Trilocale anni ’30 con soggiorno open space e un bagno in più

Con pavimenti in parquet a spina di pesce e marmette, il trilocale d'epoca di 94 mq presenta una rinnovata visione della tradizione.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografo Claudio Tajoli, Stylist Rosaria Galli
Pubblicato il 26/04/2021 Aggiornato il 26/04/2021
soggiorno del trilocale, finestra, libreria a portale, divano in pelle, poltroncine, madia in legno, pouf tondo, tappeto rosso, parquet a spina di pesce, radiatore in ghisa, quadri

Il progetto di rinnovamento del trilocale di 94 mq si era proposto di centrare alcuni obiettivi: realizzare il secondo bagno, disporre di una zona giorno più aperta di concezione moderna, organizzare e suddividere al meglio la camera dei due figli della coppia dei proprietari.

Allo stesso tempo si è puntato anche a salvaguardare l’originaria impronta d’epoca della casa cittadina degli anni ’30 conservando i pavimenti in parquet a spina di pesce e le cementine fatte a mano, i serramenti in legno con maniglie in ferro battuto ancora in ottime condizioni e i radiatori in ghisa tradizionali.

Nuove finiture e colori si innestano su questo sfondo, da una parte riprendendone i caratteri, dall’altra arricchendolo di contaminazioni diverse.

In ogni ambiente si è scelto di privilegiare arredi eclettici, soluzioni su disegno, lampade di design contemporaneo. L’effetto d’insieme è leggero, curato, estremamente vivibile.

Foto casa 94 mq

  • Nel corridoio tra zona pranzo e living il pavimento è in cementine originali. Lampada a sospensione Valentine di Moooi.
  • In soggiorno i ripiani della libreria - realizzata su disegno da Giacomo Moor - incorniciano il rettangolo della finestra; le pareti perimetrali sono decorate nella fascia bassa con profili in gesso effetto boiserie. Il divano rivestito in pelle è Cab di Truedesign, i cuscini sono foderati con tessuti Dedar. Il tavolino rotondo cromato è Habibi di e15, le due poltrone sono le Charles Armchairs di Moooi; stessa produzione per la lampada a sospensione sferica modello Raimond. Sulla madia in legno di Maisons du Monde, vasi e candeliere sono in vendita presso lo store Fritz Hansen; quello bianco con i rami di nandina è Bambu di Danese, design Enzo Mari. Il pouf tondo Large di Celice Manz è in vendita da Fritz Hansen. Il tappeto in lana è Poppy di Kasthall.
  • Nella zona pranzo, il tavolo rettangolare in laccato bianco e le sedie sono di Mdf Italia; il vassoio appoggiato sul piano è Surface + Border No.2 di Danese, design Ron Gilad. La lampada a sospensione è Coppelia di Mooi. Sul mobile a sinistra, il vaso di Murano è di Danese design Enzo Mari, la lampada da tavolo è Itka di Danese, design Naoto Fukasawa.
  • Sopra il tavolo scende una lampada che reinterpreta con design contemporaneo lo stile dei classici chandelier. Alla struttura tridimensionale in filo d'acciaio che forma una sorta di gabbia sono fissati 36 diffusori in policarbonato bianco che riprendono la forma delle candele. Nella zona lavaggio, il lavello integrato nel piano di lavoro in Dekton grigio è completato dal miscelatore di Fantini. Le ciotole e gli accessori poggiati sul piano sono di Muji.
  • In cucina, la composizione su due lati in laccato bianco opaco è stata realizzata su disegno dei progettisti da Giacomo Moor; il piano di lavoro è in Dekton. Il piano cottura a gas a cinque fuochi, il forno multifunzione, il microonde e gli altri elettrodomestici sono tutti di Franke.
  • camera-da-letto
  • ingresso-bagno
  • Nella camera dei ragazzi, i due letti singoli sono di Ikea con biancheria di Fazzini. Le due lampade a sospensione sferiche sono le Random Light di Moooi. Le pitture a smalto delle pareti sono di Sikkens. Per illuminare la camera dei ragazzi, considerato che è suddivisa in zone, sono state installate tre lampade gemelle con diffusori sferici costituiti da una rete di filamenti di fibra di vetro trattati con resina epossidica che producono particolari riflessi luminosi. Il cavo è rivestito in acciaio cromato.
  • Nel bagno "en suite," i rivestimenti a terra e a parete sui toni del grigio con decori sono della coll. Tratti di Mutina. I lavabi, appoggiati sul mobile realizzato su disegno da Giacomo Moor, sono i Saltodacqua di Ceramica Flaminia con rubinetteria a parete Nostromo di Fantini. Di fianco, lo sgabello in massello di rovere è di e15. Portasapone e portaspazzolino di Muji, spugne di Fazzini. Le applique sopra gli specchi sono il modello Ball di Frandsen.
  • I sanitari sono Link di Ceramica Flaminia.
  • Nel secondo ambiente di servizio il lavabo tondo montato su consolle in acciaio verniciato è della serie I catini di Ceramica Cielo con rubinetteria a parete Nostromo di Fantini in finitura brunita; lo specchio è Oval di Ceramica Cielo, le spugne di Fazzini. Rivestimenti a terra e a parete di Mutina. La lampada a sospensione tra la doccia e la zona lavabo è di Bloomingville. Spugne di Fazzini e accessori di Muji.

Progetto e piante del trilocale

Nell’appartamento la riprogettazione del layout viene incontro in modo puntuale alle esigenze del committente. Negli interni non ci sono muri di spina, e gli elementi portanti sono soltanto i pilastri: uno al centro della casa e l’altro nella zona dei bagni. L’opera muraria più ingente ha riguardato la realizzazione del secondo bagno; per il resto le modifiche desiderate si sono ottenute con pochi interventi, mentre è stata valorizzata la doppia esposizione degli ambienti.

pianta dello stato di fatto del trilocale prima dei lavori

PRIMA: con la ristrutturazione, c’è stato uno scambio di posizione tra camera matrimoniale e cucina. Il secondo bagno ha preso il posto della cabina armadio e di parte del disimpegno.

planimetria del trilocale di 94 mq

1 Ingresso 2 Soggiorno 3 Zona pranzo 4 Cucina 5 Disimpegno 6 Camera matrimoniale 7 Camera dei ragazzi 8 Bagno 9 Balcone 10 Pilastro

  • L’ingresso del trilocale ha una forma irregolare, dovuta alla geometria dell’edificio. Lo spazio non è cambiato in fase di ristrutturazione e risulta relativamente indipendente rispetto al resto della casa.
  • Tra la zona pranzo e la cucina non ci sono pareti in muratura, la separazione è determinata dalla posizione stessa dei mobili e anche la porta a doppio battente è integrata. Pur essendo esposta sul lato opposto della casa, la cucina-pranzo fa tutt’uno con il living.
  • Il soggiorno occupa uno spazio ben definito nel trilocale, ma un ampio passaggio aperto rende diretta e fluida la comunicazione con la cucina. Anche il living affaccia su un balcone di circa 6 mq.
  • La camera dei ragazzi con superficie di circa 17 mq è stata organizzata per due, in modo che ciascuno abbia i propri spazi. Il muro perimetrale leggermente obliquo non condiziona la disposizione con i due letti lungo la stessa parete.
  • Il balconcino di circa 6 mq che prima era quello della cucina del trilocale è ora a uso della nuova camera matrimoniale, completa di bagno a uso esclusivo.
    soggiorno del trilocale, finestra, libreria a portale, divano in pelle, poltroncine, madia in legno, pouf tondo, tappeto rosso, parquet a spina di pesce, radiatore in ghisa, quadri

    In soggiorno i ripiani della libreria – realizzata su disegno da Giacomo Moor – incorniciano il rettangolo della finestra; le pareti perimetrali sono decorate nella fascia bassa con profili in gesso effetto boiserie. Il divano rivestito in pelle è Cab di Truedesign, i cuscini sono foderati con tessuti Dedar. Il tavolino rotondo cromato è Habibi di e15, le due poltrone sono le Charles Armchairs di Moooi; stessa produzione per la lampada a sospensione sferica modello Raimond. Sulla madia in legno di Maisons du Monde, vasi e candeliere sono in vendita presso lo store Fritz Hansen; quello bianco con i rami di nandina è Bambu di Danese, design Enzo Mari. Il pouf tondo Large di Celice Manz è in vendita da Fritz Hansen. Il tappeto in lana è Poppy di Kasthall.

corridoio, pavimento a scacchi in cementine, lampada a sospensione, boiserie, ingresso del living

Nel corridoio tra zona pranzo e living il pavimento è in cementine originali. Lampada a sospensione Valentine di Moooi.

Tra la zona giorno e la cucina

Gli spazi sono evidenziati dal cambio di pavimentazione: dalle marmette originali a scacchi del corridoio di passaggio alla resina. Quest’ultima, in finitura grigio effetto cemento, è stata posata sopra al rivestimento preesistente che era deteriorato. La superficie liscia e continua, senza giunzioni e impermeabile all’acqua, facilita la manutenzione anche nella zona operativa.

zona pranzo, pavimento a scacchi, pavimento grigio tinta unita, tavolo bianco, sedie con struttura cromata, vetrata, cucina, mensola, mobile bianco, porta scorrevole

Nella zona pranzo, il tavolo rettangolare in laccato bianco e le sedie sono di Mdf Italia; il vassoio appoggiato sul piano è Surface + Border No.2 di Danese, design Ron Gilad. La lampada a sospensione è Coppelia di Mooi. Sul mobile a sinistra, il vaso di Murano è di Danese design Enzo Mari, la lampada da tavolo è Itka di Danese, design Naoto Fukasawa.

zona pranzo, lampadario chandelier contemporaneo, cucina, rivestimento in marmette, finestra, zona lavaggio, vetrata divisoria

Sopra il tavolo scende una lampada che reinterpreta con design contemporaneo lo stile dei classici chandelier. Alla struttura tridimensionale in filo d’acciaio che forma una sorta di gabbia sono fissati 36 diffusori in policarbonato bianco che riprendono la forma delle candele. Nella zona lavaggio, il lavello integrato nel piano di lavoro in Dekton grigio è completato dal miscelatore di Fantini. Le ciotole e gli accessori poggiati sul piano sono di Muji.

Open space con doppia esposizione

Con il nuovo layout la zona giorno è vicina all’ingresso e aperta, con caratteristiche un po’ diverse da quelle degli open space che siamo abituati a vedere: gli ambienti sono infatti esposti su due lati opposti e interrotti da una zona centrale di passaggio. I diversi rivestimenti a pavimento, parquet a spina di pesce, cementine e resina, mantengono traccia della precedente divisione degli spazi, e creano un gioco d’insieme originale e caratterizzante.

cucina del trilocale, porta a libro, vetrata, zona cottura, piano a gas, cappa, colonna forni, soggiorno

In cucina, la composizione su due lati in laccato bianco opaco è stata realizzata su disegno dei progettisti da Giacomo Moor; il piano di lavoro è in Dekton. Il piano cottura a gas a cinque fuochi, il forno multifunzione, il microonde e gli altri elettrodomestici sono tutti di Franke.

Superfici innovative

I piani di lavoro della cucina e anche il lavello integrato (che si vede nella foto della pagina a destra) sono in un  prodotto tecnologico costituito da una miscela di materie prime come vetro, materiali porcellanati di ultima generazione e quarzo; viene realizzato con la tecnologia “TSP” di sinterizzazione delle particelle che permette di ultracompattarne la massa. Tra le caratteristiche che rendono le superfici in questo materiale particolarmente adatte per la zona cottura ci sono la resistenza ai raggi UV, alle basse e alte temperature e al contatto con l’acqua. Anche se la cucina è stata spostata rispetto alla collocazione originaria nella casa e ora è a vista, occupa comunque uno spazio indipendente: un buon compromesso per limitare anche la diffusione nel liviong di odori di cibo.

Dividere senza muri

La cucina è un ambiente indipendente, con un collegamento diretto alla zona pranzo e al resto dell’area giorno, accentuato dalla presenza della vetrata trasparente tripartita che favorisce il passaggio della luce. Interessante notare che la separazione interna non ha previsto la realizzazione di un tramezzo, ma si è ottenuta con i mobili stessi della zona operativa. La struttura di questi ultimi è in mdf laccato bianco opaco, con pannelli dello schienale rinforzati; arrivando a tutt’altezza, hanno la funzione e l’impatto visivo di una parete vera e propria. A destra, sono sempre in mdf laccato bianco le due porte a battente che chiudono il vano di passaggio largo circa 90 cm.pianta della cucina del trilocale

camera da letto matrimoniale, letto con testiera bianca, copriletto azzurro, portafinestra, applique, pavimento in resina bianca, armadio

Secondo una disposizione tradizionale, la zona notte rimane separata dall’area living perché le camere e il bagno sono distribuiti da un disimpegno. Nella stanza matrimoniale la scelta del bianco dominante enfatizza la luminosità naturale e viene anche ampliata visivamente la dimensione del locale. Il pavimento è stato rinnovato con un rivestimento, in listelli di rovere verniciato bianco e a spina di pesce, sovrapposto a quello preesistente.I lati del letto sono illuminate da campane in vetro trasparente che scendono basse sopra i comodini. Questo modello contemporaneo, progettato da Marcel Wanders, si rifà a una forma ultra tradizionale dal significato fortemente simbolico di gioia e benvenuto.

camera matrimoniale, armadio bianco a tutt'altezza con passaggio interno verso il bagno

Nella camera matrimoniale l’armadio e il letto sono stati realizzati da Giacomo Moor. Plaid e biancheria di Fazzini. Le sospensioni sopra i comodini sono le Bell di Moooi.

Il passaggio segreto

In camera, sulla parete di fronte al letto matrimoniale, è stata realizzata un’armadiatura in mdf laccato bianco che la occupa interamente in larghezza e in altezza. Il volume è suddiviso in due blocchi, a destra e a sinistra del vano che porta al bagno a uso esclusivo; quest’ultimo è chiuso da un pannello del tutto simile alle ante e la struttura sembra così non avere interruzioni; aprendo l’anta, un passaggio profondo 60 cm (come l’armadio) porta all’ambiente di servizio.planimetria della camera matrimoniale e de bagno con il passaggio attraverso l'armadio

Cameretta per due divisa dal mobile

Non è impossibile organizzare uno spazio di medie dimensioni in modo che questo possa offrire comfort e privacy a entrambi i suoi “abitanti”. In questa camera per i due ragazzi, maschio e femmina, un mobile bifacciale separa i letti in linea e le finiture fanno il resto: a parete, smalto rosa da una parte e grigio-azzurro dall’altra, con una fascia bianca centrale.

camera dei ragazzi, finestra, parquet a spina di pesce, libreria divisoria bianca, sedia di design, mini tavolo con sgabelli, sospensioni sferiche

Nella camera dei ragazzi, i due letti singoli sono di Ikea con biancheria di Fazzini. Le due lampade a sospensione sferiche sono le Random Light di Moooi. Le pitture a smalto delle pareti sono di Sikkens. Per illuminare la camera dei ragazzi, considerato che è suddivisa in zone, sono state installate tre lampade gemelle con diffusori sferici costituiti da una rete di filamenti di fibra di vetro trattati con resina epossidica che producono particolari riflessi luminosi. Il cavo è rivestito in acciaio cromato.

assonometria e prospetto della camera dei ragazzi del trilocale con indicazione dei colori a parete

Con il nuovo layout del trilocale, uno degli obiettivi è stato quello di ricavare il secondo bagno. Uno dei due è ora a uso esclusivo della camera matrimoniale: al suo interno, la nicchia di fianco al box doccia in muratura, larga poco più di 60 cm, è stata attrezzata con la zona lavanderia dove lavatrice e asciugatrice sono sovrapposte in colonna.

bagno, parete rivestita con piastrelle in sfumature di grigio di piccolo formato, mobile lavabo con piano grigio, lavabi a catino, specchi, rubinetti a parete, sgabello in legno, applique, pavimento in gres

Nel bagno “en suite del trilocale,” i rivestimenti a terra e a parete sui toni del grigio con decori sono della coll. Tratti di Mutina. I lavabi, appoggiati sul mobile realizzato su disegno da Giacomo Moor, sono i Saltodacqua di Ceramica Flaminia con rubinetteria a parete Nostromo di Fantini. Di fianco, lo sgabello in massello di rovere è di e15. Portasapone e portaspazzolino di Muji, spugne di Fazzini. Le applique sopra gli specchi sono il modello Ball di Frandsen.

bagno, zona lavanderia con lavatrice e asciugatrice in colonna, box doccia in muratura, soffione, sanitario sospesi riflessi

I sanitari sono Link di Ceramica Flaminia.

Non solo mosaico

Nel bagno della camera matrimoniale il pavimento e le pareti, da terra a soffitto, sono rivestiti con piastrelle in gres porcellanato di piccolo formato. Anche se la misura 10×10 cm è maggiore rispetto a quella delle classiche tessere di mosaico (in genere sono 1×1 o 2×2 cm), l’effetto estetico che si ottiene è altrettanto interessante. Elementi in formato mini vengono spesso scelti per ambienti di metratura contenuta, in quanto possono ricoprire anche piccole superfici senza necessità di effettuare tagli. In questo caso il pavimento è tinta unita, chiaro per amplificare la luce naturale; il rivestimento è invece a scacchi con gradazioni tono su tono: l’alternanza cromatica permette di distinguere la sequenza degli elementi riproporzionando visivamente le altezze. La texture è in leggero rilievo con decori che si ispirano a ricami su tessuti.

Su più quote per la pendenza degli scarichi

Nel bagno accessibile dal disimpegno il piatto doccia in posizione d’angolo è rialzato da terra per ottenere la necessaria pendenza degli scarichi; anche il bagno adiacente, per lo stesso motivo, è stato rialzato con un gradino. Queste modifiche delle quote del pavimento si sono rese necessarie per ricavare il secondo ambiente di servizio, modificando il percorso dei collegamenti idraulici esistenti in modo da portarli dove prima non c’erano.

bagno del trilocale, lavabo tondo a consolle, box doccia con piatto rialzato da terra, soffione maxi, specchio tondo, rubinetteria nera a parete, portasciugamani, asciugamano nero

Nel secondo ambiente di servizio del trilocale il lavabo tondo montato su consolle in acciaio verniciato è della serie I catini di Ceramica Cielo con rubinetteria a parete Nostromo di Fantini in finitura brunita; lo specchio è Oval di Ceramica Cielo, le spugne di Fazzini. Rivestimenti a terra e a parete di Mutina. La lampada a sospensione tra la doccia e la zona lavabo è di Bloomingville. Spugne di Fazzini e accessori di Muji.

Marchi e siti dei prodotti inseriti

• Bloomingville, www.bloomingville.com • Ceramica Cielo, www.ceramicacielo.it, Tel. 0761/56701 • Ceramica Flaminia, www.ceramicaflaminia.it, Tel. 0761/542030 • Danese, www.danesemilano.com, Tel. 02/58304150 • Dedar, dedar.com/it • Dekton by Cosentino, www.cosentino.com/it • e15, www.e15.com • Fantini, www.fantini.it, Tel. 0322/918411 • Fazzini, www.fazzinihome.com, Tel. 0331/263127 • Frandsen, www.frandsenretail.dk • Franke, www.franke.com, Tel. 800/359359 • Fritz Hansen, fritzhansen.com, Tel. 02/49526135 • Giacomo Moor, www.giacomoor.com, Tel. 02/45388430 • Kasthall, kasthall.com • Maisons du Monde, www.maisonsdumonde.com, Tel. 800/870799 • Mdf Italia, www.mdfitalia.com/it, 031/7570301 • Moooi, www.moooi.com • Muji, www.muji.com/it • Mutina, www.mutina.it, Tel. 0536/ 812800 • Sikkens, www.sikkenscolore.it, Tel. 800/826169 • Truedesign, www.truedesign.it, Tel. 0429/692483

Progetto: architetti Danielle Cohen, Iris Capra, Chiara Confalonieri – DXP Architetti, Milano, Tel. 02/39564363 – www.dxparchitetti.it
Foto: Claudio Tajoli
Styling: Rosaria Galli

 

 

Tratto da Cose di Casa numero di aprile 2020