Robot da cucina o cooking machine: tritano, sminuzzano, mescolano e cuociono

Giorgio Giorgetti
A cura di Giorgio Giorgetti
Pubblicato il 18/01/2018 Aggiornato il 08/08/2018

I robot da cucina più evoluti, oltre a svolgere tutte le operazioni necessarie alla preparazione dei cibi, sono in grado di cuocere a basse-medie temperature.

Robot da cucina o cooking machine: tritano, sminuzzano, mescolano e cuociono

Dei veri tuttofare, i robot da cucina si chiamano anche cooking machine, quei modelli che oltre a tritare, sminuzzare, tagliare e mescolare gli ingredienti, dispongono anche di opzioni di cottura.

Per realizzare ogni tipo di ricetta, dalle più semplici alle più elaborate, una sola macchina offre la possibilità di portare a termine in modo automatico ogni fase della preparazione. A differenza dei robot tradizionali (chiamati anche kitchen machine), le cooking machine aggiungono alle funzioni più classiche – alcune illustrate in dettaglio nel testo “Le funzioni principali” – anche la cottura degli alimenti in determinate modalità. Il grande vantaggio è quindi quello di rendere il lavoro in cucina più agile e rapido, senza necessità di travasare il contenuto in un altro recipiente e di trasferirsi ai fornelli per completare l’opera.

La carta d’identità dei robot da cucina

Una cooking machine è un robot da cucina completo che, in più, può pesare gli alimenti (quasi sempre), e li può cuocere normalmente oppure al vapore. Fa molte cose, quindi, tutte in modo professionale: è una sorta di factotum che può sostituire agevolmente non solo il classico robot, ma anche molti altri piccoli elettrodomestici specializzati come per esempio la vaporiera, la pentola a pressione, la yogurtiera, il frullatore, il tritatutto, lo sbattitore elettrico e così via.

Nella famiglia dei robot da cucina in grado anche di cuocere, il capostipite è Bimby di Vorwerk, più noto all’estero con il nome registrato di Thermomix, termine utilizzato con il tempo come nome comune per questa tipologia di apparecchi. Dopo anni in cui è stato solo sul mercato, vengono da tempo proposti anche modelli di altre aziende con caratteristiche simili: denominatore comune, la varietà delle funzioni e un costo che risulta comunque piuttosto impegnativo.

Le funzioni principali

Tritare e omogeneizzare
È uno dei maggiori punti di forza di queste macchine che sono in grado di tritare ogni tipo
di ingrediente, anche i più duri (come il ghiaccio e le noci) e di realizzare omogeneizzati. Le opzioni di taglio variano a seconda del modello:
alcuni, per esempio, offrono anche la possibilità del taglio julienne o a rondelle delle verdure.

Impastare
Il robot effettua sia impasti duri, come per il pane e la pizza, sia morbidi, come quelli di molte torte: anche qui, il risultato dipende dal modello. Se quella di impastare è una funzione che si ritiene fondamentale, conviene scegliere un apparecchio che nasce soprattutto come impastatrice “planetaria”, dotato cioè di braccio in grado di raggiungere con il suo movimento ogni punto della ciotola.

Montare
È la funzione che permette di montare in brevissimo tempo la panna o gli albumi d’uovo a neve, oppure di preparare salse tipo la maionese.

Pesare
Alcuni robot da cucina hanno una bilancia integrata, utile se si devono calcolare le dosi esatte di una ricetta man mano che si introducono gli ingredienti; altri dispongono di quest’opzione soltanto fra gli accessori da acquistare a parte, altri ancora non la possiedono proprio. Quanto sia effettivamente necessaria, dipende dalle abitudini.

Cuocere
Queste macchine cuociono il cibo con la possibilità di controllare in modo fine la temperatura. È comunque una delle funzioni da verificare meglio quando si opera una scelta fra vari apparecchi, perché cambiano i gradi massimi raggiungibili.

Cuocere a vapore
La funzione è in genere integrata nelle cooking machine, ma in alcuni modelli può essere necessario acquistare a parte l’accessorio opzionale. Se si usa molto la cottura a vapore, conviene un modello con la ciotola più capiente.

Robot da cucina, un aiuto a più livelli

Le cooking machine, così complete ed efficienti, sfatano un pregiudizio in passato molto diffuso sui robot da cucina: non vengono ormai più privilegiate soltanto dai meno esperti e da chi ha poco tempo a disposizione; piacciono e servono anche agli chef dei ristoranti stellati, perché – se vengono utilizzate in modo professionale – possono offrire un aiuto indispensabile.
Questi apparecchi sono anche un articolo perfetto da inserire nelle liste nozze, soprattutto per le giovani coppie che ancora non hanno una cucina attrezzata e che possono quindi trovare tutto insieme quel che serve in un unico piccolo elettrodomestico.
E ne beneficiano senz’altro anche le mamme: oltre che per le altre funzioni, possono utilizzare le cooking machine per preparare le pappe di bebè e bambini.

Come fanno a cuocere

La maggior parte delle cooking machine usa l’elettricità per cuocere e riscaldare le pietanze: una resistenza elettrica si scalda fino a raggiungere la temperatura selezionata sul termostato, né più né meno rispetto a quanto avviene sulla piastra. Gli apparecchi più innovativi, invece, utilizzano lo stesso principio dei piani a induzione: una speciale bobina genera un campo magnetico che, trasferito alla ciotola, si converte in calore: quest’ultimo procedimento è più efficiente della resistenza elettrica e riduce i costi d’esercizio dell’apparecchio. C’è da dire comunque che nessuna di queste macchine incide troppo sulla bolletta e la gestione è piuttosto economica, anche grazie alle scarse dispersioni di calore: tutta l’energia è infatti impiegata per scaldare la ciotola.

I vantaggi del robot da cucina: meno tempo, meno fatica

Che cosa sanno fare meglio i robot da cucina? Ci sono operazioni nelle quali sono molto brillanti e per questo iperapprezzati: si tratta quasi sempre di tecniche e procedure che potrebbero essere eseguite anche a mano, naturalmente, ma con un dispendio di energie davvero elevato e dopo aver fatto molta pratica in cucina. Ecco allora dove le cooking machine davvero eccellono:

Piatti morbidi: tutti quelli che devono essere cotti lentamente e mescolati di continuo: risotti, zuppe, creme, polente e così via.

Pappe e omogeneizzati per i neonati: tutto ciò che richiede la miscelazione di più ingredienti in un composto.

Cottura a vapore: riesce molto bene per pesce, verdure  e riso; i cestelli offrono spesso la possibilità di preparare contemporaneamente più piatti, come per esempio un antipasto, un primo e un secondo.

Salse e creme: soprattutto quelle più elaborate e complesse che necessitano di temperatura controllata, come succede per esempio in pasticceria; è questa l’applicazione più diffusa delle cooking machine nei ristoranti stellati.

Ricette passo per passo: questi robot da cucina offrono un ricettario con preparazioni spiegate in dettaglio, accomunate dall’utilizzo dell’apparecchio in ogni fase: per realizzarle al meglio, diventa indispensabile, perché catalizza ogni azione o quasi. Se da una parte queste ricette tolgono un po’ il gusto di cucinare a chi è già abile, sono un aiuto prezioso per gli inesperti. In alcuni modelli le si possono memorizzare sull’apparecchio o impostare tramite app sullo smartphone.

In velocità: sono la soluzione perfetta per improvvisare una cena completa, anche con tante persone. Un esempio di preparazione velocizzata dalla macchina è la pasta risottata.

Come valutare se vi serve un robot da cucina 

La risposta dipende da più aspetti: le proprie abitudini culinarie, il numero di persone per le quali si cucina quotidianamente, la frequenza con cui si hanno ospiti. Ogni funzione della cooking machine può essere eseguita anche con utensili manuali: a risultare vincenti sono però la velocità e la contemporaneità delle azioni.

Nella scelta è importante valutare l’investimento e il suo “ritorno”. Non ha senso acquistare una macchina così complessa se si è interessati solo a una o due funzioni: in quel caso, meglio orientarsi sull’apparecchio che serve per quel singolo lavoro e che di sicuro avrà un costo inferiore.

Single e principianti: La cooking machine può diventare indispensabile per chi ha poco tempo da dedicare alla cucina, una famiglia numerosa o bambini piccoli. Paradossalmente, uguale utilità può avere anche per chi vive da solo e vuole sperimentare nuovi piatti; oppure per chi vuole imparare a cucinare e cerca un “maestro”  che lo guidi con semplicità.

I criteri per la scelta di un robot da cucina

Mi basta lo spazio?
Per valutarne l’ingombro sul top, si può considerare che un robot con funzione di cottura occupa in media, sul piano, poco più della superficie di un foglio formato A4; alcuni sono poco più grandi o leggermente più piccoli. Comprendere quanto spazio occuperà la macchina è davvero importante: per giustificare la spesa, l’apparecchio deve essere utilizzato molto spesso e tenuto quindi a portata di mano, non rinchiuso in uno scomparto per tirarlo fuori solo ogni tanto. Il vantaggio è che con la cooking machine si risparmiano i centimetri occupati da tutti gli altri piccoli elettrodomestici in quanto li sostituisce.

Quale capienza?
Parliamo di capacità del recipiente per la preparazione e la cottura dei cibi, cioè la “ciotola”. Se si vive da soli o in coppia, si può optare per un modello con capacità più contenuta, fino a 2 litri. Se la famiglia è numerosa o si invita molto spesso gente a cena, vanno bene tutti gli altri apparecchi che hanno in genere una capienza del contenitore di 2,5-3 litri o più; nei più grandi si arriva addirittura a 4,5 litri. Con questi volumi a disposizione, si possono tranquillamente realizzare preparazioni sufficienti per quattro o cinque persone.
Attenzione però, perché a volte la capienza è soltanto nominale, in quanto non tutto il volume è effettivamente utilizzabile.

Le temperature di cottura: la maggior parte dei modelli raggiunge quelle d’ebollizione dell’acqua o poco più, 120-130 °C. Questo può essere un problema per le preparazioni che richiedono la rosolatura: il cibo comincia infatti a rosolare soltanto a 140 °C, dove si attiva la cosiddetta reazione di Maillard che conferisce agli alimenti il tipico aspetto bruno e il gusto “cotto”. La mancata rosolatura di alcune pietanze sta all’origine di quel sapore un po’ troppo bollito e omogeneizzato. Per ora, pochissimi dei robot in commercio raggiungono i 140 °C.

Punti deboli

Le macchine che sanno fare tutto hanno spesso un problema: sono inferiori, in alcune specifiche funzioni, a quelle nate per compiere un unico lavoro. Negli impasti per il pane e per la pizza, per esempio, un’impastatrice planetaria evoluta offre risultati migliori della cooking machine. Allo stesso modo, i robot da cucina non offrono il meglio di sé nella preparazioni di succhi di frutta e verdura, dove eccellono gli estrattori e le centrifughe. Per i gelati, con il robot da cucina la lavorazione è un po’ complicata e il prodotto non è paragonabile a quello che si può ottenere con una semplice gelatiera.

Clicca per vedere full screen le immagini. Più sotto, trovi le didascalie complete

  • Grazie alla Cucina Guidata, collegandolo ai suoi ricettari digitali, il robot da cucina imposta automaticamente temperatura, velocità e tempo per ogni passaggio della ricetta.● Bimby TM5 di Vorwerk
Racchiude le funzionalità di 12 elettrodomestici la cooking machine multifunzione con bilancia incorporata e sistema di cottura
a induzione. Costa 1.189 euro.
  • L'apparecchio è disponibile in due versioni: una più compatta
e l'altra più completa con inserto
per la cottura a vapore.● Monsieur Cuisine Plus di Silvercrest
Il nuovo modello, disponibile da novembre, comprende anche una bilancia integrata.
Con ciotola ha 2,2 litri, costa 229 euro
(nei punti vendita Lidl Italia).
  • La facilità nella pulizia dei diversi componenti, tutti lavabili in lavastoviglie, è un punto forte del robot da cucina di dimensioni contenute.● James The Wondermachine di Severin
Compatto, con ciotola da circa 1,5 litri ha l'impostazione manuale per la programmazione del tempo di cottura e controllo elettronico per un riscaldamento preciso. La temperatura massima è di 120 °C. Costa 370 euro.
  • La capiente vaporiera è uno degli accessori che si possono aquistare insieme al robot da cucina.● Cuisine Companion di Moulinex
Con capiente ciotola  da 4,38 l, l'apparecchio offre ottime prestazioni in tutte le funzioni. Nella versione base costa 699 euro, completo di tutti gli accessori 750 euro.
  • Molto completo, l'apparecchio dispone di un ricchissimo patrimonio di circa 5.000 ricette che si possono condividere
grazie all'unità di controllo Yumi.● SC110 di SuperCook
La ciotola è capiente, per 3 litri di preparazione. Dotato di 13 funzioni di cottura, il robot è anche in grado di grattugiare frutta e verdura e di montare la panna. Nella cottura, la temperatura tocca i 130 °C. Costa 999 euro.
  • La semplicità d'uso rende le funzioni molto intuitive: risulta così particolarmente indicato per i meno esperti e per chi ha poco tempo.● kCook di Kenwood
Nella cooking machine, l'opzione di cottura si può azionare anche senza far girare le lame o la spatola mescolatrice, per evitare che il cibo si spappoli. Il ricettario
si trova su una comoda app per smartphone. Costa 420 euro.
  • L'apparecchio raggiunge un riscaldamento fino a 140 °C ed è quindi adatto anche a rosolare carni, pesci e verdure.● Cook Processor Artisan di KitchenAid
Il recipiente di cottura del robot è fra i più capienti della sua
categoria: la ciotola contiene fino a 4,5 litri di preparazione.
Molto curato nel design, è disponibile in una vastissima gamma
di colori. Costa 793 euro.
  • Tra i robot da cucina dotati della funzione di cottura è il più compatto e il meno ingombrante.● Cuko di Imetec
L'apparecchio dispone di una ciotola con capacità di 1,2 litri che risulta comunque
sufficiente anche nel caso di una preparazione per quattro persone.
Un occhio di riguardo per chi segue una dieta gluten-free: online
è disponibile un ricettario di oltre
50 ricette. Costa 299 euro.
  • Dispone della funzione
di partenza ritardata fino a 15 ore, così si possono preparare gli ingredienti in anticipo e trovare la cena pronta al rientro.● Cooking machine 10 Chef di Hotpoint
L'apparecchio svolge tutte le funzioni in cucina: oltre a bollire in modo tradizionale e a cuocere al vapore, frulla, emulsiona, trita, sminuzza, mescola, impasta, e miscela.
Costa 333 euro.
Grazie alla Cucina Guidata, collegandolo ai suoi ricettari digitali, il robot da cucina imposta automaticamente temperatura, velocità e tempo per ogni passaggio della ricetta.● Bimby TM5 di Vorwerk
Racchiude le funzionalità di 12 elettrodomestici la cooking machine multifunzione con bilancia incorporata e sistema di cottura
a induzione. Costa 1.189 euro.

Grazie alla Cucina Guidata, collegandolo ai suoi ricettari digitali, il robot da cucina imposta automaticamente temperatura, velocità e tempo per ogni passaggio della ricetta.
● Bimby TM5 di Vorwerk. Racchiude le funzionalità di 12 elettrodomestici la cooking machine multifunzione con bilancia incorporata e sistema di cottura a induzione. Costa 1.189 euro.

L'apparecchio è disponibile in due versioni: una più compatta
e l'altra più completa con inserto
per la cottura a vapore.● Monsieur Cuisine Plus di Silvercrest
Il nuovo modello, disponibile da novembre, comprende anche una bilancia integrata.
Con ciotola ha 2,2 litri, costa 229 euro
(nei punti vendita Lidl Italia).

L’apparecchio è disponibile in due versioni: una più compatta e l’altra più completa con inserto per la cottura a vapore.
Monsieur Cuisine Plus di Silvercrest. Il nuovo modello, disponibile da novembre, comprende anche una bilancia integrata. Con ciotola ha 2,2 litri, costa 229 euro. (nei punti vendita Lidl Italia).

La facilità nella pulizia dei diversi componenti, tutti lavabili in lavastoviglie, è un punto forte del robot da cucina di dimensioni contenute.● James The Wondermachine di Severin
Compatto, con ciotola da circa 1,5 litri ha l'impostazione manuale per la programmazione del tempo di cottura e controllo elettronico per un riscaldamento preciso. La temperatura massima è di 120 °C. Costa 370 euro.

La facilità nella pulizia dei diversi componenti, tutti lavabili in lavastoviglie, è un punto forte del robot da cucina di dimensioni contenute.
● James The Wondermachine di Severin: Compatto, con ciotola da circa 1,5 litri ha l’impostazione manuale per la programmazione del tempo di cottura e controllo elettronico per un riscaldamento preciso. La temperatura massima è di 120 °C. Costa 370 euro.

La capiente vaporiera è uno degli accessori che si possono aquistare insieme al robot da cucina.● Cuisine Companion di Moulinex
Con capiente ciotola  da 4,38 l, l'apparecchio offre ottime prestazioni in tutte le funzioni. Nella versione base costa 699 euro, completo di tutti gli accessori 750 euro.

La capiente vaporiera è uno degli accessori che si possono aquistare insieme al robot da cucina.
● Cuisine Companion di Moulinex: Con capiente ciotola da 4,38 l, l’apparecchio offre ottime prestazioni in tutte le funzioni. Nella versione base costa 699 euro, completo di tutti gli accessori 750 euro.

Molto completo, l'apparecchio dispone di un ricchissimo patrimonio di circa 5.000 ricette che si possono condividere
grazie all'unità di controllo Yumi.● SC110 di SuperCook
La ciotola è capiente, per 3 litri di preparazione. Dotato di 13 funzioni di cottura, il robot è anche in grado di grattugiare frutta e verdura e di montare la panna. Nella cottura, la temperatura tocca i 130 °C. Costa 999 euro.

Molto completo, l’apparecchio dispone di un ricchissimo patrimonio di circa 5.000 ricette che si possono condividere grazie all’unità di controllo Yumi.
SC110 di SuperCook: La ciotola è capiente, per 3 litri di preparazione. Dotato di 13 funzioni di cottura, il robot è anche in grado di grattugiare frutta e verdura e di montare la panna. Nella cottura, la temperatura tocca i 130 °C. Costa 999 euro.

La semplicità d'uso rende le funzioni molto intuitive: risulta così particolarmente indicato per i meno esperti e per chi ha poco tempo.● kCook di Kenwood
Nella cooking machine, l'opzione di cottura si può azionare anche senza far girare le lame o la spatola mescolatrice, per evitare che il cibo si spappoli. Il ricettario
si trova su una comoda app per smartphone. Costa 420 euro.

La semplicità d’uso rende le funzioni molto intuitive: risulta così particolarmente indicato per i meno esperti e per chi ha poco tempo.
● kCook di Kenwood: Nella cooking machine, l’opzione di cottura si può azionare anche senza far girare le lame o la spatola mescolatrice, per evitare che il cibo si spappoli. Il ricettario si trova su una comoda app per smartphone. Costa 420 euro.

L'apparecchio raggiunge un riscaldamento fino a 140 °C ed è quindi adatto anche a rosolare carni, pesci e verdure.● Cook Processor Artisan di KitchenAid
Il recipiente di cottura del robot è fra i più capienti della sua
categoria: la ciotola contiene fino a 4,5 litri di preparazione.
Molto curato nel design, è disponibile in una vastissima gamma
di colori. Costa 793 euro.

L’apparecchio raggiunge un riscaldamento fino a 140 °C ed è quindi adatto anche a rosolare carni, pesci e verdure.
● Cook Processor Artisan di KitchenAid. Il recipiente di cottura del robot è fra i più capienti della sua
categoria: la ciotola contiene fino a 4,5 litri di preparazione. Molto curato nel design, è disponibile in una vastissima gamma di colori. Costa 793 euro.

Tra i robot da cucina dotati della funzione di cottura è il più compatto e il meno ingombrante.● Cuko di Imetec
L'apparecchio dispone di una ciotola con capacità di 1,2 litri che risulta comunque
sufficiente anche nel caso di una preparazione per quattro persone.
Un occhio di riguardo per chi segue una dieta gluten-free: online
è disponibile un ricettario di oltre
50 ricette. Costa 299 euro.

Tra i robot da cucina dotati della funzione di cottura è il più compatto e il meno ingombrante.
● Cuko di Imetec: L’apparecchio dispone di una ciotola con capacità di 1,2 litri che risulta comunque
sufficiente anche nel caso di una preparazione per quattro persone. Un occhio di riguardo per chi segue una dieta gluten-free: online è disponibile un ricettario di oltre 50 ricette. Costa 299 euro.

Dispone della funzione
di partenza ritardata fino a 15 ore, così si possono preparare gli ingredienti in anticipo e trovare la cena pronta al rientro.● Cooking machine 10 Chef di Hotpoint
L'apparecchio svolge tutte le funzioni in cucina: oltre a bollire in modo tradizionale e a cuocere al vapore, frulla, emulsiona, trita, sminuzza, mescola, impasta, e miscela.
Costa 333 euro.

Dispone della funzione di partenza ritardata fino a 15 ore, così si possono preparare gli ingredienti in anticipo e trovare la cena pronta al rientro.
● Cooking machine 10 Chef di Hotpoint. L’apparecchio svolge tutte le funzioni in cucina: oltre a bollire in modo tradizionale e a cuocere al vapore, frulla, emulsiona, trita, sminuzza, mescola, impasta, e miscela.
Costa 333 euro.