3 progetti cucina per una pianta “difficile”

Come progettare una cucina funzionale, anche se la pianta è di forma irregolare? Ecco 3 soluzioni che sfruttano lo spazio al millimetro.
Architetto Ornella Musilli
A cura di Architetto Ornella Musilli, Tatiana Ceruti
Pubblicato il 27/01/2022 Aggiornato il 27/01/2022
cucina progetti come risolvere pianta difficile

Sempre tenendo conto dei vincoli strutturali e di possibili aperture, riprogettare cucina e soggiorno, per quanto operazione impegnativa, può cambiare in meglio la percezione estetica e l’aspetto funzionale di tutta l’abitazione. In questo caso, la situazione di partenza vedeva cucina e soggiorno separati in modo tradizionale e affacciati entrambi sul disimpegno dell’ingresso. I 3 progetti qui proposti puntano quindi a elaborare, per la stessa pianta, più ipotesi distributive con l’obiettivo di sfruttare al meglio gli spazi e ottenere maggiore razionalità, riequilibrando il più possibile le aree. Le cucine sono state quindi arredate con nuove proposte dei produttori e con complementi e finiture dedicate, con una separazione più classica seppur decorativa o completamente open, con zona operativa schermata. 

cucina soggiorno pianta difficile

Prima: separata dal soggiorno (16,31 mq), la cucina (11,08 mq) ha pianta irregolare e ben 3 aperture.

progetto 1

  • cucina di 8,45 mq, riproporzionata

  • soggiorno di 26,27 mq con zona guardaroba

progetto 2

  • cucina di 9,90 mq con porte vetrate

  • soggiorno di 24,90 mq con ingresso schermato

progetto 3

  • ambiente open di 35,22 mq, con soluzioni che definiscono bene le funzioni

 

Progetto n. 1: cucina (8,45 mq) riproporzionata + soggiorno (26,27 mq) con zona guardaroba

L’ambiente, attrezzato ora su due lati, è stato riproporzionato all’interno della zona giorno, in posizione più raccolta.

cucina atrezzata due lati doimo

Cucina D23 di Doimo Cucine

CARATTERE MATERICO. Cucina D23 di Doimo Cucine (www.doimocucine.com) • Piano cottura a gas a 4 fuochi e forno da incasso di Hotpoint (www.hotpoint.it) • Porta scorrevole a scomparsa, senza cornici e con anta in vetro, Syntesis Line di Eclisse (www.eclisse.it) • Pavimento Terrazzo di Casalgrande Padana (www.casalgrandepadana.it) • Lampade a sospensione Itka e caraffa e bicchieri Ovio, di Danese (www.danesemilano.com) • Sgabelli Smatrik di Kartell (www.kartell.com) e Zig Zag di Pols Potten (polspotten.nl) • Arredi e lampade di Riflessi (www.riflessi.it) • Carta da parati di Inkiostro Bianco (www.inkiostrobianco.com).

Dalla zona pranzo, l’accesso alla cucina avviene attraverso una porta scorrevole a scomparsa in vetro che separa all’occorrenza gli ambienti. Lascia inoltre filtrare la luce che arriva dalle finestre.

Nelle rientranze esistenti, formate dagli elementi murari esistenti e da nuove tramezzature, vengono inserite due colonne con frigorifero e cestelli estraibili, e una penisola con piano snack. Sotto, due basi a giorno e una con pratici cestoni apribili verso la parete perimetrale.

La zona operativa occupa il più ampio dei due blocchi e sfrutta gli attacchi già esistenti. L’area cottura è attrezzata con piano a gas, forno multifunzione e cappa aspirante mimetizzata nel pensile. Piano di lavoro e alzata sono in laminato hpl Statuario Liscio, che riproduce l’omonimo marmo ed è anche molto resistente. Il lavello, monovasca, è all’estremità. A terra, la continuità con il soggiorno è rafforzata dallo stesso pavimento, effetto seminato.

La cucina è scaldata dai pensili in rovere dogato che scorrono paralleli alle basi in laccato extra lucido e terminano, verso l’ingresso, con una colonna a giorno, riequilibrando la composizione con un gioco di volumi.

Soggiorno
È diventato un ambiente più fruibile, grazie all’eliminazione del disimpegno (rimane quello della zona notte). Ora l’ingresso della casa si apre direttamente sul living, con una consolle a destra e l’area conviviale a sinistra. La parete di fronte al divano è arredata con un sistema attrezzato che integra la boiserie con tv e mini angolo studio. La zona conversazione è ben illuminata dalla portafinestra che affaccia sul balcone.

I lavori

La distribuzione originaria viene modificata per sfruttare al meglio tutto lo spazio disponibile. In questa prima soluzione sono stati demoliti tutti i tramezzi che delimitavano il soggiorno, compreso quello che lo separava dalla camera, ora leggermente ampliata, senza per questo penalizzare il soggiorno stesso che ha beneficiato dello spazio prima dedicato all’ingresso. •Parte dell’ex cucina è stata “ceduta” per ricavare un piccolo ma utilissimo guardaroba (1,25 mq). La nuova cucina viene riproporzionata e la rientranza nella parete “operativa” viene chiusa da un nuovo tramezzo.

cucina atrezzata due lati doimo lavori

cucina atrezzata due lati doimo progetto

Arredi jolly

Tavolino o sgabello? In cucina come in soggiorno sono utili pezzi d’arredo passepartout, da poter utilizzare
in modo flessibile.

tavolino borok casa

Il tavolino/sgabello Borok di Casa

Il tavolino/sgabello Borok di Casa (it.casashops.com), con struttura in metallo e materiale plastico, e seduta in legno riciclato, misura Ø 28/38 x H 45 cm e costa 49,95 euro.

Progetto n. 2: cucina (9,90 mq) chiusa da porte vetrate + soggiorno (24,90 mq) con ingresso schermato

L’area operativa è separata dalla zona giorno tramite una parete/vetrata che dà continuità visiva e… decorativa

cucina separata scavolini

Cucina Dandy+ di Scavolini

GRINTOSA E HI-TECH.  Cucina Dandy+ di Scavolini (www.scavolini.com) • Piano cottura a gas e forno di Bosch (www.bosch-home.com/it) • Lavello di Foster (www.fosterspa.com) • Controtelaio per due porte scorrevoli a scomparsa, in vetro, in cassonetto unico Essential Dual di Scrigno (www.scrigno.it) • Sgabello Fifties di Calligaris (www.calligaris.com) • Carrello Bistro di Mizetto (mizetto.se) • Carta da parati vinilica Out of Curiosity di Wall&decò (www.wallanddeco.com) • Lampada a sospensione Talo di Artemide (www.artemide.com).

Oltre la parete/vetrata che la separa dal soggiorno, la cucina risulta parzialmente schermata, ma è ben visibile la carta da parati che riveste la nicchia. Questo spazio, occupato solo da un carrello portavivande, è stato lasciato libero per rendere l’insieme più arioso.

Leit motiv della cucina è l’elemento a ponte, che racchiude le colonne con gli elettrodomestici e il blocco delle basi e fa anche da piano snack della penisola, completata da sgabelli e collocata a destra dell’ingresso.

È all’insegna della simmetria e della pulizia delle linee, la composizione su cui si sviluppa la zona operativa, caratterizzata da ante lisce arricchite da maniglie colorate e dalla particolare texture a microsfere. L’elemento a ponte che incornicia le basi, in laminato, fa in questo caso anche da piano di lavoro. Tutto è a scomparsa, dalla lavastoviglie alla cappa, mentre il forno è stato incassato nel blocco di colonne, insieme a frigorifero e congelatore.

La barra attrezzata sottopensile, in alluminio, oltre ad accessori e illuminazione, integra l’assistente vocale, che controlla i diversi dispositivi, e slot colorati per prese elettriche e porte usb. Il top ospita anche un caricatore wireless.

Soggiorno
La zona conversazione si trova al centro: è arredata con un divano a due posti che ha lo schienale rivolto verso l’ingresso della cucina, suggerendo così i percorsi tra le due zone. Il tavolo è disposto a penisola, con un lato appoggiato al muro, che ospita anche una parete attrezzata a spalla portante che integra l’angolo tv. Completano l’arredo i pouf che fanno da seduta e piano d’appoggio.

I lavori

In seguito alla demolizione dei tramezzi che delimitavano il soggiorno, sono state costruite nuove porzioni di parete in modo da ricavare, insieme alla cucina funzionale, un soggiorno più fruibile. L’entrata dell’appartamento, inoltre, è ora nascosta da un mini volume aperto che contiene l’angolo studio (1,15 mq). •Alla cucina si accede da una porta scorrevole in vetro con un passaggio ampio, grazie a un unico speciale controtelaio che ospita due ante scorrevoli. La zona operativa è disposta sul lato più lungo, dove è stato necessario realizzare un tamponamento per poter disporre di tutti gli elementi necessari.

scavolini separazione parete vetrata lavori

scavolini separazione parete vetrata progetti

Carta da parati

È sempre più utilizzata anche in cucina per decorare una porzione di parete o lo spazio tra pensili e basi. I nuovi prodotti sono anche lavabili e waterproof.

WallPepper Infinity

Carta da parati Infinity di WallPepper®

Lavabile, eco-friendly e pvc free, la carta da parati Infinity di WallPepper® Group, in versione WP/H2O
è adatta al contatto con l’acqua. Al mq costa a partire da 109 euro. www.wallpepper.it

Progetto n. 3: ambiente multitasking in 35,22 mq.

Totalmente open, ma ben definita: anche se la finitura non è chiara, la zona operativa rimane molto luminosa. E decisamente funzionale.

febal open zona operativa

Cucina Ego Line con penisola Ego di Febal Casa

TONALITA’ SCURE E CHIC. • Cucina Ego Line con penisola Ego di Febal Casa (www.febalcasa.com) • Piano cottura a induzione con cappa integrata nel piano Sintesi di Falmec (www.falmec.it) • Forno elettrico multifunzione e microonde iQ700 di Siemens (www.siemens-home.bsh-group.com/it) • Pavimento in gres porcellanato, collezione D_Segni di Marazzi (www.marazzi.it) • Radiatori Groove di Cordivari (www.cordivaridesign.it) • Sgabelli Apelle e sedie Maya di Midj (www.midj.com/it) • Lampade a sospensione Mass Light di &Tradition (www.andtradition.com).

Nonostante le irregolarità del muro, la cucina occupa tutta la parete; la zona operativa è all’estremità più vicina alla finestra, mentre nella nicchia sono state inserite le colonne. Queste, che risultano arretrate, sono attrezzate con frigocongelatore, due forni e dispensa estraibile.

Per disporre di un piano cottura più ampio, a induzione con cappa integrata, il blocco operativo copre anche una porzione di nicchia: la rientranza, chiusa in alto dal top, viene utilizzata come vano tecnico.

Un piano snack impiallacciato Eucalipto chiaro, che poggia su una base completa di cestone e vani a giorno, fa capolino dalla parete dirimpetto alla zona operativa e fa da ponte tra cucina e soggiorno. Caratterizzato da un profilo perimetrale rastremato e un sostegno dalle linee essenziali, è un elemento che dona eleganza e leggerezza. Versatile e multifunzione, può essere utilizzato per la colazione o come ulteriore piano di lavoro.

In contrapposizione materica e cromatica con il parquet posato nel resto dell’ambiente, piastrelle effetto cementine rivestono il pavimento della cucina: una scelta stilistica efficace per definire le zone in un open space.

Soggiorno
Con le modifiche apportate, anche al disimpegno della zona notte che viene spostato più al centro, la zona giorno cambia aspetto e diventa open space. La parete più lunga accoglie ora la struttura attrezzata e di fronte alla zona tv c’è spazio per un divano con chaise-longue. Schermato da un tramezzo, il tavolo è appoggiato alla parete: è un un modello allungabile che può essere facilmente spostato al centro durante le occasioni conviviali.

I lavori

Nel nuovo layout viene modificato il passaggio verso la zona notte (leggermente ampliata), che risulta ora più centrale, e si rinuncia al guardaroba all’ingresso (ricavato in un’area dedicata a vani di servizio). C’è ora lo spazio per un unico living multifunzione, con la cucina aperta sul soggiorno. •L’unico elemento con funzione parzialmente schermante rimane quello strutturale, quindi non eliminabile: è la porzione di parete portante nell’angolo tra le due portefinestre che danno sul balcone. •In questa proposta non viene tamponata la rientranza nella parete che ospita la zona operativa: i passaggi risultano più comodi.

febal open zona operativa lavori

febal open zona operativa progetto

Pavimenti décor

Usate singolarmente o in mix patchwork, le “cementine” sono perfette per ricoprire intere superfici, per inserti o per creare “tappeti”.

iperceramica interni_deco_epoque_20x20

Piastrella Interni Deco Epoque di Iperceramica

Il decoro Interni Deco Epoque di Iperceramica rivisita le tradizionali cementine. In gres porcellanato, misura 20 x 20 cm e al mq costa 24,99 euro. www.iperceramica.it

 

Tre progetti cucina per lo stesso ambiente

  • Pianta di progetto n. 1
  • Pianta di progetto n. 2
  • Pianta di progetto n. 3

 

Tratto da Cose di Casa cartaceo di maggio 2020 

 

 

Come progettare la cucina

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.5 / 5, basato su 10 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!