Come definire l’ingresso aperto sulla zona giorno?

A seconda della pianta e delle dimensioni dell'appartamento, si possono scegliere diverse soluzioni per definire l'ingresso aperto sul resto della casa, soggiorno o cucina che sia. 4 progetti con arredi che separano e finiture ad hoc.
Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 16/11/2020 Aggiornato il 17/11/2020
Come definire l’ingresso aperto sulla zona giorno?

Negli ultimi anni, nella ristrutturazione di appartamenti, soprattutto piccoli ma anche grandi, si è verificato molto spesso con il nuovo progetto di eliminare il corridoio a tutto vantaggio del soggiorno e della cucina, di solito inglobati in un unico ambiente doppio, reso ancora più grande dalla metratura anche dell’ingresso.

Vano rettangolare o quadrato, il corridoio è diventato dunque parte integrante della zona giorno, lasciando però in alcuni proprietari l’esigenza di definire l’ingresso come spazio ben preciso, con una qualche soluzione. Ma quale?

Tra le varie possibilità, si possono prendere in considerazione:

Separare l’ingresso con mobile basso o libreria

Dividere l’ingresso e il soggiorno con un mobile basso, come una madia o un mobile sospeso da agganciare a un muretto (foto a sinistra qui sotto) o con un mobile a tutta altezza (foto a destra). Nel primo caso, la separazione è blanda e la visuale resta aperta tra i due ambiti; nel secondo, invece, la scelta di prevedere uno o più moduli di una parete attrezzata, crea una divisione che potrà essere più o meno accentuata, a seconda che si scelga una libreria con o senza schienale.

  • progetto schermare ingresso con madia
  • progetto schermare ingresso con libreria

 

Dividere entrata e zona giorno con un separé

Stessa situazione progettuale nel progetto 3D qui sotto, dove a destra dell’entrata si trova la zona pranzo al posto della zona conversazione, vista nel esempio precedente: in questo caso, la definizione dell’ingresso è stata ottenuta posizionando un separé e con la scelta di evidenziare visivamente tutta l’entrata (parete e soffitto e persino la porta blindata) con un colore deciso, che catalizza l’attenzione, riservando alla zona giorno tinte più riposanti (clicca qui per vedere altre proposte di colore).

  • progetto 3D come definire spazio ingresso con separé
  • pianta come definire spazio ingresso

 

Delimitare l’ingresso e nascondere la cucina con un armadio

Se la presenza del divano o del tavolo vicino all’ingresso fa nascere la necessità di creare maggiore privacy per chi li sta utilizzando, dall’altro in alcune piccole abitazioni il problema è l’accesso diretto in cucina. In questi casi, dove pur magari si era eliminato il corrodoio per guadagnare spazio, nasce il bisogno di mascherare la cucina dall’ingresso, di schermarla agli occhi di chi sta entrando  in casa. Ecco allora che può essere prevista davanti alla porta un mobile da sfruttare come guardaroba e scarpiera, sempre utile all’entrata, il cui schienale faccia da elemento terminale della zona operativa. In questo caso si è voluto inserire anche un elemento a tre pannelli vetrati colorati ma trasparenti, che creano un effetto vedo non vedo dell’isola cucina.

 

  • progetto 3D cucina schermata dall'ingresso
  • pianta progetto schermare la cucina dall'ingresso

Progetti dell’architetto Ornella Musilli

 

 

Progetti per ingresso e corridoio

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.71 / 5, basato su 7 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!