Prevenire o eliminare i rumori in casa

Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 02/08/2018 Aggiornato il 10/08/2018

I rumori domestici affliggono sempre più famiglie, soprattutto quando si vive in condominio. E questo può essere fonte di forte stress. Se il problema è riconducibile all’appartamento adiacente, per eliminare i rumori può essere sufficiente applicare alle pareti apposite "barriere" acustiche.

eliminare i rumori

Il sistema più rapido ed economico per eliminare i rumori, o meglio attenuarli, è isolare le mura domestiche. Questo intervento consiste nel posare una serie di pannelli fonoassorbenti sul muro che confina con l’abitazione adiacente.

Si tratta di un lavoro, senza l’utilizzo di materiali leganti come la malta, che prevede l’incollaggio al muro di uno strato di materiale isolante – in genere sono consigliate la lana di roccia e le fibre minerali – al quale vengono poi applicate particolari lastre di cartongesso, cosiddette preaccoppiate perché sono abbinate a materiali sempre con caratteristiche isolanti, come spugne insonorizzate o piombo.

Queste lastre hanno la superficie già predisposta per la tinteggiatura così, una volta posate, è facile stendere la mano di finitura e uniformare la parete alle altre. Un aspetto da considerare è che la controparete può essere spessa da 3 a 12 cm, a seconda della correzione acustica che si vuole ottenere. Anche se si tratta di un leggero ridimensionamento della stanza, ne va tenuto conto, perché pochi centimetri possono essere preziosi.

Se, per esempio, si interviene sulla parete dietro a un armadio con ante a battente che ha di fronte un letto, deve rimanere sufficiente spazio per l’apertura. Per ottimizzare il risultato e isolare al meglio l’abitazione, talvolta occorre coibentare anche il soffitto e il pavimento, che sono altrettanto responsabili della diffusione di suoni e rumori. Il primo può essere controsoffittato sempre con pannelli in cartongesso, mentre a terra possono bastare anche semplici tappeti.

Acoustic 225 di Rockwool è un pannello in lana di roccia rigido, cn struttura a celle aperte, ideale per l’inserimento in intercapedine di pareti divisorie, in cartongesso o in laterizio, e per il placcaggio interno con la creazione di una controparete acustica sull’esistente. Prezzo da rivenditore. www.rockwool.it

Acoustic 225 Plus di Rockwool è un pannello rigido in lana di roccia non rivestito a media densità, per l’isolamento termico e acustico di pareti divisorie e perimetrali leggere (tecnologia a secco) e massive. Formato 1200×600 mm. Il prodotto contribuisce in modo significativo all’incremento delle prestazioni acustiche e di sicurezza in caso di incendio. Prezzo da rivenditore. www.rockwool.it

Calibel di Isover Saint-Gobain è una controparete costituita da un pannello in isolante minerale G3 touch, idrorepellente, trattato con resina termoindurente a base di componenti organici e vegetali, incollato a una lastra di gesso rivestito. Esiste in due versioni, Calibel CBV G3 touch con interposto foglio di alluminio con funzione di freno al vapore e Calibel SBV G3 touch senza freno al vapore. Prezzo da rivenditore. www.isover.it

Calibel di Isover Saint-Gobain è una controparete costituita da un pannello in isolante minerale G3 touch, idrorepellente, trattato con resina termoindurente a base di componenti organici e vegetali, incollato a una lastra di gesso rivestito. Esiste in due versioni, Calibel CBV G3 touch con interposto foglio di alluminio con funzione di freno al vapore e Calibel SBV G3 touch senza freno al vapore. Prezzo da rivenditore. www.isover.it