In 63 mq in stile industrial una soluzione originale per dividere la cucina

Da tradizionale bilocale anni '50 ad appartamento contemporaneo, con arredi su misura e un'intelaiatura industrial per dividere la cucina.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografa Cristina Galliena - Studio White, Laura Mauceri
Pubblicato il 28/03/2022 Aggiornato il 28/03/2022
open space, isola color cemento per dividere la cucina, telaio in metallo, tavolo in legno, sgabello, sedia rossa, sedia nera, lampada a sospensione nera, vassoio

Un bilocale con vista panoramica, al sesto piano di un edificio degli anni ’50 nel quartiere residenziale torinese, vicino al parco del Valentino e al lungofiume Po: l’idea dell’architetto circa la ristrutturazione è stata radicale perché prima d’ora non era mai stato apportato nessun cambiamento. L’intervento, guidato da un progetto che ha privilegiato soluzioni su misura, è stato fortemente caratterizzato da un mix di materiali, spesso accostati in modo inedito. Più elementi estetici nelle finiture che definiscono lo stile industrial degli interni ricordano quelli di un loft: basti guardare il telaio della vetrata a tutt’altezza per dividere la cucina, i pilastri in cemento grezzo o le pareti in vetro tecnico traslucido della zona notte. Gli arredi su disegno sono parte integrante del concept architettonico e hanno spesso la funzione di separare o individuare le diverse aree. Nonostante la superficie dell’appartamento sia contenuta, il living è concepito come un open space, con passaggi fluidi e una buona illuminazione naturale anche se l’esposizione è su un unico lato.

Foto casa ristrutturata 63 mq

  • Nell'open space l'isola centrale che divide la zona pranzo dalla cucina ha la doppia funzione di bancone snack da un lato, piano cottura e lavello incassati nel top dall'altro. Lo sgabello nero è una seduta ergonomica da batterista. Sul tavolo a destra, la brocca e il bicchiere in vetro borosilicato e il vassoio in rame con piano in marmo sono di Paola C. Piantine in vaso e cactus di Maryflor.
  • Nell'open space l'isola centrale che divide la zona pranzo dalla cucina ha la doppia funzione di bancone snack da un lato, piano cottura e lavello incassati nel top dall'altro. Lo sgabello nero è una seduta ergonomica da batterista. Sul tavolo a destra, la brocca e il bicchiere in vetro borosilicato e il vassoio in rame con piano in marmo sono di Paola C. Piantine in vaso e cactus di Maryflor.
  • Nell'open space, intorno al tavolo da pranzo realizzato su disegno, le sedute sono una diversa dall'altra in un'alternanza di modelli, forme e cromie sul filo conduttore del design scandinavo. A capotavola, la sedia grigia con schienale flessibile è la Flexback di Zuiver, in vendita su Maison En Vogue; la poltroncina a scacchi è Corvette di Livitalia, quella grigia con braccioli (verso la finestra) è Kenna di Livitalia in legno naturale; la seduta da regista (all'altro capotavola) è di Valdomo; la sedia blu è Stuhl Modern, un modello vintage. La lampada a sospensione doppia con diffusori in tessuto è Snashot, in vendita su Home24. Sul divano rivestito in tessuto grigio, i cuscini sono di Coin casa e di Elitis.
  • Nel living la libreria a giorno in betulla e la porta sono stati realizzati su disegno dei progettisti da Cavallaro Casa. La fotografia a parete è di Cristina Galliena.
  • Nella zona conversazione il divano con elemento a chaise-longue rivestito in tessuto grigio sartoriale è ravvivato dai cuscini nei toni del verde e del blu di Elitis e Coin Casa. Nell'angolo, la lampada a sospensione è la Parentesi di Flos. In primo piano sul tavolo il bicchiere è di Paola C.
  • In cucina la composizione realizzata su disegno dei progettisti da Cavallaro Casa ha i frontali in betulla e in acciaio; nella fascia alta della parete è stato realizzato un tamponamento in cartongesso con effetto incasso. Il forno installato a colonna è di Bosch. Il pavimento è rivestito con lastre di ferro cerato.
  • Nel blocco cucina su disegno dei progettisti, in compensato marino rivestito in malta, sono incassati il lavello (di Franke, con miscelatore nero di Bellosta) e il piano cottura a gas di Foster. Le lampade a sospensione bianche orientabili sono di Maisons du Monde. Piantine in vaso di Maryflor.
  • Le quinta che fa da sfondo al letto matrimoniale e la parete che delimita la cabina armadio sono in U-Glass (di Pilkington) con un sottile zoccolino in rovere alla base che le solleva visivamente da terra. La lampada a sospensione nel passaggio è la Parentesi di Flos, design Castiglioni e Manzù. A sinistra, la lampada in cartone è la Egg of Columbus di Seletti.
  • Le quinta che fa da sfondo al letto matrimoniale e la parete che delimita la cabina armadio sono in U-Glass (di Pilkington) con un sottile zoccolino in rovere alla base che le solleva visivamente da terra. La lampada in cartone è la Egg of Columbus di Seletti.
  • Nel bagno sul piano sospeso in legno di betulla, il lavabo dalla forma allungata è di Ceramica Globo, come i sanitari; la rubinetteria nera a parete è di Bellosta. Il rivestimento in piastrelle nere di gres è di Ceramica Vogue. La lampada a sospensione a sviluppo orizzontale è di Disano. Il pavimento è rivestito in listoni di rovere naturale spazzolato di Mondo Parquet. Il piatto e le pareti del box doccia sono rivestiti con resina in verde Ral 6010. La boiserie in betulla che riveste la controparete è stata realizzata da Cavallaro Casa.
  • Nel bagno la passatoia in sfumature di grigio è di Fazzini, come la spugna bianca a nido d'ape e quella azzurra appoggiate sul top. Il piano sospeso in legno di betulla è stato realizzato da Cavallaro Casa; il lavabo è di Ceramica Globo, il miscelatore di Bellosta. Piastrelle nere di Ceramica Vogue.

Progetto casa in stile industrial

Il bilocale ha una metratura piuttosto contenuta, di poco superiore a 60 mq: il nuovo layout ha permesso di sfruttarla al centimetro organizzandolo in modo da non lasciare spazi di disimpegno inutilizzati tra la zona giorno e la camera matrimoniale, alla quale si accede direttamente dal living. L’ingresso si apre su un open space che concentra più funzioni, anche se non mancano scansioni interne e punti di riferimento: un pilastro individua l’area del soggiorno; un altro definisce quella della cucina, separata da un’isola vetrata. In proporzione alle dimensioni del bilocale, l’unico ambiente di servizio è piuttosto grande e si presta quindi a ospitare anche la lavanderia, raggiungibile dall’angolo cottura. Nel dare ritmo agli interni e nell’individuare spazi e funzioni, i materiali e i colori delle finiture, nella loro alternanza giocano un ruolo che assume anche una valenza architettonica; lo stesso vale per i ribassamenti a soffitto, il vetro impiegato per i tramezzi della zona notte e il legno chiaro di betulla della parete attrezzata in soggiorno e la boiserie del bagno.

planimetria del bilocale di 63 mq con l'isola vetrata

1 Ingresso 2 Guardaroba 3 Antibagno/lavanderia 4 Bagno 5 Soggiorno 6 Zona pranzo 7 Pilastro 8 Cucina 9 Balcone 10 Camera matrimoniale 11 Cabina armadio

  • All’entrata della camera matrimoniale un breve “corridoio” delimitato da due pareti vetrate disimpegna la stanza dalla cabina armadio. Quest’ultima sfrutta la forma a elle dovuta all’irregolarità della pianta.
  • Nell’angolo a destra dell’ingresso il volume del piccolo guardaroba-ripostiglio a pianta quadrata scandisce il passaggio tra il bagno e la cucina. A sinistra si apre l’ambiente giorno con living e zona pranzo, sistemata in corrispondenza dell’apertura centrale. La cucina affaccia invece su un piccolo balcone.
  • Il bagno di forma lunga e stretta, con superficie di circa 7,5 mq, è stato facilmente suddiviso in tre zona distinte: l’antibagno con lavanderia e lavabo; lo spazio dei sanitari, separato da una porta a libro; e la doccia walk-in, rialzata di circa 5 cm rispetto alla quota del pavimento: occupa il lato corto con la finestra, dove il locale si allarga leggermente.
open space, isola color cemento per dividere la cucina, telaio in metallo, tavolo in legno, sgabello, sedia rossa, sedia nera, lampada a sospensione nera, vassoio

Nell’open space l’isola centrale che divide la zona pranzo dalla cucina ha la doppia funzione di bancone snack da un lato, piano cottura e lavello incassati nel top dall’altro. Lo sgabello nero è una seduta ergonomica da batterista. Sul tavolo a destra, la brocca e il bicchiere in vetro borosilicato e il vassoio in rame con piano in marmo sono di Paola C. Piantine in vaso e cactus di Maryflor.

soggiorno, telaio in metallo per dividere la cucina, parquet a spina di pesce, finestra a nastro, tavolo da pranzo, sedie, porta rasomuro, libreria su disegno

 

Finitura grezza anche per arredare la zona pranzo

Il tavolo, con piano in legno sagomato e base in plance di castagno della Valle Stura, è stato realizzato da un artigiano ispirandosi a un modello di Jean Prouvé – la table Favigny – che ora è fuori produzione. La finitura grezza del top trova rispondenza in altri elementi d’arredo presenti nella casa, a cominciare dalla composizione a parete dell’adiacente cucina.

open space, divano rivestito in tessuto grigio, cuscini tinta unita, parquet a spina di pesce, zona pranzo, tavolo rettangolare, finestra, sedie di design, lampada  a sospensione doppia, cucina, serramento in metallo

Nell’open space, intorno al tavolo da pranzo realizzato su disegno, le sedute sono una diversa dall’altra in un’alternanza di modelli, forme e cromie sul filo conduttore del design scandinavo. A capotavola, la sedia grigia con schienale flessibile è la Flexback di Zuiver, in vendita su Maison En Vogue; la poltroncina a scacchi è Corvette di Livitalia, quella grigia con braccioli (verso la finestra) è Kenna di Livitalia in legno naturale; la seduta da regista (all’altro capotavola) è di Valdomo; la sedia blu è Stuhl Modern, un modello vintage. La lampada a sospensione doppia con diffusori in tessuto è Snashot, in vendita su Home24. Sul divano rivestito in tessuto grigio, i cuscini sono di Coin casa e di Elitis.

Come dividere la cucina dal soggiorno? Con isola effetto cemento e profili in metallo 

Nell’ambiente aperto, tra cucina e zona pranzo la scansione del volume è data dal blocco centrale dell’isola e, in verticale, dall’intelaiatura in ferro composta da riquadri di diverse dimensioni (senza vetri) che raggiungono il soffitto per dividere la cucina. La particolarità di questa soluzione – di gusto prevalentemente factory – è quella di creare una separazione soltanto ideale, perché gli spazi adiacenti rimangono tra loro permeabili. La finitura grigio opaco dell’isola si avvicina a quella dei pilastri in cemento riportati al grezzo.

cucina, composizione in linea con finitura legno, forno a colonna, lampade a sospensione su binario, pavimento in gres, isola trapezoidale in finitura cemento, sistema divisorio a riquadri, ribassamento, portafinestra

In cucina la composizione realizzata su disegno dei progettisti da Cavallaro Casa ha i frontali in betulla e in acciaio; nella fascia alta della parete è stato realizzato un tamponamento in cartongesso con effetto incasso. Il forno installato a colonna è di Bosch. Il pavimento è rivestito con lastre di ferro cerato.

 

Come creare un collegamento fra due pilastri non in asse rispetto alle pareti?

Prendendo come punto di riferimento uno dei due pilastri portanti presenti nell’open space, è stato realizzato il sistema di separazione tra soggiorno e zona cottura. Alla base c’è un elemento a isola in compensato marino rivestito con malta grigia effetto cemento; le superfici sono protette e impermeabilizzate da una resina trasparente. Parzialmente appoggiata sul top dell’isola, si sviluppa in verticale una struttura  costituita da un telaio a tutt’altezza in ferro cerato, senza vetri, progettata per divedere la cucina.

prospetto e sezioni dell'isola e del sistema per dividere la cucina

portafinestra, isola per dividere la cucina, piano cottura a gas, scomparti aperti nella zona inferiore, pilastro, divisorio in ferro a riquadri, sospensioni in stile industrial, lavello, rubinetto nero, sottolavello, finestre del living

Nel blocco cucina su disegno dei progettisti, in compensato marino rivestito in malta, sono incassati il lavello (di Franke, con miscelatore nero di Bellosta) e il piano cottura a gas di Foster. Le lampade a sospensione bianche orientabili sono di Maisons du Monde. Piantine in vaso di Maryflor.

Arredi di gusto scandinavo 

Nel progetto d’interior, i mobili realizzati su disegno, gli arredi e i complementi di produzione si ispirano allo stile nordico nei materiali e nel design, acceso da accenti cromatici che lo rendono esteticamente coerente e contemporaneo.

soggiorno, zona conversazione, mobile con scomparti su disegno, divano rivestito in tessuto grigio, cuscini, stampe incorniciate, sgabello, tavolo, sedia arancione, sedia con schienale a maglia, pilastro, lampada a sospensione di design

Nella zona conversazione il divano con elemento a chaise-longue rivestito in tessuto grigio sartoriale è ravvivato dai cuscini nei toni del verde e del blu di Elitis e Coin Casa. Nell’angolo, la lampada a sospensione è la Parentesi di Flos. In primo piano sul tavolo il bicchiere è di Paola C.

Soggiorno con parete attrezzata che integra la porta

Nel mini open space il sistema su disegno, che si caratterizza per la scansione al centimetro del suo volume, fa tutt’uno con la porta filo muro della camera: la struttura costituisce l’elemento di separazione ideale tra zona giorno e parte notte. La libreria è progettata in essenza di betulla, calda e luminosa allo stesso tempo, ed è richiamata da altri dettagli dell’ambiente, dallo stipite del serramento allo zoccolino.

soggiorno, mobile in legno con scomparti su misura, porta rasomuro integrata, pavimento in parquet con posa a spina di pesce, tavolo da pranzo, lampada a sospensione nera, fotografia appesa

Nel living la libreria a giorno in betulla e la porta sono stati realizzati su disegno dei progettisti da Cavallaro Casa. La fotografia a parete è di Cristina Galliena.

Progetto libreria con ogni scomparto su misura

La parete-libreria, che integra anche la porta rasomuro della camera incernierata al fianco del mobile, è in legno di betulla, uno dei materiali ricorrenti nel progetto della casa. La struttura è stata realizzata su disegno; la dimensione di ogni scomparto è definita dall’altezza degli elementi che deve contenere, prevedendo lo spazio per estrarli agevolmente. I vani che formano la composizione sono quindi da 31 cm per i dischi in vinile, da 13 cm per i compact disc, da 19 cm per i dvd, da 34 cm per le riviste, da 21 cm per fumetti e libri. La scansione verticale è determinata dall’alternarsi equilibrato di 3 misure; il vuoto centrale più grande è per l’alloggiamento del televisore.

prospetto e sezioni della parete attrezzata su misura

Nella camera matrimoniale, alle spalle del letto è stato ricavato un corridoio che fa da filtro rispetto alla cabina armadio. Il passaggio è delimitato ai due lati da una quinta e da una parete a tutt’altezza in vetro traslucido con una colorazione verde chiaro

camera matrimoniale, letto, passaggio tra due pareti in vetro traslucido, cabina armadio, lampada a sospensione di design, stampe incorniciate

Le quinta che fa da sfondo al letto matrimoniale e la parete che delimita la cabina armadio sono in U-Glass (di Pilkington) con un sottile zoccolino in rovere alla base che le solleva visivamente da terra. La lampada a sospensione nel passaggio è la Parentesi di Flos, design Castiglioni e Manzù. A sinistra, la lampada in cartone è la Egg of Columbus di Seletti.

camera matrimoniale, letto, copriletto verde, cucino giallo, parete vetrata a fasce verticali, passaggio verso la cabina armadio, lampada a sospensione in cartone sagomato

Nella camera matrimoniale il coordinato tessile del letto è di Fazzini, il cuscino giallo di Elitis. La lampada a sospensione è la Egg of Columbus di Seletti.

Bagno diviso per zone e funzioni

L’ambiente di servizio della casa è uno soltanto, organizzato in modo da integrare più funzioni. La larghezza di oltre 150 cm del locale ha permesso di attrezzare solo una delle pareti lunghe, lasciando spazio per il passaggio. Una porzione del soffitto è ribassata da pannelli in lamiera microforata, un’altra parte con il cartongesso. Un puzzle di materiali e colori definisce cambi di profondità e di quota: vengono così di conseguenza individuate le diverse funzioni. La zona della doccia in muratura, rialzata di qualche centimetro da terra, è rifinita e impermeabilizzata con resina verde. Il piano del lavabo e la boiserie sono in betulla; mentre la diversa profondità della zona lavabo è sottolineata da piastrelle nere. Alle spalle dei sanitari è stata realizzata una controparete in muratura rivestita da una boiserie in betulla: con spessore totale di circa 12 cm, la struttura consente l’alloggiamento degli impianti tecnici e della cassetta del wc. A metà altezza, la profondità è stata sfruttata per ricavare una nicchia con piano d’appoggio.

bagno, piano in legno sospeso, lavabo rettangolare da appoggio, parete in piastrelle nere, specchio, sanitari, controparete in legno, nicchia, parquet a doghe in legno, zona doccia con rivestimenti in verde, finestra, lampada a sospensione, tappetino

Nel bagno sul piano sospeso in legno di betulla, il lavabo dalla forma allungata è di Ceramica Globo, come i sanitari; la rubinetteria nera a parete è di Bellosta. Il rivestimento in piastrelle nere di gres è di Ceramica Vogue. La lampada a sospensione a sviluppo orizzontale è di Disano. Il pavimento è rivestito in listoni di rovere naturale spazzolato di Mondo Parquet. Il piatto e le pareti del box doccia sono rivestiti con resina in verde Ral 6010. La boiserie in betulla che riveste la controparete è stata realizzata da Cavallaro Casa.

bagno, parete rivestita in piastrelle bianche, applique industrial, pavimento a doghe in legno, cesto per la biancheria, colonna lavanderia, piano in legno sospeso, lavabo da appoggio allungato, specchio, rivestimento in piastrelle nere

Nel bagno la passatoia in sfumature di grigio è di Fazzini, come la spugna bianca a nido d’ape e quella azzurra appoggiate sul top. Il piano sospeso in legno di betulla è stato realizzato da Cavallaro Casa; il lavabo è di Ceramica Globo, il miscelatore di Bellosta. Piastrelle nere di Ceramica Vogue.

La lavatrice nell’armadio

La zona lavanderia, all’interno del bagno, è risolta in modo discreto. Tutto è racchiuso nel volume a colonna in laccato bianco opaco che occupa l’angolo di fronte alla porta d’entrata e sale oltre l’altezza del controsoffitto, attraversandolo in verticale. All’interno dello scomparto sono nascosti la lavatrice a oblò con cestello maxi e ripiani di servizio. Sul lato corto del locale, lungo la porzione di parete libera, rimane spazio per il portasciugamani e il cesto della biancheria, en pendant con le finiture in essenza dell’ambiente.

bagno, colonna lavanderia aperta, lavatrice a oblò, cesto per la biancheria, asciugamano appeso, piano sospeso in legno

 

Indirizzi dei fornitori

• Bellosta, www.bellostarubinetterie.com • Bosch, www.bosch-home.com/it • Cavallaro Casa, www.cavallarocasa.com, Tel. 011/3473715 • Ceramica Globo, www.ceramicaglobo.com, Tel. 0761/516568 • Ceramica Vogue, www.ceramicavogue.it, Tel. 015/6721 • Coin casa, www.coincasa.it, Tel. 041/2398000 • Disano, www.disano.it, Tel. 02/824771 • Elitis, www.elitis.fr, Tel. 02/4229 6677 • Fazzini, www.fazzinihome.com, • Flos, flos.com, Tel. 030/24381 • Foster, www.fosterspa.com/it, Tel 0522/687425 • Franke, www.franke.com, Tel. 800/359359 • Home24, www.home24.it • Livitalia, www.livitalia.it • Maisons du Monde, www.maisonsdumonde.com, Tel. 800/870799 • Maison en Vogue, www.maisonenvogue.it • Maryflor, www.maryflor.com, Tel. 02/466556 • Mondo Parquet, www.mondoparquet.info, Tel. 081/5177199 • Paola C., www.paolac.com, Tel. 02/862409 • Pilkington, www.pilkington.com, Tel. 041/5334911 • Seletti, www.seletti.it, Tel. 0375/88561 • Valdomo, www.valsecchispa.it/valdomo

Progetto: Balance Architettura (Alberto Lessan, Jacopo L. Bracco), Torino, Tel. 011/0864864 – www.blaarchitettura.it
Foto: Cristina Galliena Bohman
Styling: Laura Mauceri

Tratto da Cose di Casa numero di maggio 2021

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.88 / 5, basato su 8 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!