Detrazioni fiscali casa. Il commercialista chiarisce i dubbi su bonus mobili e altro

Si può usufruire in due del bonus mobili? Può goderne anche un genitore che vuole regalare arredi o elettrodomestici ai figli che hanno invece ristrutturato la casa? A queste e altre domande dei lettori, risponde uno dei commercialisti di Cose di Casa.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/05/2014 Aggiornato il 17/05/2014
Detrazioni fiscali casa. Il commercialista chiarisce i dubbi su bonus mobili e altro

Ai quesiti dei lettori risponde Davide Maestroni, Studio Maestroni di Milano, maestroni@deblasiomaestroni.com

Quesito di Francesco N.: 
Nel mese di maggio 2012 ho ristrutturato il bagno (trasformazione della vasca in box doccia) per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La relativa spesa di 2704 euro l’ho inserita alla Sezione III A del mod.730/2013, da recuperare in 10 rate, la cui prima rata mi è stata rimborsata .
All’inizio di quest’anno ho ricevuto da parte della Regione Puglia il rimborso di tutta la spesa a suo tempo sostenuta. 
Vorrei sapere come fare per restituire la rata considerata in detrazione nel mod.730/2013, non avendo più diritto a tale beneficio. 
Risposta: Nel caso esposto, per poter procedere alla regolarizzazione della posizione fiscale e chiaramente della dichiarazione presentata, dovrà inviare una nuova dichiarazione dei redditi, quale Mod. Unico integrativo, versando la differenza a saldo, comprensiva di interessi e sanzioni per la quota di spese non deducibili.

Quesito di Franco: Avendo installato un rilevatore di gas con comunicazione (Atto notorio) al Comune in data 27/12/2013, in data 30/12/2013 ho acquistato alcuni arredi. Per quest’anno, non avendo raggiunto i 10.000 Euro, ho possibilità di acquistarne altri? 
Risposta: La Circolare 29/E/2013 conferma che l’agevolazione è riconosciuta solo in favore di coloro che fruiscono della detrazione Irpef per le ristrutturazioni edilizie effettuale dal 26 giugno 2012 fino al 31 dicembre 2014, questo a seguito della proroga intervenuta con la legge 90/2013. Considerato quanto sopra, non sussiste un lasso di tempo entro il quale deve essere esercitata l’opzione per l’acquisto dei mobili, che si ricorda devono essere acquistati per l’immobile oggetto di ristrutturazione. Sussistono però alcuni dubbi sulla possibilità di fruire del bonus mobili per la sola installazione del rilevatore di gas.

Quesito di Simone B.: Io e mia moglie possediamo in regime di comunione dei beni la prima casa che vorremmo ristrutturare sfruttando il beneficio fiscale previsto per le opere di manutenzione straordinaria (50%).
 Come possiamo suddividere il beneficio fiscale? È necessario che sia equamente ripartito al 50% (che ogni fattura sia intestata a entrambi e che conseguentemente ogni bonifico parlante riporti i due codici fiscali) oppure è possibile suddividere arbitrariamente la spesa (per esempio una fattura di maggior costo in capo a chi dei due ha il maggiore reddito e un’altra di piccolo costo in capo a colui/colei che ha il reddito più basso).
Risposta: Nel caso di bene immobile posseduto in comproprietà, la ripartizione delle spese viene effettuata in base alla fattura, ovvero secondo il nominativo indicato nella stessa e nel bonifico di pagamento. È bene però precisare, che la detrazione opera esclusivamente sull’imposta dovuta e non sulla base imponibile, rendendo comunque ininfluente la sua ripartizione. In questo caso comunque, essendo previsto tra i coniugi un regime di comunione patrimoniale, esiste comunque una presunzione legale di ripartizione delle spese ed interventi al 50% ciascuno.

Quesito di Carla: È possibile usufruire delle detrazioni per ristrutturazione casa e bonus mobili per un appartamento che non è di proprietà? Io e il mio fidanzato abbiamo deciso di sposarci e la casa dove andremo ad abitare è di mia proprietà ma i lavori e i mobili ci verranno regalati da mio suocero che quindi sosterrà le spese e che vorrebbe poter usufruire dell’agevolazione. Si può fare?
Risposta: Possono usufruire del bonus ristrutturazione, i soggetti titolari di diritto reale di godimento del bene e/o personale, nonché il famigliare convivente nell’immobile oggetto di ristrutturazione, purché lo stesso sostenga le spese ed i bonifici siano a lui intestati. Il caso sottoposto purtroppo non rientra tra le operazioni sopra indicate e pertanto è escluso dai benefici fiscali.

Quesito di Marco R.: Nella mia abitazione privata, i prossimi lavori da realizzare saranno i seguenti (in ordine sparso):  – Sostituzione persiane esistenti in legno con nuove in alluminio (solo persiane esterne, senza infissi)
 – Realizzazione cappotto termico esterno solo su lato Nord
 – Tinteggiatura facciata esterna. Vorrei realizzarli solo se sicuro di ottenere detrazioni fiscali nella dichiarazione dei redditi. 
So che per alcuni lavori (es. cappotto) la detrazione è possibile, mentre per altri (es. persiane) 
se realizzate da sole non beneficiano di alcuna detrazione, se ho ben capito. Da qui la mia domanda: è possibile combinare tra loro questi lavori per ottenere la detrazione 
fiscale? 
Risposta: La normativa in materia di agevolazione sulla ristrutturazione edilizia, prevede tutta una serie di casistiche, per le quali la stessa risulta essere usufruibile. Al fine di meglio chiarire le varie fattispecie, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un preciso elenco, sul manuale informativo “Ristrutturazioni edilizie: Le agevolazioni fiscali”. In merito ai lavori esposti si riporta quanto segue: sono agevolabili i lavori relativi alla sostituzione delle persiane, nel caso di nuove installazioni o sostituzione con altre aventi forme, materiali e colori diversi. Le tinteggiature esterne dell’immobile, sono detraibili nel caso di modifiche di materiali e/o colori”.

Quesito di Francesco S.: Ho terminato la costruzione della mia prima abitazione il 16 settembre 2011. L’Agibilità è del 10 aprile 2012 e la residenza del 10 maggio 2012. Sono entrato in casa con mobili vecchi, non avendo subito la possibilità di acquistarne di nuovi. Chiedo se è possibile (non essendo ristrutturazione) avere l’agevolazione fiscale 2013 sui mobili.
Risposta: Il bonus mobili, come da previsione normativa, è legato necessariamente a una ristrutturazione anch’essa oggetto di agevolazione fiscale. Pertanto in questo caso non è possibile usufruirne.


Quesito di Alex: Vorrei gentilmente porre questa domanda: intendo realizzare un intervento nel mio appartamento per la sostituzione nel bagno della vasca con un box doccia. L’intervento prevede anche la posa in opera di nuove piastrelle su una parte del pavimento del bagno e su parte dei rivestimenti. Inoltre vorrei sostituire l’attuale cucina prevedendo anche l’eventuale sostituzione delle tubazioni di carico e scarico in corrispondenza della posa del nuovo lavello, la revisione della linea gas con la sostituzione delle parti eventualmente deteriorate. Pertanto chiedo se l’intervento suddetto rientra tra quelli previsti per poter ottenere le agevolazioni del bonus mobili e quale sia la documentazione prevista per questo tipo di intervento per ottenere le autorizzazioni comunali. 
Risposta: Gli interventi elencati danno diritto di usufruire anche del bonus mobili. Per la documentazione necessaria da presentare a Comune bisogna farsi assistere da un tecnico (geometra, architetto).

Quesito di Michele A: Ho acquistato una nuova costruzione a fine luglio 2013, ora vorrei installare un impianto fotovoltaico, ho letto sul vostro sito che, installando tale impianto, si ha poi diritto a usufruire del bonus mobili, ma non riesco a trovare una conferma nei documenti a cui voi fate riferimento (non cita testualmente l’impianto fotovoltaico)

- In sintesi potete inviarmi un documento dell’agenzia delle entrate che specifichi “impianto fotovoltaico” come possibilità per avere il bonus mobili?  

- io ho acquistato una casa nuova a luglio senza fotovoltaico, se l’installo ora (cioè mesi dopo l’acquisto) ho diritto alle detrazioni indicate nel decreto ristrutturazioni e quindi bonus mobili?
Risposta: Per la documentazione richiesta, può scaricare dal sito dell’Agenzia delle Entrate il manuale “Ristrutturazioni edilizie: Le agevolazioni fiscali”; al apitolo: “Per quali lavori spettano le agevolazioni” al punto 1° risultano evidenziati anche gli impianti fotovoltaici.
Si ritiene che tali lavori diano diritto anche al bonus mobili.

Quesito di Burgiant: Sto per eseguire dei lavori di ristrutturazione per il mio appartamento; le fatture dei lavori sono intestate a me. Per ottenere il bonus fiscale per me e per il coniuge, è sufficiente che nel bonifico sia indicato solo il mio codice fiscale o devo aggiungere anche quello del coniuge? 
Risposta: Per poter ottenere il beneficio della detrazione da parte di più soggetti, devono essere riportati, nel bonifico bancario, tutti i dati di coloro che eseguiranno il pagamento.

Quesito di Fabiana: Nella mia abitazione la caldaia è solo scaldaacqua perché per il riscaldamento non ho l’impianto autonomo, ma quello condominiale. Ai fine delle detrazioni del 50% rientra anche l’intervento straordinario di sostituzione della caldaia scaldaacqua?
Risposta: La sostituzione dello scaldabagno rientra tra le spese agevolabili con detrazione al 50% se il nuovo modello riguarda un impianto a gas. Nel caso di nuovo scaldabagno con pompa di calore, l’agevolazione rientra tra quelle previste per il risparmio energetico con detrazione al 65%. Si precisa che la modifica deve riguardare sempre la sostituzione e mai una nuova installazione.

NB Le risposte del nostro esperto forniscono solo indicazioni di carattere generale e non sono sostitutive di pareri resi da professionisti a clienti. La redazione e l’editore declinano ogni responsabilità in ipotesi derivanti dall’eventuale utilizzo delle risposte degli esperti, sia da parte dei richiedenti che da parte degli altri lettori.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!