Trilocale d’epoca rinnovato: 98 mq sulle tracce del passato

In un trilocale, in un edificio di fine Ottocento, ristrutturato con un approccio progettuale attuale ed equilibrato, il tema della cornice definisce alcune funzioni e dà carattere alla casa.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio
Pubblicato il 10/05/2021 Aggiornato il 10/05/2021
Trilocale d’epoca rinnovato: 98 mq sulle tracce del passato

Il trilocale si trova al primo piano di una palazzina di fine ‘800 in un quartiere di Torino caratterizzato dalla presenza di edifici Liberty di grande pregio architettonico. Quello in cui si trova l’abitazione, pur non essendo dei più significativi da tale punto di vista, ha riservato in fase di ristrutturazione scoperte interessanti, come le volte affrescate nascoste sotto le controsoffittature.

Per il resto, il progetto del trilocale ha privilegiato un’impronta contemporanea che punta sulla funzionalità, con grande attenzione anche ai costi, dal momento che si tratta di una casa di una giovane coppia.

Dal corridoio al living, soluzioni su misura hanno permesso di sfruttare al meglio ogni centimetro disponibile. Non soltanto, le diverse composizioni d’arredo del trilocale sono accomunate dalla presenza di elementi architettonici ricorrenti – primo fra tutti il quadrato – che rappresentano un punto di unione tra i diversi ambienti.

Lo stile minimal, con linee essenziali e poche varianti cromatiche dialoga armoniosamente con lo sfondo d’epoca.

I vecchi pavimenti, in ceramica e altri materiali deteriorati dal tempo, sono stati sostituiti da un parquet di rovere che, grazie alla posa a spina di pesce alla francese, costituisce un ulteriore richiamo all’età di origine del luogo.

Foto appartamento 98 mq

  • In soggiorno il divano double-face con cuscini centrali ruotabili, rivestito in tessuto bianco, è il modello Sanders Air di Ditre Italia; il plaid è Alpaca di Ketzal Blanket. A destra, davanti alla finestra, la seduta in maglie metalliche è la Diamond di Knoll, design Harry Bertoia. Integrato nella parete attrezzata accanto al monitor del tv, il camino a bioetanolo è di Altro-Fuoco. I tavolini sono di Zara Home. La lampada ad arco che illumina dall'alto la zona conversazione è di Tomasucci.
  • L'ingresso dell'abitazione si apre su un corridoio stretto, ma lo specchio da terra a soffitto, tagliato a due terzi d'altezza da una mensola di elevato spessore, amplia visivamente la zona di passaggio, raddoppiandone la profondità oltre a riflettere e diffondere la luce naturale.
  • Nel corridoio, tutti gli arredi sono realizzati su disegno dai progettisti: la panchetta con cuscini capitonné, l'appenderia per i cappotti e l'armadio e la scarpiera in nicchia sul lato opposto. A terra, i listelli del parquet sono posati a spina di pesce alla francese. Le pitture a parete sono di Farrow & Ball. Per tutta la lunghezza, il corridoio è illuminato da una linea continua di luce: una barra a led effetto wall-wash, montata sul lato opposto a quello dello specchio nel profilo del ribassamento.
  • A sinistra dell'ingresso, una nicchia preesistente, rialzata da terra di circa 20 cm, è stata rifinita con una cornice in legno e attrezzata come seduta.
  • La zona inferiore della rientranza è attrezzata con un modulo scarpiera chiuso da un'anta a ribalta. Di fronte, c'è spazio per il volume di un armadio guardaroba e per una panchetta con seduta capitonné
  • Nella zona giorno, tra il soggiorno-pranzo e la cucina, la struttura centrale in legno con il bancone snack è stata realizzata su disegno dei progettisti da Totarch Lab.
  • bancone-cucina-passante
  • Nella zona pranzo, illuminata da una lampada da terra montata su treppiede in legno (di Maisons du Monde), il tavolo rotondo con basamento centrale è il modello Tulip di Knoll, design Eero Saarinen, un classico del design anni '50; le sedie sono le Beetle di Gubi. Il parquet in rovere è stato fornito da Fissore.
  • cucina
  • La composizione è stata realizzata su disegno dei progettisti con moduli di Siematic; il forno multifunzione a colonna, il piano a induzione e tutti gli altri elettrodomestici sono di AEG. A sinistra, il bancone snack fa parte della soluzione che abbiamo visto in dettaglio nelle pagine precedenti; gli sgabelli da bar sono di Tomasucci. Le sospensioni cilindriche e i faretti da incasso sono di Helitec.
  • Il letto tessile con testiera imbottita rivestita in velluto blu è stato confezionato su misura da Tappezzeria Druetta; a destra sul comodino, la lampada da tavolo è il modello Atollo di Oluce, design Vico Magistretti. A sinistra, la sospensione formata da una composizione di tre diffusori in vetro soffiato che scendono ad altezze diversificate è di Creative Cables. La finitura grigio chiaro delle pareti è stata realizzata utilizzando la pittura Elephant Breath di Farrow & Ball.
  • Il mobile sospeso in essenza di rovere con lavabo da appoggio in ceramica è su misura; lo specchio tondo è di Maisons du Monde, la rubinetteria di Eurorama. La lampada a sospensione a destra, con diffusori a goccia, è di Creative Cables. La parete di fondo è suddivisa in due fasce orizzontali, quella superiore tinteggiata con idropittura e quella inferiore, più esposta agli schizzi, trattata con resina impermeabile color grigio cemento. L'interno del box doccia è rivestito in Kerlite di Cotto D'Este.

Progetto del trilocale

L’abitazione d’epoca ha una metratura totale di circa 98 mq che va però considerata al lordo dei muri perimetrali e di spina che hanno spessori elevati e portano via circa 8-10 mq alle superfici calpestabili. Gli elementi portanti interni alla casa sono stati determinanti nella definizione del layout in quanto costituiscono vincoli imprescindibili nella suddivisione degli ambienti. Nonostante ciò, il progetto ha permesso di ottenere una maggiore apertura della zona giorno mantenendo individuate le diverse funzioni. Le due camere – la matrimoniale e lo studio/stanza degli ospiti – sono ai lati opposti dell’appartamento; il bagno è unico ma è stato ricavato un pratico locale lavanderia indipendente che si apre sul corridoio.

planimetria del trilocale di 98 mq

1 Ingresso 2 Corridoio 3 Camera matrimoniale 4 Lavanderia 5 Soggiorno 6 Zona pranzo 7 Bancone a isola 8 Cucina 9 Disimpegno 10 Camera-studio 11 Bagno

  • L’ingresso si apre su un corridoio lungo e stretto, attrezzato su entrambi i lati con mobili di servizio. In fondo al percorso di circa 6,50 metri si incontra la camera matrimoniale e poi il living.
  • Un muro di spina divide la camera matrimoniale dalla zona giorno. Sul lato di quest’ultima, nell’elevato spessore della parete portante sono ritagliate due ampie rientranze: quella verso la portafinestra contiene il focolare del camino a bioetanolo, l’altra – chiusa da due ante – è utilizzata come armadio a muro.
  • La zona giorno aperta comprensiva di living, pranzo e cucina è illuminata da quattro portefinestre, esposte su due lati dell’edificio. Sono delimitate da ringhiere in ferro che consentono l’affaccio ma non l’accessibilità all’esterno (non è presente alcun balcone).
  • Il soggiorno e l’adiacente camera matrimoniale, accessibile dal corridoio, sono separati da un muro portante. Altre porzioni di murature strutturali sono integrate nell’isola centrale tra il living e la cucina.
  • La seconda camera, attualmente utilizzata come studio e stanza degli ospiti, è introdotta da un disimpegno che distribuisce anche l’unico bagno della casa.
  • La mini lavanderia di soli 1,5 mq è stata ricavata in fondo al corridoio, di fronte alla camera matrimoniale. Attrezzata con lavatrice e lavatoio, è dotata di una piccola finestra affacciata sul vano scala.
soggiorno del trilocale, volta affrescata, parete attrezzata con cornice in legno, divano bianco, poltroncina di design, lampada ad arco, pavimento in parquet, tendaggio bianco, tavolino rotondo azzurro

In soggiorno il divano double-face con cuscini centrali ruotabili, rivestito in tessuto bianco, è il modello Sanders Air di Ditre Italia; il plaid è Alpaca di Ketzal Blanket. A destra, davanti alla finestra, la seduta in maglie metalliche è la Diamond di Knoll, design Harry Bertoia. Integrato nella parete attrezzata accanto al monitor del tv, il camino a bioetanolo è di Altro-Fuoco. I tavolini sono di Zara Home. La lampada ad arco che illumina dall’alto la zona conversazione è di Tomasucci.

ingresso del trilocale, porta in legno a doppio battente, ripiano in legno, specchio, pavimento in parquet, luci a led

L’ingresso dell’abitazione si apre su un corridoio stretto, ma lo specchio da terra a soffitto, tagliato a due terzi d’altezza da una mensola di elevato spessore, amplia visivamente la zona di passaggio, raddoppiandone la profondità oltre a riflettere e diffondere la luce naturale.

6,5 metri di corridoio

Lungo e stretto, il passaggio che dall’ingresso porta al living è stato riproporzionato in altezza da un controsoffitto. Lo spazio è sfruttato su entrambi i lati con soluzione su disegno.

corridoio del trilocale, parquet a spina di pesce, panchetta imbottita rosa, armadio bianco, seduta in nicchia, cuscini, strip led, barra appendiabiti

Nel corridoio, tutti gli arredi sono realizzati su disegno dai progettisti: la panchetta con cuscini capitonné, l’appenderia per i cappotti e l’armadio e la scarpiera in nicchia sul lato opposto. A terra, i listelli del parquet sono posati a spina di pesce alla francese. Le pitture a parete sono di Farrow & Ball. Per tutta la lunghezza, il corridoio è illuminato da una linea continua di luce: una barra a led effetto wall-wash, montata sul lato opposto a quello dello specchio nel profilo del ribassamento.

corridoio del trilocale, panchetta in nicchia, cuscini rosso e rosa, pavimento in parquet a spina di pesce, luci a led

A sinistra dell’ingresso, una nicchia preesistente, rialzata da terra di circa 20 cm, è stata rifinita con una cornice in legno e attrezzata come seduta.

corridoio, parquet a spina di pesce, armadio, vano scarpiera

La zona inferiore della rientranza è attrezzata con un modulo scarpiera chiuso da un’anta a ribalta. Di fronte, c’è spazio per il volume di un armadio guardaroba e per una panchetta con seduta capitonné

Soggiorno sotto la volta affrescata

Due portefinestre schermate da tendaggi in lino che scendono fino a terra si aprono su lati diversi della casa. Quest’angolo della zona giorno rimane così in piena luce nelle diverse ore della giornata. Nell’open space, oltre a puntare sulla funzionalità di composizioni su misura, l’arredamento è arricchito da alcuni pezzi evergreen di design. Il soffitto a volta del soggiorno era rimasto a lungo coperto da un altro soffitto in mattoni, tanto che se ne ignorava l’esistenza. Durante la ristrutturazione è stato riportato alla luce scegliendo di non intervenire con un ripristino dei colori dell’affresco, ma di mantenere invece la patina del tempo.

zona giorno del trilocale, portafinestre, tendaggi bianchi, lampada a treppiede, tavolo rotondo bianco, sedie grigie, piante in vaso, divano bianco, cuscini blu, affresco a soffitto, cornice passante in legno

Nella zona pranzo, illuminata da una lampada da terra montata su treppiede in legno (di Maisons du Monde), il tavolo rotondo con basamento centrale è il modello Tulip di Knoll, design Eero Saarinen, un classico del design anni ’50; le sedie sono le Beetle di Gubi. Il parquet in rovere è stato fornito da Fissore.

Cornice 1: intorno al camino

soggiorno del trilocale, divano bianco con schienali orientabili, cornice in legno a parete, affresco, tv, camino a bioetanolo, lampada ad arco, tavolino rotondo azzurro, armadio a muro

Il soggiorno e la camera da letto sono divisi da un muro portante di elevato spessore; dalla parte del living, una nicchia già esistente è stata chiusa da ante a filo, rifinite nella stessa tonalità delle murature. Sulla destra, è stata realizzata invece una maxi cornice in legno che inquadra e definisce la zona tv e quella con il camino. Il riquadro (motivo ricorrente che ritroviamo anche in altri ambienti della casa) misura 235 x 205 cm: è in legno lamellare impiallacciato rovere con spessori di circa 3 cm per dare consistenza alla struttura; gli elementi sono fissati alla parete tramite guide inserite in tagli praticati nel muro. Sul piano in legno nella parte bassa della cornice poggia il focolare del camino: è un modello a bioetanolo a fiamma libera che non richiede canna fumaria e non provoca surriscaldamenti intorno. progetto parete camino

Nella zona giorno il vincolo architettonico costituito dalla presenza di muri di spina al centro del volume è sfruttato con una soluzione intelligente, ispirata alla struttura stessa della casa. Dal momento che gli elementi portanti non potevano essere eliminati, sono diventati parte integrante di una composizione double-face che risolve diverse funzioni pratiche oltre ad avere una forte valenza estetica

soggiorno del trilocale, dettaglio, volume a isola, bancone passante, cornice in legno

Nella zona giorno, tra il soggiorno-pranzo e la cucina, la struttura centrale in legno con il bancone snack è stata realizzata su disegno dei progettisti da Totarch Lab.

Cornice 2: tra living e cucina

Una soluzione analoga a quella del living è stata progettata per il volume a isola al centro della zona giorno con funzione di separazione ma anche di raccordo. Per prima cosa si è riaperto il passaggio, in precedenza chiuso, tra le due murature portanti. Inglobandole entrambe, è stata quindi realizzata intorno, con la stessa tecnica dell’altra, una cornice quadrangolare passante in legno lamellare impiallacciato rovere. Su ciascuno dei due lati, tale elemento misura 300 cm in larghezza e 170 cm in altezza: ha lo scopo di unire e dare continuità alle due porzioni di muro posizionate tra gli ambienti. Per inquadrare questi blocchi di elevato spessore, la struttura in legno ha un notevole sviluppo anche in profondità, fino a 150 cm. In questo modo, dalla parte della cucina, è stato possibile ottenere un comodo bancone snack completato da sgabelli. prospetto e assonometria della struttura passante a isola

La ricerca dei materiali

L’omogeneità stilistica del trilocale è enfatizzata dall’alternanza ritmica di pieni e di vuoti, ma anche dall’uniformità dei materiali. La stessa essenza di rovere naturale è utilizzata per le cornici, per il parquet a spina di pesce che richiama quelli d’epoca e per altri dettagli architettonici e d’arredo. Chiaro e luminoso nella finitura, con tagli decisi e linee essenziali, il legno contribuisce in modo rilevante all’impronta giovane e contemporanea, a tratti zen, ma sempre dosata in modo equilibrato, che si è voluto dare all’abitazione.

zona giorno, isola passante, cornice in legno, sospensioni nere tubolari, sgabelli neri, vano di passaggio verso il living

Le tre sospensioni cilindriche sono di Helitec.

La cucina, parzialmente a vista sul living grazie alla struttura passante tra i due ambienti, è illuminata da una portafinestra uguale alle altre della zona giorno, con ringhiera di affaccio in ferro battuto. L’ambiente è di stile decisamente contemporaneo, gli arredi su misura e i complementi sono accomunati da linee essenziali e gradazioni di colori neutri.

cucina, portafinestra, composizione in linea, parquet a spina di pesce, cornice in legno, sgabelli da bar neri, sospensioni cilindriche nere

La composizione è stata realizzata su disegno dei progettisti con moduli di Siematic; il forno multifunzione a colonna, il piano a induzione e tutti gli altri elettrodomestici sono di AEG. A sinistra, il bancone snack fa parte della soluzione che abbiamo visto in dettaglio nelle pagine precedenti; gli sgabelli da bar sono di Tomasucci. Le sospensioni cilindriche e i faretti da incasso sono di Helitec.

cucina, bancone in legno passante, composizione in linea, forno a colonna, lampada a sospensione cilindrica nera

Nella zona operativa la composizione a parete ha un tamponamento a tutt’altezza nella fascia superiore in cui sono incassati i faretti che illuminano il top. Le ante delle basi, dei pensili e delle colonne alle due estremità sono in laccato grigio, rivestite in superficie con una pellicola che permette di ottenere una finitura matt antimpronta. Il piano di lavoro è invece in laminato, un materiale pratico, resistente, di facile manutenzione e anche low cost.

Cucina semiaperta

Nella zona giorno la posizione dei due muri portanti integrati nella struttura in legno di rovere (illustrata nelle pagine precedenti) definisce due passaggi laterali a destra e a sinistra larghi 110 cm circa ciascuno. Questi ultimi collegano il living con la cucina che rimane parzialmente a vista anche grazie all’apertura centrale tra le due murature. Nella zona operativa la composizione su disegno si sviluppa in linea lungo la parete, fino al muro che la separa dalla porta del disimpegno. Dentro la cucina, in corrispondenza della portafinestra, rimane un ampio spazio per il passaggio largo circa 150 cm.prospetto e planimetria della zona della cucina del trilocale

La zona notte

Percorrendo il corridoio lungo e stretto dell’ingresso, il primo ambiente del trilocale che si incontra è la camera matrimoniale, chiusa da una porta tradizionale a doppio battente in legno laccato bianco e vetro smerigliato. Sullo sfondo neutro delle pareti, tinteggiate con un’idropittura in finitura grigio caldo, spiccano le tonalità in contrasto del blu. Ai lati del letto, una lampada da tavolo da una parte e delle sospensioni dall’altra, con posizione e forme diverse, introducono una nota asimmetrica nella stanza.

camera matrimoniale del trilocale, letto con testiera blu imbottita, cuscini, porta in legno e vetro, sospensioni in vetro blu per la zona lettura

Il letto tessile con testiera imbottita rivestita in velluto blu è stato confezionato su misura da Tappezzeria Druetta; a destra sul comodino, la lampada da tavolo è il modello Atollo di Oluce, design Vico Magistretti. A sinistra, la sospensione formata da una composizione di tre diffusori in vetro soffiato che scendono ad altezze diversificate è di Creative Cables. La finitura grigio chiaro delle pareti è stata realizzata utilizzando la pittura Elephant Breath di Farrow & Ball.

La posizione del bagno

L’unico ambiente di servizio del trilocale si trova in una posizione strategica: occupa una zona d’angolo e si apre sul disimpegno che distribuisce anche lo studio-camera. Comodamente raggiungibile quindi sia dal soggiorno sia dalla stanza matrimoniale, è arredato con una sobria essenzialità che non rinuncia però a qualche tocco décor.

bagno, doccia con vetro fumé, specchio rotondo, piano in legno di elevato spessore, lavabo da appoggio, rubinetteria a parete, sospensioni a goccia, parete grigia

Il mobile sospeso in essenza di rovere con lavabo da appoggio in ceramica è su misura; lo specchio tondo è di Maisons du Monde, la rubinetteria di Eurorama. La lampada a sospensione a destra, con diffusori a goccia, è di Creative Cables. La parete di fondo è suddivisa in due fasce orizzontali, quella superiore tinteggiata con idropittura e quella inferiore, più esposta agli schizzi, trattata con resina impermeabile color grigio cemento. L’interno del box doccia è rivestito in Kerlite di Cotto D’Este.

Piastrelle ffetto tessuto nella doccia

Nel box in muratura, chiuso frontalmente da un pannello in vetro fumé, le pareti interne e il piatto doccia sono rivestiti con lastre di grande formato in gres laminato di spessore ultrasottile (soli 3,5 mm). A seconda del trattamento di finitura, questo prodotto tecnologico può imitare le texture di altri materiali: in questo caso, per esempio, le superfici richiamano quelle di un tessuto, mentre il colore grigio si coordina con le tonalità dominanti della casa. Pur con spessori così sottili, il gres laminato offre qualità e prestazioni elevatissime, anche per utilizzi outdoor. Le lastre, rinforzate in fibra di vetro, sono ultracompatte e quindi non porose, resistenti all’acqua e agli agenti esterni; sono pratiche da posare poiché richiedono pochi tagli, e risultano inoltre leggere e flessibili, versatili e di facile manutenzione. Si tratta anche di un prodotto sostenibile sia per le materie prime utilizzare che per il basso consumo d’acqua e di energia e per le ridotte emissioni di CO2 in fase di produzione.

Indirizzi

• AEG, www.aeg.it, Tel. 800/117511 • Altro-Fuoco, www.altrofuoco.com, Tel. 0744/995680 • Cotto D’Este, www.cottodeste.it, Tel. 0536/814911 • Creative Cables, www.creative-cables.it • Ditre Italia, www.ditreitalia.it, Tel. 0438/9999 • Eurorama Rubinetterie, www.eurorama.it, Tel. 0163/568911 • Farrow & Ball, www.farrow-ball.com • Fissore, www.fissore.com, Tel. 011/644488 • Helitec, www.helitecsrl.it, Tel. 011/9941034 • Ketzal Blanket, ketzalblanket.com • Knoll, www.knoll-int.com, Tel. 02/72222932 • Helitec, helitecsrl.it, Tel. 011/9941034 • Maisons du Monde, www.maisonsdumonde.com • Oluce, www.oluce.com, Tel. 02/98491435 • Siematic, www.siematic.com/it, Tel. 011/5660786 • Tappezzeria Druetta, www.tappezzeriedruetta.it • Tomasucci, www.tomasucci.com, Tel. 0721/282605 • Totarch Lab, Tel. 392/433 7210 • Zara Home, www.zarahome.com

Progetto: arch. Fabrizio Fragomeli e arch. Angelica Morra, Studio Fragomeli, Torino, Tel. 011/8001209 – fragomeliandpartners.com
Foto: Barbara Corsico, styling Chiara Dal Canto

Tratto da Cose di Casa numero di maggio 2020

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.14 / 5, basato su 21 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!