Sottotetto “on demand”, 95 mq con un nuovo layout

La ristrutturazione totale dell'edificio primo '900 ha offerto l'occasione per riprogettare il sottotetto, illuminato da balconcini a tasca.

Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografo Claudio Tajoli
Pubblicato il 01/08/2022 Aggiornato il 01/08/2022
soggiorno nel sottotetto, tetto a falda, travi a vista, poltroncina azzurra con poggiapiede, parquet a spina di pesce, zona pranzo, tavolo, tappeto rotondo, portafinestra, strisce a led, ripiani, divano color senape

Dai primi del ‘900 a oggi, l’edificio di quattro piani che ospita questo sottotetto non aveva mai subito un intervento di ristrutturazione così radicale, dalle fondazioni al rifacimento totale della copertura per realizzare un più efficiente sistema di isolamento. Siamo a Milano, nella caratteristica e vivace zona semi centrale di via Paolo Sarpi, “chinatown” locale.

È stata questa l’occasione per ripensare, contestualmente, gli interni del sottotetto al livello più alto, affacciata su tre lati con terrazzini a tasca di dimensioni differenti. Il progetto ha comportato la ridefinizione del layout, con demolizione dei tramezzi esistenti e costruzione di nuove partizioni perlopiù in cartongesso.

Gli spazi sono stati reinterpretati con particolare attenzione, nella suddivisione, alle zone perimetrali in cui lo spiovente si abbassa maggiormente. Lungo la linea di colmo invece – approfittando dell’altezza – un blocco centrale su disegno a più funzioni tra ingresso, cucina e bagno scandisce nuovi passaggi interni.

Foto sottotetto con balconi a tasca

  • La zona giorno del sottotetto è diventata, con la ristrutturazione, un ambiente unico molto luminoso grazie all'esposizione su tre lati; nella parte centrale, in corrispondenza del colmo, il soffitto raggiunge quasi i 350 cm. Il grigio caldo delle pareti raccorda le aree funzionali del living e del pranzo: gli elementi d'arredo, di produzione e su disegno, sfruttano anche le altezze ridotte sotto lo spiovente: a destra, il mobile su disegno a ripiani arriva a toccare le travi in legno della copertura. Fuori, sul terrazzino a tasca le fioriere in rame su disegno, l'impianto d'irrigazione e il progetto del verde sono dell'architetto Gianluigi Cristiano.
  • Nella zona pranzo il tavolo rotondo con piano in marmo e base centrale è il modello Dining Table, design Eero Saarinen, le sedie sono le Conference, tutto di Knoll. I piatti sono della coll. Lunch Layers, le posate le Brick Lane, entrambi di KN Industrie. Il vassoio è di Piatto Unico. La lampada a sospensione destrutturata è Aim di Flos. Gli apparecchi a led incassati nei tagli verticali a parete sono di Macrolux su progetto illuminotecnico di Leukos Studio. Il tappeto grigio rotondo che circoscrive l'angolo pranzo è di Kasthall.
  • Tutte le aperture della mansarda - distribuite su tre lati del perimetro - affacciano con portefinestre su terrazzini a tasca (cinque in totale, con misure tra 1,5 e 5 mq) progettati quando la copertura è stata rifatta e innalzata in fase di ristrutturazione. Aperti in alto e chiusi ai lati, i balconi si alternano a porzioni di sottotetto non accessibili; e ad altri volumi con soffitti molto bassi nei quali si può entrare dal balcone in corrispondenza o, in alcuni casi (come in camera), direttamente dall'interno. Questi spazi non abitabili ma molto capienti sono adibiti a ripostiglio e a deposito.
  • Nella zona conversazione e tv, il tavolino su ruote con piano in cristallo è di Fontanaarte, design Gae Aulenti. Il divano rivestito in pelle è di Natuzzi con cuscini di Elitis. Il camino a gas e l'impianto sono stati realizzati da Fumisteria Vigorelli, il modello del focolare chiuso è Afflusso Bilanciato 1300.
  • Installato su una pedana lungo la parete perimetrale a lato del divano, il camino con focolare chiuso dal vetro è alimentato dal gas di rete; a camera stagna, non attinge ossigeno dall'ambiente. Come i camini a legna, richiede una canna fumaria collegata all'esterno, con sfiato sul tetto. In questo caso, l'impianto è installato sul retro, nella porzione di sottotetto non abitabile accessibile dal terrazzino.
  • In soggiorno e in altri ambienti della casa, i tagli verticali di diverse altezze per inserire le luci sono stati praticati in contropareti in cartongesso dello spessore di circa 5 cm, realizzate ad hoc e distanziate di qualche millimetro dal profilo delle travi, in previsione della dilatazione che subisce il legno nel tempo. Gli strip led sono inseriti all'interno di profili in alluminio e protetti da diffusori in vetro opalino che evitano l'abbagliamento. Si tratta di una luce calda, con temperatura di 2.800 K.
  • In tutta l'abitazione, il parquet è formato da listoncini prefiniti lunghi e stretti Rovere Civita 1140, selezione Heritage, finitura Invisible Touch di Listone Giordano. La composizione della cucina è di Ernestomeda. All'interno della lavanderia (foto in basso) il lucernario sulla falda è di Velux; lavatrice e asciugatrice di Miele. A sinistra sul divano, i cuscini sono di Elitis.
  • In cucina le basi della composizione in linea sono di Ernestomeda, il piano e l'alzata in pietra naturale Emperador Dark. La cappa d'arredo cromata è di Elica, il piano cottura di AEG, il forno multifunzione di Smeg. La padella ABCT su fuochi e i piatti coll. Layers sono di KN Industrie, i bicchieri di Coincasa. Lampada a sospensione destrutturata Aim di Flos, design Ronan & Erwan Bouroullec. Le colonne dell'office sono su disegno, realizzate da falegnameria Pirozzi.
  • Tra ingresso e soggiorno, l'armadiatura su disegno a sinistra che integra le colonne della cucina è in multistrato di pioppo laccato. Sono nella stessa finitura anche tutti i serramenti della casa, a taglio termico con vetrocamera di sicurezza. Sul parquet con posa a spina di pesce all'italiana, passatoria blu di Kasthall.
  • Nella camera matrimoniale il letto con testiera a listelli di legno è stato realizzato su disegno da falegnameria Pirozzi, così come le armadiature; la biancheria è di Coincasa, la coperta in lino lavato di Zara Home. Ai lati, nella zona lettura, le lampade da tavolo Suite di Vibia sono parte integrante delle piccole mensole che fungono da comodini. Il quadro sulla parete è opera di Marie Palazzo, proveniente da Bear Galerie.
  • Il progetto illuminotecnico dell'abitazione è stato realizzato da Leukos Studio; gli apparecchi a led inseriti nei tagli a muro sono di Macrolux. Il sistema di automazione domotica degli impianti è di bTicino. Parquet di Listone Giordano. Sul terrazzino, la fioriera in rame è stata progettata da Gianluigi Cristiano.
  • Nel bagno l'interno della doccia è rivestito in gres effetto pietra serie Timeless di Cerim, finitura Ceppo di Grè. La rubinetteria è di Gessi. La porta scorrevole a scomparsa che chiude l'ambiente di servizio è un modello rasomuro di Lualdi.
  • In bagno il mobile a cassetti con piano in vetro è su disegno, il lavabo da appoggio e la rubinetteria a parete sono di Gessi. Le spugne a nido d'ape sono di Coincasa. I piccoli quadri appoggiati sul top sono opera di Marie Palazzo, provenienti da Bear Galerie.

Il progetto del sottotetto

planimetria del sottotetto di 95 mq

1 Ingresso 2 Camera matrimoniale 3 Disimpegno/ antibagno 4 Ripostiglio basso nel sottotetto 5 Sottotetto non accessibile 6 Bagno 7 Lavanderia 8 Angolo cottura 9 Pranzo 10 Soggiorno 11 Terrazzo a tasca 12 Ripostiglio

  • Il soggiorno aperto del sottotetto è illuminato da un terrazzo a tasca più grande degli altri; vi si affacciano due portefinestre, una in corrispondenza del pranzo, l’altra dell’area living.
  • La zona cottura aperta e il bagno costituiscono – tra camera matrimoniale e living – un blocco unico dal punto di vista tecnico e ciò rende possibile la condivisione degli impianti. La porta scorrevole dell’ambiente di servizio si integra nella struttura su disegno che prosegue con l’office della cucina.
  • L’angolo cottura nel sottotetto, a vista sulla zona giorno, è concentrato in linea lungo la parete che misura circa 350 cm. La composizione senza pensili occupa anche lo spazio dove il soffitto si abbassa maggiormente, sotto lo spiovente.
  • La camera matrimoniale si apre a sinistra dell’ingresso, preceduta da un piccolo disimpegno che distribuisce anche il bagno; ciascun ambiente affaccia su un terrazzino a tasca.
  • La lavanderia è stata ricavata lungo la parete dietro il divano. sfruttando l’altezza digradante del sottotetto. Il mini locale è illuminato dall’alto da un lucernario.
soggiorno nel sottotetto, tetto a falda, travi a vista, poltroncina azzurra con poggiapiede, parquet a spina di pesce, zona pranzo, tavolo, tappeto rotondo, portafinestra, strisce a led, ripiani, divano color senape

La zona giorno del sottotetto è diventata, con la ristrutturazione, un ambiente unico molto luminoso grazie all’esposizione su tre lati; nella parte centrale, in corrispondenza del colmo, il soffitto raggiunge quasi i 350 cm. Il grigio caldo delle pareti raccorda le aree funzionali del living e del pranzo: gli elementi d’arredo, di produzione e su disegno, sfruttano anche le altezze ridotte sotto lo spiovente: a destra, il mobile su disegno a ripiani arriva a toccare le travi in legno della copertura. Fuori, sul terrazzino a tasca le fioriere in rame su disegno, l’impianto d’irrigazione e il progetto del verde sono dell’architetto Gianluigi Cristiano.

Un particolare sistema di illuminazione per il sottotetto

Nell’ambiente giorno del sottotetto il soffitto a spiovente con altezza digradante, intervallato dalle sporgenze delle travi e dalle rientranze degli abbaini ha reso necessario studiare un’illuminazione che tenesse conto della configurazione dell’ambiente.

Una sospensione destrutturata con più diffusori e cavi morbidi al posto di un lampadario tradizionale permette di portare la luce dove serve, senza zone d’ombra.

All’altezza del tavolo, tagli verticali nel muro caratterizzano l’illuminazione della zona pranzo del sottotetto.

zona pranzo del sottotetto, tavolo rotondo di design, sedie nere, lampada a sospensione destrutturata, tappeto grigio, strisce a led incassate, travi a vista

Nella zona pranzo il tavolo rotondo con piano in marmo e base centrale è il modello Dining Table, design Eero Saarinen, le sedie sono le Conference, tutto di Knoll. I piatti sono della coll. Lunch Layers, le posate le Brick Lane, entrambi di KN Industrie. Il vassoio è di Piatto Unico. La lampada a sospensione destrutturata è Aim di Flos. Gli apparecchi a led incassati nei tagli verticali a parete sono di Macrolux su progetto illuminotecnico di Leukos Studio. Il tappeto grigio rotondo che circoscrive l’angolo pranzo è di Kasthall.

I terrazzi a tasca sulla falda

Tutte le aperture del sottotetto – distribuite su tre lati del perimetro – affacciano con portefinestre su terrazzini a tasca (cinque in totale, con misure tra 1,5 e 5 mq) progettati quando la copertura è stata rifatta e innalzata in fase di ristrutturazione. Aperti in alto e chiusi ai lati, i balconi si alternano a porzioni di sottotetto non accessibili; e ad altri volumi con soffitti molto bassi nei quali si può entrare dal balcone in corrispondenza o, in alcuni casi (come in camera), direttamente dall’interno. Questi spazi non abitabili ma molto capienti sono adibiti a ripostiglio e a deposito.

terrazzo a tasca, portafinestra, zanzariera, travi a vista, parquet a spina di pesce, vasi

Tutte le aperture della mansarda – distribuite su tre lati del perimetro – affacciano con portefinestre su terrazzini a tasca (cinque in totale, con misure tra 1,5 e 5 mq) progettati quando la copertura è stata rifatta e innalzata in fase di ristrutturazione. Aperti in alto e chiusi ai lati, i balconi si alternano a porzioni di sottotetto non accessibili; e ad altri volumi con soffitti molto bassi nei quali si può entrare dal balcone in corrispondenza o, in alcuni casi (come in camera), direttamente dall’interno. Questi spazi non abitabili ma molto capienti sono adibiti a ripostiglio e a deposito.

Il tetto in legno

Da qualunque angolazione si osservi, la nuova struttura del tetto con travi e assito rende predominante il legno rispetto a ogni elemento presente nella stanza. La scelta del total white nelle finiture alleggerisce però l’impatto visivo della copertura a falda che nella zona centrale raggiunge circa 350 cm e scende quasi fino a terra lungo il perimetro. La laccatura in bianco è stata eseguita a mano con smalti all’acqua, lasciando parzialmente a vista i nodi e le venature delle superfici lignee.

soggiorno del sottotetto, tetto a falda, travi a vista, lampada a sospensione destrutturata, divano giallo, tappeto, zona tv, camino, strisce a led incassate, poltroncina azzurra, poggiapiedi, parquet a spina di pesce, tavolo rotondo, sedie nere

Nella zona conversazione e tv, il tavolino su ruote con piano in cristallo è di Fontanaarte, design Gae Aulenti. Il divano rivestito in pelle è di Natuzzi con cuscini di Elitis. Il camino a gas e l’impianto sono stati realizzati da Fumisteria Vigorelli, il modello del focolare chiuso è Afflusso Bilanciato 1300.

camino, zoccolino bianco, tavolino su ruote con piano in vetro, vaso con i fiori, vassoio in cristallo

Installato su una pedana lungo la parete perimetrale a lato del divano, il camino con focolare chiuso dal vetro è alimentato dal gas di rete; a camera stagna, non attinge ossigeno dall’ambiente. Come i camini a legna, richiede una canna fumaria collegata all’esterno, con sfiato sul tetto. In questo caso, l’impianto è installato sul retro, nella porzione di sottotetto non abitabile accessibile dal terrazzino.

parete grigia, tetto a falda, travi a vista, sistema di illuminazione a led incassato, luci spente e accese, zoccolino bianco, parquet

In soggiorno e in altri ambienti della casa, i tagli verticali di diverse altezze per inserire le luci sono stati praticati in contropareti in cartongesso dello spessore di circa 5 cm, realizzate ad hoc e distanziate di qualche millimetro dal profilo delle travi, in previsione della dilatazione che subisce il legno nel tempo. Gli strip led sono inseriti all’interno di profili in alluminio e protetti da diffusori in vetro opalino che evitano l’abbagliamento. Si tratta di una luce calda, con temperatura di 2.800 K.

Opere strutturali nel sottotetto

La ristrutturazione totale di questa mansarda all’ultimo piano è avvenuta in contemporanea a quella dell’intero stabile. Usufruendo delle agevolazioni della legge regionale della Lombardia (L.Reg. 15/96) per il recupero dei sottotetti, l’intervento ha comportato il totale rifacimento della copertura in legno, con innalzamento del colmo e realizzazione dei terrazzini a tasca. È stato inoltre possibile rinnovare il sistema d’isolamento esterno installando un pacchetto stratificato con materassino in lana di roccia. Del comfort termoacustico, della protezione dall’umidità e dell’efficientamento energetico beneficia non solo quest’appartamento, ma l’intero condominio. Negli interni sono stati demoliti i tramezzi preesistenti e ricostruiti con tecnica a secco in cartongesso doppia lastra, coibentato e rasato. Il nuovo impianto di riscaldamento è condominiale centralizzato, a pannelli radianti a pavimento. I serramenti in legno sono ad alte prestazioni termiche e acustiche, a taglio termico con vetrocamera. All’interno sono verniciati di bianco, mentre all’esterno sono scuri, uguali a quelli di tutto lo stabile. sezioni della zona giorno e dell'ingresso del sottotetto

La struttura a falda inclinata del tetto, con travi e assito laccati in bianco, è stata lasciata completamente a vista. L’ambiente giorno aperto è caratterizzatoal centro, lungo la linea del colmo, da un volume divisorio che separa la zona d’ingresso dalla cucina, che integra e mimetizza alcuni elementi

ingresso, blocco centrale con gli armadi, passatoia, parquet a spina di pesce, divano, portafinestra

Tra ingresso e soggiorno, l’armadiatura su disegno a sinistra che integra le colonne della cucina è in multistrato di pioppo laccato. Sono nella stessa finitura anche tutti i serramenti della casa, a taglio termico con vetrocamera di sicurezza. Sul parquet con posa a spina di pesce all’italiana, passatoria blu di Kasthall.

open space nel sottotetto, ingresso, blocco centrale multifunzione, zona cottura, cappa d'arredo, soggiorno, divano giallo, armadiatura nel sottotetto, tappeto grigio

In tutta l’abitazione, il parquet è formato da listoncini prefiniti lunghi e stretti Rovere Civita 1140, selezione Heritage, finitura Invisible Touch di Listone Giordano. La composizione della cucina è di Ernestomeda. All’interno della lavanderia (foto in basso) il lucernario sulla falda è di Velux; lavatrice e asciugatrice di Miele. A sinistra sul divano, i cuscini sono di Elitis.

Lavanderia, ripostiglio, guardaroba

Nel living, lungo la parete perimetrale alle spalle del divano, l’altezza digradante sotto la falda è stata sfruttata per ricavare tre vani di servizio indipendenti uno dall’altro, chiusi da ante in multistrato di pioppo.

Quello verso l’esterno, con il soffitto più basso che all’estremità arriva a circa 150 cm da terra, è la lavanderia, attrezzata con lavatrice e asciugatrice affiancate. Per illuminare il locale, è stato previsto in fase di rifacimento del tetto un lucernario che copre quasi l’intera superficie.

Proseguendo lungo la stessa linea, al centro si è ricavato un ripostiglio dove riporre gli strumenti per la pulizia.

Infine, l’ultimo vano, che si avvicina al colmo ed è quindi più alto, è utilizzato come guardaroba per i cappotti e accessibile sul lato dell’ingresso; il pannello rivolto verso  il soggiorno è invece fisso. 

 

vista in pianta e sezione della lavanderia e del ripostiglio nel sottotetto

 

Come è organizzata la cucina

All’interno dell’open space, l’angolo cottura è sistemato tra l’ingresso e la portafinestra affacciata su uno dei balconcini. Questa zona è un esempio di come siano state sfruttate al meglio, negli spazi della mansarda, l’inclinazione e l’altezza digradante dello spiovente per inserire i diversi elementi: in questo caso, i moduli della zona operativa. Il piano di lavoro della cucina e l’alzata in pietra naturale sono caratterizzati dal fondo marrone con sfumature e frammenti che si impreziosiscono anche con note color bronzo. Un richiamo si trova nella finitura cromata della cappa e in quella metallizzata opaca dei diffusori multipli della lampada a sospensione
sopra il tavolo da pranzo.

zona cottura nel sottotetto, basi in laccato grigio, alzata in pietra naturale, cappa d'arredo, armadio bianco, lampada a sospensione destrutturata, tavolo rotondo bianco, sedie nere, passatoia azzurra, portafinestra

In cucina le basi della composizione in linea sono di Ernestomeda, il piano e l’alzata in pietra naturale Emperador Dark. La cappa d’arredo cromata è di Elica, il piano cottura di AEG, il forno multifunzione di Smeg. La padella ABCT su fuochi e i piatti coll. Layers sono di KN Industrie, i bicchieri di Coincasa. Lampada a sospensione destrutturata Aim di Flos, design Ronan & Erwan Bouroullec. Le colonne dell’office sono su disegno, realizzate da falegnameria Pirozzi.

Ad altezze funzionali

La zona cottura nel sottotetto comprende la composizione in linea e l’office che, sistemato in senso trasversale lungo la linea di colmo, confina con l’ingresso e fa parte della struttura divisoria su misura. La fascia superiore, tamponata da pannellature in cartongesso, nasconde l’impianto di raffrescamento canalizzato. Sull’altro lato, lungo la parete che scende fino a circa 120 cm da terra, sono invece sistemate le basi (di produzione) senza pensili. L’alzata arriva all’altezza dello spigolo inferiore della trave.

sezione longitudinale della zona cottura nel sottotetto

Rivestimenti a terra

rivestimento a pavimento in parquet a spina di pesce

Il parquet in rovere, formato da listelli lunghi e stretti (4×39 cm)posati con geometria a spina di pesce all’italiana – senza tagli, con incroci degli elementi a 90° – sembra d’epoca pur essendo nuovo. Completa l’effetto il trattamento di spazzolatura a poro aperto che evidenzia la matericità della superficie e dà maggiore risalto alle venature.

rivestimento a parete in marmo Emperador dark

Emperador dark: l’alzata e il piano della cucina sono realizzati con questa pietra naturale originaria della Spagna, simile al marmo nella texture con fondo scuro, marrone mosso da venature dal beige al nero. La composizione è a base di calcite, cristalli e minerali. Le proprietà tecniche di durezza e resistenza permettono il taglio delle lastre in diversi spessori.

Nel ridefinire il layout del sottotetto la scelta è stata quella di privilegiare gli spazi dell’area living e quelli di servizio e di avere invece nella zona notte un’unica camera matrimoniale. Il grigio delle pareti e degli armadi su misura è scaldato della testiera in legno, formata da doghe verticali che alternano due diversi spessori

camera da letto, letto con testiera in legno a listelli verticali, comodini sospesi, lampade da tavolo, tetto a falda, travi a vista, colonna a ripiani, armadio sotto spiovente, quadro

Nella camera matrimoniale il letto con testiera a listelli di legno è stato realizzato su disegno da falegnameria Pirozzi, così come le armadiature; la biancheria è di Coincasa, la coperta in lino lavato di Zara Home. Ai lati, nella zona lettura, le lampade da tavolo Suite di Vibia sono parte integrante delle piccole mensole che fungono da comodini. Il quadro sulla parete è opera di Marie Palazzo, proveniente da Bear Galerie.

Domotica nel sottotetto: impianti programmabili con scenari diversi

Alcuni dei nuovi impianti del sottotetto – elettrico, riscaldamento, climatizzazione – sono controllati da un sistema d’automazione domotica azionabile da remoto o programmabile con scenari diversi a seconda delle ore della giornata o del periodo dell’anno. Anche l’accensione delle luci e l’apertura delle tende da sole sui terrazzini utilizza lo stesso sistema di gestione elettronica.

portafinestra, tenda da sole grigia a righe

Sui terrazzini, le tende da sole a righe grigie sono di Eclisse Tende.

Nello spessore della parete di fronte al letto, a destra della portafinestra, è stata ricavata una nicchia per la tv sfruttando la zona più bassa sotto lo spiovente. La misura di 80 x 50 cm e la profondità di soli 5 cm è stata progettata per poter inserire un apparecchio da 32” .

camera da letto, portafinestra, terrazzino a tasca, tv incassata,  sgabello, tetto a falda, parquet a spina di pesce, letto

Il progetto illuminotecnico dell’abitazione è stato realizzato da Leukos Studio; gli apparecchi a led inseriti nei tagli a muro sono di Macrolux. Il sistema di automazione domotica degli impianti è di bTicino. Parquet di Listone Giordano. Sul terrazzino, la fioriera in rame è stata progettata da Gianluigi Cristiano.

Come è organizzato il bagno

L’unico ambiente di servizio è preceduto da un disimpegno-antibagno: qui sporge il volume aggettante del box doccia in muratura che vi si affaccia con una parete in vetro satinato: permeabile alla luce, permette di far dialogare i due spazi. Il colore dominante è il grigio contrapposto al bianco opaco di stipiti e zoccolini.

bagno, box doccia aggettante in muratura, rivestimento in pietra, parquet a spina di pesce

Nel bagno l’interno della doccia è rivestito in gres effetto pietra serie Timeless di Cerim, finitura Ceppo di Grè. La rubinetteria è di Gessi. La porta scorrevole a scomparsa che chiude l’ambiente di servizio è un modello rasomuro di Lualdi.

La specchiera sopra il lavabo è stata tagliata su misura in modo da arrivare a tutt’altezza e da seguire l’inclinazione discendente dello spiovente. È su disegno anche il mobile, rialzato di alcuni centimetri da terra e con piano in vetro biancolatte.

bagno, tetto a spiovente, travi a vista, specchio, mobile sospeso con cassetti, lavabo da appoggio, rubinetteria a parete, tappeto, parquet a spina di pesce

In bagno il mobile a cassetti con piano in vetro è su disegno, il lavabo da appoggio e la rubinetteria a parete sono di Gessi. Le spugne a nido d’ape sono di Coincasa. I piccoli quadri appoggiati sul top sono opera di Marie Palazzo, provenienti da Bear Galerie.

Rivestimenti

rivestimento effetto pietra nel box doccia

Effetto pietra. Il box doccia in muratura è rivestito con lastre di gres porcellanato di formati misti che imitano la texture grigio-maculato, con sfumature tono su tono, della pietra naturale denominata Ceppo di Grè, originaria della zona del lago d’Iseo. Le cromie e l’aspetto estetico dovuto alle diverse granulometrie della roccia, sono riprodotti in modo molto simile; ma il gres ha il vantaggio di essere molto meno poroso e quindi adatto anche in bagno.

Indirizzi fornitori

• AEG, www.aeg.it • bTicino, www.bticino.it, Tel. 0332/272111 • Bear Galerie, beargalerie.com • Cerim-Gruppo Florim, www.florim.com/it/cerim, Tel. 0536/840111 • Coincasa, www.coin.it, Tel. 041/2398000 • Eclisse Tende, www.eclissetende.net, Tel. 011/19914400 • Elica, www.elica.it, Tel. 800/888444 • Ernestomeda, www.ernestomeda.com/it, Tel. 0721/48991 • Flos, www.flos.com, Tel. 030/24381 • Fontanaarte, www.fontanaarte.com, Tel. 02/45121 • Fumisteria Vigorelli, www.fumisteriavigorelli.com, Tel. 02/8322332 • Gessi, www.gessi.com, Tel. 0163/454111 • Gianluigi Cristiano-Amazing Studio, www.amazingstudio.it • Kasthall, kasthall.com, Tel. 02/80500338 • KN Industrie, www.knindustrie.it, Tel. 030/8935235 • Knoll, www.knoll-int.com, Tel. 02/72222932 • Leukos Studio, www.leukosstudio.it, Tel. 348/7569100 • Listone Giordano, www.listonegiordano.com, Tel. 075/988681 • Lualdi, www.lualdiporte.com, Tel. 02/94363000 • Macrolux, macrolux.eu, Tel. 0438/470773 • Miele, www.miele.it, Tel. 899/809050 • Natuzzi, www.divaniedivani.it, Tel. 800/844855 • Piatto Unico, www.piattounico.eu, Tel. 045/6173666 • Pirozzi Falegnameria, www.falegnameriamilano.net, Tel. 338/8448337 • Smeg, www.smeg.it, Tel. 0522/8211• Velux, www.velux.it, Tel. 045/6173666 • Vibia, www.vibia.com • Zara Home, www.zarahome.com/it, Tel. 02/8180081

Progetto: arch. Stefania Martinelli, MAC – Milano Architettura Contemporanea, Milano, Tel. 02/83241241
www.macmilano.it
Foto: Claudio Tajoli. Styling: Fulvia Carmagnini

 

Tratto da Cose di Casa numero di dicembre 2021

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.4 / 5, basato su 10 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!