Pentole a pressione: classiche o elettriche?

Per chi ama cucinare, ma non ha mai abbastanza tempo per preparare piatti un po' diversi dal solito, la pentola a pressione è un'alleata indispensabile. Classica o in versione elettrica.
Giorgio Giorgetti
A cura di Giorgio Giorgetti, Tatiana Ceruti
Pubblicato il 19/05/2020 Aggiornato il 19/05/2020
Pentola a pressione Cookeo di Mulinex

La pentola a pressione ha il grande pregio di ridurre notevolmente i tempi di cottura, rendendo la vita più semplice, soprattutto quando si lavora fuori casa e si ha poco tempo. Purtroppo, però, è ancora oggetto di pregiudizi, che vanno dalla poca sicurezza alla scarsa qualità della cottura, ma che hanno poco di fondato. È un vero aiuto in cucina: basta imparare a usarla nel modo corretto e cucinare sarà sempre più facile, anche per chi ha poca esperienza.

L’inventore della pentola a pressione, il “Digesteur”

Il prototipo della pentola a pressione fu inventato nel 1679 da Denis Papin, matematico, fisico e inventore francese. La chiamò “digesteur”, perché aveva il pregio di rendere digeribili molti cibi, tra cui le carni più dure. Purtroppo, l’idea non ebbe successo commerciale fino agli anni ’50-’60, quando cominciò a diffondersi in tutte le case. Dopo un periodo di declino, negli ultimi anni è stata riscoperta, merito anche dell’alta cucina che l’ha reintrodotta nei ristoranti.

Per chi ha poco tempo

Oggi la velocità è una caratteristica sempre più apprezzata. Lo conferma un’indagine dell’Osservatorio Italiani e stili di cucina, commissionato a Human Highway*, società di ricerca online. Il 56% del campione sogna piatti pronti in meno di 20 minuti; il 72%, un prodotto tecnologico che aiuti nelle preparazioni, veloce e autonomo.

* I dati della ricerca condotta da Human Highway sono ricavati da interviste su un campione formato da uomini e donne dai 25 ai 65 anni, residenti su tutto il territorio nazionale. L’indagine è stata effettuata nel mese di aprile 2018.

Foto, marche, prezzi di pentole a pressione

  • Magnum di Tescoma, in acciaio 18/10 di alta qualità, è adatta a ogni piano cottura, induzione compresa. Disponibile anche con capacità di 7 litri, 5 e 3,5. Il modello da 8,5 litri misura Ø 23 x
H 29 cm. Prezzo 74,90 euro. www.tescomaonline.com
  • Un volume di 5 litri per una pentola a pressione di stampo tradizionale:
è il modello Chic di Casa Collection, tutto in acciaio, lavabile in
lavastoviglie. Misura Ø 20 x H 20 cm. Prezzo 37,80 euro.  store.mediaglad.it
  • Vitavit® Comfort di Fissler offre livelli di cottura regolabili: più delicata per verdure e pesce, più veloce per zuppe, carni o stufati. Ha una capacità di 8 litri e un diametro di Ø 26 cm. Prezzo 279 euro. www.fissler-italia.it
  • La pentola a pressione Värdesätta di Ikea, in acciaio, ha una facile chiusura a baionetta e un fondo con uno strato di alluminio tra due di acciaio inox. Ha capacità di 4 litri, misura
Ø 22 cm x H 21 cm. Prezzo 39,95 euro.
www.ikea.com
  • Si chiama Facile la pentola a pressione in acciaio inox di Pinti Inox, caratterizzata da un coperchio con chiusura di tipo “clipso”. La capacità è di 7 litri e misura Ø 22 x H 24 cm. Prezzo 165,64 euro. www.pinti.it
  • La pentola a pressione di Stoneline è in alluminio, con rivestimento antiaderente dotato di vere particelle di pietra. Lavabile in lavastoviglie,
ha una capacità di 3 litri e misura Ø 22 x
H 9,5 cm. Prezzo 70,75 euro. www.stoneline.de
  • In acciaio inox, la pentola
a pressione di AmazonBasics offre
due pressioni di cottura, una rapida, l'altra delicata. Ha una capacità
di 4 litri e misura Ø 22 x H 16 cm. Prezzo 38,22 euro. www.amazon.it
  • La pentola a pressione Serena di Kasanova, dal design un po’ vintage,
è in acciaio con manici in bakelite. È dotata di sistemi di blocco e di sfiato di sicurezza. Ha capacità di 7 litri e misura Ø 22 x H 24 cm. Prezzo 33,90 euro. www.kasanova.it
  • Di Salter, la pentola a pressione in alluminio (non adatta alla cottura a induzione) che offre due livelli
di pressione per cotture ottimali. Ha una capacità 5 litri, misura Ø 20 x  H 23 cm. Prezzo 47,52 euro. www.saltercookshop.com
  • Il modello Swiss Home Zurich di Bergner ha una capacità di 7 litri.
In acciaio inossidabile, è lavabile in lavastoviglie ed è adatto a tutti i piani cottura, anche a induzione. Misura Ø 22 x H 22 cm. Prezzo 29 euro. www.bergnerhome.com
  • Da scegliere nelle versioni da 3,5, 5, 7, 9 e 12 litri, Amelia + di Barazzoni, in acciaio inox, è adatta anche per l'induzione e lavabile in lavastoviglie. Il modello da 5 litri misura Ø 22 x
H 22,5 cm. Prezzo 59,90 euro. www.barazzoni.it
  • È realizzata in alluminio la pentola a pressione di Hawkins. Con una capacità di 1,5 litri, è pensata per chi deve preparare piccole
porzioni. Misura Ø 13 x H 13,5 cm. Prezzo 27,63 euro.  www.hawkinscookers.com
  • Oltre al coperchio facile da aprire e chiudere, Clipso di Tefal ha anche
un timer programmabile che scatta non appena la pentola va in pressione.
La capacità è di 8 litri. Misura Ø 26 x H 24 cm. Prezzo 226,37 euro.
www.tefal.it
  • Tipologie di coperchi per pentola a pressione: 1 A passo d'uomo - 2 A baionetta - 3 A clip
  • Accessori per pentole a pressione: 1 Griglia di Lagostina, in acciaio. www.lagostina.it - 2 Doppio scodello di Cenow, con cremagliera per cuocere le uova. Su www.amazon.it - 3 Cestello in acciaio inox di Tescoma. www.tescomaonline.com - 4 Accessorio della pentola Vitavit Comfort di Fissler, per cuocere a vapore o per friggere. www.fissler-italia.it
  • Cookeo di Moulinex cucina a pressione. oltre che a vapore o in modo tradizionale, con 3 livelli di temperatura e modalità di riscaldamento. Prezzo della versione da 100 ricette 249 euro. www.moulinex.it
  • Ha 7 funzioni e 6 livelli di pressione il modello elettrico di Cosori. Si spegne automaticamente a fine cottura e mantiene il cibo in caldo per 2 ore.
Da 6 litri, con potenza 1.000 W, misura Ø 36 x H 36 cm. Prezzo 89,99 euro. www.cosori.com
  • Prevede 8 dispositivi di sicurezza l’instant cooker T16004 di Tower,
una pentola a pressione elettrica in acciaio inox con capacità di 5 litri
e potenza di 900 W. Misura Ø 31 x H 36 cm. Prezzo 78,19 euro.
www.towerhousewares.co.uk
  • Multifunzione, la pentola a pressione elettrica di Steba può cuocere anche a vapore, al forno, a bassa temperatura e tiene in caldo le pietanze. Con capacità di 5 litri, misura 31 x 28
x H 29 cm. Prezzo 246,90 euro.
www.schoenhuber.com
  • L'isola della cucina Aliant + Wood con Look System di Stosa Cucine
ha basi in vetro opaco mattone bruciato e top in hpl finitura Siena. Prezzo di una base da 60 cm, Look System, a partire da 219 euro.
www.stosacucine.com
 
Cucina Lab40 di Marchi Cucine con pentola a pressione di WMF in acciaio inox

È realizzata in legno la composizione della serie Lab40 di Marchi Cucine. Prezzo a partire da 10.000 euro. www.marchicucine.it  Sul piano cottura, la pentola a pressione Perfect Plus di WMF, in acciaio inox, con comandi integrati nel manico, 3 livelli di cottura, e graduazione interna per il dosaggio dei liquidi. Ha capacità 6,5 litri e misura Ø 22 x H 18,5 cm. Prezzo 189 euro. www.wmf.com

 
Pentole a pressione facili da usare

Il principio alla base della pentola a pressione è che il punto d’ebollizione dell’acqua varia a seconda della pressione. Per esempio, in alta montagna, dove la pressione atmosferica è minore rispetto a quella a livello del mare, l’acqua bolle a temperature di poco inferiori ai canonici 100 °C. Di conseguenza, se la pressione fosse maggiore, l’acqua bollirebbe a temperature superiori ai 100 °C.

La differenza fondamentale
In una normale pentola, l’unica pressione che agisce sul punto d’ebollizione è quella atmosferica. Anche se si usasse un comune coperchio, non sarebbe mai abbastanza ermetico da imprigionare del tutto il vapore prodotto, facendo aumentare la pressione all’interno del recipiente.
La pentola a pressione, invece, imprigiona il vapore e permette che, dentro la pentola, si ottenga una pressione più alta, anche il doppio di quella atmosferica. In questo modo, la temperatura può salire fino a 120 °C e persino oltre. Maggiore è il calore nella pentola, più velocemente cuoce il cibo.

La sicurezza
Naturalmente, se il vapore restasse del tutto bloccato nella pentola, alla lunga questa esploderebbe davvero come una bomba! Ma ciò non succede, grazie a due valvole di sicurezza, presenti su ogni modello, dal più vecchio al più recente. La prima valvola è quella che, detto familiarmente, “fischia” non appena nella pentola si è raggiunta la pressione desiderata. Il suono viene prodotto proprio dal vapore in eccedenza, che esce con forza dai fori. Se per qualche caso questa valvola non dovesse funzionare, ne esiste una seconda che permette al vapore di fuoriuscire ugualmente.

 

Pentola a pressione in acciaio di Kuhn Rikon da 2,5 litri

La padella a pressione in acciaio di Kuhn Rikon, adatta per preparazioni delicate, permette di risparmiare fino al 70% sui tempi di cottura. Ha capacità di 2,5 litri e misura Ø 24 x H 15 cm. Prezzo 209 euro. ch.kuhnrikon.com

Pentola a pressione Divina di Aeternum, in acciaio inox anche per induzione

Divina di Aeternum, in acciaio inox, si può utilizzare su qualunque piano di cottura, induzione compresa. Disponibile in tre versioni, con capacità di 7 litri, 5 e 3,5. Prezzo a partire da 39,90 euro. www.aeternum.it

/Clipso-con-timer-Lagostina_-pentola-a-pressione

Clipsò Minut Perfect di Lagostina è dotata di timer che parte non appena la pentola entra in pressione. In acciaio inossidabile, ha una capacità di 6 litri e misura Ø 22 x H 36 cm. Prezzo 159,90 euro. www.lagostina.it

Com’è fatta la pentola a pressione

La struttura: i materiali
Se la pentola a pressione funziona trattenendo la forza del vapore, è indispensabile che il materiale di cui è fatta garantisca la massima resistenza. Per questo motivo queste pentole sono costruite in acciaio inox, in alluminio o in un mix dei due metalli. La sicurezza è garantita da entrambi i materiali, ma le differenze tra le versioni esistono. Ecco quale scegliere.
Le pentole d’alluminio sono più economiche e leggere da maneggiare. Il materiale però è delicato e con il tempo tende a scurire e ad ammaccarsi. Un’altra caratteristica di questi prodotti è dato dal loro fondo, piuttosto sottile, che distribuisce in modo meno uniforme la temperatura. Così il cibo rischia di attaccare e bruciare (soprattutto nelle cotture con pochissima acqua). Quindi, si risparmia, ma per ottenere un buon risultato finale bisogna fare un po’ di attenzione.
Le pentole in acciaio inox sono più pesanti, ma anche più resistenti. Possono essere lavate in lavastoviglie senza problemi e sono sicure al contatto con ogni tipo di alimento. Solitamente il fondo di questo prodotto è ad alto spessore, perciò vi sono minori probabilità che il cibo attacchi durante la cottura. Numerosi modelli hanno un fondo multistrato (di solito acciaio-alluminio-acciaio), che distribuisce uniformemente il calore. Sono inoltre adatte per tutti i piani cottura, compresi quelli a induzione.

Gli accessori utili per la pentola a pressione

1 Griglia
Di solito sollevata dal fondo per mezzo di piedini, la griglia della pentola a pressione serve per cuocere carne e pesce in modo delicato, senza che tocchino l’acqua. In questo modo i cibi restano saporiti e morbidi all’interno, senza essere troppo umidi in superficie. Vi si possono mettere anche dei cartocci di stagnola o di carta forno: un’alternativa al forno.
2 Scodello
È una ciotola chiusa con coperchio. Serve per cuocere primi piatti, tortini, sformati, frittate, salse delicate, budini e dessert nella pentola a pressione. 
Si comporta in tutto e per tutto come un cestello per la cottura al vapore. Anzi, meglio, come una specie di cartoccio: per questo motivo vi si può cuocere proprio un po’ di tutto.
3 Cestello
Questo accessorio può anche servire per cuocere a vapore, ma solo se sostenuto da una base che lo sollevi dall’acqua (qualche modello ha i piedini). Senza basamento, come di solito viene venduto, serve per contenere le verdure a foglia larga, per esempio spinaci e coste, e le patate con la buccia, in modo da poterle prelevare senza problemi.
4 Cuocivapore
Questo contenitore realizzato con una rete fitta e sottile, è il modo migliore per cucinare a vapore le verdure delicate, soprattutto se già affettate, le fettine sottili di carne, i grossi filetti di pesce, ma anche piccoli pesci interi, in modo da mantenerne intatta tutta la consistenza naturale.

 

 

Accessori per pentole a pressione

Alcuni accessori per pentole a pressione: 1 La griglia di Lagostina, in acciaio, Ø 22 cm, è adatta a pentole dai 3,5 litri in su. Con piedini che la sollevano dal fondo, è ideale per la cottura al vapore. Prezzo 17 euro. www.lagostina.it – 2 È di Cenow, il doppio scodello con cremagliera per le uova. Per pentole da 6 litri, misura Ø 20 x H 14,4 cm. In vendita su Amazon prezzo 26,99 euro. www.amazon.it – 3 Si adatta a diversi tipi di pentole il cestello in acciaio inox di Tescoma, disponibile nelle misure di Ø 24 cm (prezzo 11,90 euro) e Ø 28 cm (prezzo 14,40 euro).  ww.tescomaonline.com – 4 L’accessorio della pentola Vitavit Comfort di Fissler, per cuocere a vapore o per friggere, misura Ø 26 cm. www.fissler-italia.it

Pentola a pressione Amelia + di Barazzoni

Da scegliere nelle versioni da 3,5, 5, 7, 9 e 12 litri, Amelia + di Barazzoni, in acciaio inox, è adatta anche per l’induzione e lavabile in lavastoviglie. Il modello da 5 litri misura Ø 22 x H 22,5 cm. Prezzo 59,90 euro. www.barazzoni.it

Pentola a pressione di Hawkins in alluminio

È realizzata in alluminio la pentola a pressione di Hawkins. Con una capacità di 1,5 litri, è pensata per chi deve preparare piccole porzioni. Misura Ø 13 x H 13,5 cm. Prezzo 27,63 euro. www.hawkinscookers.com

Pentola a pressione Magnum di Tescoma

Magnum di Tescoma, in acciaio 18/10 di alta qualità, è adatta a ogni piano cottura, induzione compresa. Il modello da 8,5 litri misura Ø 23 x H 29 cm. Pentola a pressione Magnum di Tescoma 74,90 euro. Disponibile anche con capacità di 7 litri, 5 e 3,5. www.tescomaonline.com

Coperchi ermetici

Se il corpo della pentola non differisce molto da quello di una robusta casseruola a due manici, il vero cuore dello strumento è il coperchio. È questo, infatti, che dovrà imprigionare il vapore ermeticamente, ospitare le valvole di sicurezza ed essere anche a prova di distrazione: non deve essere aperto accidentalmente durante la cottura. Inoltre, è dal tipo di chiusura che si distinguono tra loro i diversi modelli di pentole. Ecco i tre presenti sul mercato.

A passo d’uomo
È la chiusura più comune: un manico a leva tiene ferma una morsa che blocca ermeticamente il coperchio, inserito all’interno del recipiente. Blocchi di fermo e la forza stessa del vapore impediscono che possa essere aperto accidentalmente. Dalla sua ha il pregio di rendere la pentola facile da riporre, ma non è sempre molto agevole da chiudere e da aprire, poiché occorre un po’ di pratica per collocare il coperchio nella giusta posizione.
A baionetta
È probabilmente il più semplice: basta sistemare il coperchio sulla pentola e ruotarlo finché i manici non si sovrappongono, bloccandosi. Sono molto sicure e un po’ ingombranti a causa del manico sporgente. Non possono essere aperte accidentalmente.
A clip
Innovativo, ha un sistema molto facile da aprire, chiudere, smontare e lavare: basta infatti appoggiare il coperchio sulla pentola e spostare la maniglia di apertura/chiusura, in modo che le ganasce si chiudano sotto il bordo.

Tipologie di coperchi per pentola a pressione

Tipologie di coperchi per pentola a pressione: 1 A passo d’uomo – 2 A baionetta – 3 A clip

 

La pentola a pressione elettrica, precisa e multifunzione 

In questa versione la pentola a pressione diventa multitasking e aggiunge funzioni e prestazioni ancora più sicure e precise perché dotata di microcomputer.
I consumi? Sono gli stessi di una lampadina a incandescenza.

La pentola a pressione elettrica è più diffusa all’estero che in Italia, soprattutto perché nel nostro Paese il gas da cucina è ancora molto utilizzato. In ogni caso, è un elettrodomestico da scoprire: di grande precisione (grazie al controllo della pressione), è davvero trasformista e può diventare cuociriso, slow cooker, vaporiera e yogurtiera. Una pentola multifunzione quindi, dotata di programmi “intelligenti” selezionabili grazie a un microcomputer che regola dal tempo di cottura al mantenimento del calore, fino alla pressione ideale per ciascun alimento e ricetta.
Anche il consumo elettrico è limitato, all’incirca come quello di una vecchia lampadina a incandescenza. La potenza massima di questi apparecchi non supera di solito i 1.000 W e quindi la resistenza si scalda lentamente e con costanza, fino a raggiungere la temperatura desiderata.

Pentola a pressione elettrica di Cosori

Ha 7 funzioni e 6 livelli di pressione il modello elettrico di Cosori. Si spegne automaticamente a fine cottura e mantiene il cibo in caldo per 2 ore. Da 6 litri, con potenza 1.000 W, misura Ø 36 x H 36 cm. Prezzo 89,99 euro. www.cosori.com

Pentola a pressione elettrica di Steba

Multifunzione, la pentola a pressione elettrica di Steba può cuocere anche a vapore, al forno, a bassa temperatura e tiene in caldo le pietanze. Con capacità di 5 litri, misura 31 x 28 x H 29 cm. Prezzo 246,90 euro. www.schoenhuber.com

Pentola a pressione elettrica Instant Cooker T16004 di Tower

Prevede 8 dispositivi di sicurezza l’instant cooker T16004 di Tower, una pentola a pressione elettrica in acciaio inox con capacità di 5 litri e potenza di 900 W. Misura Ø 31 x H 36 cm. Prezzo 78,19 euro. www.towerhousewares.co.uk

Pentola a pressione elettrica Cookeo di Moulinex

Cookeo di Moulinex cucina a pressione oltre che a vapore o in modo tradizionale, con 3 livelli di temperatura e modalità di riscaldamento. Prezzo della versione da 100 ricette 249 euro. www.moulinex.it

Aspetti da valutare prima dell’acquisto

Se il prezzo è senza dubbio importante nell’acquisto di una pentola a pressione, altri fattori devono essere tenuti in considerazione per evitare
di comperare un attrezzo che non soddisfi completamente le proprie esigenze. Ecco i più importanti.

Volume
Si misura in litri: di solito si va da un minimo di tre a un massimo di 12 litri, che in alcune versioni adatte alla ristorazione può arrivare anche a 20. L’acquisto di una pentola da 6-7 litri può essere il compromesso migliore per affrontare qualsiasi situazione, a meno di non essere single o di non invitare mai nessuno. Sul mercato esistono ottimi modelli in questa fascia, anche economicamente vantaggiosi.
Alcuni brand, soprattutto tedeschi, vendono comodi set: con un singolo acquisto, si possono avere due pentole di capacità diversa che condividono un coperchio.
Manici
I manici rivestono una funzione basilare nella pentola: i migliori sono quelli in metallo, perché più resistenti in assoluto. Possono però scaldarsi durante la cottura, quindi occorre fare sempre uso di presine.
Ottimi anche quelli di bakelite, termoresistenti e quindi maneggiabili senza timore. Attenzione, però, che la fiamma del piano cottura non sia troppo alta e possa in qualche modo lambirli: la bakelite può fondere, come qualsiasi altro materiale plastico, se sottoposta al calore diretto. Sono molto apprezzati i modelli con i manici rimovibili, in modo che la pentola possa essere messa in lavastoviglie o in un armadio senza problemi.
Tecnologia
Per moltissimi anni, la pentola a pressione è stata un apparecchio molto semplice e tutta la tecnologia si risolveva nelle due valvole di sicurezza e nella chiusura del coperchio. Oggi, tutti i modelli sono stati arricchiti per facilitare il lavoro in cucina.
La valvola che regola la pressione è in grado di dosarla a seconda della necessità di ogni alimento. Un’altra novità è il timer intelligente, collocato sugli elementi rimovibili del coperchio: basta impostare il tempo di cottura e, appena la pentola entra in pressione, parte il conto alla rovescia. Un allarme sonoro avvertirà che il cibo è arrivato a cottura.
Nichel e induzione
Chi è allergico al nichel e chi possiede un piano cottura a induzione deve prestare attenzione all’acquisto di una pentola a pressione. L’acciaio inox è una lega in cui è presente il nichel, che può essere ceduto al cibo. Sul mercato esistono modelli nichel free, sebbene più costosi.
I piani di cottura a induzione richiedono materiali speciali, altrimenti si spengono automaticamente. In produzione sono realizzate pentole con le caratteristiche necessarie.

Pentola a pressione di AmazonBasic

In acciaio inox, la pentola a pressione di AmazonBasics offre due pressioni di cottura, una rapida, l’altra delicata. Ha una capacità di 4 litri e misura Ø 22 x H 16 cm. Prezzo 38,22 euro. www.amazon.it

Pentola a pressione Swiss Home Zurich di Bergner

Il modello Swiss Home Zurich di Bergner ha una capacità di 7 litri. In acciaio inossidabile, è lavabile in lavastoviglie ed è adatto a tutti i piani cottura, anche a induzione. Misura Ø 22 x H 22 cm. Prezzo 29 euro. www.bergnerhome.com

Pentola a pressione Vitavit Comfort di Fissler

Vitavit® Comfort di Fissler offre livelli di cottura regolabili: più delicata per verdure e pesce, più veloce per zuppe, carni o stufati. Ha una capacità di 8 litri e un diametro di Ø 26 cm. Prezzo 279 euro. www.fissler-italia.it

Pentola a pressione Värdesätta di Ikea

La pentola a pressione Värdesätta di Ikea, in acciaio, ha una facile chiusura a baionetta e un fondo con uno strato di alluminio tra due di acciaio inox. Ha capacità di 4 litri e misura Ø 22 cm x H 21 cm. Prezzo 39,95 euro. www.ikea.com

Come utilizzare al meglio la pentola a pressione

Ogni pentola a pressione è corredata di un manuale che spiega nel dettaglio come l’apparecchio deve essere usato. La sua lettura è sempre consigliata, innanzitutto per conoscere i tempi di cottura, ma anche per comprendere quali elementi devono essere lavati a mano e quali in lavastoviglie. Le operazioni da compiere sono poche e molto facili da ricordare:

  • Mettere nella pentola il cibo da cuocere.
  • Aggiungere acqua o brodo o quanto richiesto dalla ricetta. All’interno di ogni pentola c’è un segno che indica la quantità massima di liquido: non va mai superata.
  • Chiudere con il coperchio e fare attenzione che le valvole di sicurezza non siano ostruite o coperte.
  • Accendere il piano cottura.

Sul fornello

  • Una volta acceso, mantenere il fuoco vivo, finché la valvola sul coperchio comincerà prima a borbottare, poi a sibilare sonoramente, espellendo uno sbuffo di vapore. Significa che la pentola è entrata in pressione e che la cottura è iniziata.
  • Abbassare il fuoco al minimo e calcolare il tempo da questo istante. Ogni tanto uscirà un po’ di vapore o partirà qualche sibilo: basta non sia troppo forte e violento. In questo caso, vuol dire che la fiamma è ancora troppo alto: va abbassato ancor di più o va spostata la pentola su un fornello più piccolo.
  • Terminata la cottura, aprire la valvola di sfogo per fare uscire il vapore. Soltanto quando sarà del tutto fuoriuscito, si potrà sbloccare il coperchio.
Cucina Aliant Wood con Look System di Stosa Cucine

L’isola della composizione Aliant + Wood con Look System di Stosa Cucine ha basi in vetro opaco mattone bruciato e top in hpl finitura Siena. Prezzo di una base da 60 cm, Look System, a partire da 219 euro. www.stosacucine.com

Pentola a pressione Serena di Kasanova 7 litri

La pentola a pressione Serena di Kasanova, dal design un po’ vintage, è in acciaio con manici in bakelite. È dotata di sistemi di blocco e di sfiato di sicurezza. Ha capacità di 7 litri e misura Ø 22 x H 24 cm. Prezzo 33,90 euro. www.kasanova.it

Pentola a pressione Facile di Pinti Inox

Si chiama Facile la pentola a pressione in acciaio inox di Pinti Inox, caratterizzata da un coperchio con chiusura di tipo “clipso”. La capacità è di 7 litri. Misura Ø 22 x H 24 cm. Prezzo 165,64 euro. www.pinti.it

Pentola a pressione di Salter 5 litri

Di Salter, la pentola a pressione in alluminio (non adatta alla cottura a induzione) che offre due livelli di pressione per cotture ottimali. Ha una capacità 5 litri e misura Ø 20 x H 23 cm. Prezzo 47,52 euro. www.saltercookshop.com

Che cosa cucinare con la pentola a pressione

Questo tipo di pentola dimezza anche del 40% il tempo di cottura di tutti i cibi. Perfetta quindi con alimenti e preparazioni che richiedono molto tempo: patate, legumi, cereali integrali, arrosti, brasati e stufati…
Inoltre, prepara in autonomia piatti come i risotti, cuoce le verdure in poca acqua e, con il cestello, a vapore. La dispersione di sali minerali è ridotta, e i cibi mantengono le loro proprietà.
Infatti, la pochissima acqua necessaria, la velocità della cottura, il minor bisogno di aggiungere sale e condimenti, rende le pietanze cotte in questa pentola molto più sane che se passate in padella o al forno.

LEGUMI
Fagioli, ceci, fave…: con la pentola a pressione, bastano 40 minuti per cuocerli. Ma vanno messi a bagno la sera prima e salati da cotti.
Aggiungere 1/2 foglie d’alloro e, se c’è in casa, un pezzetto di alga nori: li rende più digeribili ed evita qualche gonfiore. Se si deve cuocere della soia, può darsi che 40 minuti non siano sufficienti: richiudere il coperchio, portare di nuovo a pressione e cuocere altri 15-20 minuti.

VERDURE
Partiamo dalle patate, che nella pentola a pressione vengono benissimo. Perché? Perché è sufficiente pochissima acqua e, quindi, ne assorbiranno meno. Saranno ideali per gli gnocchi, poiché molto più asciutte di quelle cotte dentro il liquido. Ma è ideale con tutte le altre verdure, anche quelle più delicate: per esempio le carote, i carciofi, gli asparagi, i cavoli, il sedano rapa, il finocchio, i peperoni, la zucca… Poca acqua significa poca dispersione di minerali nel liquido, cottura veloce significa conservare più vitamine. Inoltre, si può usare l’apposito cestello, che a volte si trova in dotazione: questo impedirà agli ortaggi di toccare l’acqua e di perdere i propri nutrienti. Sarà come cuocerli a vapore, soltanto molto più in fretta.

CARNE
Dal pollo al manzo, il trucco è di rosolare la carne prima di aggiungere il liquido, a meno che non si voglia fare un bollito.
Per l’arrosto, procedere come se andasse cotto in casseruola: fare il soffritto, rosolare la carne da ogni lato, condire e aggiungere un bicchiere d’acqua. Coprire, portare a pressione e cuocere 20-35 minuti, secondo il peso. Per il brasato, seguire la ricetta che si preferisce poi, quando comincia la cottura vera e propria, coprire, portare a pressione e cuocere per 40 minuti. Anche il classico bollito fatto con carni
e tagli misti può esser messo tutto in pentola a pressione. Ci vorrà meno brodo e la carne sarà ancor più morbida e saporita: basta 1 litro d’acqua ogni chilo di carne. Ci vogliono 50 minuti di cottura.

CEREALI
I cereali integrali, semplicemente bolliti, sono ideali per la pentola a pressione: basta versarli nella pentola e aggiungere l’acqua consigliata.
Si possono anche fare preparazioni più complesse con cereali che non siano per forza integrali, per esempio il risotto. Occorre un po’ di pratica, a partire dai tempi: non bisogna cuocerlo più di 4-5 minuti. E subito dopo aver tolto il vapore, va mescolato bene e finito di condire.

PESCE
Il pesce è molto delicato e, bianco o azzurro che sia, ha una cottura molto veloce. Meglio cucinarlo al vapore con l’apposito cestello:
per il salmone, per esempio, bastano solo 6 minuti! Diverso il discorso per i molluschi cefalopodi, come polpo, seppie, moscardini, calamari: se fatti in umido, hanno bisogno di cotture lunghe e a fuoco lento. Con la pentola a pressione, bastano 15 minuti per ottenere un ottimo risultato.

Pentola a pressione di Stoneline in alluminio

La pentola a pressione di Stoneline è in alluminio, con rivestimento antiaderente dotato di vere particelle di pietra. Lavabile in lavastoviglie, ha una capacità di 3 litri e misura Ø 22 xH 9,5 cm. Prezzo 70,75 euro. www.stoneline.de

Pentola a pressione Chic di Casa Collection

Un volume di 5 litri per una pentola a pressione di stampo tradizionale: è il modello Chic di Casa Collection, tutto in acciaio, lavabile in lavastoviglie. Misura Ø 20 x H 20 cm. Prezzo 37,80 euro. store.mediaglad.it

Pentola a pressione Clipso di Tefal

Oltre al coperchio facile da aprire e chiudere, Clipso di Tefal ha anche un timer programmabile che scatta non appena la pentola va in pressione. La capacità è di 8 litri. Misura Ø 26 x H 24 cm. Prezzo 226,37 euro. www.tefal.it

Tabella dei tempi di cottura in pentola a pressione

Anche se ogni pentola a pressione ha i suoi tempi di cottura, soprattutto influenzati dal volume del contenitore, è possibile fornire un’idea di massima di quanto ci voglia per cuocere un determinato cibo. Ricordiamo che, in ogni caso, qualunque pentola a pressione di qualsiasi brand fornisce sempre un dettagliato libretto di istruzioni, con tabelle di tempi e quantità d’acqua da aggiungere ideale per il cibo da cuocere. Va consultato sempre in caso di dubbi.

Tabella dei tempi di cottura degli alimenti in pentola a pressione

Tabella dei tempi di cottura degli alimenti in pentola a pressione

Articolo tratto dal n. 2/2019 del mensile Cose di Casa

 

Altri approfondimenti sulla pentola a pressione

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!