Sgabelli alti per il bancone della cucina

Gli sgabelli alti sono diventati un must in molte case, in cucina ma non solo: colorati, pratici e informali.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 03/03/2021 Aggiornato il 03/03/2021
Sgabelli alti per il bancone della cucina

Gli sgabelli alti, da bar per intenderci, sono una tipologia di arredo che affonda le radici nella storia, ma che è entrata nelle nostre case sempre più negli ultimi anni. Soprattutto grazie all’introduzione nelle cucine di penisole e isole con piani per consumare un veloce spuntino (se non addirittura i pasti), persino quando ci sarebbe lo spazio per un tavolo. Alla stessa altezza del top della composizione, il bancone snack richiede infatti sedute più elevate di quelle di una sedia tradizionale.

L’aggiunta di un meccanismo a pistone a gas, per adattare alle diverse esigenze ergonomiche l’altezza dello sgabello, è altrettanto recente, della fine degli anni Novanta. “All’epoca”, raccontano in Magis, azienda che per prima ha introdotto l’innovazione e ha a catalogo diversi modelli di questo tipo, “rappresentava una sorta di rivoluzione nel mondo del design. Infatti il primo della sua categoria è stato il nostro Bombo, progettato da Stefano Giovannoni e considerato così futuristico da apparire in serie televisive come Star Treck.”

Così gli sgabelli alti hanno potuto diffondersi ulteriormente in ambito residenziale: poterli abbassare a piacere non richiede più eventuali grandi sforzi a bambini o ad anziani, e nel contempo non si perde il fascino vagamente industriale e sicuramente informale di queste sedute.

Sgabelli alti, con e senza schienale

  • Lo sgabello alto Tibu (design Andersson & Voll) di Magis, reinterpretazione colorata e minimale delle sedute da bar, ha sedile e base tonde, collegate da una colonna con diramazione che diventa il poggiapiedi. La struttura di acciaio verniciato poliestere e la seduta di poliuretano espanso ignifugo – disponibile anche in versione rivestita con tessuto Kvadrat Steelcut 2 – mantengono la medesima gradazione cromatica, declinata in otto tinte contemporanee (beige, black, lime, olive green, light green, bordeaux, coral red, pink). L’altezza si regola premendo un pulsante nascosto sotto alla seduta. Misure Ø 37 cm, H 60/77 cm. Prezzo 683 euro con sedile di poliuretano, 744 euro con sedile rivestito. www.magisdesign.com
  • Lo sgabello alto con schienale Babila 2758/2 (design Odo Fioravanti) di Pedrali, ampliamento della famiglia di sedute dallo stesso nome, richiama le forme classiche delle poltroncine imbottite con un tocco contemporaneo, dato dalle gambe di frassino massello con poggiapiedi di alluminio pressofuso. La scocca imbottita è rivestita con tessuto tecnico (incluse alcune varianti Kvadrat) declinabile in una vasta gamma di colori. Misure L 51 x H 75,5/93 x P 45,5 cm. Prezzo a partire da 661 euro. www.pedrali.it
  • Lo sgabello della serie Emi (design Arter & Citton) di Scab Design, impilabile e adatto anche ad ambienti esterni, abbina a una estetica di segno tradizionale uno schienale alto, decorato da tanti piccoli fori. La struttura di tecnopolimero rinforzato con fibra di vetro, realizzata con tecnologia air moulding, è declinata in sette diversi colori (lino, tortora, antracite, verde oliva, azzurro, grigio chiaro, terracotta) e può essere scelta con due diverse altezze di seduta. Misure L 47,5/48,5 x H 65(75)/98,5(108,5) x P 47,5(48,5) cm. Prezzo 75,50 euro. www.scabdesign.com
  • Lo sgabello Gotham Woody SL SG-80 (design Dario Delpin) di Chairs&More è una delle diverse declinazioni di una famiglia fortunata. La leggera struttura a slitta di metallo verniciato nero a polveri sostiene una seduta a scocca di noce verniciato naturale, con rivestimento imbottito di tessuto in una ampissima gamma di colori. Misure L 41,5 x H 82,5/110 x P 54 cm. Prezzo a partire da 480 euro + IVA.  www.chairsandmore.it
  • Lo sgabello della collezione Slim (design Paolo Venier) di Midj racchiude nel nome i concetti portanti della sua essenza: leggerezza, agilità e eleganza delle proporzioni dell’insieme, sottolineate dall’esile struttura portante e dalla sottigliezza di seduta e schienale. Oltre alla versione completamente d’acciaio, perfetta anche per l’esterno, è disponibile anche in versione con rivestimento sfoderabile e sostituibile di cuoio, di tessuto, di pelle e di ecopelle. Impilabile, misura L 53 x H 66/96 x P 52 cm. Prezzo su richiesta. www.midj.com

 

Sgabello alto in cucina, quale scegliere?

Il mercato offre innumerevoli modelli di sgabelli alti, basta orientarsi sul proprio gusto e sullo stile della cucina. Ma nulla vieta di giocare sui contrasti, invece che sull’armonia con il contesto. In tal modo, se la cucina è classica, si possono scegliere sedute alte  particolarmente esili ma di metallo, che sottolineino la forza espressiva dei mobili e diano un tocco di leggerezza all’insieme.

sgabello alto Slim di Midj

Lo sgabello della collezione Slim (design Paolo Venier) di Midj racchiude nel nome i concetti portanti della sua essenza: leggerezza, agilità e eleganza delle proporzioni dell’insieme, sottolineate dall’esile struttura portante e dalla sottigliezza di seduta e schienale. Oltre alla versione completamente d’acciaio, perfetta anche per l’esterno, è disponibile anche in versione con rivestimento sfoderabile e sostituibile di cuoio, di tessuto, di pelle e di ecopelle. Impilabile, misura L 53 x H 66/96 x P 52 cm. Prezzo su richiesta. www.midj.com

All’opposto, se l’ambiente è di segno contemporaneo e minimalista, degli sgabelli dalla presenza importante, magari di materiali plastici contraddistinti da sezioni non troppo sottili e dal colore, riescono a trasferire allegria e a smitizzare la pulizia formale dei volumi contenitivi.

sgabello alto Tibu di Magis

Lo sgabello alto Tibu (design Andersson & Voll) di Magis, reinterpretazione colorata e minimale delle sedute da bar, ha sedile e base tonde, collegate da una colonna con diramazione che diventa il poggiapiedi. La struttura di acciaio verniciato poliestere e la seduta di poliuretano espanso ignifugo – disponibile anche in versione rivestita con tessuto Kvadrat Steelcut 2 – mantengono la medesima gradazione cromatica, declinata in otto tinte contemporanee (beige, black, lime, olive green, light green, bordeaux, coral red, pink). L’altezza si regola premendo un pulsante nascosto sotto alla seduta. Misure Ø 37 cm, H 60/77 cm. Prezzo 683 euro con sedile di poliuretano, 744 euro con sedile rivestito. www.magisdesign.com

Chi prediliga la tradizione del legno, per allontanarsi dal cliché “pub”, può optare per modelli in cui le essenze siano lavorate con processi industriali che ne esaltino le peculiarità estetiche assecondando stilemi formali moderni: scocche sottili stampate a caldo e sagomate, magari accoppiate ad altrettanto esili imbottiture, per un maggiore comfort di seduta.

sgabello alto Gotham di Chairs&More

Lo sgabello Gotham Woody SL SG-80 (design Dario Delpin) di Chairs&More è una delle diverse declinazioni di una famiglia fortunata. La leggera struttura a slitta di metallo verniciato nero a polveri sostiene una seduta a scocca di noce verniciato naturale, con rivestimento imbottito di tessuto in una ampissima gamma di colori. Misure L 41,5 x H 82,5/110 x P 54 cm. Prezzo a partire da 480 euro + IVA. www.chairsandmore.it

Se invece è il tessuto che ci attira, meglio scegliere modelli completamente sfoderabili, che garantiscano nel tempo una manutenzione semplice, oltre che la possibilità di cambiare colore e trama al mutare del gusto o dell’arredamento. 

Sgabelli alti anche altrove

Non solo la cucina è il regno degli sgabelli alti. Possono infatti trasformarsi in utili alleati anche nelle altre stanze della casa, dalla zona notte al bagno, al soggiorno.

In quest’ultimo caso, per nulla adatto al tavolo da pranzo, proprio per via dell’altezza della seduta, può fare invece al caso per l’angolo dell’home working, magari ricreando una originale postazione di lavoro sia in piedi sia su sgabello.

sgabello alto Babila 2758 di Pedrali

Lo sgabello alto con schienale Babila 2758/2 (design Odo Fioravanti) di Pedrali, ampliamento della famiglia di sedute dallo stesso nome, richiama le forme classiche delle poltroncine imbottite con un tocco contemporaneo, dato dalle gambe di frassino massello con poggiapiedi di alluminio pressofuso. La scocca imbottita è rivestita con tessuto tecnico (incluse alcune varianti Kvadrat) declinabile in una vasta gamma di colori. Misure L 51 x H 75,5/93 x P 45,5 cm. Prezzo a partire da 661 euro. www.pedrali.it

Nella camera da letto o nella cabina armadio, oltre a servire da pratico servo muto per depositare abiti e accessori, gli sgabelli alti diventano originali sedie elevate per un piano altrettanto alto, dove pettinarsi, truccarsi e ingioiellarsi senza un ingombro eccessivo.

Stessa funzione anche in bagno, dove possono essere un semplice appoggio per salviette, accappatoi e profuma ambiente.  E se lo scegliamo di materiali adatti anche agli esterni, impilabile, ecco pronta una seduta per l’angolo contro il muro baciato dal sole del terrazzo, da abbinare a un piccolo tavolino altrettanto alto. Ed è subito effetto bar sulla spiaggia…

sgabello alto Emi di Scab Design

Lo sgabello della serie Emi (design Arter & Citton) di Scab Design, impilabile e adatto anche ad ambienti esterni, abbina a una estetica di segno tradizionale uno schienale alto, decorato da tanti piccoli fori. La struttura di tecnopolimero rinforzato con fibra di vetro, realizzata con tecnologia air moulding, è declinata in sette diversi colori (lino, tortora, antracite, verde oliva, azzurro, grigio chiaro, terracotta) e può essere scelta con due diverse altezze di seduta. Misure L 47,5/48,5 x H 65(75)/98,5(108,5) x P 47,5(48,5) cm. Prezzo 75,50 euro. www.scabdesign.com

 

 

Bancone, isola, penisola per la cucina