Progetto in 3D: ricavare la cucina a vista limitando i costi

Cucina a vista, spendendo poco e senza stravolgere la casa: come ricavarla? Ecco un progetto in 3D che offre spunti per risolvere alcune problematiche: la mancanza di disimpegno, il pilastro e la trave ribassata che non si possono demolire...

Architetto Elisa Coffinardi
A cura di Architetto Elisa Coffinardi, Monica Mattiacci
Pubblicato il 29/03/2018 Aggiornato il 06/08/2018
Progetto in 3D: ricavare la cucina a vista limitando i costi

Come ottenere un grande ambiente soggiorno con cucina a vista, andando quindi a recuperare tutto lo spazio precedentemente poco sfruttato? L’appartamento anni ’60 presenta la classica configurazione con grande ingresso e stanze separate, spaziosa cucina a sinistra della porta di entrata e poi il soggiorno. Ecco il progetto curato dall’architetto Elisa Coffinardi.

Semplicemente demolendo le due pareti che delimitavano la cucina si è potuto realizzare un ambiente molto ampio e luminoso, portando il soggiorno vicino alla porta di ingresso e traslando la zona cucina verso il fondo, senza creare problemi a livello impiantistico poiché si sfrutta la parete del bagno adiacente. 

Nella nuova configurazione del soggiorno, oltre alla zona salotto, trova spazio anche il tavolo da pranzo, mentre per la cucina, con sviluppo a U, è stato pensato un grande bancone snack in legno.

Nella demolizione delle pareti però, necessariamente, doveva restare un pilastro sull’angolo; inoltre, con i lavori, è venuta alla luce una trave ribassata, che nella nuova configurazione tagliava in due il living. La situazione è stata risolta con un gioco di abbassamenti in cartongesso su più livelli. Un primo ribassamento va a contenere la trave e permette di posizionare sulle due velette (verso soggiorno e verso cucina) delle strip led; è stato fatto continuare anche nella parte di corridoio che porta alla camera, inglobando così visivamente anche questa parte nel living, con inserimento anche di un piccolo tavolino-console. Il secondo livello, più basso, va a collegarsi con il pilastro, con il quale attraverso un gioco di colori crea una L rovesciata che diviene elemento estetico e coronamento della quinta su cui poggia la tv, caratterizzata da una carta da parati.

 I colori e materiali utilizzati rendono il tutto accogliente e caldo, il pavimento in parquet posato in tutti gli ambienti dà continuità e il legno è ripreso in diversi elementi come appunto il bancone snack, i pensili in cucina, il lampadario e tavolini vari.

L’altra modifica muraria riguarda il bagno: poiché è venuto a mancare di fatto quello che precedentemente era il disimpegno, è stato creato un antibagno con mobile lavabo, portando la doccia sotto la finestra.

Le altre stanze non sono state interessate da modifiche alla muratura, ma semplicemente da interventi sull’arredo, la stanzetta adiacente al bagno diventa studio ed eventuale camera ospiti, riprendendo i colori dell’arredo e qualche tocco vintage del living; la camera matrimoniale viene arredata con un armadio a parete e letto contenitore, anche qui andando a richiamare lo stile e i colori degli altri ambienti.

STATO-DI-FATTO-E-PROGETTO-RIF-FRISA

Clicca sulle immagini per vederle full screen

Progetto: arch. Elisa Coffinardi, Locate di Triulzi – elisacoffinardi@gmail.com.

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!