Nel monolocale, separare la zona notte con una vetrata

Come dividere zona giorno e zona notte nel monolocale? Pianta e render 3D di una soluzione con vetrata.
Architetto Ornella Musilli
A cura di Architetto Ornella Musilli
Pubblicato il 12/10/2020 Aggiornato il 12/10/2020
Nel monolocale, separare la zona notte con una vetrata

In un monolocale – mini appartamento adatto a un single o a una coppia – le decisioni cruciali riguardano sempre dove collocare la zona giorno e dove la zona notte, e soprattutto come dividere i due ambiti partendo dal presupposto che lo spazio deve restare un unico vano (ad eccezione del bagno e dell’antibagno), essendoci probabilmente solo una finestra per l’aerazione. E preferibilmente, si dedica in genere lo spazio più luminoso, vicino a finestre o balconi, al soggiorno-cucina. Prendiamo in esame il monolocale in pianta, con il bagno subito a sinistra dell’entrata.

Pianta di monolocale, un piccolo appartamento appartamento adatto a un single o a una coppia. Superficie: aree giorno e notte 28,00 mq + ingresso 1,87 mq + bagno 3,17 mq = 33,04 mq.

Pianta, stato di fatto del monolocale. Superficie: aree giorno e notte 28,00 mq + ingresso 1,87 mq + bagno 3,17 mq = 33,04 mq.

Anche in questo caso, le finalità funzionali del progetto sono assecondare il fluire della luce naturale dall’unico infisso esterno verso la zona più buia e verso l’ingresso e al contempo schermare la zona notte.

Per quanto riguarda lo stile, si intende proporre una dinamica interazione fra contemporaneo e classico, quest’ultimo già presente nell’edificio nel suo complesso.

Soggiorno cucina con pavimentazione in piastrelle di piccolo formato e ad effetto graniglia che forma un rettangolo decorativo colorato centrale al quale si affiancano fasce laterali scure che lo mettono in evidenza come un tappeto.

La pavimentazione, in piastrelle di piccolo formato e ad effetto graniglia, forma un rettangolo decorativo colorato centrale al quale si affiancano fasce laterali scure che lo mettono in evidenza come un tappeto. Lampade a sospensione e da tavolo Yanzi di Artemide; divanetto Shangai di Poliform, tavolino Dama di Poliform, bollitore e caffettiera di Alessi.

La zona notte dunque viene “naturalmente” sistemata verso l’entrata dell’appartamento. Il disimpegno di ingresso, che ha funzione anche di antibagno, è chiuso da una porta scorrevole con anta vetrata. Lo spazio camera viene delimitato e schermato (lasciando comunque aperto un grande passaggio) con due separé: uno dal lato soggiorno in legno laccato bianco e vetro e con disegno rigoroso a quadrati, leggermente modanati; uno sul lato corridoio con montanti fissati a pavimento e soffitto, aperto in alto. Per dare maggiore privacy all’ambiente camera, è possibile celare ulteriormente il letto con un tendaggio da chiudere all’occorrenza.

Pianta progetto monolocale

Le rientranze perimetrali formate dalla struttura portante dell’edificio sono sfruttate con l’inserimento di arredi fissi su misura; la regolarità dei volumi di cucina e armadio si interrompe in prossimità della vetrata, diminuendo gradualmente in profondità e rendendo il passaggio più agevole.

La parete attrezzata che fronteggia la cucina è divisa in due settori da strette colonne portaoggetti: da un lato ci sono mensole, contenitore e tv, dall’altro un ripiano sporgente che raddoppia se ribaltato e serve come scrivania o tavolo da pranzo. Per ampliare all’occorrenza lo spazio per pranzo e cena, tavolo e sedie pieghevoli sono sospesi a muro nell’ingresso.

pianta con legenda

1. Cementine effetto terrazzo veneziano, formato 20×20 cm – D_segni Scaglie, tappeto 12 di Marazzi – 2. Cementine effetto terrazzo veneziano, formato 20×20 cm – D_segni Scaglie, black di Marazzi – 3. Divanetto, Shangai di Poliform – 4. Tavolino Dama di Poliform

Modi per separare ambienti

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!