Ricavare la cameretta nella camera matrimoniale

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 07/09/2016 Aggiornato il 07/09/2016

Se la casa è piccola, spesso lo spazio per dormire dei bambini va ricavato nella stanza dei genitori. Ecco il progetto in 3D con soluzioni salvaspazio, realizzato per la lettrice Silvia G. da un nostro architetto, con cameretta per la figlia e stanza matrimoniale in un unico locale mansardato.

Ricavare la cameretta nella camera matrimoniale

Ricavare la cameretta all’interno della stanza dei genitori è a volte una scelta obbligata, nell’abitazione principale o nella casa vacanze. Spesso in alcuni bilocali di case d’epoca, per esempio, il particolare tipo di costruzione con muri di spina fa sì che non si possa abbattere il muro maestro, vincolando un po’ la progettazione e lasciando all’unica grande stanza – di generose dimensioni – la possibilità di accogliere anche 3-4 posti letti. È questo il caso proposto dalla nostra lettrice Silvia G, che ha un locale sottotetto da adibire a zona notte sia per la coppia di genitori sia per la figlia, una bimba che sta crescendo e che necessita di uno suo spazio con scrivania per i compiti o per disegnare. Alla sua richiesta risponde con un proprio progetto l’architetto Ornella Musilli – www.libera-design.it

L’alloggio ha dimensioni contenute e lo spazio da dedicare alla zona notte è quello di un vano mansardato che misura all’incirca 378 x 520 cm. La proprietaria ci ha scritto che vorrebbe tenere il letto matrimoniale (200 x 230 cm), mentre per tutto il resto dell’arredo è disposta ad acquistare mobili nuovi, anche su misura per sfruttare al meglio lo spazio.

Per ricavare la cameretta nella stanza matrimoniale si è creata una divisione dell’ambiente in due grazie a una soluzione con tende a pannello scorrevoli, che definiscono l’ambito del letto a due piazze. Va per questo predisposta una struttura leggera in scatolari metallici, assicurata al solaio di calpestio e, con cavi d’acciaio, al soffitto; al telaio metallico sono ancorati i binari per le tende (in alto trasparenti e in basso coprenti), che scorrono una sull’altra con binario triplo. Quindi struttura è sospesa al soffitto con cavi di acciaio ma è appoggiata anche a terra tramite i montanti verticali; in alto è aperta e staccata dal solaio, poiché il soffitto non è orizzontale. In pratica per avere l’orizzontalità dei binari, agganciati agli scatolari, i cavi in acciaio che li sostengono hanno lunghezze diverse. llego vista 2 a colori. Sul letto singolo la struttura in metallo si appoggia al pannello fonoisolante, anche questo è staccato dal soffitto e fissato con cavi.

L’armadio asseconda l’andamento inclinato della copertura e occupa tutta la parete, sfruttando a ponte anche lo spazio sopra la porta di ingresso. Salvaspazio, anche le tre rientranze nella muratura adibite a libreria, armadio a muro ed in quella posta vicino alla testiera ci sono ripiani alla base e pensile chiuso in alto; la scrivania è ricavata alla base della finestra.

Per migliorare il comfort acustico nella stanza sono state inserite schermature ed oggetti in materiale fonoisolante come i pannelli decorativi, la lampada a soffitto in stringhe di feltro e la seduta puzzle imbottita con feltro morbido.
Per diffondere la luce naturale sono state privilegiate finiture chiare e superfici riflettenti.

Le indicazioni base per il territorio nazionale riguardanti le superfici dei singoli locali, l’altezza utile, i requisiti di aerazione, illuminazione, isolamento termico ed acustico, sono contenute nel Decreto Ministeriale del 5 luglio 1975; ampia è poi la legislazione su specifici argomenti, diversificata quella regionale sul recupero abitativo dei sottotetti che disciplina ad esempio l’altezza media ponderata ammissibile degli spazi mansardati. In caso di ristrutturazione si deve necessariamente fare riferimento al Regolamento edilizio e di igiene del Comune di ubicazione dell’edificio, che completa e pianifica le prescrizioni urbanistiche, ed allo Sportello Unico per l’Edilizia che raccoglie anche eventuali pareri di altri enti.

 

Clicca sulle immagini per vederle full screen

Prodotti utilizzati nel progetto “Ricavare la cameretta nella camera matrimoniale: pannelli Tile 3d di Cardex, seduta Puzzle, tappeto in lana e lampada a sospensione di Buzzi Space, sedia Enna Studio di Alias, lampada da tavolo Tolomeo Micro di Artemide.

 

progetti: ricavare la cameretta nella camera matrimoniale progetti: ricavare la cameretta nella camera matrimoniale progetti: ricavare la cameretta nella camera matrimoniale progetti: ricavare la cameretta nella camera matrimoniale ricavare la cameretta nella matrimoniale

 

Kvartal di Ikea, sistema a sospensione per tende e pannelli 

Kvartal di Ikea, sistema a sospensione per tende e pannelli

Kvartal di Ikea, sistema a sospensione per tende e pannelli

Si appende in tutti i sensi Il sistema a sospensione per tende KVARTAL offre numerose possibilità per appendere le tende, siano esse a pannelli o normali. Appendile alla parete su finestre e nicchie o utilizzale come separa-ambienti, porte scorrevoli o intorno al letto. Se appendi le tende a pannello a strati, puoi abbinarle per colori, modelli e materiali secondo le tue preferenze. Tutti i binari possono essere montati alle pareti, ai soffitti e negli angoli. È inoltre possibile allungare i binari o accorciarli alla lunghezza desiderata.

Alle pareti Un grosso vantaggio degli accessori da parete è di poter disporre di più binari su ciascun accessorio di fissaggio. Su un accessorio da parete, è possibile avere fino a cinque binari unici e fino a due binari per tenda tripli. Sei inoltre completamente libero di abbinare tra loro binari per tenda singoli e tripli. Ma non dimenticare che la distanza tra gli accessori da parete non deve superare cm 140.

Su fino al soffitto Con gli accessori per soffitto, puoi utilizzare tende a pannelli come separa-ambienti per dividere una stanza in due o come porta scorrevole di un armadio. Ricordati però che non è possibile mettere più di un binario su ciascun accessorio per soffitto e che la distanza tra gli accessori di fissaggio non deve superare cm 140.