Lavello: misure e aspetti pratici sul “posto dell’acqua”

A una o due vasche, semplice o attrezzato con accessori, è un elemento indispensabile e multifunzione che si distingue sempre più per dettagli e cura nel design
Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 18/04/2017 Aggiornato il 18/04/2017
Lavello: misure e aspetti pratici sul “posto dell’acqua”

Nelle cucine componibili, il lavello viene incassato in una base forata sul top e predisposta – nella zona inferiore – per l’alloggiamento della profondità della vasca e dello scarico. La scelta della posizione è vincolata innanzitutto a quella degli allacciamenti idraulici; in secondo luogo, se possibile, il lavello andrebbe installato nell’area più luminosa della stanza, magari vicino o sotto la finestra, se l’altezza di questa lo consente.

I moduli per l’incasso possono misurare da 45 a 120 cm, ma la misura effettiva occupata dal lavello sul top può essere anche maggiore. A seconda del modello e del materiale, le vasche possono essere incassate a filo del top o sopratop.

Gli aspetti pratici

Dopo aver calcolato bene le misure in rapporto allo spazio disponibile, ecco a che cos’altro fare attenzione nella scelta.
• La profondità della vasca: deve essere sufficiente per riempire una pentola di grandi dimensioni (almeno 50 cm).
• Il miscelatore: l’estensione della bocca di erogazione deve essere tale da fare arrivare a dirigere il getto d’acqua nel centro della vasca.
• Gocciolatoio, serve o no? Alcuni lavelli ne sono provvisti, a destra o a sinistra della vasca. È utile, ma se è installato uno scolapiatti capiente nel pensile superiore se ne può anche fare a meno. Importante è avere comunque un po’ di spazio sul top di fianco alla zona lavaggio e non addossarla al muro per evitare di essere impediti nei movimenti.
• Gli accessori: poiché quando non vengono utilizzate, le vasche sono spazi persi sul piano di lavoro, molti modelli di lavello prevedono coperchi e taglieri opzionali, scorrevoli o da appoggio, che chiudono gli incavi quando occorre.

Come è cambiato!

La funzionalità del lavello si evolve, unendosi nei nuovi modelli a una versatile combinazione di design, materiali innovativi, colori e finiture. Tanto che questo elemento, insieme al suo rubinetto (da acquistare insieme o separatamente) è interpretato sempre più anche come un pezzo d’arredo.

Quali materiali per i lavelli cucina

L’acciaio inox, igienico e resistente agli urti, è sempre molto utilizzato per i lavelli: le tipologie più adatte sono l’AISI 304 e il 316, idonei al contatto con gli alimenti senza rilasciare sostanze nocive; alla versione lucida, elegante ma più soggetta ad aloni, si preferiscono oggi le varianti satinate e spazzolate, trattate antimpronta. In ascesa sono anche i materiali “tecnici”, realizzati in laboratorio  con miscele di pietre naturali a frammenti (marmo, quarzo, granito… resine acriliche (15% circa) e pigmenti. Questi prodotti, simili tra loro ma con marchi registrati e formule brevettate, sono versatili nella lavorazione, resistenti, antigraffio e antibatterici.

 

Filotop o sopratop. Ci sono i pro e contro per le  due tipologie di lavelli. I primi non prevedono giunzioni e facilitano la manutenzione; gli altri sono più efficaci nel trattenere acqua e schizzi.

Clicca per vedere full screen le immagini

  • Il lavello Appoggio
coll. Liberi in cucina
di Alpes permette di lavare e preparare in un’unica postazione. Misura L 158 x P 50 x H 55,5 cm e costa, Iva esclusa, 1.850 euro.
  • Il lavello può avere piani di lavoro con diversi spessori disponibili in laminato, marmo, quarzite granito, acciaio, Quarzo Stone, Quarzo Okite, Solid surface e vetro la cucina Way di Snaidero con zoccolo a effetto sospeso.
  • È in acciaio inox saldato al piano il lavello
di Doimo Cucine con sezione scolapiatti e vasca profonda 22 cm. Misura L 80 x P 40 cm. Prezzo da rivenditore.
  • Ha vasche alte 20 cm
il lavello Bahia di Leroy Merlin in color avena per installazione sopratop. Realizzato
in fragranite, è dotato
di troppopieno. Misura
L 86 x P 50 cm
e costa 309 euro.
  • Della collezione Quadra SKQ 80 di Ilve
il lavello inox dal design essenziale ha miscelatore ricurvo nello stesso materiale.  Misura L 83,5 x P 43,5 cm e costa 1.265 euro.

 

 

cucina Way di Snaidero con zoccolo a effetto sospeso

Può avere piani di lavoro con diversi spessori disponibili in laminato, marmo, quarzite granito, acciaio, Quarzo Stone, Quarzo Okite, Solid surface e vetro la cucina Way di Snaidero con zoccolo a effetto sospeso. www.snaidero.it

lavello Appoggio collezione Liberi in cucina di Alpes

Il lavello Appoggio coll. Liberi in cucina di Alpes permette di lavare e preparare in un’unica postazione. Misura L 158 x P 50 x H 55,5 cm e costa, Iva esclusa, 1.850 euro. www.alpesinox.com

piano lavello cucina di Doimo Cucine con sezione scolapiatti e vasca profonda 22 cm.

È in acciaio inox saldato al piano il lavello di Doimo Cucine con sezione scolapiatti e vasca profonda 22 cm. Misura L 80 x P 40 cm. Prezzo da rivenditore. www.doimocucine.it

lavello Bahia di Leroy Merlin in color avena

Ha vasche alte 20 cm il lavello Bahia di Leroy Merlin in color avena per installazione sopratop. Realizzato in fragranite, è dotato di troppopieno. Misura L 86 x P 50 cme costa 309 euro. www.leroymerlin.it

lavello inox con miscelatore ricurvo collezione Quadra SKQ 80 di Ilve

Della collezione Quadra SKQ 80 di Ilve il lavello inox dal design essenziale ha miscelatore ricurvo nello stesso materiale. Misura L 83,5 x P 43,5 cm e costa 1.265 euro.

 
 
 

Una postazione attrezzata

Zona lavaggio è anche quello che sta intorno al lavello: gocciolatoio in gomma, guanti e spugne per il lavaggio delle stoviglie e comodi scomparti rimovibili per tenere tutto in ordine e a portata di mano.

guanto in acciaio di forma quadrata Spiramax di Spontex

Il guanto in acciaio di forma quadrata Spiramax di Spontex (www.spontex.it) riveste la mano permettendo di pulire ogni angolo del lavello. Costa 1,79 euro.

guanti monouso all'aloe di Everyrays Protection

Hanno proprietà emollienti e lenitive i guanti monouso all’aloe di Everyrays Protection (www.everyraysprotection.com/it). Un paio costa 3,90 euro

lavello cucina Cleankit di Tescoma

È utile per sistemare spugne e spazzole il portaoggetti da lavello Cleankit di Tescoma (www.tescoma.com). In plastica resistente, ha ventose sul retro per attaccarlo al bordo del lavello. Misura L 13 x H 8 cm e costa 4,90 euro.

tappetino scolapiatti in pvc o gomma scolapiatti Manta di Bama

Elimina il ristagno dell’acqua grazie ai piedini rialzati, il tappetino scolapiatti Manta di Bama (www.bamagroup.it). In PVC o in gomma colorata, misura L 35 x P 35 cm e costa 2,90 euro.

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!