Cameretta per due

Una libreria bifacciale divide la cameretta per due in zone, per una maggiore privacy e per sfruttare lo spazio al centro. Per la lettrice Graziella G., ecco il progetto di un nostro architetto. In più, ti facciamo vedere come cambia la stanza modificando il colore del pavimento.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/11/2016 Aggiornato il 09/11/2016
Cameretta per due

La camera ragazzi spesso il problema di come sfruttare al meglio lo spazio, specie se i figli sono due e per entrambi si deve prevedere l’inserimento di letto e armadio, se non anche di una zona studio. La nostra lettrice Graziella G. ci ha chiesto alcuni suggerimenti per la stanza dei suoi bambini di 10 e 8 anni, per ottimizzare gli spazi. Ci ha detto che non vuole letti a castello e che non servono scrivanie, ma che vuole avere più spazio per mettere via giochi e oggetti. Le piacerebbe anche poter inserire una scarpiera. Ecco una proposta progettuale in 3D dell’architetto Donatella Ciriaco – www.studiodag.it

Quando si arreda una cameretta per due fratelli che tra poco saranno adolescenti, bisogna cercare per prima cosa di garantire ad ognuno il proprio spazio, garantendo un minimo di privacy e allestendo la stanza in modo che possa far fronte anche alle future esigenze. Non essendoci la necessità di creare una zona dedicata allo studio, si ha la possibilità di sfruttare e diversificare al meglio gli spazi per contenere, lasciando la possibilità di muoversi e giocare agevolmente.

Sulla parete libera da ogni ingombro di 4 m è possibile sistemare una composizione a ponte, corredata da una libreria bifacciale a giorno che delimita due ambienti distinti, creando privacy e intimità. I moduli sospesi sono molto capienti e possono essere attrezzati con ripiani oppure con asta appendiabiti. In questo progetto il ponte è sorretto dai due fianchi laterali, da schienali (a ridosso della parete) e da una barra rinforzata che corre lungo tutta la parte inferiore dei moduli. Alle due estremità della composizione sotto al ponte, trovano posto i letti con testata e giroletto con contenitore, in modo da sfruttare al massimo lo spazio a disposizione. Non possono mancare poi i comodini, meglio se dotati di rotelle piroettanti per essere facilmente spostabili. La libreria ha dunque la duplice funzione di schermare e dividere lo spazio fra i due letti senza “chiudere” visivamente la stanza, i vani infatti possono essere occupati a piacimento, inserendo qua e là dei contenitori colorati, lasciando anche qualche vano vuoto. Ai piedi del letto due pratici bauli, molto utili per rimettere rapidamente a posto tutti i giochi, riporre le cartelle o le borse della palestra.

Sulla parete opposta una capiente armadiatura composta da moduli da 90 cm con 4 cassetti esterni e due moduli da 60 cm con due cassetti alti sempre esterni. Internamente si possono personalizzare con ripiani o aste appendiabiti a secondo delle esigenze. Esternamente le ante possono essere di colore diverso. Le scarpiere ovviamente identiche fra loro, ma distinguibili dal colore diverso, si possono appendere a parete, a fianco dell’armadio e a lato della porta. In questo caso si tratta di una coppia di tre moduli impilati uno sull’altro (ma si possono sfalsare a piacere) di misura 51x18xH19 cm, che contengono ciascuno 6 paia di scarpe. Sulla stessa parete è presente una libreria componibile fatta di moduli che accostati fra loro possono formare sagome di persone animali o altri oggetti di uso comune.

Arredi utilizzati nel progetto: armadio a ponte K25 di Dielle Gruppo Doimo, letti Less di Clever, set bauli di Maisons du Monde, Scarpiere Trones di Ikea, libreria Tangram di Lago



3 pianta cameretta

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • pianta cameretta
  • 3
  • 2 cameretta web
  • 1 cameretta

 

 
Vuoi vedere come cambia la stanza con un parquet di colore diverso? Clicca!
Se per esempio la cameretta ha un pavimento in legno rovinato, si può optare per la lamatura ed eventualmente per la verniciatura in un’altra tonalità, sempre tinta legno o anche colorato per un maggiore effetto decor.
 
  • 3
  • C
  • 1A