Una mansarda di 65 mq resa più luminosa

Più luce nel sottotetto, grazie a nuovi lucernari, e un effetto visivo di maggior ampiezza, grazie alla scelta di realizzare alcune pareti in vetro.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio
Pubblicato il 30/08/2021 Aggiornato il 30/08/2021
zona giorno del sottotetto, travi in legno a vista, lucernari, libreria passante in metallo, divano in pelle nera, zona pranzo, cucina, mensole

Nel sottotetto di un palazzo dei primi del ‘900 l’apertura di nuovi lucernari ha moltiplicato la luce naturale: il layout, infatti, è stato ripensato per renderlo più vivibile, con una partizione degli interni razionale tra zona giorno e parte notte. La mansarda, di dimensioni contenute, era già abitabile prima della ristrutturazione, ora è diventata bella e confortevole.

Nei diversi ambienti il lato rivolto verso l’esterno è caratterizzato dalla presenza di grosse travi in legno che sottolineano l’inclinazione della falda, ma il segno distintivo del progetto è l’utilizzo di divisori vetrati che, nella cucina e nel bagno, sostituiscono i tramezzi in muratura senza interferire con la struttura originale.

Colori ben calibrati, una scelta accurata dei materiali e la voglia di sperimentare nuove lavorazioni sugli stessi danno una marcia in più all’abitazione. Particolarmente sorprendente la realizzazione in lastre su misura del “terrazzo” verde dell’azienda Mariotti Fulget: un prodotto ricomposto che, grazie alla posa artigianale del marmista, riveste tutte le superfici dei bagni, compresi lavabi e docce, e persino la testata del letto.

Foto mansarda 65 mq

  • Nella zona giorno del sottotetto le travi in legno evidenziano l'inclinazione della falda. Nella parte più bassa della stanza, sotto lo spiovente, sono sistemati il tavolo da pranzo rotondo e una madia su misura lungo la parete: la luce entra dal lucernario (Velux). A destra trova invece posto la cucina, chiusa da una parete in vetro stratificato che integra montanti in acciaio e ripiani (realizzata da Luconi). Gli arredi di produzione sono stati acquistati da Vago Forniture.
  • Nella zona pranzo il tavolo con base centrale e piano rotondo in cristallo trasparente è il modello Vidun di De Padova, design Vico Magistretti; le sedie sono due diverse versioni, in edizione limitata, della 699 Superleggera di Cassina, design Gio Ponti. La madia nera su misura è stata realizzata da F.lli Moretti.
  • Nella zona conversazione, davanti al divano rivestito in pelle nera, il tappeto è Poppy Cloud Orange Sunset di Kasthall. Il tavolino rotondo con struttura ad arco concavo è Sag di MDF Italia, design Nendo/Oki Sato.
  • Il sistema completo in vetro stratificato e acciaio che chiude la zona cottura è stato realizzato da Luconi. La passatoia a righe è Hilda, coll. Hagga 909 Goose Eye di Kasthall. Le lampade a sospensione sono il modello Caravaggio di Fritz Hansen.
  • In cucina il rivestimento in bicottura è il modello Macchine Volanti 2 di Ceramica Bardelli con disegni di Piero Fornasetti. I mobili della composizione in linea in laccato nero e bianco sono di Plebani cucine. Sul top lo spremiagrumi è Juicy Salif di Alessi, design Philippe Starck; stessa produzione per il bollitore 9093, design Michael Graves. I lucernari sono di Velux.
  • Nella camera matrimoniale, la boiserie dietro il letto è realizzata con terrazzo verde di Mariotti Fulget. Su letto, il plaid in cashemere è di Ermenegildo Zegna. Faretti di Delta Light.
  • Nel bagno della camera i sanitari beige a profondità ridotta sono di Ceramica Cielo. I rivestimenti in terrazzo verde delle pareti e del lavabo sono di Mariotti Fulget; produzione lavabo, tagli su misura e posa di Merli Marmi. Nell'angolo a sinistra del lavabo, il contenitore cilindrico a tre scomparti in finitura oro è della serie I Componibili di Kartell, la lampada a sospensione è Calabash™ di Fritz Hansen. Rubinetteria nera a parete della serie Pan di Zucchetti. Le pareti vetrate in vetro fumé che delimitano il volume sono opera di Badio Vetreria. Profumi di Compagnie de Provence.
  • Nel bagno accessibile dal disimpegno la doccia e il lavabo in muratura sono disposti ad angolo retto, entrambi in nicchia. I rivestimenti in terrazzo verde sono di Mariotti Fulget, posati e tagliati su misura da Merli Marmi. Rubinetteria a muro in finitura nera Pan di Zucchetti.
  • Dal disimpegno si accede al locale guardaroba: il pannello specchiato double-face è fissato al fianco dell'armadio (foto sopra); più in là, una tenda scorrevole in tessuto verde (foto a destra) sostituisce tramezzo e serramento. La poltroncina arancione è il modello Corallo di Edra, design Fernando e Humberto Campana. L'ambiente ha il soffitto di altezza digradante verso l'esterno ed è illuminato da una finestra ad abbaino: armadiature su misura sono state realizzate sui due lati del locale liberi da aperture (falegnameria F.lli Moretti).
  • Gli armadi su disegno sono incassati sui due lati del guardaroba. I semplici frontali in bianco fanno tutt'uno con le pareti, mentre i pomelli smaltati con bordo in ottone sono stati accuratamente ricercati con un richiamo cromatico alla boiserie della camera e ai rivestimenti del bagno.

Il progetto del sottotetto

La ristrutturazione ha comportato la demolizione e ricostruzione dei tavolati esistenti nel sottotetto, mantenendo fisso solo il muro di spina centrale. Il nuovo layout ha dovuto confrontarsi con l’andamento digradante del tetto lungo uno dei lati lunghi della pianta: l’altezza raggiunge i 380 cm al colmo e scende fino a 150 cm lungo il perimetro. Sulla base dei vincoli strutturali esistenti è stata ripensata la distribuzione degli ambienti per sfruttare al meglio anche le zone più basse della mansarda con armadiature su misura. L’intervento ha comportato il rifacimento del cappotto isolante della copertura, la coibentazione e i tamponamenti interni in cartongesso e l’apertura di nuovi lucernari sullo spiovente. Sono stati inoltre installati l’impianto di climatizzazione canalizzato e quello di riscaldamento autonomo.

planimetria del sottotetto di 65 mq e pianta demolizioni e costruzioni

1 Ingresso 2 Cucina 3 Zona pranzo 4 Soggiorno 5 Lucernario 6 Abbaino 7 Guardaroba 8 Armadio-lavanderia 9 Bagno 10 Camera matrimoniale 11 Scarpiera

  • La zona giorno del sottotetto si apre proprio di fronte all’ingresso: illuminata dall’alto da due lucernari affiancati in posizione centrale, integra le due aree del pranzo e del living in uno spazio contenuto. La cucina occupa una “striscia” indipendente ricavata in una rientranza della pianta e accessibile tramite una porta a battente, in vetro come la parete.
  • Un muro di spina di elevato spessore taglia in senso trasversale la pianta all’altezza dell’ingresso: l’elemento portante divide così il soggiorno dalla zona notte. Lungo la parete perimetrale, il vano in nicchia chiuso da due ante nasconde la lavatrice e la caldaia.
  • Il disimpegno con pianta a elle è illuminato dall’alto da un lucernario e attrezzato con un armadio incassato in nicchia che nasconde la zona lavanderia. L’area di passaggio distribuisce il bagno, la camera matrimoniale e il guardaroba; quest’ultimo è delimitato da una spalla specchiata su entrambe le facciate ed è chiuso da un tendaggio scorrevole lungo un binario a soffitto.
  • Il bagno della camera matrimoniale nel sottotetto è racchiuso in un volume che è stato ritagliato nell’angolo di fianco al letto; due pareti sono in vetro. A sinistra della porta della stanza, la profonda rientranza chiusa da un tendaggio scorrevole è attrezzata come scarpiera.
zona giorno del sottotetto, travi in legno a vista, lucernari, libreria passante in metallo, divano in pelle nera, zona pranzo, cucina, mensole

Nella zona giorno del sottotetto le travi in legno evidenziano l’inclinazione della falda. Nella parte più bassa della stanza, sotto lo spiovente, sono sistemati il tavolo da pranzo rotondo e una madia su misura lungo la parete: la luce entra dal lucernario (Velux). A destra trova invece posto la cucina, chiusa da una parete in vetro stratificato che integra montanti in acciaio e ripiani (realizzata da Luconi). Gli arredi di produzione sono stati acquistati da Vago Forniture.

zona pranzo del sottotetto, travi a vista in legno verniciato nero, tavolo rotondo con piano in vetro, sedie di design in due colori, madia nera, lampade a sospensione cromate, falda inclinata, lucernario

Nella zona pranzo il tavolo con base centrale e piano rotondo in cristallo trasparente è il modello Vidun di De Padova, design Vico Magistretti; le sedie sono due diverse versioni, in edizione limitata, della 699 Superleggera di Cassina, design Gio Ponti. La madia nera su misura è stata realizzata da F.lli Moretti.

zona conversazione, parete in vetro fumé della cucina, zona pranzo, divano in pelle, zona tv a parete, lampade a sospensione cromate, lucernari, sgabello tondo, mensole in lamiera, sedie di design

Nella zona conversazione, davanti al divano rivestito in pelle nera, il tappeto è Poppy Cloud Orange Sunset di Kasthall. Il tavolino rotondo con struttura ad arco concavo è Sag di MDF Italia, design Nendo/Oki Sato.

1. Lucernari e cappuccine

Prima dell’intervento, il sottotetto era illuminato solo da finestre da tetto ad abbaino, in sequenza su un unico lato. L’ingrandimento di queste ultime e l’apertura dei lucernari in falda – due nella zona giorno, uno nel disimpegno e uno nel bagno, sopra la doccia – sono serviti a migliorare i rapporti aeroilluminanti rendendo più fruibile la zona centrale della mansarda e dando luce anche alla zona cottura sistemata sul lato cieco della stanza.

2. Potenza del nero

Dalle travi verniciate con mordente scuro alla base del tavolo, al divano in pelle: nel living e in tutta la mansarda, il nero disegna gli ambienti con un’impronta maschile che concede, al décor, pochi pezzi selezionati.

3. Tre lampade gemelle

Grande attenzione alla luce, dunque, sia naturale che artificiale. Qui le sospensioni nere seguono la falda, scendendo ad altezze differenti, e illuminano il tavolo. La disposizione ravvicinata permette di ottenere una luce uniforme.

4. Pensile su misura in lamiera di ferro per la tv 

Il pensile che contiene lo schermo è realizzato su disegno in lamiera di ferro piegata e verniciata di nero. Profondo solo 10 cm, quest’elemento salvaspazio prevede un incavo a misura dei pollici del tv, con un’intercapedine sul retro per l’aerazione; a lato trova invece posto una colonna con tre piccoli ripiani.

5. La parete con libreria

La struttura che, nel sottotetto, separa il living dalla cucina è formata da 3 pannelli fissi in vetro stratificato fumé spessi 10 mm e da una porta a battente nello stesso materiale. Lungo la parete, i montanti in acciaio che sostengono i ripiani regolabili in altezza sono accostati al vetro che fa loro da sfondo, ma il fissaggio è soltanto a soffitto e a pavimento. Questa libreria minimal su disegno si ispira a iconici modelli di produzione.
La zona cottura con sviluppo lineare è interpretata come uno spazio indipendente, individuato dalla parete vetrata a tutt’altezza e riproporzionato dal ribassamento in cartongesso a 260 cm da terra. All’interno rimane un corridoio di passaggio largo circa 70 cm.

ingresso della cucina, parete e porta vetrate, passatoia rigata, travi a vista, divano in pelle nera, lampade a sospensione

Il sistema completo in vetro stratificato e acciaio che chiude la zona cottura è stato realizzato da Luconi. La passatoia a righe è Hilda, coll. Hagga 909 Goose Eye di Kasthall. Le lampade a sospensione sono il modello Caravaggio di Fritz Hansen.

All’interno della cucina, la parete laterale e l’alzata tra basi e pensili sono rivestite da piastrelle in bicottura. Sul fondo bianco opaco risalta il delicato motivo decorativo al tratto che riproduce palloni aerostatici storici. Un ricercato contrasto stilistico con l’impronta contemporanea della casa.

cucina, composizione nera in linea, piastrelle decorate con mongolfiere, controsoffitto con faretti incassati, parete in vetro fumé, mensole, forno, piano cottura, pensili bianchi, pavimento in parquet di rovere

In cucina il rivestimento in bicottura è il modello Macchine Volanti 2 di Ceramica Bardelli con disegni di Piero Fornasetti. I mobili della composizione in linea in laccato nero e bianco sono di Plebani cucine. Sul top lo spremiagrumi è Juicy Salif di Alessi, design Philippe Starck; stessa produzione per il bollitore 9093, design Michael Graves. I lucernari sono di Velux.

6. Tocco rétro per il bagno

Con una soluzione progettuale simile a quella della cucina, il bagno a uso esclusivo della camera matrimoniale, ritagliato in posizione d’angolo, è chiuso da due pareti in vetro fumé: i due ambienti sono concepiti come un tutt’uno e tale scelta è sottolineata dall’impiego dello stesso rivestimento “terrazzo” a parete. Evoluzione dal forte impatto estetico di un materiale performante nato per non essere prezioso, che qui ha tutto il fascino di una lastra di marmo verde Alpi. E per di più a budget contenuto.

bagno del sottotetto, pavimento in parquet, rivestimenti a parete in terrazzo verde, parete in vetro fumé, mobile contenitore dorato, lavabo, specchio, controsoffitto, faretti

Nel bagno della camera i sanitari beige a profondità ridotta sono di Ceramica Cielo. I rivestimenti in terrazzo verde delle pareti e del lavabo sono di Mariotti Fulget; produzione lavabo, tagli su misura e posa di Merli Marmi. Nell’angolo a sinistra del lavabo, il contenitore cilindrico a tre scomparti in finitura oro è della serie I Componibili di Kartell, la lampada a sospensione è Calabash™ di Fritz Hansen. Rubinetteria nera a parete della serie Pan di Zucchetti. Le pareti vetrate in vetro fumé che delimitano il volume sono opera di Badio Vetreria. Profumi di Compagnie de Provence.

7. “Terrazzo” verde in continuità

Lungo la parete tra il bagno e la camera è stata realizzata una sorta di boiserie verde con inserti chiari: alta 120 cm e spessa circa 10 cm, fa da sfondo al lavabo e, nella stanza, sostituisce la testiera del letto. Le lastre, tagliate su misura, sono in terrazzo, un materiale ricomposto formato da pezzi e scaglie di marmo e da un legante cementizio; l’aspetto è simile a quello dei rivestimenti in graniglia o in seminato (spesso indicati come sinonimi). Lo stesso terrazzo verde è stato impiegato anche nell’altro bagno della casa.

8. Abbinamenti: contrasti e dettagli nel sottotetto

L’equilibrio compositivo della camera matrimoniale e del bagno annesso, come nel resto del sottotetto, si basa sull’accostamento di pochi colori. Rispetto alla zona giorno, però, il contrasto in chiaroscuro gioca anche tra il bianco e il “verde Alpi” dei rivestimenti a parete. Un tocco speciale, poi, è affidato al color oro che impreziosisce il contenitore a scomparti e la sospensione mini.

Le finestre ad abbaino sono state mantenute nella posizione originale e anche l’ampiezza delle luci non è stata modificata. Tuttavia, approfittando della necessità di sostituire gli infissi per migliorare il comfort termico degli interni e contenere i consumi energetici, sono stati scelti serramenti con profili il più possibile sottili in modo da avere vetrate più grandi che lascino entrare più luce. Intorno alle finestre, i tamponamenti in cartongesso sono stati realizzati dopo avere eseguito le necessarie opere di coibentazione interna.

camera da letto del sottotetto, parete in vetro fumé, contenitore dorato, letto, boiserie e testiera in terrazzo verde, travi a vista, lucernario, pavimento in parquet

Nella camera matrimoniale, la boiserie dietro il letto è realizzata con terrazzo verde di Mariotti Fulget. Su letto, il plaid in cashemere è di Ermenegildo Zegna. Faretti di Delta Light.

9. Parquet con posa alternata

Anche in camera e in bagno i listoni di rovere prefinito trattati a olio sono di un colore chiaro che contribuisce a enfatizzare la luminosità. La posa è sempre a correre, variando però di 90° tra un ambiente e l’altro l’orientamento degli elementi: soluzione che movimenta e amplifica visivamente la percezione degli spazi.

10. Vetro fumé per le pareti del bagno

Il vetro fumé delle pareti del bagno è di tonalità più scura di quella della cucina, quasi nero. Dalla stanza l’interno del volume è quasi invisibile fino a quando non si accende la luce.

bagno del sottotetto, zona lavavo, rivestimenti in terrazzo verde, rubinetto a parete, specchio, doccia con pannello fumé, mensola sottotop, applique tonda

Nel bagno accessibile dal disimpegno la doccia e il lavabo in muratura sono disposti ad angolo retto, entrambi in nicchia. I rivestimenti in terrazzo verde sono di Mariotti Fulget, posati e tagliati su misura da Merli Marmi. Rubinetteria a muro in finitura nera Pan di Zucchetti.

disimpegno e cabina armadio del sottotetto, armadi a muro, travi a vista, anta specchiata, pavimento in parquet di rovere

Dal disimpegno si accede al locale guardaroba: il pannello specchiato double-face è fissato al fianco dell’armadio (foto sopra); più in là, una tenda scorrevole in tessuto verde (foto a destra) sostituisce tramezzo e serramento. La poltroncina arancione è il modello Corallo di Edra, design Fernando e Humberto Campana. L’ambiente ha il soffitto di altezza digradante verso l’esterno ed è illuminato da una finestra ad abbaino: armadiature su misura sono state realizzate sui due lati del locale liberi da aperture (falegnameria F.lli Moretti).

guardaroba del sottotetto, armadi a muro, trave a vista, finestra ad abbaino, tendaggio verde, seduta di design arancione, pavimento in parquet

Gli armadi su disegno sono incassati sui due lati del guardaroba. I semplici frontali in bianco fanno tutt’uno con le pareti, mentre i pomelli smaltati con bordo in ottone sono stati accuratamente ricercati con un richiamo cromatico alla boiserie della camera e ai rivestimenti del bagno.

Indirizzi

• Alessi, alessi.com, Tel. 0323/868611 • Badio Vetreria, Tel. 02/9065119 • Cassina, www.cassina.com, Tel. 0362/3721 • Ceramica Bardelli, ceramicabardelli.com, Tel. 02/9025181 • Ceramica Cielo, www.ceramicacielo.it, Tel. 02/3966 1165 • Compagnie de Provence, www.compagniedeprovence.it • Delta Light, www.deltalight.com/it , Tel. 0571/82226 • Edra, www.edra.com, Tel. 0587/616660 • De Padova, www.depadova.com, Tel. 02/777201 • Ermenegildo Zegna, www.zegna.com/it, Tel. 76006437 • F.lli Moretti, Tel. 0541/657029 • Fritz Hansen, fritzhansen.com, Tel. 02/49526135 • Kartell, www.kartell.com, Tel. 02/900121 • Kasthall, www.kasthall.com, Tel. 02/80500338 • Luconi, www.luconi.net, Tel. 071/2868404 • Mariotti Fulget, www.mariotti-spa.com,Tel. 0385/70356 • MDF Italia, www.mdfitalia.it, Tel. 02/81804100 • Merli Marmi, www.merlimarmi.com, Tel. 0383/212435 • Plebani Cucine, plebani.com/it, Tel. 0363/902188 • Vago Forniture, vago.com, Tel. 0362/565906 • Velux, www.velux.it, Tel. 045/6173666 • Zucchetti Kos, www.zucchettikos.it

Progetto: arch. Fabio Azzolina in collaborazione con arch. Caterina Mancuso, Studio Azzolina, Milano Tel. 02/20240610 – info@fabioazzolina.it
Foto: Studio Roy
Styling: Carolina Reggi

Tratto da Cose di Casa di marzo 2021

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 4 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!