In 120 mq attico in stile contemporaneo

A Palermo, l’ultimo piano di un edificio anni ’60 è stato trasformato in un appartamento luminoso grazie all'apertura di finestre sul tetto piano.
Grazia Baccari
A cura di Grazia Baccari, Tatiana Ceruti
Pubblicato il 27/07/2020 Aggiornato il 30/07/2020

Periferia di Palermo, ultimo piano di un edificio anni ’60. Un grande appartamento di famiglia è stato diviso in due unità: la parte più grande, che qui illustriamo, è diventata la dimora di chi l’ha vissuta fin da piccolo. Il desiderio che ha guidato i progettisti è stato quello di coniugare passato e presente in un’ottica rigorosa dell’abitare. 

Cucina a vista sul soggiorno con banco snack illuminata da finestre per tetti piani

La parete attrezzata che guarda il soggiorno, completa dell’isola con banco snack, è la soluzione scelta per la cucina. Ricavata in una zona di passaggio del vecchio appartamento, senza finestre, è illuminata da tre finestre per tetti piani (di Velux, www.velux.it).

Finestre per tetti piani viste dall'esterno

Come appaiono le finestre per tetti piani all’esterno

Foto
  • La parete attrezzata che guarda il soggiorno, completa dell'isola con banco snack, è la soluzione scelta per la cucina. Ricavata in una zona di passaggio del vecchio appartamento, senza finestre, è illuminata da tre finestre per tetti piani.
  • Come appaiono le finestre per tetti piani all'esterno
  • Bianco, blu e legno chiaro per la cucina definita dal pavimento in resina grigia, abbinato al parquet scelto per tutta la casa. Mood essenziale per gli arredi e per l'isola centrale, che è anche l'angolo pranzo. Le tre finestre per tetti piani, complete di cupola antieffrazione fanno entrare la luce naturale dall'alto, creando un effetto suggestivo. Tende esterne parasole proteggono dal caldo.
  • Geometrie in sequenza: dall'ingresso, attraverso un vano, si accede al breve corridoio che porta al soggiorno, attrezzato con un armadio a muro chiuso da una porta scorrevole in vetro blu chiaro, uno dei colori ricorrenti nella casa. Una lama di luce entra dal soffitto, dove è stata montata una grande finestra per tetti piani.
  • Un locale è stato trasformato in sala per i giochi. Questa, che può diventare una seconda camera da letto, è stata organizzata in corrispondenza della parte coperta del terrazzo, quindi era un po' buia, nonostante la portafinestra. L'apertura di un infisso sul tetto piano ha dato luce diretta al tavolo del subbuteo, ha aumentato nello stesso tempo l'illuminazione naturale, nonché l'aerazione di questa stanza.
  • In bagno, il lucernario per tetti piani, posto proprio sopra la vasca, ne mette in risalto il design e crea un'atmosfera a tinte soft.
Il progetto

La divisione dell’appartamento originario ha previsto la ridistribuzione degli ambienti nei 120 mq ricavati, e ha reso necessario l’inserimento di nuove sorgenti di luce naturale

Pianta abitazione sottotetto di 120 mq più terrazzo

La nuova abitazione è a pianta rettangolare ed è un susseguirsi  di stanze affacciate sul terrazzo piantumato e in parte coperto. Dall’ingresso-studio si passa alla stanza dei giochi, al soggiorno con cucina e, in fondo, a un disimpegno con i due bagni e la camera. Tutti i pavimenti sono in rovere, tranne nella cucina open.

Cucina a vista sul soggiorno con banco snack, parquet e resina grigia a pavimento

Bianco, blu e legno chiaro per la cucina definita dal pavimento in resina grigia, abbinato al parquet scelto per tutta la casa. Mood essenziale per gli arredi e per l’isola centrale, che è anche l’angolo pranzo. L’illuminazione è stata risolta con tre lampade di design e con tre finestre per tetti piani, completi di cupola antieffrazione. La luce naturale zenitale (che entra dall’alto) crea un effetto suggestivo. I lucernari posti in successione diffondono la luce dall’alto, in modo omogeneo, per tutto l’arco della giornata. Tende esterne parasole proteggono dal caldo.

Corridoio che porta al soggiorno parquet armadio a muro finestra tetti piani

Geometrie in sequenza: dall’ingresso, attraverso un vano, si accede al breve corridoio che porta al soggiorno, attrezzato con un armadio a muro chiuso da una porta scorrevole in vetro blu chiaro, uno dei colori ricorrenti nella casa. Una lama di luce entra dal soffitto, dove è stata montata una grande finestra per tetti piani.

Sala giochi in casa con gioco da tavolo calcio subbuteo luce naturale dal tetto portafinestra

Un locale è stato trasformato in sala per i giochi. Questa, che può diventare una seconda camera da letto, è stata organizzata in corrispondenza della parte coperta del terrazzo, quindi era un po’ buia, nonostante la portafinestra. L’apertura di un infisso sul tetto piano ha dato luce diretta al tavolo del subbuteo, ha aumentato nello stesso tempo l’illuminazione naturale nonché l’aerazione di questa stanza.

Bagno con vasca freestanding illuminata da finestra sul tetto piano parquet

Gli spazi sembrano più ampi. L’apertura di una finestra sul tetto aumenta il comfort anche in ambienti di dimensioni contenute, come il bagno. Qui, il lucernario per coperture piane, posto proprio sopra la vasca, ne mette in risalto il design e crea un’atmosfera a tinte soft.

Progetto: cube studio, architetti Cinzia Bellavia e Riccardo Culotta, info@cubestudio.it
Foto: Andrea Segliani

Tratto da: Speciale Daylight Life. Più luce naturale, più benessere in casa, allegato al n. 4/2020 del mensile Cose di Casa 

 

Ti potrebbero interessare anche:

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3 / 5, basato su 8 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!