Bagno: quale la distribuzione migliore per sanitari e doccia?

Due soluzioni bagno in pianta e in 3D, progettate dal nostro architetto, per il lettore Giuseppe P.. La richiesta è quella di un'alternativa più funzionale rispetto a quella "basic", proposta dal costruttore della casa. Quando possibile, per esempio, meglio mettere i sanitari in una posizione "defilata", cioè non sulla visuale nella visuale che si ha entrando nel locale di servizio.

Bagno: quale la distribuzione migliore per sanitari e doccia?

Come disporre i sanitari nel bagno. Anche quando il locale non è di piccole dimensioni, può non essere così scontata la decisione su dove sistemare cosa. Per esempio, una problematica è quella delle pareti che si interrompono per la presenza di una finestra o di una porta.

  • Risponde l’architetto & interior designer Elisa Coffinardi, www.archcoffinardi.weebly.com

La proposta del costruttore prevede vaso e bidet in una posizione “insolita” sotto la finestra, una normale doccia da 70 x 90 ed un mobile lavabo. Potendo ancora decidere la disposizione dei vari attacchi e scarichi si possono delineare due possibili alternative, che permettessero sia di sfruttare meglio lo spazio ed avere in entrambe i casi una grande doccia, sia di avere una percezione più elegante e raffinata entrando in bagno e non avere la visuale diretta dei sanitari.

Nella prima soluzione frontalmente all’ingresso troviamo il lavabo a bacinella, poggiato su un mensolone di legno, sotto cui mobili sospesi garantiscono molto contenimento. A destra del lavabo un muro a tutta altezza delimita la dimensione della doccia, chiusa con un doppio cristallo trasparente e creata su di un gradino di 10 cm rivestito in piastrelle; lo scarico dell’acqua avviene attraverso una leggera pendenza verso una canalina stretta e lunga che può anche essere rivestita con le piastrelle utilizzate per la base. Nella nicchia che si crea nella doccia un muretto altezza 60/70 cm funge da comodo sedile o ripiano. I sanitari restano in una posizione defilata a sinistra della porta di ingresso; con la creazione del retrostante muretto, rivestito con colore a contrasto, si possono installare anche del tipo sospeso.

La seconda soluzione differisce avendo la doccia collocata a sinistra dell’ingresso, chiusa da un vetro fisso da 90 cm e sempre formata da un gradino con le apposite pendenze e la canalina di scarico. Il mobile lavabo in questo caso un po’ più corto si ferma all’ingresso della doccia dove un muretto controparete che va anche sotto la finestra crea un piano d’appoggio rivestito con colore a contrasto. Lo specchio del lavabo (sempre frontale all’ingresso) in questo caso prosegue sotto il mensolone fino a terra dando ancora maggiore senso di profodità allo spazio. I sanitari sono posizionati sulla parete a destra rispetto alla porta.

Pavimento e rivestimento sono progettati con Le Roche di Rex colori Mud e Blanc.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

 Situazione di partenza e proposta del costruttore

/Users/elisacoffinardi/Dropbox/MOLOGNI/esecutivi/plan.dwg/Users/elisacoffinardi/Dropbox/MOLOGNI/esecutivi/plan.dwg

 

1esperto-risponde-coffi

Soluzione 1 del nostro architetto

 

2esperto-risponde-coffi

Soluzione 1 del nostro architetto

 

3esperto-risponde-coffi

Soluzione 1 del nostro architetto

 

b1esperto-risponde-coffi

Soluzione 2 del nostro architetto.

 

b2esperto-risponde-coffi

Soluzione 2 del nostro architetto

 

b3esperto-risponde-coffi

Soluzione 2 del nostro architetto