Tavola easy: idee per apparecchiare bene in modo semplice e veloce

Una mise en place curata nobilita persino un menu semplice, e non è detto che debba essere sfarzosa e complicata. Anche una tavola easy può essere molto chic.

Alma Dainesi
A cura di Alma Dainesi
Pubblicato il 28/02/2018 Aggiornato il 05/08/2018
tavola easy

Una tavola easy deve essere semplice ed elegante insieme. E per ottenere questo risultato, è anche importante non spendere una fortuna e non impiegare troppo tempo. Per riuscirci basta avere un po’ di fantasia, osare abbinamenti originali e mescolare piatti, bicchieri e posate di servizi diversi.

Il tessile
Una semplice tovaglia in cotone in tinta unita è una buona base per giocare con i colori di piatti e bicchieri. In alternativa si possono usare tovagliette all’americana, anche di servizi diversi. Una tavola easy sarà poi valorizzata da tovaglioli colorati: quelli di carta vanno benissimo; se ne possono usare due per ogni posto tavola (uno in tinta unita e uno in fantasia che ne riprenda il colore), da piegare uno dentro l’altro, in modo che si vedano entrambi. Un’idea ancora più originale per una tavola easy è quella di usare carte stampate, purché di una certa consistenza oppure vassoi al posto delle tovagliette.

I piatti
Tavola easy uguale semplificazione: indispensabili quindi i piatti piani in ceramica o in porcellana, ma per quelli da antipasto e da dessert si possono usare anche piatti in carta o in plastica. Anche il menu dovrebbe essere semplice: una sola portata principale più qualche stuzzichino per l’antipasto o l’aperitivo (eventualmente da consumare in piedi) e un dolce.

I bicchieri
Per il vino sarebbe sempre meglio prevedere un calice, che valorizza anche vini non particolarmente importanti, mentre per l’acqua vanno bene piccoli tumbler bassi, multicolor per un risultato più vivace.

Le posate
Il galateo vuole che si metta il coltello a destra e le forchette a sinistra (dove va posizionato anche il tovagliolo). Su una tavola easy però tutto (o quasi) è concesso: il tovagliolo può essere sistemato sopra il piatto, e coltello e forchetta possono addirittura stare insieme, entrambi a destra.

Sì a brocche e caraffe
Anche su una tavola easy, la bottiglia di plastica dell’acqua va bandita. Si può sostituire con una brocca in vetro o plastica, colorata o trasparente. Il vino invece può essere tranquillamente lasciato nella sua bottiglia, dando così anche modo di leggerne l’etichetta. Prevedere un sottobottiglia su cui appoggiarlo.

Ménage per i condimenti
Il duo oliera – acetiera (con o senza portasale e portapepe) su una tavola easy non può mancare, perché spesso sono gli invitati a completare i condimenti per esempio di un’insalata. Non importa se è un modello vintage o che non c’entra con il servizio dei piatti, può essere bello anche un mix di oggetti diversi.

Il tocco in più
Invece del classico centrotavola, si possono prevedere piccoli vasetti singoli, da mettere uno per ogni posto tavola: bastano tre margherite e un rametto di rosmarino. Oppure si possono distribuire piccoli vasetti di piante grasse lungo la tavola o rami intrecciati con fiori diversi. Un’altra idea carina è quella di scrivere il nome degli invitati sui segnaposto, fatti a mano con un cartoncino oppure acquistati apposta (se ne trovano di bellissimi).

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Carte di Tassotti www.tassotti.it
  • Vassoio e piatti di Taitù www.taitu.it
  • Piatti di Villeroy & Boch www.villeroy-boch.it
  • Piatti, bicchieri e posate di Villeroy & Boch www.villeroy-boch.it
  • Piatti e posate di Villa D'Este Home Tivoli www.villadestehometivoli.it
  • Segnaposto in carta di Tassotti www.tassotti.it

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!