Manutenzione per frigo, lavatrice e lavastoviglie

Ecco come eseguire una corretta manutenzione di alcuni elettrodomestici presenti nelle nostre case, seguendo i consigli dell’Istituto Italiano del Marchio di Qualità.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/01/2016 Aggiornato il 09/01/2016
Manutenzione per frigo, lavatrice e lavastoviglie

Avere una casa sempre pulita significa mantenere in buono stato gli elettrodomestici che ogni giorno vengono utilizzati. E a dettare pratici consigli di manutenzione è l’Istituto Italiano del marchio di Qualità. Dopo aver parlato dell’impianto a gas, del condizionatore e del depuratore, è la volta di dare alcuni consigli pratici per la manutenzione della lavatrice, lavastoviglie e del frigorifero.

Per quanto riguarda la lavatrice occorre in primo luogo utilizzare un decalcificante per proteggere l’elettrodomestico dal calcare. Il filtro di scarico va pulito una volta al mese per evitare intasamenti e fuoriuscite di acqua. Una vola utilizzata, la lavatrice deve essere sempre svuotata e il cassetto del detersivo va pulito con un detergente, asciugando l’acqua dentro la guarnizione dopo ogni lavaggio per evitare che si formino cattivi odori e muffe.

Per la corretta manutenzione della lavastoviglie occorre effettuare regolarmente la pulizia del filtro e della guarnizione. Il primo andrebbe pulito con acqua dopo ogni lavaggio, per evitare che residui di cibo ritornino in circolo e si vadano nuovamente a depositare su piatti, bicchieri e pentole. Le componenti del filtro vanno smontate e lavate sotto l’acqua. Va lavata con spugna e acqua una volta al mese invece la guarnizione per eliminare residui di cibo e calcare. Una volta all’anno va controllato il dispositivo antiallagamento. Come? Basta chiudere il rubinetto dell’acqua, svitare il raccordo togliere la guarnizione, il filtro e lasciarlo almeno un’ora in aceto. La pulizia della lavastoviglie va eseguita una volta al mese con prodotti specifici invece da inserire nel cestello delle posate e azionando doppio ciclo di lavaggio intensivo a vuoto.

Per mantenere efficiente il frigorifero il primo passo da compiere è sbrinarlo. Se non c’è lo sbrinamento automatico, la cella del frigo deve essere sbrinata manualmente quando lo strato di ghiaccio è di circa 5 mm. Una volta all’anno bisogna poi pulire il condensatore ossia la serpentina che è sul retro del frigo. Attenzione anche alle guarnizioni di gomma della porta che vanno controllate periodicamente sostituendole se sono consumate o schiacciate. Una volta all’anno il frigo andrebbe completamente svuotato e pulito con cura.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!