Fare ordine nel guardaroba seguendo i consigli dell’esperta di decluttering

Come avere un guardaroba organizzato e in ordine? Consigli e strategie raccontati da un'esperta del decluttering.
Alma Dainesi
A cura di Alma Dainesi
Pubblicato il 23/02/2022 Aggiornato il 23/02/2022
cabina armadio freedomhome di caccaro

“Fare ordine” seguendo i suggerimenti di guru del decluttering, che dispensano consigli non solo sui libri, ma anche sui social, è diventata quasi una tendenza. E, complice la pandemia, è stata una delle attività che ci ha impegnato in modo proficuo per utilizzare bene il tempo a casa. Inoltre, gestire gli spazi con razionalità, liberandosi  di tanto in tanto degli oggetti vecchi e inutilizzati, pare faccia bene non soltanto alle nostre abitazioni, ma anche a noi. Perché vivere in un ambiente ordinato genera calma e serenità

Volete provare anche voi? Si può iniziare dall’armadio, con i consigli di Sabrina Toscani, fondatrice di Organizzare Italia e autrice di Facciamo ordine, in casa, nel lavoro, nella vita (Mondadori, 147 p, 16 euro).

Come organizzare un armadio (o cabina) funzionale? Quali attrezzature prevedere?

Una strategia fondamentale è capire da subito se si preferisce appendere i capi o piegarli, perché assecondare la propria preferenza dedicando più spazio e strumenti all’una o all’altra preferenza è indispensabile soprattutto quando si è di corsa e la possibilità di creare disordine aumenta.

Quali sono gli accessori a cui dare più valore?

Oltre alle grucce, sacchetti sottovuoto e divisori sono i più efficaci alleati per un guardaroba perfetto. Usare gli appendiabiti coordinati poi crea anche visivamente un ambiente più appagante e stimola così a mantenere l’ordine. I divisori dei cassetti aiutano a delimitare le categorie dei vestiti velocizzando sia la ricerca che il momento di riporli: devono essere scelti con attenzione in base all’altezza e alla profondità dei cassetti. I capi da inserire (per es. cravatte, cinture, calze, canotte…) possono essere anche arrotolati, secondo la tecnica ormai diventata famosa di Marie Kondo. Infine i sacchetti sottovuoto sono molto utili per il cambio stagione, possono ospitare tanti capi diversi (come giubbotti, maglioni, sciarpe…) che, togliendo l’aria con l’aspirapolvere, occupano così pochissimo spazio e si ritrovano puliti e profumati alla stagione successiva.

Cabina armadio Vista di Lago

Cabina armadio Vista di Lago

Quali criteri seguire per sistemare gli indumenti nell’armadio? 

Una delle soluzioni migliori è quella di dividere i vestiti per categoria, quindi separare i pantaloni, le camicie, le gonne e poi per destinazione d’uso accorpando l’abbigliamento per la casa, per lo sport, gli indumenti intimi, gli accessori, ecc. In questo modo è facile rendersi conto in ogni momento di ciò che si possiede e di ciò di cui veramente si ha bisogno. Questa strategia permette anche di fare acquisti in maniera più consapevole e evitare di comprare indumenti o accessori doppi.

E come fare per riordinare il guardaroba? 

Per riordinare meno spesso e più efficacemente il proprio guardaroba, è utile seguire questi consigli:

    • conservare e riporre solo ciò che si ama veramente e che si indossa volentieri;

    • regalare, donare o vendere ciò che non piace più e che è ancora in buono stato di conservazione;

    • eliminare tutto ciò che è macchiato, strappato, fuori moda o semplicemente non in condizioni sufficientemente buone da poterlo regalare o donare.

In ogni caso, alcune volte all’anno è giusto svuotare (togliendo anche da attaccapanni, cestini, cassetti) e pulire a fondo tutti gli armadi, per essere sicuri di non dimenticare nulla, soprattutto nelle zone meno facilmente raggiungibili dove possono nascondersi i cosiddetti “scheletri dell’armadio”.

Come sistemare i capi in modo da ridurre gli ingombri?

Per sistemare al meglio i capi è necessario identificare bene le caratteristiche più utili dell’armadio, ogni guardaroba infatti ha un potenziale inespresso che, se utilizzato in modo appropriato, può trasformare la nostra organizzazione. Per esempio, potrebbe avere un ampio spazio per appendere oppure tanti cassetti, o ancora delle scaffalature più o meno profonde; ognuna di queste caratteristiche dovrebbe essere correttamente sfruttata ricordando di non esagerare mai nel riempire nessuna area, tutte dovrebbero avere un quarto di spazio libero per permettere di accedere e riporre i capi senza fatica.

Inoltre vanno valorizzati anche gli spazi che presentano alcuni svantaggi, come i ripiani superiori difficili da raggiungere o le zone in basso e in angolo, dove si possono riporre oggetti stagionali o indumenti di cui si ha raramente bisogno.

Cabina armadio CA02 di Giessegi

Cabina armadio CA02 di Giessegi

Come distribuire i capi, tenendo conto che il cambio di stagione è meno “drastico” di un tempo e che sono tanti quelli che si usano sempre?

Il suggerimento principale è quello di tenere a portata di occhio e di mano gli indumenti che si indossano regolarmente nell’anno, tendenzialmente al centro dell’armadio all’altezza degli occhi. In questo modo è facile trovare e afferrare le cose anche in velocità. Se l’armadio o la cabina armadio è abbastanza grande, e tanti sono i vestiti da organizzare, allora si può prevedere una divisione in due o tre stagioni, se invece lo spazio a disposizione è molto limitato conviene togliere e riporre altrove gli indumenti specifici di una stagione. In questo modo ci si assicura sufficiente spazio per ospitare ciò che usiamo veramente e i vestiti riposti si conservano molto meglio.

Quali trucchi adottare ogni giorno per non farsi travolgere dal disordine?

Usare i contenitori e gli strumenti giusti è fondamentale per non farsi travolgere dal disordine. Per esempio dedicare diversi contenitori/scatole ognuno a una specifica categoria di capi simili (calzini, mutande, magliette, pigiami oppure abbigliamento sportivo…) può fare la differenza, perché permette anche ai più disordinati di limitare il disordine e agevolare il ritrovamento di ciò che serve.

Un’ulteriore strategia è dettata dalla regola “una cosa entra, un’altra cosa esce”: se si compra un nuovo capo di abbigliamento quindi, occorre fargli spazio e decidere nel contempo che un vecchio capo deve essere eliminato dall’armadio (se in buone condizioni, regalato o venduto).

Cabina armadio Freedhome di Caccaro

Cabina armadio Freedhome di Caccaro

Un segno che dice che è venuto il momento di fare ordine?

Se ci si trova a usare sempre le combinazioni dei soliti 3 vestiti, se si ha l’impressione di non avere niente per vestirsi anche se l’armadio è pieno da scoppiare, allora è arrivato il momento di dedicarsi al decluttering e impostare una diversa organizzazione, perché evidentemente quella in atto non risponde correttamente alle esigenze.

 

Fare ordine anche in altre stanze della casa

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.8 / 5, basato su 10 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!