Casa in bianco e blu: un trilocale sottotetto, salvaspazio e luminoso di 63 mq

In un edificio di nuova costruzione, l'appartamento nel sottotetto è stato organizzato con un layout al centimetro e un funzionale spazio outdoor. I colori sono freschi e giovani, con effetti decorativi.

Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografa Cristina Galliena - Studio White, Stylist Laura Mauceri
Pubblicato il 09/01/2023 Aggiornato il 09/01/2023
soggiorno, portafinestra, tendaggi, parete attrezzata, mobile tv di design, divano bianco, cuscini, tappeto blu, lampada a sospensione destrutturata, parquet, carta da parati jungle

In un piccolo centro dell’hinterland milanese il progetto su misura ha modellato un appartamento al terzo piano, nel sottotetto, a immagine dei gusti e delle esigenze dei proprietari. Pochi, nella palazzina di nuova costruzione, gli elementi scelti dal capitolato: mobili, materiali e finiture sono quasi tutti personalizzati, con opere artigianali su disegno, ideate anche per ottimizzare le altezze digradanti della falda inclinata. Su misura, per esempio, le armadiature nelle diverse stanze, mimetizzate da ante in laccato bianco opaco che fanno tutt’uno con le pareti. Nel progetto decorativo, declinato con l’uso di colori freschi e luminosi, arredi e complementi danno vita a un insieme giovane e contemporaneo. Gli ambienti di metratura contenuta del sottotetto si dilatano e acquistano interesse con l’inserimento di finestre sul tetto, specchi e rivestimenti murali. Carte da parati décor o con effetto trompe-l’oeil modificano la percezione degli spazi. Il terrazzo nel sottotetto moltiplica gli spazi abitabili.

Foto del sottotetto

  • In soggiorno la parete attrezzata in laccato bianco opaco (di Caccaro) integra il modulo con il camino a bioetanolo di Planika Fires; questi modelli non richiedono l'installazione della canna fumaria, hanno soprattutto una funzione estetica ma anche una certa resa termica. Sul lato opposto, la panca su cui poggia la tv è il modello "pop" Molletta di Riva 1920, in legno massello di cedro profumato. La lampada a sospensione destrutturata con diffusori neri è il modello Aim di Flos, design Ronan & Erwan Bouroullec. Il plaid appoggiato sul divano è di Fazzini.
  • Nella zona conversazione il divano bifacciale con schienali mobili e orientabili, rivestito in tessuto bianco, è stato realizzato su misura dal tappezziere; il coffee table bianco è il modello Pipe di Moroso, il tappeto blu di Mohebban. Parquet in rovere di Ideal Legno.
  • Sulla parete con la zona tv, la carta da parati che riproduce una foresta tropicale è di Inkiostro Bianco. La porta scorrevole interno muro del disimpegno è di FerreroLegno. Panca di Riva 1920.
  • Tra il soggiorno e il terrazzo nel sottotetto è stata posata per motivi tecnici una soglia in granito, che impedisce all'acqua di entrare in casa. All'esterno, il rivestimento a doghe a terra è Ultrashield di Déco Decking. Tavolino rotondo e sedie pieghevoli di Ikea.
  • tavolo-cucina
  • lavabo-cucina
  • In cucina la composizione su tre lati con frontali e piano di lavoro in Fenix nero opaco è stata realizzata su misura dalla falegnameria Esse 81. Il forno da incasso è di Siemens, la cappa d'arredo piatta a parete è di Falmec. La casseruola azzurra e il mestolo inox sono di Sambonet. Nella foto a sinistra, lavello inox e miscelatore di I&D Blanco; la caraffa in vetro e il piatto in porcellana sono di Rosenthal.
  • Nel disimpegno che distribuisce gli ambienti della zona notte, nell'angolo libero tra le aperture è stato ricavato lo spazio per inserire una scarpiera a tutt'altezza.
  • Nella camera matrimoniale due pareti sono rivestite con la carta da parati trompe l'oeil Classy di Inkiostro Bianco; a destra, come comodino, il contenitore della serie I Componibili di Kartell, design Anna Castelli Ferrieri. La struttura della testiera in laccato bianco, realizzata su disegno, integra nello spessore il profilo in cui è installato uno strip led. Il coordinato tessile, il copriletto, il plaid e i cuscini quadrati sono di Fazzini; il cuscino grigio al centro è di Atelier des Refusés. Sul comodino a sinistra, lampada Blom di FontanaArte.
  • testata-letto
  • Nell'angolo della camera di fronte al letto, la poltroncina scultorea davanti alla "finestra" è il modello Armada di Moroso, design Doshi Levien.
  • studio
  • ì
  • Nel bagno, illuminato da un lucernario in legno di Velux, il lavabo da appoggio a catino in ceramica nera è di Ceramica Globo con rubinetteria di Fantini; mobile in rovere di Cerasa. Lo specchio rotondo è incorniciato da un rivestimento in carta da parati di Glamora con un motivo jungle al tratto su fondo chiaro. Gli asciugamani sono di Fazzini. Porta di FerreroLegno. Applique nera sopra lo specchio Frame di Rotaliana, scaldasalviette di Irsap.

Progetto del sottotetto

Nel sottotetto di 63 mq all’ultimo piano dell’edificio di nuova costruzione, il lato della zona notte è sotto lo spiovente del tetto a falda, con altezze digradanti. Nella parte giorno, che confina con il pianerottolo condominiale e con un’altra unità immobiliare, il soffitto raggiunge i 340 cm. La camera, lo studio, il bagno e la cucina sono illuminati dall’alto da lucernari; il living affaccia invece su un terrazzino, aperto in alto e delimitato da una balaustra frontale e da muri laterali. La suddivisione interna degli spazi ha permesso di sfruttare al centimetro la metratura contenuta, anche nelle zone più basse del sottotetto. Sono state ricavare due stanze ampie, un soggiorno open, la cucina semi indipendente e un ambiente di servizio completo e vani attrezzati che sfruttano rientranze e irregolarità della pianta.

planimetria del sottotetto di 63 mq

1 Ingresso 2 Cucina 3 Zona pranzo 4 Soggiorno 5 Terrazzo 6 Disimpegno 7 Camera matrimoniale 8 Studio 9 Zona lavanderia 10 Bagno

  • La zona giorno del sottotetto, su cui si apre direttamente l’ingresso, forma un’ambiente unico che si estende in lunghezza dal terrazzo alla cucina; il tavolo da pranzo è sistemato in posizione centrale. Una porta scorrevole interno muro separa il disimpegno della zona notte.
  • La cucina, che nel layout previsto da capitolato era chiusa da porte scorrevoli e illuminata solo dal lucernario, è stata invece aperta sul living così da ricevere luce anche dal terrazzino.
  • Il soggiorno affaccia su un terrazzino nel sottotetto di circa 15 mq delimitato da una parte dal tetto a falda, dall’altra dal muro che lo divide dal terrazzo di un altro appartamento.
  • Nella zona notte le due camere e il bagno centrale sono illuminati dall’alto da lucernari.Gli ambienti sono distribuiti su tre diversi lati del disimpegno.
  • La seconda camera, adibita a studio, ha dimensioni, pari a quelle della stanza matrimoniale, oltre 12 mq. È stato possibile sfruttare le pareti libere con un’armadiatura angolare che integra lo scomparto lavanderia.

Divano al centro per sfruttare lo spazio e usare la parete per altri mobili

soggiorno, portafinestra, tendaggi, parete attrezzata, mobile tv di design, divano bianco, cuscini, tappeto blu, lampada a sospensione destrutturata, parquet, carta da parati jungle

In soggiorno la parete attrezzata in laccato bianco opaco (di Caccaro) integra il modulo con il camino a bioetanolo di Planika Fires; questi modelli non richiedono l’installazione della canna fumaria, hanno soprattutto una funzione estetica ma anche una certa resa termica. Sul lato opposto, la panca su cui poggia la tv è il modello “pop” Molletta di Riva 1920, in legno massello di cedro profumato. La lampada a sospensione destrutturata con diffusori neri è il modello Aim di Flos, design Ronan & Erwan Bouroullec. Il plaid appoggiato sul divano è di Fazzini.

Soggiorno del sottotetto, colonna libreria, parete attrezzata, portafinestra, tendaggi, pianta, tappeto blu, divano, tavolino bianco cuscino giallo, pavimento in parquet

Nella zona conversazione il divano bifacciale con schienali mobili e orientabili, rivestito in tessuto bianco, è stato realizzato su misura dal tappezziere; il coffee table bianco è il modello Pipe di Moroso, il tappeto blu di Mohebban. Parquet in rovere di Ideal Legno.

La parete decorata nel living

In soggiorno la carta da parati a motivo jungle riveste a tutt’altezza la parete di confine con la zona notte e incornicia la porta scorrevole del disimpegno, sottolineando l’altezza dei soffitti in questa parte del sottotetto. Nell’edificio di nuova costruzione, i sistemi di coibentazione impiegati per le murature perimetrali e la copertura garantiscono un adeguato comfort termico d’estate e d’inverno.

soggiorno, zona tv, carta da parati jungle, mobile a forma di molletta, tappeto blu, divano, tavolo bianco con basamento centrale, vaso bianco, sedia di design, parquet

Sulla parete con la zona tv, la carta da parati che riproduce una foresta tropicale è di Inkiostro Bianco. La porta scorrevole interno muro del disimpegno è di FerreroLegno. Panca di Riva 1920.

Il terrazzo nel tetto

Il soggiorno affaccia sul terrazzo. A piena parete, l’apertura vetrata che li collega è così ampia che lo spazio all’aperto viene a porsi in perfetta continuità con l’ambiente interno. A ottenere questo risultato contribuisce anche la pavimentazione, scelta in una particolare tipologia di legno composito, specificamente studiata per l’outdoor. Il colore è simile a quello del parquet interno, ma la posa è diversa: con le sue doghe a correre, ricorda il ponte di una nave

Pavimento esterni in legno-non legno sostenibile

Il pavimento del terrazzo è rivestito con doghe in un innovativo materiale composito derivato dal legno di cui mantiene le caratteristiche estetiche. Il supporto viene realizzato con materiali di recupero ed è quindi eco sostenibile, certificato FSC e EPD. Il 95% della sua composizione è infatti costituito da prodotti riciclati, tra cui fibre di legni duri rigenerati e a impatto zero sulla deforestazione, bottiglie di plastica chiara e polietilene ad alta densità (HDPE). Un monitoraggio annuale dei processi garantisce il rispetto delle normative vigenti in materia di ambiente, salute e sicurezza. Il materiale è protetto da uno scudo esterno in tecno-polimero che ne migliora le prestazioni e aumenta la resistenza, la durata e lo rende ancora più simile al legno naturale. Il processo produttivo brevettato prevede che lo scudo protettivo e il nucleo centrale vengano coestrusi ad altissime temperature in un’unica matrice in modo da ottenere elementi senza giunture e quindi molto più resistenti rispetto ai tradizionali legni compositi e WPC (Wood Plastic Composite). Il materiale, adatto per l’outdoor, offre un’eccezionale protezione contro le macchie, le fenditure, il deterioramento delle superfici, gli attacchi di muffe e funghi. In questo caso è stata impiegata la tecnica di posa flottante, adatta su sottofondi instabili e anche sopra pavimenti esistenti; è anche la soluzione ottimale per nascondere il passaggio di cavi e tubature.

terrazzo nel sottotetto, tendaggio bianco, pavimentazione in simil legno, sedie e tavolino pieghevoli, tavolino, divano, pianta

Tra il soggiorno e il terrazzo nel sottotetto è stata posata per motivi tecnici una soglia in granito, che impedisce all’acqua di entrare in casa. All’esterno, il rivestimento a doghe a terra è Ultrashield di Déco Decking. Tavolino rotondo e sedie pieghevoli di Ikea.

Cucina su misura

Per la zona cottura è stata scelta una composizione a “U” realizzata su disegno dal falegname. Aperta sul soggiorno, si presenta come blocco unico grazie alla finitura nero opaco, contrapposta al total white delle pareti che salgono a oltre 3 metri di altezza. Fontali e top sono realizzati in Fenix, un materiale innovativo a base di cellulosa e resine, oggi anche prodotto con processi carbon neutral.

zona cottura del sottotetto, pensili color antracite, lavello in acciaio incassato nel top, miscelatore cromato, tagliere, ciotole

cucina del sottotetto, angolo, cassetto estraibile, basi color antracite, forno, cappa a parete, piano cottura a induzione, casseruola azzurra, nicchia, caffettiera, accessori

In cucina la composizione su tre lati con frontali e piano di lavoro in Fenix nero opaco è stata realizzata su misura dalla falegnameria Esse 81. Il forno da incasso è di Siemens, la cappa d’arredo piatta a parete è di Falmec. La casseruola azzurra e il mestolo inox sono di Sambonet. Nella foto a sinistra, lavello inox e miscelatore di I&D Blanco; la caraffa in vetro e il piatto in porcellana sono di Rosenthal.

Da cucinotto chiuso a cucina aperta

Nel layout predisposto in un primo tempo da capitolato, la cucina avrebbe dovuto essere completamente chiusa. L’idea progettuale di aprire l’angolo cottura verso il living ha permesso non solo di rendere il volume più luminoso, ma anche di sfruttare al centimetro le tre pareti con una composizione su misura a ferro di cavallo. La disposizione lascia modo di aprire agevolmente gli sportelli e di organizzare un triangolo operativo ergonomico, con i fuochi al centro, il lavello su uno dei lati corti e la colonna frigo sull’altro.

pianta e vista 3D della cucina del sottotetto

La luce zenitale delle finestre da tetto

L’angolo cottura è illuminato dall’alto da un lucernario di ampie dimensioni. È in alluminio a taglio termico con vetrocamera, a differenza delle altre finestre da tetto della casa che sono invece in legno. Tutti gli infissi sono dotati sia di sistema oscurante interno che di tapparella esterna. Apertura e chiusura, così come tutte le altre funzioni, sono controllate elettronicamente con un telecomando unico; il sistema è anche predisposto per il collegamento wireless tramite app.

zona cottura del sottotetto, pensili color antracite, cappa. forno, parete rivestita con carta da parati jungle, tavolo rotondo, sedia bianca, vaso, ceramica a forma di ananas, pavimento in parquet, tazzine

Nella zona pranzo, il tavolo rotondo in laminato liquido con base centrale si rifà a un modello iconico degli anni ’50 così come le sedie intorno. Piatto, tazze e vaso sono di Rosenthal. La carta da parati a motivo jungle è di Inkiostro Bianco. Il parquet in rovere è Spirit Collection di Ideal Legno, finitura Cinque Terra spazzolato. Il lucernario è di Velux.

Camera bianca e blu con carta da parati trompe l’oeil

Negli ambienti della zona notte, che sono orientati in corrispondenza dell’inclinazione massima della falda del tetto, le altezze scendono fino a 190 cm da terra. Il progetto della camera matrimoniale è partito quindi dall’idea di ottenere una resa estetica che valorizzasse questa caratteristica architettonica. La carta da parati del rivestimento, oltre a definire la palette cromatica con una tonalità intensa, ripresa anche nei complementi e nei tessuti, riproporziona la stanza, giocando con un tema decorativo che attribuisce profondità e ariosità. Le due pareti libere della camera matrimoniale sono rivestite da una carta da parati con fondo blu notte. Sul lato sotto il lucernario, il motivo decorativo, con effetto trompe-l’oeil, prevede due aperture ad arco. La porta spalancata con due ante a doppio battente e un paesaggio urbano in lontananza è stata volutamente posizionata lungo il muro, non in esatta corrispondenza con la finestra da tetto, in modo tale che la luce zenitale la colpisca in senso obliquo, accentuando ancora di più la sensazione di profondità. Dietro il letto, invece, la carta da parati tinta unita è stata tagliata in diagonale, in modo da lasciare una fascia triangolare bianca in alto a destra, come fosse uno spiraglio di luce.

camera da letto nel sottotetto, pareti basse, carata da parati trompe l'oeil con finte finestre, letto, copriletto azzurro, coordinato tessile blu, cuscini, parete blu, pavimento in parquet, lucernario, soffitto ribassato

Nella camera matrimoniale due pareti sono rivestite con la carta da parati trompe l’oeil Classy di Inkiostro Bianco; a destra, come comodino, il contenitore della serie I Componibili di Kartell, design Anna Castelli Ferrieri. La struttura della testiera in laccato bianco, realizzata su disegno, integra nello spessore il profilo in cui è installato uno strip led. Il coordinato tessile, il copriletto, il plaid e i cuscini quadrati sono di Fazzini; il cuscino grigio al centro è di Atelier des Refusés. Sul comodino a sinistra, lampada Blom di FontanaArte.

Una parete da copiare: con giochi di colore e di luci

camera matrimoniale nel sottotetto, dettaglio, letto, coordinato tessile blu e azzurro, cuscini tinta unita, parete blu con triangolo bianco, comodino contenitore rotondo, luci a led, pavimento in parquet

 

camera matrimoniale, armadio nel sottotetto, anta aperta, ripiani, lucernario, carta da parati trompe l'oeil con finte finestre, porltroncina blu con cuscino giallo, pavimento in parquet

Nell’angolo della camera di fronte al letto, la poltroncina scultorea davanti alla “finestra” è il modello Armada di Moroso, design Doshi Levien.

L’armadio che segue la pendenza del tetto

Nella camera matrimoniale, che occupa il locale all’incrocio tra le due falde inclinate del tetto, il soffitto si abbassa sia dietro il letto sia lungo la parete di fronte. Addossata a quest’ultima, è stata realizzata un’armadiatura di altezza digradante da 300 cm (verso il centro della pianta) a 190 cm (sul lato esterno). La struttura in nobilitato con ante in laccato bianco opaco è composta da tre moduli chiusi da cinque ante a battente. I due più alti sono attrezzati con appenderie, ripiani e cassettiere; il più stretto e basso contiene invece soltanto ripiani. L’altezza digradante è stata sfruttata a pieno con vani “a trapezio” che seguono a filo l’inclinazione.

prospetto dell'armadio della camera aperto

disimpegno del sottotetto, pavimento in parquet, armadi in laccato bianco, ingresso della camera matrimoniale, carta da parati decorativa, lucernario

Nel disimpegno che distribuisce gli ambienti della zona notte, nell’angolo libero tra le aperture è stato ricavato lo spazio per inserire una scarpiera a tutt’altezza.

Camera studio

Il layout del sottotetto, organizzato come trilocale senza il minimo spreco di spazio, ha permesso di ricavare una seconda camera di dimensioni confortevoli: un plus non scontato per una metratura di poco superiore a 60 mq. L’idea in più è stata quella di fare della stanza uno spazio multitasking, in evoluzione nel tempo: sfruttando al massimo anche le pareti perimetrali libere, è ora studio, guardaroba, ripostiglio e lavanderia

studio del sottotetto, armadiature su misura in laccato bianco, lucernario, scrivania, sedia girevole, lampada da tavolo minimal, tappeto grigio, cuscino azzurro, piante

Nello studio la scrivania è di Ikea, la sedia su ruote di Komforchair. Il cuscino è di Atelier des Réfuses, la stampa incorniciata appoggiata sul piano è di L’Affiche. La lampada da tavolo bianca è di Xiaomi Lighting. Il lucernario è di Velux. L’armadiatura su due lati nel sottotetto è stata realizzata su disegno dalla falegnameria Esse 81. Il tappeto grigio è di Ikea.

Armadio + lavanderia, tutto in uno

Anche il sistema che si sviluppa a elle lungo due pareti dello studio è stato progettato al centimetro e realizzato su disegno dal falegname con struttura in nobilitato. I moduli fuori standard, chiusi da ante a battente in mdf laccato bianco (c’è anche un piccolo scomparto a ribalta nell’angolo), hanno larghezze diverse una dall’altra; le altezze, seguendo l’inclinazione dello spiovente, scendono da 300 a 190 cm. All’ingresso, il primo elemento è uno scomparto scarpiera che si apre lateralmente; segue il vano per la lavatrice con ripiani sopra. Il doppio vano con le appenderie sfrutta la posizione d’angolo.

pianta e vista 3D dell'armadio della lavanderia

bagno del sottotetto, lucernario, box doccia in vetro trasparente, mobile in legno, piano sospeso, lavabo nero da appoggio, rubinetteria a colonna, specchio, asciugamano giallo, lucernario, mensole, applique nera, pavimento in parquet

I sanitari sospesi sono il modello Tesi di Ideal Standard; la parete e l’interno del box doccia sono rivestiti con lastre da 120 x 120 cm della serie Neutra 6.0 di Florim. Sotto il lucernario, la barra a led in gesso tinteggiata nella stessa finitura blu della parete è di Sforzin Illuminazione.

disimpegno con armadio aperto a ripiani, bagno, porta a battente bianca, specchio, piano in legno sospeso. lavabo nero da appoggio, rubinetteria a colonna, pavimento in parquet, parete decorata

Nel bagno, illuminato da un lucernario in legno di Velux, il lavabo da appoggio a catino in ceramica nera è di Ceramica Globo con rubinetteria di Fantini; mobile in rovere di Cerasa. Lo specchio rotondo è incorniciato da un rivestimento in carta da parati di Glamora con un motivo jungle al tratto su fondo chiaro. Gli asciugamani sono di Fazzini. Porta di FerreroLegno. Applique nera sopra lo specchio Frame di Rotaliana, scaldasalviette di Irsap.

Indirizzi fornitori

• Atelier des refusés, www.atelierdesrefuses.com • Caccaro, www.caccaro.com, Tel. 049/9318911 • Ceramica Globo, www.ceramicaglobo.com, Tel. 0761/18731 • Cerasa, www.cerasa.it, Tel. 0438/783411 • Déco Decking, www.decodecking.it, Tel. 035/526209 • Esse 81 – Alessanro Sormani, esse81.it • Falmec, www.falmec.com, Tel. 0438/5025 • Fantini Rubinetterie, www.fantini.it, Tel. 0322/918411 • Fazzini Home, www.fazzinihome.com, Tel. 0331/263127 • Fenix, www.fenixforinteriors.com, Tel. 0172/0436111 • FerreroLegno, www.ferrerolegno.com, Tel. 0174/622411 • Florim, www.florim.com/it, Tel. 0536/840111 • Flos, www.flos.com, Tel. 030/24381 • FontanaArte, www.fontanaarte.it, Tel. 02/45121 • Glamora, www.glamora.it, Tel. 0536/076403 • Kartell, www.kartell.com, Tel. 02/900121 • Komfortchair, www.komfortchair.com/it, Tel. 0172/1915211 • I&D Blanco, www.iedsrl.it, Tel. 039/2057501 • Ideal Legno, www.ideal-legno.com, Tel. 041/5150520 • Ideal Standard, www.idealstandard.it, Tel. 800/652290 • Ikea, www.ikea.it, Tel. 199/114646 • Inkiostro Bianco, www.inkiostrobianco.com, Tel. 0536/803503 • Irsap, www.irsap.com/it, Tel. 0425/466611 • L’Affiche, www.affiche.it, Tel. 02/86450124 • Mohebban, www.mohebbanmilano.com • Moroso, www.moroso.it, Tel. 800/016811 • Planika Fires, www.planikafires.it • Riva 1920, www.riva1920.it, Tel. 031/733094 • Rosenthal, www.rosenthal.de/it • Rotaliana, www.rotaliana.it, Tel. 0461/602376 • Sambonet, www.sambonet.com, Tel. 0321/879711 • Sforzin Illuminazione, sforzinilluminazione.com, Tel. 02/9104958 • Siemens-BSH Group, www.siemens-home.bsh-group.com, Tel. 800/018346 • Velux, www.velux.it, Tel. 045/6173666 • Xiahomi, xiaomi-mi.com

Progetto: arch. Annalisa Carli, via Deledda 2, Vanzago (Mi), Tel. 320/9594299 – www.annalisacarli.com
Foto: Cristina Galliena Bohman, styling Laura Mauceri

 

Tratto da Cose di Casa numero di agosto 2022

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.64 / 5, basato su 14 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!