Cucina a vista ma da separare all’occorrenza. Progetto in 3d

La cucina aperta fa tendenza ma molti temono una scelta definitiva che potrebbero in futuro non trovare funzionale. La soluzione perfetta è quella di schermarla dietro pareti scorrevoli in modo da avere - a scelta - la cucina a vista oppure separata, a seconda del momento. Ecco il progetto del nostro architetto in risposta alla richiesta del lettore Gino L.

Cucina a vista ma da separare all’occorrenza. Progetto in 3d

Come disporre la zona giorno in modo da avere una cucina aperta ma che possa essere eventualmente chiusa da pannelli o altro, ricavando al contempo anche un guardaroba vicino all’ingresso e un angolo studio che possa essere integrato nell’arredamento? Alla richiesta molto articolata del nostro lettore Lino G. risponde l’architetto Ornella Musilli – www.libera-design.it proponendo una soluzione con pannellature scorrevoli e fisse che creano ambiti separati solo quando serve.

Le zone: La linea di separazione fra gli ambiti è tracciata dai binari nei quali scorrono i divisori di schermatura ed è tratteggiata dalle pannellature fisse. Sono definiti due spazi di cui uno controsoffittato e con luci ad incasso: in uno ci sono soggiorno e pranzo, nell’altro i disimpegni, lo studio e la cucina. La ripartizione trasversale delle aree funzionali è aperta, con libreria e piano lavoro, fra studio e ingresso alla zona notte; l’altra separazione è invece chiusa a tutta altezza e costituita dal box con guardaroba ed armadi della cucina.

Gli elementi: I tre pannelli scorrono in binari indipendenti, nella configurazione aperta degli spazi si sovrappongono sull’interparete che delimita il fianco di guardaroba ed armadi. Le schermature hanno una intelaiatura in metallo con riquadri in vetro striato caratterizzato dal mix di trasparenza e traslucidità che favorisce privacy ma garantisce il passaggio della luce. Due pannelli hanno la superficie superiore in lastre forate, si connotano quindi come elementi decorativi di mascheramento e non come vere e proprie chiusure.

 Arredi di produzione utilizzati nel progetto: tavolo, sedie, lampada a sospensione, madia e divano di Mooi e rivestimento a parete di Mutina.

 Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

 

Stato di fatto non arredato e stato di progetto arredato

2_LINOgSDF

 

 4_LINOgPROGdim

 

 

6LINOgVISTAchiuso 5LINOgVISTAaperto