far combaciare il foro centrale della base con l’apertura della flangia.
  3. Avvitare gli altri elementi (barilotto e gomito a 90°).
Foto-3-(corpo-della-lampada)

4 – Posizionare il corpo della lampada nel punto della parete prescelto e, usando come guida i due fori sulla base, segnare con un punteruolo dove si andrà a bucare il muro. Ripetere questa operazione un paio di volte per essere sicuri di aver preso le misure giuste. Con il trapano forare la parete in corrispondenza dei due segni e infilare in ciascun buco un tassello.
5 – Tagliare circa 30 cm di trecciola e collegarla ai cavi elettrici che escono dalla parete. Prestare attenzione ai colori dei cavi (la terra solitamente è gialla e verde).
6 – Far passare la trecciola attraverso il corpo della lampada in modo che esca alla fine del “rubinetto”.
7 – Con le due viti da 3,5 x 30 mm fissare il corpo alla parete.
8 – Praticare un foro al centro del coperchio del barattolo. Allargare il buco con le forbici o le cesoie, in modo da poter inserire la parte più stretta del portalampada, dopo aver svitato la ghiera inferiore.
9 – Recuperare il filetto dorato tagliato dal gomito a flangia e infilarlo nella trecciola che pende dal “rubinetto”. Collegare la trecciola al portalampada, posizionare il coperchio del barattolo e fissare la struttura riavvitando la ghiera inferiore.
10 – Mettere la lampadina a led e avvitare il barattolo al coperchio. 

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Foto-2-(materiali)
  • Foto-3-(corpo-della-lampada)
  • Foto-1-(dettaglio-applique)
  • Foto-4-(totale-cucina)