Servono i permessi? Ecco l’elenco dei lavori di Edilizia libera, realizzabili senza pratica comunale

Per quali lavori in casa non serve chiedere dei permessi comunali? Per saperlo si può consultare il nuovo Glossario dell'edilizia libera, un elenco in vigore dal 22 aprile 2018 che annovera gli interventi realizzabili senza autorizzazioni da parte del Comune.

Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 08/12/2022 Aggiornato il 09/12/2022
Servono i permessi? Ecco l’elenco dei lavori di Edilizia libera, realizzabili senza pratica comunale

Rinnovamento e messa a norma degli impianti elettrico, del gas, igienico e idrico-sanitari, sostituzione di controsoffitto, messa a norma di ascensori fino alla creazione di barbecue, gazebo, pergolati e ripostigli per gli attrezzi… : sono questi alcuni dei lavori sugli immobili che non richiedono un titolo abilitativo da parte del Comune. Né Cila, né Scia, né tantomeno permesso di costruire. 

Dal 22 aprile 2018 difatti è entrato in vigore il decreto delle Infrastrutture del 2 marzo 2018 che contiene il nuovo Glossario dell’edilizia libera che elenca in maniera non esaustiva tutti gli interventi di manutenzione, anche sull’esterno dell’edificio e in giardino, che possono essere effettuati senza la necessità di presentare alcun tipo di comunicazione al Comune.

Già precedentemente alcune opere risultavano libere – quali ad esempio le manutenzioni ordinarie, l’eliminazione di barriere architettoniche e l’installazione di pannelli fotovoltaici – e ora l’elenco si amplia ponendo così fine ad una serie di dubbi e incertezze avanzate dai cittadini quando si trovano ad eseguire tali interventi.

L’intento quindi è stato quello di chiarire una volta per tutte, mettendolo nero su bianco, quando un’opera è libera da autorizzazioni o altre pratiche, a patto che rispettino le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali e di tutte le normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia.

Edilizia libera: quali opere vi rientrano

Nel dettaglio sono 58 le tipologie di opere che possono essere realizzate senza richiedere nessun titolo abilitativo e che quindi rientrano nell’edilizia libera. Ecco quelli riguardanti l’interno degli appartamenti:

  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento (comprese le opere correlate quali guaine, sottofondi, etc.) della pavimentazione esterna e interna
  • Rifacimento, riparazione, tinteggiatura (comprese le opere correlate) dell’intonaco interno e esterno
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento dell’elemento decorativo delle facciate (es. marcapiani, modanature, corniciature, lesene)
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di opera di lattoneria (es. grondaie, tubi, pluviali) e impianto di scarico
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di rivestimento interno e esterno
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di serramento e infisso interno e esterno
  • Installazione comprese le opere correlate, riparazione, sostituzione, rinnovamento di inferriata/Altri sistemi anti intrusione
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento, inserimento eventuali elementi accessori rifiniture necessarie (comprese le opere correlate) di elemento di rifinitura delle scale
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento, inserimento eventuali elementi accessori, rifiniture necessarie (comprese le opere correlate) di scala retrattile e di arredo
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di parapetto e ringhiera
  • Riparazione, rinnovamento, sostituzione nel rispetto delle caratteristiche tipologiche e dei materiali (comprese le opere correlate quali l’inserimento di strati isolanti e coibenti) di manto di copertura
  • Riparazione, sostituzione, installazione di controsoffitto non strutturale
  • Riparazione, rinnovamento di controsoffitto strutturale
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento, realizzazione finalizzata all’integrazione impiantistica e messa a norma di comignolo o terminale a tetto di impianti di estrazione fumi
  • Riparazione, rinnovamento o sostituzione di elementi tecnologici o delle cabine e messa a norma di ascensore e impianti di sollevamento verticale
  • Riparazione e/o sostituzione, realizzazione di tratto di canalizzazione e sottoservizi e/o messa a norma di rete fognaria e rete dei sottoservizi
  • Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento e/o messa a norma di impianto elettrico
  • Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, compreso il tratto fino all’allacciamento alla rete pubblica e/o messa a norma di impianto per la distribuzione e l’utilizzazione di gas
  • Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, sostituzione e integrazione apparecchi di impianto igienico e idro-sanitario
  • Installazione, riparazione, integrazione, rinnovamento, efficientamento e/o messa a norma di impianto di illuminazione esterno
  • Installazione, adeguamento, integrazione, rinnovamento, efficientamento, riparazione e/o messa a norma di impianto di protezione antincendio
  • Installazione, adeguamento, integrazione, efficientamento (comprese le opere correlate di canalizzazione) e/o messa a norma di impianto di climatizzazione
  • Riparazione, adeguamento, integrazione, efficientamento (comprese le opere correlate di canalizzazione) e/o messa a norma di impianto di estrazione fumi
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento e/o messa a norma di antenna/parabola e altri sistemi di ricezione e trasmissione
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento e/o messa a norma di pompe di calore di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma, purché non incida sulla struttura portante di ascensore, montacarichi
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di servoscala e assimilabili
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di rampa, apparecchio sanitario e impianto igienico e idro-sanitario, dispositivi sensoriali
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di pannello solare, fotovoltaico e generatore microeolico
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di opera per arredo da giardino (es. barbecue in muratura/ fontana/muretto/scultura/ fioriera, panca) e assimilate, gazebo, di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, gioco per bambini e spazio di gioco in genere, compresa la relativa recinzione, pergolato, di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, ricovero per animali domestici e da cortile, voliera e assimilata, con relativa recinzione, ripostiglio per attrezzi, manufatto accessorio di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, tenda, tenda a pergola, pergotenda, copertura leggera di arredo.

Clicca qui per vedere l’elenco completo dei lavori realizzabili senza permesso: glossario-edilizia-libera

Installazione tende da sole e VEPA, vetrate panoramiche, senza permessi

Anche per l’installazione, la riparazione, la sostituzione o il rinnovamento di tende da sole, pergolati e vele, non è necessario alcun titolo edilizio né alcun permesso perché tali interventi hanno una semplice funzione accessoria di arredo dello spazio esterno, limitata nel tempo.

VEPA senza permessi solo se…

Sono amovibili

Senza autorizzazioni anche l’installazione delle Vepa, ossia vetrate panoramiche amovibili, scorrevoli e completamente trasparenti, la cui caratteristica principale è quella di poter essere rimosse.

Non c’è aumento di volumetria

Per poterle installare, però, occorre garantire una serie di requisiti. Il primo riguarda il divieto di aumentare la volumetria della proprietà. Per questo è indispensabile che le vetrate siano amovibili. Tali elementi, dice la legge, non devono creare spazi stabilmente chiusi con conseguente variazione di volumi e di superfici, come definiti dal regolamento edilizio-tipo, che possano generare nuova volumetria o comportare il mutamento della destinazione d’uso dell’immobile anche da superficie accessoria a superficie utile.

Favoriscono microaerazione

Inoltre l’installazione di vetrate panoramiche amovibili e trasparenti per poter essere eseguita senza permessi deve favorire una naturale microaerazione che consenta la circolazione di un costante flusso di arieggiamento a garanzia della salubrità dei vani interni domestici.

Migliorano le prestazioni acustiche ed energetiche

Inoltre l’installazione delle vetrate panoramiche amovibili deve avere come scopo il miglioramento delle prestazioni acustiche ed energetiche dell’edificio.

Hanno minimo impatto visivo

Infine altro requisito indispensabile è che una volta installate le Vepa abbiano un impatto visivo minimo. A questo proposito la norma dice che devono avere caratteristiche tecnico-costruttive e profilo estetico tali da ridurre al minimo l’impatto visivo e l’ingombro apparente e da non modificare le preesistenti linee architettoniche.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.53 / 5, basato su 30 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!