Come far sembrare più grande il soggiorno

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 05/01/2017 Aggiornato il 05/01/2017

Una delle domande che i lettori ci rivolgono più spesso è come far sembrare più grande un ambiente. Ecco allora un progetto per una cucina-living realizzato dal nostro architetto soprattutto per questo scopo.

far sembrare più grande

Far sembrare più grande un ambiente è sempre l’obiettivo di tutti coloro che hanno un monolocale o un bilocale, ma certamente anche i proprietari di case più grandi non disdegnano la possibilità di rendere gli ambienti visivamente più leggeri, ampi, vivibili, luminosi. Obiettivo che in linea generale si centra con la scelta di finiture chiare, neutre, ma che ovviamente viene davvero raggiunto soprattutto con soluzioni progettuali ad hoc, che permettono di migliorare l’effetto visivo ma anche e soprattutto la funzionalità. In genere la stanza principalmente interessata è il soggiorno, quella che accoglie gli ospiti e dove la convivialità deve trovare la sua migliore espressione in un volume comodo, fruibile oltre che bello e gradevole.

Vi proponiamo questo progetto dell’architetto Elisa Coffinardi – elisacoffinardi@gmail.com, il cui principale obiettivo è stato proprio quello di conferire una maggior ampiezza, anche visiva, al living. La casa è una villetta su due piani il cui piano terra è composto da soggiorno, cucina, disimpegno (che dà accesso a un bagno di servizio e un ripostiglio,) e vano scala. Prima dei lavori, soggiorno e cucina erano separati solamente da un setto murario, rivestito in pietra, che si collega al camino verso il lato soggiorno.

Il primo intervento per ricavare l’open space e far sembrare più grande il piano terra è stato ovviamente quello di eliminare la parete di divisione, così da creare un unico locale; poi, per aumentare l’effetto visivo di maggiore ampiezza, è stato rivisto anche il disimpegno ed è stato sfruttato il vano che dà accesso alla scala per il piano superiore. Il nuovo spazio che si viene a creare annulla l’impressione di trovarsi in una stanza stretta e lunga, come in precedenza, creando un ampliamento, reale e visivo, che diventa parte integrante della zona giorno. Questa zona viene anche trasformata in piccolo angolo studio, eliminando il parapetto della scala esistente e ricreandolo attraverso una sorta di quinta decorata a contrasto, sulla quale viene fissata una mensola che funge da scrivania. La cucina nella nuova configurazione ha ora la possibilità di ospitare una grande isola centrale operativa con bancone.

Clicca per vedere full screen il progetto dell’architetto Elisa Coffinardi – elisacoffinardi@gmail.com

gialli-rossi

Demolizioni (in giallo) e costruzioni (in rosso)

 

 

 

b1

 
 

b2

 
 

b3