Come arredare due pareti ad angolo, con porte e finestre che interrompono le superfici

Ecco, in risposta al lettore Sergio, 2 progetti in pianta con viste 3D, per arredare due pareti ad angolo del living.
Alessia Avancini
A cura di Alessia Avancini, Monica Mattiacci
Pubblicato il 30/09/2020 Aggiornato il 30/09/2020
arredare due pareti ad angolo

planimetria stato di fatto soggiorno da arredare con prese tv indicateQuando, dopo aver comprato casa e averla magari anche ristrutturata, ci si ritrova ad arredarla, può capitare di accorgersi di avere valutato male la posizione di interruttori e prese elettriche e di non aver tenuto conto di alcuni fattori che prima non venivano nemmeno in mente e poi invece appaiono evidentissimi in tutta la loro importanza. Oppure può succedere di non avere considerato con attenzione la posizione della tv, che per esempio richiede anche una certa distanza del divano. Ecco, quindi, che a volte le sedute devono essere posizionate nel mezzo del locale per garantire la migliore visuale. Come nel caso proposto dal nostro lettore Sergio, che chiede un suggerimento per arredare al meglio due pareti ad angolo del suo soggiorno, con tre aperture che creano un’interruzione ponendo il problema di come sistemare al meglio i mobili senza un effetto un po’ frammentario e scarno.

Proponiamo qui 2 soluzioni in pianta con prospetto 3D. La prima è caratterizzata dalla differenza di colore delle due pareti, la seconda dall’uniformità. In entrambi i casi una delle porte è del tipo filomuro ovvero ha la prerogativa di fondersi totalmente con la parete al punto da diventare quasi invisibile su di essa. 

Le prese della tv sono posizionate sul lato corto mentre sull’altro è presente, marginalmente, una grande portafinestra. La presenza di questa impone che vicino ci sia un arredo non troppo ingombrante in modo da permettere alla luce di entrare liberamente nella stanza.

Da come si intuisce dalla pianta, la zona giorno è costituita da un unico ambiente con cucina e soggiorno unite. Questo significa che l’arredamento di tutto il locale dovrà essere uniforme ed avere un filo conduttore che passi da uno stile comune e colori “compatibili” tra i due ambiti. In situazioni come questa è sempre utile prevedere degli elementi che catturino lo sguardo, dando così un ordine visivo di priorità all’interno della stanza. In questo caso, la parete su cui puntare l’attenzione è quella con la vetrata, sottolineando così la direzionalità dell’ambiente ma allo stesso tempo riproporzionandolo.

Due soluzioni d’arredo

Parete colorata e rimando cromatico sull’altra con una porzione di tappezzeria. La proposta 1

planimetria progetto soggiorno con libreria parete e divano centro stanza

Nella prima soluzione a fare da protagoniste sono proprio le pareti. Un lato sarà completamente dipinto di grigio e farà da quinta ad una grande libreria in metallo, bianco a contrasto, dalla linea leggera e pulita.

Il muro con la tv invece è rivestito – per una piccola parte – con una carta da parati con disegno floreale stilizzato che riprende il colore delle due pareti ma permette di aggiungere un tocco di personalità, quasi come una grande tela.

Sullo sfondo di questa tappezzeria, risaltano due luci a sospensione a forma di parallelepidedo biancoche creano un’illuminazione d’ambiente, soffusa e accogliente. L’unico volume chiuso, in questo caso, sarà il mobile su cui appoggia la tv, con una diversa finitura che crea uno stacco che valorizza l’insieme.

 

progetto 3D soggiorno con libreria parete e divano centro stanza

 

 

Prevalenza di toni chiari, per gli ambienti meno luminosi. La proposta 2

planimetria progetto  soggiorno con divano centro stanza e mobile basso e espositore esagoni a pareteNella seconda proposta le pareti rimangono bianche ma acquistano importanza grazie a dei dettagli. Da un lato tre esagoni metallici e luminosi attirano l’attenzione “disegnando” la parete. Una lunga madia colorata è un utile contenitore e al contempo offre un piano d’appoggio dove esporre oggetti, in questo caso due quadretti ma anche la lampada da tavolo di design.

La tv invece è inserita all’interno di un pannello, in larghezza centrato nel mezzo della parete, fatto appositamente realizzare su misura per nascondervi alla vista i cavi. Facilmente costruibile con una sottostruttura in listelli in legno e un pannello di chiusura in mdf verniciato, crea anche un effetto di gradevole asimmetria con l’apparecchio decentrato per essere più comodamente visto dai tre posti a sedere sul divano di fronte. Una soluzione economica ma di sicuro effetto. In alternativa la tv può essere fissata su un braccio in metallo che ne permetta la rotazione anche dalla cucina.

Sopra e sotto il pannello, sempre in modo asimmetrico ma con allineamento su un lato, sono state fissate a parete delle mensole lineari che insieme a due vasi a terra completano l’insieme. Una piccola sospensione a sinistra della tv, agganciata a soffitto vicino al perimetro come nella proposta 1 ma dall’altro lato, riprende stile e finitura dei vicini esagoni.

 

progetto 3D soggiorno con divano centro stanza e mobile basso e espositore esagoni a parete

 

Altri modi per valorizzare una parete

 

 
 
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 4 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!