Cucine piccole, complete di tutto quello cui non si può rinunciare

Angolo cottura rivisitato in chiave contemporanea, la cucina piccola deve avere stile essenziale e può essere realizzatata all’insegna della semplicità, con finiture laccate o decorative. Ecco qualche spunto per dare una risposta pratica alle esigenze d’uso dell’ambiente più vissuto della casa, soprattutto quando lo spazio a disposizione è contenuto.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/05/2015 Aggiornato il 06/09/2016
Cucine piccole, complete di tutto quello cui non si può rinunciare
Cucina Urban di Scavolini

In una cucina piccola, per quanto riguarda gli elettrodomestici non si può rinunciare a frigorifero, forno e piano cottura con cappa; la lavastoviglie può ancora essere considerata non indispensabile, dovendo rinunciare a qualcosa per forza di cose. Nella maggior parte dei casi sono larghi e profondi 60 cm. Il mobile sotto lavello e il pensile soprastante per i piatti misurano di norma 90 cm. Occorre poi inserire un elemento a cassetti, fondamentale per le posate e gli utensili da cucina (sono elementi da 45 cm). In aggiunta, quasi tutti i produttori prevedono un modulo da 40 cm (e il suo doppio di 80 cm) per adattarsi in modo più flessibile allo spazio a disposizione. Utile infine tenere conto che la profondità standard di basi e colonne è 60 cm, mentre la larghezza si declina in 45, 60, 90 cm (anche se si trovano elementi da 15 e 30 cm, oltre il su misura). I pensili, meno profondi rispetto alle basi, permettono di aumentare lo spazio per contenere lasciando libero lo spazio per il top, cui bisogna rinunciare optando per i moduli a colonna. Nel progettare la cucina bisogna considerare poi alcuni vincoli: il frigorifero, occupando una colonna, va in genere sistemato all’estremità,  possibilmente non vicino ai fornelli, anche se i nuovi modelli sono superisolati; accanto al lavello – anche se a una sola vasca per risparmiare cm – è meglio considerare uno spazio aggiuntivo, utile per lo scolapiatti.

Clicca sulle immagini per vederle full screen. Più sotto trovi le immagini commentate

1urban-scavolini

ANCHE CON PENISOLA: La cucina a golfo Urban di Scavolini (con ante in finitura decorativo larice pasha e laccato bianco lucido, il top in laminato grigio alpaca) è, da un lato, completata da una penisola con top di larghezza 90 cm che, oltre a essere un comodo piano di lavoro, può diventare tavolo pranzo rendendo abitabile l’ambiente, anche avendo a disposizione poco spazio. www.scavolini.it

 

2vertiglia-ricci-casa

 

3startime.go28-venetacucine

VARIAZIONI FINITURA OLMO: Ha un design essenziale e al contempo originale, la cucina StartTime.go28 di Veneta Cucine (una base da 60 cm, prezzo a partire da 185 euro) che applica i concetti di facilitazione e praticità immediata, in un’ampia gamma di combinazioni tra frontali e bordi, oltre che accostamenti di colori e finiture. www.venetacucine.it

4up-abaco-snaidero

CON TOCCHI DI GIALLO: Semplice e curata, la composizione Up di Abaco By Snaidero (una base da 60 cm, prezzo 179 euro) in rovere naturale, ha top in laminato con spessore 4 cm. Cassetti e cestoni sono dotati di guide e cerniere capaci di adeguarsi alla velocità di chiusura e al peso. www.snaidero.it

5deliniatopaze-leroymerlin

MINI, CON CASSETTI AMMORTIZZATI: nella cucina compatta Delinia Topaze cacao di Leroy Merlin (composizione da 250 cm, esclusi elettrodomestici, prezzo 645 euro), il sistema di soft closing garantisce una chiusura rallentata e silenziosa, un dettaglio che aggiunge valore alla cucina in truciolare melaminato proposta in tanti colori e finiture. www.leroymerlin.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!