Bucato senza calcare: la lavatrice che purifica l’acqua e protegge i capi

L'acqua che esce dai rubinetti delle nostre case è spesso "dura", perché contiene molto calcio e altri minerali: ciò può danneggiare gli elettrodomestici che la utilizzano. Come la lavatrice, e di conseguenza anche i capi da lavare. Per un bucato senza calcare si può scegliere però un modello con addolcitore, che purifica l'acqua prima che entri nel cestello.

Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio
Pubblicato il 12/02/2017 Aggiornato il 17/08/2018
Bucato senza calcare: la lavatrice che purifica l’acqua e protegge i capi

Per un bucato senza calcare, la soluzione è nella lavatrice stessa, oggi in grado di proteggere gli indumenti durante il lavaggio. L’acqua è molto “dura” quando contiene quantità elevate di calcio e magnesio, misurate in base a una scala standardizzata. Il calcare contenuto nell’acqua tende a depositarsi sulla superficie dei tessuti: forma delle incrostazioni, li rende duri e raggrinziti, toglie brillantezza ai colori e crea aloni e macchie bianche che diventano molto visibili quando il capo è asciutto. Il problema può essere però risolto in anticipo grazie a un nuovo modello di lavatrice dotata di addolcitore d’acqua a scambio ionico che rimuove i minerali responsabili della durezza dell’acqua prima che questa venga immessa nel circuito. Questo avviene per le fasi di lavaggio di tutti i programmi della lavatrice.

Come funziona

Grazie alla tecnologia Softwater, l’acqua vien quindi addolcita prima che entri nel cestello e che venga utilizzata per il lavaggio e i risciacqui. L’addolcitore d’acqua è contenuto nel dispenser del detersivo ed è simile a quelli presenti nelle lavastoviglie; serve per rimuovere dall’acqua il calcare e i sali minerali e viene ricaricato con l’aggiunta di sale. Lo scambiatore ionico dell’addolcitore è un contenitore pieno di resine sintetiche sotto forma di palline: l’acqua proveniente dal rubinetto di erogazione e dal tubo di carico viene introdotta in questo vano, dove il calcio e gli altri minerali dannosi si attaccano alle palline di resine, liberando in cambio gli ioni di sodio (Na+)

bassa Aeg 2

Lavatrice Serie 9000 L9FEC969S di AEG con addolcitore d’acqua a scambio ionico e tecnologia Softwater

Un bucato senza calcare, con acqua addolcita, favorisce anche una migliore efficacia dei detergenti – il detersivo e l’ammorbidente in particolare – che vengono assorbiti fino in fondo dalle fibre degli indumenti. I detergenti sono infatti premiscelati nell’acqua prima di essere distribuiti sul bucato e questo fa sì che la loro diffusione risulti più uniforme. Un bucato senza calcare garantisce quindi una maggiore durata dei capi, e nelle migliori condizioni; anche i più delicati possono essere quindi lavati tranquillamente in lavatrice, senza rischi.
Non dimentichiamo inoltre che un bucato senza calcare allunga anche la vita della lavatrice perché il calcio e gli altri minerali che si depositano su componenti interni dell’apparecchio possono essere responsabili dell’usura e di molti inconvenienti tecnici.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!