Cedolare secca, sisma bonus e bonus giovani coppie: casi particolari

Tre domande e risposte del commercialista per i lettori Adele, Pietro e Valentina, a proposito di cedolare secca, sisma bonus e bonus giovani coppie.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 24/11/2016 Aggiornato il 24/11/2016
vista Ravenna - Rapporto annuale ISTAT 2019

Domanda di Adele sulla cedolare secca: Siamo coniugi in comunione di beni; contratto d’affitto è intestato solo al marito che decide per la scelta della cedolare secca. La moglie quando dichiara il suo 50% sul 730, essendo comproprietaria dell’immobile, può avvalersi della cedolare secca o no? 
Risposta: L’opzione per il regime della cedolare secca può essere esercitata alla registrazione del contratto o nelle annualità successive. Alla registrazione del contratto l’opzione deve essere effettuata con il modello RLI utilizzato per la registrazione dell’atto stesso. L’opzione nelle annualità successive va esercitata, entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente utilizzando il modello RLI. Nel caso citato, non essendo stata esercitata l’opzione in sede di registrazione, nessuno dei due coniugi può avvalersi della cedolare secca. Resta valida la possibilità, per il coniuge che voglia avvalersi della cedolare secca, di esercitare l’opzione per le annualità successive presentando il modello RLI entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità, dandone ovviamente preventiva comunicazione all’inquilino con lettera raccomandata, rinunciando quindi all’aggiornamento ISTAT del canone.

Domanda di Pietro S. sul Sisma Bonus: per interventi di miglioramento antisismico è prevista una detrazione del 65% su una spesa massima di 96.000 euro. Tale soglia di spesa massima include anche le detrazioni al 50%? In particolare, vorrei sapere se posso detrarre al 50% una spesa fino a 96.000 euro ed aggiungere anche una detrazione del 65% fino a 96.000 euro (totale beneficio 65%*96.000 + 50%*96.000 = 62.400 + 48.000 = 110.400). Con il nuovo Sismabonus la possibilità di detrarre le spese in 5 anni sarà un obbligo oppure sarà a discrezione del contribuente? In caso di obbligo, il nuovo sisma bonus, nonostante la possibilità di detrarre fino all’80%, si tradurrebbe in una riduzione del beneficio per molti contribuenti rispetto al bonus in vigore oggi.
Risposta: per quanto riguarda la prima parte della domanda, l’unico limite previsto è che la medesima spesa non può essere utilizzata per fruire di più agevolazioni: pertanto potrà fruire della detrazione del 65% per le spese di adeguamento antisismico (con il limite a 96.000 Euro); poi se ha sostenuto delle altre spese potrà usufruire delle altre agevolazioni nei limiti previsti dalla norma. Ovviamente si ricorda che per fruire delle agevolazioni il tipo di spesa deve rientrare in quelle previste dalla norma agevolativa. Per quanto la seconda parte della domanda, si dovrà attendere l’approvazione definitiva della legge di stabilità per il 2017, prima di trarre qualsiasi tipo di conclusione.

Domanda di Valentina sul Bonus mobili giovani coppie: Siamo due ragazzi di 28 anni e stiamo acquistando un appartamento. Vorremmo usufruire del bonus mobili giovani coppie ma abbiamo un dubbio. Viene richiesta la convivenza da almeno 3 anni, noi conviviamo dal 1/12/2013 come da contratto d’affitto, ma la residenza per problemi logistici di lavoro è stata cambiata il 14/1/2014. Per 14 giorni possiamo non rientriamo nei requisiti del bonus? 
Risposta: i requisiti previsti per l’ottenimento di tale agevolazione sono: coppie coniugate, coppie conviventi more uxorio da almeno 3 anni e almeno uno dei due componenti della coppia non abbia superato i 35 anni di età. Il requisito della convivenza può essere attestato dall’iscrizione dei due componenti al medesimo stato di famiglia oppure mediante un’autocertificazione redatta ai sensi dell’articolo 46 DPR 445/2000. Nella norma non si fa alcun riferimento alla residenza, pertantosi ritiene sia sufficiente l’autocertificazione di cui sopra.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!