14 progetti cucina da copiare. Realizzati per 14 “vere” case

Ampia o piccola, aperta sul soggiorno o separata... ecco tanti modi diversi di intendere la cucina contemporanea, declinata in progetti ad hoc per ambienti dalle differenti caratteristiche architettoniche.
Tatiana Ceruti
A cura di Tatiana Ceruti
Pubblicato il 26/05/2021 Aggiornato il 26/05/2021
cucina factory parete attrezzata isola piano snack foto Cristina Galliena Bohman

I servizi cucina che siamo soliti proporvi presentano una rassegna di proposte della produzione delle migliori aziende italiane del settore. Si tratta, in genere, di immagini di composizioni di grandi dimensioni, allestite appositamente per ottenere scatti fotografici da proporre sul sito aziendale, sui cataloghi e sulle riviste. Perfette per valutare e visualizzare a priori finiture, stili, attrezzature dei singoli modelli, queste soluzioni vanno immaginate nella propria casa e poi – una volta scelto il modello preferito – progettate insieme al rivenditore, che stilerà anche un preventivo preciso e puntuale sulla base delle proposte opzionate in fatto di colori, misure e caratteristiche (rientranze, nicchie, presenza di finestre, posizione degli impianti… ) dell’ambiente in cui saranno inserite.

In questo servizio, invece, – come anche in altri pubblicati sul nostro sito – vi mostriamo 14 vere cucine di vere abitazioni, progettate da studi di architettura, ristrutturate o rinnovate con un sapiente relooking.

cucina con penisola bianca foto studio roy

Nell’open space che comprende cucina, pranzo e living, la penisola svolge una funzione d’arredo precisa: l’alzata, di circa 25 cm che prolunga in altezza lo schienale del mobile, nasconde alla vista, una volta seduti intorno al tavolo, piano di cottura e zona di lavoro. Creando una separazione visiva ma efficace. Foto di Studio Roy

cucina modulare pianta lunga stretta foto studio roy

Una pianta lunga e stretta e una parete obliqua che si tinge di rosso e diventa nota caratterizzante. La grande modularità offerta dai mobili permette di creare una composizione in cui ogni cm è sfruttato. La vista dalla parete-finestra amplia lo spazio. Foto di Studio Roy

cucina attrezzata su tre lati foto Cristina Galliena Bohman

Attrezzata su tre lati, uno dei quali accoglie armadiature a tutt’altezza, questa cucina acquista maggiore profondità visiva grazie all’intensa tonalità di verde scelta per tinteggiare le due pareti con ripiani e pensili. Foto Cristina Galliena Bohman

cucina open bianca postazioni snack foto claudio tajoli

Predilige il bianco e fa di leggerezza e luminosità la propria cifra stilistica: una cucina open, in dialogo con il soggiorno anche per l’utilizzo di elementi come la lampada a parete con braccio mobile. L’isola ospita piano cottura e due postazioni snack. Foto Claudio Tajoli

 

Pezzi vintage abbinati a finiture in stile industrial, mobile con dispensa mimetizzata e isola centrale che fa allo stesso tempo da elemento divisorio e di raccordo con il living

cucina mobile dispensa noce isola foto studio roy

Lungo la parete di fondo, un mobile dispensa in noce contiene anche il frigorifero: fa da sfondo all’isola con top in acciaio e ne scalda il riverbero. I faretti a soffitto su binario metallico hanno la doppia funzione di illuminare e valorizzare l’opera a parete. Foto di Studio Roy

cucina ampia attrezzata su due lato foto Cristina Galliena Bohman

Se il locale dedicato alla cucina è ampio può essere attrezzato su due lati paralleli, e lo spazio al centro ospiterà comodamente tavolo e sedie. La scelta del parquet a pavimento addolcisce la finitura effetto cemento delle ante e gli arredi contemporanei. Foto Cristina Galliena Bohman

cucina stile industrial legno chiaro e arredi neri foto studio roy

Quando lo spazio è limitato, occorre concentrare le funzioni indispensabili, come in questo angolo pranzo-cottura che si sviluppa in meno di due metri. Lo stile industrial coniuga legno chiaro e arredi in nero. Foto di Studio Roy

cucina factory parete attrezzata isola piano snack foto Cristina Galliena Bohman

Alterna legno chiaro e grigio scuro l’ambiente dall’impronta factory, arredato con una parete attrezzata, scaffale a giorno, isola centrale con piano snack e tavolo. Ppezzi vintage si alternano a elementi hi-tech, come la grande cappa in acciaio. Foto Cristina Galliena Bohman

cucina open con isola banco snack foto Cristina Galliena Bohman

Disposti in linea, l’isola con banco snack e area cottura e il tavolo da pranzo separano la cucina aperta sul living dalla zona conversazione. Appoggiata alla parete, la composizione con basi e pensili fa da sfondo a cappa e lampada a sospensione. Foto Cristina Galliena Bohman

cucina mensola lunga legno con cappa tavolo penisola foto studio roy

La lunga e spessa mensola in legno su cui si innesta la cappa è una soluzione alternativa ai pensili e diventa elemento d’arredo. La zona pranzo, con tavolo a penisola e sedie avvolgenti, si armonizza con il grigio della parete. Foto di Studio Roy

cucina con isola attrezzata elettrodomestici foto studio roy

Un volume a centro stanza che comprende anche elettrodomestici come il piano a induzione e una torretta estraibile con prese elettriche “a scomparsa”, utili per collegare i piccoli apparecchi. Foto di Studio Roy

La cucina aperta sul soggiorno è parzialmente chiusa rispetto al corridoio e alla zona notte tramite due porte, una a battente e una scorrevole. La composizione è organizzata a ferro di cavallo. Foto Cristina Galliena Bohman. Scopri di più nella gallery sotto

La cucina aperta sul soggiorno è parzialmente chiusa rispetto al corridoio e alla zona notte tramite due porte, una a battente e una scorrevole. La composizione è organizzata a ferro di cavallo. Foto Cristina Galliena Bohman. Scopri di più nella gallery sotto

  • La cucina aperta sul soggiorno è parzialmente chiusa rispetto al corridoio e alla zona notte tramite due porte, una a battente e una scorrevole che, da chiuse, si raccordano tra loro formando un angolo retto. In entrambi i casi i pannelli sono in mdf laccato, con spessore di circa 4 cm. Con questa soluzione il living può essere all'occorrenza isolato rispetto al corridoio e disimpegnato dalla zona notte. Foto Cristina Galliena Bohman
  • La zona operativa è accessibile dall'area conviviale tramite due varchi. Il primo passaggio può essere chiuso da questa porta interno muro, che scorre appesa a un binario incassato nel controsoffitto.
  • Il secondo varco è chiuso con una porta a battente rasomuro larga 110 cm.
  • La composizione è organizzata a ferro di cavallo.
  • pianta cucina parzialmente chiusa
cucina mobili bianchi banco snack legno foto studio roy

Il parquet originale a spina di pesce suggerisce la scelta di mobili total white con dettagli in legno, come il banco snack e le gambe degli sgabelli. Il top è in quarzite e il piano snack della penisola in rovere scuro. La disposizione permette di creare tre zone operative distinte e superfunzionali. Foto di Studio Roy

cucina bianca open su zona giorno piastrelle accostate con effetto tappeto foto studio roy

La cucina, aperta sulla zona giorno, occupa un locale suddiviso all’interno tra spazi operativi e area pranzo, definita quest’ultima da un “tappeto” grigio-nero in piastrelle a disegno geometrico. Lo stile dell’ambiente è valorizzato anche dall’accostamento di materiali molto diversi tra cui resina e pietra lavica a terra e marmo bianco per i piani di lavoro. Foto di Studio Roy

 

14 progetti cucina

  • 1. nell'open space che comprende cucina, pranzo e living, la penisola svolge una funzione d'arredo precisa: l'alzata, di circa 25 cm che prolunga in altezza lo schienale del mobile, nasconde alla vista, una volta seduti intorno al tavolo, piano di cottura e zona di lavoro. creando una separazione visiva ma efficace foto di studio roy
  • 2. Una pianta lunga e stretta e una parete obliqua che si tinge di rosso e diventa nota caratterizzante. la grande modularità offerta dai mobili permette di creare una composizione in cui ogni cm è sfruttato. La vista dalla parete-finestra amplia lo spazio. Foto di studio roy
  • 3. Attrezzata su tre lati, uno dei quali accoglie armadiature a tutt'altezza, questa cucina acquista maggiore profondità visiva grazie all'intensa tonalità di verde scelta per tinteggiare le due pareti con ripiani e pensili. Foto Cristina Galliena Bohman
  • 4. Predilige il bianco e fa di leggerezza e luminosità la propria cifra stilistica: una cucina open, in dialogo con il soggiorno anche per l'utilizzo di elementi come la lampada a parete con braccio mobile. l'isola ospita piano cottura e due postazioni snack. Foto claudio tajoli
  • 5 lungo la parete di fondo, un mobile dispensa
in noce contiene anche il frigorifero: fa da sfondo all'isola con top in acciaio e ne scalda il riverbero.
i faretti a soffitto su binario metallico hanno la doppia funzione di illuminare e valorizzare l'opera a parete
foto di studio roy
  • 6. Se il locale dedicato alla cucina è ampio può essere attrezzato su due lati paralleli, e lo spazio al centro ospiterà comodamente tavolo e sedie. la scelta del parquet a pavimento addolcisce la finitura effetto cemento delle ante e gli arredi contemporanei. Foto Cristina Galliena Bohman
  • 7quando lo spazio è limitato, occorre concentrare le funzioni indispensabili, come in questo angolo pranzo-cottura che si sviluppa in meno di due metri. Lo stile industrial coniuga legno chiaro e arredi in nero
foto di studio roy
  • 8. alterna legno chiaro e grigio scuro l’ambiente dall’impronta factory, arredato con una parete attrezzata, scaffale a giorno, isola centrale con piano snack e tavolo. Ppezzi vintage si alternano a elementi hi-tech, come la grande cappa in acciaio. Foto Cristina Galliena Bohman
  • 9. disposti in linea, l’isola con banco snack e area cottura, e il tavolo da pranzo separano la cucina aperta sul living dalla zona conversazione. Appoggiata alla parete, la composizione con basi e pensili fa da sfondo a cappa e lampada a sospensione. Foto Cristina Galliena Bohman
  • 10. La lunga e spessa mensola in legno su cui si innesta la cappa è Una soluzione alternativa ai pensili e diventa elemento d’arredo. La zona pranzo, con tavolo a penisola e sedie avvolgenti, si armonizza con il grigio della parete. Foto di studio roy
  • 11. un volume a centro stanza che comprende anche elettrodomestici come il piano a induzione e una torretta estraibile con prese elettriche “a scomparsa”, utili per collegare i piccoli apparecchi. Foto di studio roy
  • La cucina aperta sul soggiorno è parzialmente chiusa rispetto al corridoio e alla zona notte tramite due porte, una a battente e una scorrevole che, da chiuse, si raccordano tra loro formando un angolo retto. In entrambi i casi i pannelli sono in mdf laccato, con spessore di circa 4 cm. Con questa soluzione il living può essere all'occorrenza isolato rispetto al corridoio e disimpegnato dalla zona notte. Foto Cristina Galliena Bohman
  • 13. Il parquet originale a spina di pesce suggerisce la scelta di mobili total white con dettagli in legno, come il banco snack e le gambe degli sgabelli. il top è in quarzite e il piano snack della penisola in rovere scuro. la disposizione permette di creare tre zone operative distinte e superfunzionali. Foto di studio roy
  • 14. La cucina, collegata con la zona giorno, occupa un locale suddiviso all’interno tra spazi operativi e un’area pranzo definita da un “tappeto” grigio-nero in piastrelle a disegno geometrico. Lo stile dell’ambiente è valorizzato anche dall’accostamento di materiali molto diversi tra cui resina e pietra lavica a terra e marmo bianco per i piani di lavoro. Foto di studio roy

Tratto da Cose di Casa di dicembre 2020

Progetti cucina di vere abitazioni

 
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.25 / 5, basato su 8 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!